Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Simone Salvucci saluta: "Voglio chiudere alla grande nella mia città!"

L'esperto portiere al passo d'addio ripercorre la sua lunga carriera

Simone Salvucci (foto), classe 1972, portiere del Montecassiano calcio, squadra militante nel campionato di Seconda categoria girone F, a fine stagione dirà basta con il calcio giocato. Insieme a lui abbiamo ripercorso le tappe salienti della sua lunga carriera.
Dopo tanti anni hai deciso di dire stop, appendendo “i guanti al chiodo". Com’è maturata tale scelta?
"La scelta è maturata purtroppo a causa dell'età (44 anni), anche se mi sento ancora molto bene fisicamente, ma mentalmente non riesco più a supportare tante situazioni, poi sicuramente il lavoro mi toglie molto del mio tempo e di conseguenza non riesco più a fare come vorrei quello che di più mi piace, ossia giocare a calcio".

Quali sono stati i momenti più belli del tuo lungo cammino?
"I più grandi ricordi quando ero giovane e sono stato in piazze importanti come Macerata, Ascoli e Ancona. A livello personale ricordo le tante critiche soprattutto per il mio carattere, qualche errore, ma ricordo anche tante soddisfazioni ed elogi da parte di molte tifosi e allenatori".

Quali squadre ricordi con particolare affetto?
"Ce ne sono alcune, a livello giovanile, che non dimenticherò mai: il Macerata Calcio, con cui ho vinto per due anni le finali nazionali (cat. Allievi), ma porto nel cuore l'Appignanese, il Chiesanuova, Massa Fermana (dove ho vinto la Coppa Marche) e tante altre dove ho vinto diversi campionati. Un pensiero particolare va allo Skorpion Potentia dove abbiamo gioito e stravinto un campionato fantastico, ma allo stesso modo abbiamo pianto per la prematura scomparsa di un nostro amico e compagno Francesco Angeloni. Quella squadra è diventata una famiglia, sempre nel mio cuore".

La rocambolesca vittoria con il Caldarola, forse uno dei momenti che difficilmente cancellerai dalla mente?
"La vittoria con Caldarola è stata la più inaspettata, ma anche una delle più belle. Un anno indimenticabile, perché tutto è andato come doveva andare, anche nei momenti più difficili (eravamo veramente una squadra molto unita). La porterò per sempre tra i ricordi più belli".

Da portiere, quali sono stati nel tuo ruolo i giocatori più forti contro cui hai giocato? E i migliori con cui hai condiviso la tua esperienza?
"L'avversario più forte che ho incontrato è stato sicuramente Diego Ruspantini, all'epoca lui era alla Vis Civitanova, io a Massa Fermana. Con quelli con cui ho giocato, diciamo che ho avuto un buon rapporto con tutti, ma ricordo con grandissimo affetto Giacomo Frascarelli con me al Caldarola. Mi sentivo un po’ un secondo padre, insieme al mister Francesco Mora e a Matteo Dari lo abbiamo fatto crescere molto".

Dopo diversi anni sei tornato a giocare nella tua città, come ti sei trovato?
"Dopo 25 anni sono ritornato a giocare nel paese dove vivo, all’inizio con delle difficoltà personali, dovute principalmente da una realtà diversa dal mio modo di vedere il calcio, soprattutto a livello mentale. Io voglio sempre vincere, invece avevo trovato un ambiente quasi rassegnato, poi durante la stagione alcune cose sono cambiate ed è arrivata la “ciliegina sulla torta”con una salvezza pazzesca. Un gruppo di amici e compagni favolosi, i quali mi hanno dato la forza di continuare con un'ultima stagione da protagonista, come ho sempre voluto fare, nel calcio e nella vita, sempre con umiltà".

Hai deciso quindi di lasciare, c'è un velo di tristezza nel tuo cuore?
"Sicuramente si, la tristezza c’è sempre quando lasci una cosa a cui hai dedicato una parte importante della tua vita, ma purtroppo con il tempo non puoi lottare".

A conclusione di questa piacevolissima chiacchierata, i doverosi ringraziamenti a chi vanno?
"Il mio primo ringraziamento va al mister che mi ha scoperto: Giancarlo Camilletti (un grande), voglio citare un grande mister come Francesco Mora e due ottimi allenatori come Daniele Cotica e Giuliano Mogetta. Non dimenticherò mai i numerosi allenatori dei portieri che ho avuto, per fare alcuni nomi: Giuseppe Arriva, Sandro Solferini, Davide Carletta, Pierluigi Moriconi. E infine e non per ultimo, il mio grandissimo amico Angelo Francioni. Un ringraziamento speciale, al di fuori del calcio, va alla mia grande famiglia ed alla più bella e più grande delle emozioni della mia vita...mia figlia Eleonora!".

(Diego Cartechini)

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/01/2017


 

Altri articoli dalla provincia...



Bonvecchi: "Chiesanuova penalizzato...e sempre contro Montefano!"

CHIESANUOVA. Dopo la semifinale playoff del girone B del campionato di Promozione, abbiamo voluto sentire il presidente del Chiesanuova Calcio, Luciano Bonvecchi (foto). All’indomani del decisivo derby con il Montefano, raccogliamo delle riflessioni che a tratti sono anche uno sfogo per lo sfortunato epilogo dell’incontro. “Domenica scorsa abbiamo term...leggi
23/05/2017


E' la stella del Tolentino Juniores: Nicolò Rozzi in Nazionale U17!

TOLENTINO. Il giovane centrocampista cremisi Nicolò Rozzi (anno di nascita 2000) è stato convocato con la Rappresentativa Nazionale Under 17 per il raduno a Pomezia dal 15 al 17 maggio 2017. Nonostante la giovanissima età, nella stagione appena conclusa Rozzi ha disputato ben 16 gare (3 di Coppa Italia) con la prima squadra che milita nel campionato di Ecce...leggi
16/05/2017

Ermanno Carassai spara a zero sul Tolentino!

Il suo nome sta già circolando per un paio di panchine di Promozione, lui non si sbottona ma intanto mister Ermanno Carassai (foto) critica la dirigenza del Tolentino per la stagione di Eccellenza appena terminata. “I cremisi sono stati una grande delusione - tuona - ero sicuro che avrebbero centrato i playoff, come terza, invece sbag...leggi
16/05/2017

Riscatto del calcio cingolano: SAN FRANCESCO promossa in Seconda!

CINGOLI. La San Francesco Cingoli vince 5-0 contro l’Urbanitas Apiro e raggiunge la promozione in Seconda categoria con una partita d'anticipo (vedi la classifica del girone E di Terza categoria). I ragazzi di Paolo Massaccesi hanno coronato una stagione da ricordare co...leggi
15/05/2017

JUNIORES: FASE NAZIONALE. Il Tolentino cala il poker sul Sesto Campano

Da Tolentino Diego Cartechini TOLENTINO. Prima partita dei sedicesimi di finale della fase nazionale categoria Juniores.A Tolentino sotto un caldo tropicale si affrontano la squadra di casa e i molisani del Sesto Campano.Fin dalle prime battute si capisce che la squadra cremisi è di un altro pianeta ma il risultato si...leggi
13/05/2017

CIVITANOVESE, c'è un imprenditore disposto a gestire la società!

CIVITANOVA MARCHE. La retrocessione in Eccellenza è il male minore, l'importante è evitare il fallimento o la radiazione. La Civitanovese vuole ripartire nonostante il presidente Giuseppe Cerolini abbia qualche problema personale. Contatti con imprenditori locali disposti a dare una mano o rilevare il titolo parrebbero esserci, ma al momento la proposta più...leggi
12/05/2017

Clamoroso alla Lorese. Il presidente Giancarlo Arriva lascia!

LORO PICENO. Con il triplice fischio nella gara di sabato scorso, chiusa in parità con il Trodica, oltre alla stagione della Lorese si chiude anche l'esperienza alla guida della società del presidente Giancarlo Arriva (foto). Il massimo dirigente biancazzurro dopo alcuni anni nei quali ha raccolto importanti successi, portando anche la sua squadr...leggi
10/05/2017

L'Urbis Salvia ritrova la Prima categoria a distanza di 7 anni!

URBISAGLIA. "Mister Pagnanini ha acceso la scintilla dell'Urbis Salvia". Questo ci disse il presidente Maurizio Piccinini a metà marzo. Meno di due mesi dopo quella scintilla accende la fiamma della Prima categoria. Sì perchè con la promozione sul campo il calcio a Urbisaglia, dopo 7 anni, torna ad essere quello di Prima categoria. L'arrivo in pa...leggi
07/05/2017

Più forte del terremoto: CAMERINO in Promozione!

Il terremoto, la disperazione, le lacrime perchè tutto sembra perduto. Ma ci pensa lo sport a risollevare lo spirito di una città ferita ma che vuole reagire. E nella vittoria del campionato di Prima categoria C del Camerino c'è tutto questo: passione, coraggio, determinazione, riscatto. Il Camerino vince a Muccia 2-0 (gol...leggi
06/05/2017

Baiocco, Canesin, Di Modica, Marinelli: 68 in 4. E non è finita...

Il campionato di Prima categoria girone C si conclude domani (sabato 6 Maggio) con le partite della 30^ giornata. Per l’occasione alla vigilia dell’ultima di campionato cerchiamo di conoscere i protagonisti di una stagione di indubbio interesse quelli che in poche parole a suon di gol hanno acceso l’interesse intorno ad campionato cresciuto proprio grazie alle...leggi
04/05/2017

La madre di tutte le partite si gioca a Muccia! La carica di Formaggi

La madre di tutte le partite si gioca a Muccia sabato prossimo. Il girone C di Prima categoria sta per vivere il suo clou con il derby Muccia - Camerino che vale il salto diretto in Promozione. Nell'ultimo turno il Camerino ha battuto 2-1 la Cluentina e resta al primo posto con 53 punti, la Montuluponese ha superato 5-3 il Fra...leggi
02/05/2017

"La Sangiustese ha giocato alla morte. Onore a Cudini, andrà nei Pro"

TOLENTINO. A distanza di giorni l'ambiente cremisi non riesce ancora a smaltire la delusione per il mancato aggancio dei playoff da parte del Tolentino dopo la sconfitta interna con la Sangiustese (1-2). Il presidente Fabio Mazzocchetti, a cronachemaceratesi.it, aveva detto: "Eravamo agli spareggi a cinque minuti dalla fine, poi è avvenuto un evento...leggi
26/04/2017

Sangiustese: uno sguardo al futuro tra società, strutture e ...

MONTE SAN GIUSTO. Ultima uscita in Eccellenza per la Sangiustese che poi inizierà la pianificazione della nuova avventura in Serie D. Stanno iniziando le prime valutazioni in vista della prossima stagione anche se nessuna decisione, per puntualizzare quanto uscito sulle colonne di alcuni quotidiani, è stata presa: “E’ chiaro che stiamo facendo dell...leggi
21/04/2017

PORTE STREGATE: falliti 3 rigori in una partita!

CASETTE VERDINI. Evento più unico che raro ieri nel campionato di Prima categoria girone C. Nella gara tra Casette Verdini ed Elpidiense Cascinare sono stati assegnati ben 3 calci di rigore, ma il fatto incredibile è che nessuno di essi è terminato nel sacco. Al 30' del primo tempo lo specialista Giuseppe Di Gioia calciava...leggi
19/04/2017

PROMOZIONE, TRIONFO CHIESANUOVA: 50 candeline e... Coppa!

MACERATA. Cinquantenario con la Coppa Italia per il Chiesanuova, che festeggia il suo compleanno con una vittoria di prestigio al termine di una gara dominata per larghi tratti: 3-1 sulla Vigor Castelfidardo e bacheca che si arricchisce dell'ambito trofeo.Dopo una fase iniziale di studio, la partita si accende al 10' con un tiro di Coppari dal limite ch...leggi
13/04/2017

COPPA ITALIA PROMOZIONE. Vigor Castelfidardo-Chiesanuova: a voi due!

Si avvicina la finale della Coppa Italia di Promozione che giovedi sera (13 aprile) allo Stadio dei Pini di Macerata, proclamerà il vincitore dell'edizione 2017, di fronte la Vigor Castelfidardo (Girone A) e il Chiesanuova (Girone B). Due compagini che arrivano alla finale con la voglia di far bene, ma con situazioni relative ai rispett...leggi
12/04/2017

De Reggi e il trionfo della Sangiustese: "La svolta con la Biagio"

MONTE SAN GIUSTO. Chiamatelo pure chioccia del gruppo anche se fisico e spirito sono quelli di un ragazzino. Si è ritagliato spazio anche quest’anno in Eccellenza, vincendo il secondo campionato consecutivo con la Sangiustese. Ed è anche pronto a festeggiare giovedì sera per la sua ex squadra, la Fermana. Parliamo di ...leggi
12/04/2017

Dichiara: "Se il Trodica andrà ai playoff potrà sorprendere tutti"

TRODICA DI MORROVALLE. Niente lunga e scomoda sosta, Trodica e Aurora Treia tornano in campo regolarmente questo weekend. Questa volta però al “San Francesco” si recuperano le vecchie usanze e si gioca non il sabato, bensì domenica. Va in scena una sfida che promette divertimento tra i ragazzi di Giandomenico quinti nel girone B d...leggi
07/04/2017

"Grazie Macerata ma resto a Matelica: lavoriamo già per la D futura"

MATELICA. Ringrazia l’interesse della Maceratese ma resta a Matelica. E’ la sintesi del pensiero di Mauro Canil (foto), espresso nella giornata di ieri: “Ringrazio i tifosi matelicesi per l’affetto – sono parole del presidente biancorosso al Corriere Adriatico – e devo dire che mi hanno anche spi...leggi
06/04/2017

IL RITORNO AMARCORD. Fabio Roscioli, sfida da ex alla Futura 96

MONTECOSARO. I corsi e ricorsi storici sono sempre applicabili al mondo del calcio e quello dilettantistico non fa certo eccezione. Ci si rincontra sempre, sul campo come nella vita. Domenica prossima tutto questo tochherà a Fabio Roscioli (foto), tecnico del Montecosaro, che torna da avversario a Capodarco di Fermo...leggi
05/04/2017

Esanatoglia: sì agli errori arbitrali, no alla premeditazione! VIDEO

ESANATOGLIA. "L' A.s.d. Esanatoglia - si legge nel comunicato - dopo l'ennesimo arbitraggio sfavorevole della stagione si vede costretta a sottolineare la vergognosa direzione di gara del Sig. Serpilli della sezione di Ancona che contro il Sarnano ha arbitrato a senso unico. Questa società da sempre ha accettato con serenità gli errori arbi...leggi
03/04/2017

CAPOLAVORO SANGIUSTESE. A Porto d'Ascoli arriva la Serie D!

Un punto bastava e un punto è arrivato: la Sangiustese pareggia a Porto d'Ascoli (0-0) e conquista matematicamente la Serie D con 2 giornate di anticipo. Grande festa in campo e sugli spalti per la formazione calzaturiera che riabbraccia la quarta serie a distanza di 9 anni. In due stagioni, la dirigenza capeggiata da Andrea Tosoni ha compiuto un autent...leggi
01/04/2017

Civitanovese: sono 11 gli addii. Cerolini: "Avanti con la Juniores"

CIVITANOVA MARCHE. La Civitanovese perde i pezzi, ieri 11 giocatori hanno detto addio. Se ne sono andati capitan Battisti, il portiere Ferrieri, Enow, Tortelli, Cichella, Baiata, Calvarese, Vallorani, Maresca, Sindaco e Di Natale. Hanno deciso di restare l'altro portiere Busato, Speranza, Marengo, Mancinelli, Acatullo, Cesca, Rapagnani e Vallesi. All'allenamento di ieri ...leggi
30/03/2017


Doppietta di Francesco Fede: toccata quota 301 reti!

FIUMINATA. Il campionato regionale di Prima categoria ha festeggiato il gol numero 300, anzi 301, di Francesco Fede (foto). Correva il minuto numero 20 della seconda parte della gara tra Fiuminata e Montemilone Pollenza, quando il bomber ha gonfiato la rete della porta difesa da Zallocco ed è scoppiata la festa, come se n...leggi
25/03/2017

Miani: "Io e la Sangiustese: non sembra di essere in Eccellenza..."

MONTE SAN GIUSTO. Il traguardo dei 200 gol in carriera raggiunto proprio alla prima uscita con la Sangiustese e ora la possibilità anche di festeggiare con il bersaglio grosso: sarebbe anche il primo di una lunga carriera nella quale ha raccolto diverse classifiche marcatori ma mai un successo di squadra. Simone Miani (foto) sta vivendo ...leggi
24/03/2017

Ribaltone al Matelica: via Mecomonaco, torna Aldo Clementi!

MATELICA. La S.S.Matelica comunica l’interruzione del rapporto di collaborazione con l’allenatore Antonio Mecomonaco e con il suo staff tecnico formato dal vice Marco Cicchitti e dal preparatore atletico Alberto Virgili. A loro vanno i ringraziamenti della società per quanto fatto fino a oggi e gli auguri delle migliori fortune professionali ...leggi
24/03/2017

FESTA IN ARRIVO? Porto S.Elpidio ad un passo dal traguardo

Potrebbero già arrivare questo week-end i primi verdetti finali con le bottiglie prontissime, anche se nessuno per scaramanzia lo confermerà mai. Il calcio è un mondo di amuleti, piccoli rituali e scaramanzie: giusto così. Ma è chiaro che alcune situazioni sono evidenti. Quella del girone B di Promozione è il Porto Sant’El...leggi
24/03/2017

Civitanovese, in panchina Massimo Scoponi: "Non potevo rifiutare"

CIVITANOVA MARCHE. "Era impossibile dire di no alla squadra della mia città. Tempo per risalire ne abbiamo poco ma il nostro compito al momento è scendere in campo e dare il massimo". Con queste parole, uscite stamane sulle colonne del Corriere Adriatico, si è presentato ieri alla prima seduta di allenamento Massimo Scoponi. Già vice di...leggi
23/03/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,98649 secondi