Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


Lapedona: impianto sportivo Comunale intitolato ad Andrea Attorresi

Sabato 20 ottobre il primo incontro ufficiale di Terza Categoria campo che da ieri ha un nuovo nome

LAPEDONA. Sabato 20 ottobre alle ore 15.30 la gara di Terza Categoria Asd Lapedonese-Save The Youths M. Pacini si giocherà al campo “Andrea Attorresi” di Lapedona. A poco più di anno dalla sua scomparsa, infatti, da ieri l’impianto di via Acquarello porta il nome di questo ragazzo solare, capace di farsi voler bene da chiunque. Ad accogliere la tanta gente intervenuta alla cerimonia ufficiale ci ha pensato il sindaco Giuseppe Taffetani. Il primo cittadino ha anzitutto sottolineato l’importanza della giornata per l’intera comunità, poi ha ricordato Andrea. “Ha calcato questo terreno fin da bambino pur non essendo mai stato tesserato per la società locale. Veniva qui per sostenere i suoi amici, era il collante del gruppo. Purtroppo siamo solo parzialmente artefici del nostro destino, lo abbiamo perso fisicamente ma lui sta ancora qui con noi. Ce lo ricorda l’associazione benefica Atto Vive e da oggi pure il nostro campo sportivo”.

Il Prefetto Maria Luisa D’Alessandro non ha potuto essere presente ma tramite l’Amministrazione Comunale ha mandato i propri saluti. Al pomeriggio, oltre ai rappresentanti dei Comuni limitrofi, sono intervenuti i vertici dello sport provinciale e regionale. “Tutte queste persone – ha fatto notare Fabio Luna, presidente del Coni Marche – mi dicono che ad Andrea volevate bene e che era un simbolo per il paese”. Dopo aver espresso la sua vicinanza alla famiglia, il numero uno dello sport regionale ha continuato: “Faccio i complimenti all’amministrazione, perché anziché lasciarsi condizionare dagli sponsor ha scelto di dare il nome di una bella persona alla struttura. Lo sport deve essere questo, testimonianza di valori”. Non è voluto mancare nemmeno Paolo Cellini, presidente Figc Marche. “È impossibile usare parole adeguate per quanto accaduto. Storie così dolorose trovano però conforto in iniziative come questa. Andrea è in mezzo a noi e sarà felice di poter vedere tanto affetto. Intitolargli il campo è il modo migliore per sentirlo ancora vivo”. Giuseppe Malaspina, presidente della Delegazione Provinciale della Figc ha citato “le discese ardite e le risalite” della canzone “Io vorrei…non vorrei…ma se vuoi” di Lucio Battisti. “Il calcio esprime valori come l’amicizia, il rispetto e la solidarietà che ci preparano alla vita, ci preparano a reagire ai momenti negativi. Chiamare il campo Andrea Attorresi rende orgoglioso il mondo calcistico e l’augurio è che le gare dell’Asd Lapedonese veicolino il messaggio di lealtà”. Prima della scoperta della targa, materialmente compiuta dalla famiglia e dal sindaco, c’è stata la benedizione di don Devis Ciucani. Parroco che ha benedetto anche la foto di Andrea, posta vicino al cancello d’ingresso, che è stata commissionata dall’ex sindaco Mauro Pieroni al famoso architetto Enzo Eusebi. Per ultima ha parlato Alessia Attorresi, sorella di Andrea e presidente dell’associazione Atto Vive. Oltre ad esprimere riconoscenza per coloro che si sono impegnati perché questa idea si concretizzasse così rapidamente ed ad invitare i presenti alla merenda offerta dalla sua famiglia, ha lanciato un commovente messaggio a suo fratello. “Grazie perché stai sempre con noi e ci dai la forza di andare avanti. Ora proteggi anche i tuoi amici che giocheranno sul campo che porta il tuo nome. Atto vive”. 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





Monte e Torre olè e Antonio Galdo fa 160!

Prima vittoria stagionale per il Monte e Torre (1-3 a Matelica contro il Fabiani) e Antonio Galdo (foto) fa 160! L'attaccante salernitano residente a Montegiorgio, classe 1980, ex Montottone, Ripatransone, Centoprandonese e Grottese e con esperienze in Eccellenza e Serie D con Monturanese, Città di Castello e Pergolese (tanto per citare alcune ...leggi
22/10/2018



"Cesena di altre categorie, ma occhio al Matelica!" Parola di Vagnoni

In attesa della chiamata giusta, l'ex tecnico del Castelfidardo Roberto Vagnoni (foto) fa un punto su quest'inizio del campionato del girone F di Serie D. Ad iniziare da chi può essere la favorita. "Il Cesena farà un campionato a parte, ha tifosi e campo di tutt'altre categorie ma deve ancora calarsi nella mentalit...leggi
19/10/2018

MERCATO. Colpo del San Marco: in porta arriva Riccardo Marani!

SERVIGLIANO. Grosso arrivo per la retroguardia del San Marco Servigliano Lorese. La società ha infatti ufficializzato l'arrivo dell'estremo difensore classe 1995 Riccardo Marani (foto). Tra i migliori portieri della scorsa stagione in Serie D con il Monticelli, il nuovo giocatore della San Marco vanta anche diverse presenze tra i pro...leggi
18/10/2018

Mercoledi con gare di campionato e Coppa Italia. I RISULTATI

Recuperata oggi la gara della 2^ giornata tra Cossinea e USG Grottazzolina (Seconda categoria – girone G), non disputata perchè l'arbitro ebbe un leggero malore e sospese l'incontro sul risultato di 1-1. Nel pomeriggio di oggi i padroni di casa hanno vinto con il risultato di 3-2, i marcatori per la Cossinea sono stati Pizi, Matr...leggi
17/10/2018

1^ CATEGORIA: ricorso accolto, decisa la vittoria a tavolino!

Comunicato n. 47 C.R. Marche A scioglimento della riserva di cui al C.U. n. 42 del 10.10.2018 esaminato il reclamo ritualmente proposto dalla società Villa Sant Antonio, con il quale la stessa chiede la punizione sportiva della perdita della gara in danno della Società Rapagnano per aver la stessa, a dire della reclamante,...leggi
17/10/2018






Silenzi: "Rapagnano ha approcciato bene, ma siamo solo all'inizio!"

RAPAGNANO. Comincia ad entrare nel vivo anche il girone D della Prima categoria, nel quale alle spalle della capolista Real Virtus Pagliare, si segnalano le prestazioni della matricola Rapagnano. La squadra di mister Andrea Silenzi (foto), nonostante un calendario proibitivo nelle prime giornate: riposo nella prima gara e quindi d...leggi
12/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,39956 secondi