Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


"La mia verità sul Petritoli". Le parole di mister Francesco Mora

Il tecnico racconta le vicende che hanno portato al suo esonero quando era al secondo posto in classifica

  Scritto da La Redazione il 10/04/2017

Dopo un esonero che alcune settimane fa aveva colto di sorpresa molti addetti ai lavori, riceviamo da Francesco Mora (foto) ex tecnico del Petritoli, una lettera nella quale intende precisare la sua posizione.

Gentile Redazione,
a tutti coloro che in questo ultimo periodo mi hanno chiesto i motivi dell'allontanamento dalla panchina del Petritoli, rispondo pubblicamente attraverso il vostro portale, dopo aver fatto sbollire l'amarezza e la delusione.
Sono da tanti anni che nel calcio dilettantisco, prima come giocatore e negli ultimi 22 anni portando avanti questa mia passione per il lavoro di allenatore. Ho avuto l'opportunità di collaborare con 14 societa' diverse, tra il fermano e il maceratese, tutte serie competenti ed affidabili, nelle quali ho potuto sempre contare su uomini veri oltre che su bravi calciatori. Tutte componenti che mi hanno fatto raggiungere dei traguardi importanti: 6 promozioni, diverse finali play-off, 2 secondi posti quando non esistevano ancora i play-off, un titolo regionale ed uno provinciale, tante belle emozioni ma anche alcune delusioni, purtroppo inevitabili in ogni tipo di situazione. Quest'anno sono arrivato al Petritoli con l'entusiasmo e la voglia di un ragazzo, società con un certo blasone, seppur appena retrocessa e, vista da fuori, con un'etica sportiva. Abbiamo costruito insieme una squadra completamente nuova, visto che molti dei giocatori della passata stagione hanno preferito cercare nuove esperienze altrove. Mi sono proposto e sono stato accettato come un allenatore a completa disposizione della società, per cercare insieme di far ripartire un progetto vincente nel tempo, dimenticando in fretta la dolorosa retrocessione. Tutto procedeva secondo i programmi, abbiamo raggiunto in poco tempo risultati importanti, l'unico lato negativo veniva dal fatto che agli allenamenti c'erano sempre pochi giocatori. Nelle mie esperienze in altre società non mi era mai capitato di lavorare, nel corso della settimana, solo con una parte del gruppo ed ho sempre esposto il mio punto di vista ai dirigenti, invitandoli più volte volte a prendere dei provvedimenti. Abbiamo concluso il girone d'andata con numeri impressionanti: primi in classifica, miglior attacco, miglior difesa, miglior differenza reti, nonostante continuasse a permanere una certa latitanza negli allenamenti. Dopo la sosta, all'inizio del girone di ritorno, la situazione comportamentale tendeva a peggiorare, alcuni giocatori si concedevano addirittura il lusso di arrivare 30 minuti prima dell'inizio della gara. A quel punto, per cercare di dare un segnale forte a tutto l'ambiente, informavo la società della mia intenzione di mettere in panchina i giocatori che non si comportavano in maniera seria e professionale. La dirigenza, come sempre, manifestava il suo pieno sostegno, mentre i giocatori da me indicati per la panchina non accettavano la decisione e abbandonavano la squadra. Il lunedì successivo non potevo credere alle mie orecchie quando mi è stato comunicato l'esonero, in classifica eravamo secondi con 47 punti in 21 gare. Il peggio però è arrivato il sabato seguente quando uno dei giocatori che non aveva accettato la panchina, è stato premiato dalla società con la fascia di capitano. Premesso che i dirigenti hanno tutto il diritto di muoversi come meglio credono e nel calcio se ne sono viste di tutti i colori, non mi scandalizzo certo per il mio esonero, per chi fa questo mestiere fa parte del gioco. Però se parliamo di etica sportiva mi sorge qualche dubbio, sul rispetto verso le persone e sul comportamento di una società che premia chi certamente non sta dando un bell'esempio. Aldilà di tutto mi auguro che la squadra possa approdare in Prima categoria anche senza di me, almeno quei 47 punti sarebbero serviti a qualcosa di importante. Per la cronaca, ad oggi, il Petritoli è sempre al 2° posto della classifica, ma con un distacco che è aumentato di due punti dalla capolista Piane MG”.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



IL RITORNO. Fabio Roscioli al Montegiorgio (10 anni dopo)

MONTEGIORGIO. Dieci anni dopo torna a Montegiorgio un'autentica bandiera come Fabio Roscioli (foto). Sarà infatti lui, civitanovese classe 1977, a guidare la Juniores Nazionale in via di allestimento. Sei anni in maglia rossoblù a tenere le redini del centrocampo ma anche con la fascia da capitano a...leggi
18/06/2018

IL PERSONAGGIO. Zaini fa le carte alla D: "Sarà ancora più difficile"

GROTTAMMARE. Una seconda parte di stagione passata ad osservare da attento addetto ai lavori, dopo l’interruzione del rapporto con il Tolentino, con l’occhio verso i talenti più interessanti. Parliamo di Luigi Zaini, tecnico di lunghissima esperienza con un curriculum di assoluto valore, prontissimo a rimettersi in gioco in quei campionati che lo hanno visto ...leggi
15/06/2018

Romanelli: "Programmazione base del successo della Monterubbianese"

MONTERUBBIANO. Ci sono voluti 9 lunghi anni, ma alla fine il sogno di Lorenzo Romanelli finalmente è diventato realtà. Proprio nell'anno funestato dalla terribile tragedia di Andrea Attorresi, la Monterubbianese è tornata ufficialmente in Prima categoria, vincendo lo spareggio con il Pagliare i biancorossi hanno timbrato i...leggi
14/06/2018

Rapagnano, ecco la Prima categoria. Andrea Silenzi: "Un gruppo al top"

RAPAGNANO. Una lunga, lunghissima stagione, sempre li a lottare per un traguardo che sembrava sfuggire sempre di un soffio e alla fine arrivato grazie allo spareggio vincente di Osimo. Per il Rapagnano è stato un successo storico quello contro la Settempeda, sabato scorso, arrivato con la zampata dell’eterno Giuseppe Conte e capace di far approdare i rossoverdi in ...leggi
12/06/2018

MATELICA-MACERATESE come MONTEGRANARO-FERMANA: la storia si ripete?

MACERATA. Un progetto di respiro territoriale, o meglio provinciale, che parte da un importante centro della provincia e abbraccia il capoluogo. In estrema sintesi questa l’idea di Mauro Canil e Maurizio Mosca, coordinatori dell’idea maturata e confermata proprio nelle ultime ore, con tanto di incontro con il primo ...leggi
07/06/2018

Festa a Montegiorgio per l'Ascoli Picchio. Ma Bellini parla da ex!

MONTEGIORGIO. Obbligo del silenzio per i tesserati e nessuna dichiarazione ufficiale da parte del presidente Francesco Bellini nella festa di ieri a Montegiorgio davanti a 600 cuori bianconeri della Media Valle del tenna, feudo ascolano da sempre. Una giornata voluta dalla società locale grazie alla collaborazione del Club Costantino Rozzi e anche l'occ...leggi
03/06/2018


Malaspina fa doppietta e AFC Fermo nella storia!

FERMO. "Dal 21 agosto, giorno in cui abbiamo iniziato la preparazione, ai ragazzi ho detto che si partiva per vincere il campionato. I mezzi li avevamo tutti, non mi sono sbagliato!". Giampaolo Malaspina, 48 anni lo scorso 3 maggio, ha condotto l'AFC Fermo (vedi rosa) nella storia: vincendo il campionato d...leggi
24/05/2018

Cintio: "Vittoria bellissima e sofferta: Monte e Torre cuore immenso"

MONTE SAN PIETRANGELI - TORRE SAN PATRIZIO. La Prima categoria non è una novità per lui, ma quella arrivata quest'anno ha un sapore diverso. "E' stata una vittoria bellissima e sofferta, un'emozione unica". Marcello Cintio (foto a sinistra) si commuove quando parla del gruppo e dei suoi ragazzi che gli hanno regalato la gioia della promozione....leggi
17/05/2018

15 risultati di fila, 4 vittorie oltre il 90'...San Marco, che numeri!

SERVIGLIANO. Un intero paese che vive un sogno chiamato Eccellenza, impensabile fino a qualche anno ma ora con pieno merito è diventato realtà. Fa festa la San Marco Servigliano Lorese (vedi la rosa), nata dall’unione di intenti e di destini della San Marco e della Lorese con un grande protagonista e dir...leggi
16/05/2018

Paradisi: "Palmense fantastica! E da lassù qualcuno ha tifato per noi"

MARINA PALMENSE. D’ora in avanti ci sarà una data che molto probabilmente giocatori e dirigenti della Palmense calcio avranno stampata in maniera indelebile nella mente: 12 maggio 2018 il giorno nel quale si è avverato un sogno chiamato Promozione. “Stiamo davvero parlando di un sogno – ci dice il soddisfatto pres...leggi
14/05/2018

A Servigliano si scrive la storia. San Marco Lorese in Eccellenza!

SAN MARCO LORESE: Carnevali; Iommi, Finucci, Fermani, Bruni (81’ Fortunati); Quadrini (86’ Pettinari), Tidiane (62’ Aloisi), Iacoponi; Mancini, Cerbone (87’ De Luca), Frascerra (83’ Atragene), All. Peppino Amadio MONTALTO: Paolini; Marilungo, Tassotti, Ciucani, Brasili; Bejija (68’ Bruni), Gianmarco Carboni (86’ A...leggi
12/05/2018

JUNIORES. L'attacco atomico premia il P.S.Elpidio: campione regionale!

Porto Sant'Elpidio campione Juniores regionale! La squadra di mister Francesco Carboni l'ha spuntata al termine di un triangolare con le vincenti degli altri due gironi, A (FCV Senigallia) e B (Chiesanuova). Nella giornata di ieri il Porto Sant'Elpidio era presente al "Bianchelli" di Senigallia solo da spettatore ma, in virtù del pareggio (2-2) t...leggi
09/05/2018

LA FESTA. 300 cuori rossoblù per il Montegiorgio in D. FOTO E VIDEO!

MONTEGIORGIO. Emozioni vere, storie da raccontare e anche un pizzico di occhi lucidi nella festa organizzata sabato dagli Ultras Rossoblù in Piazza Matteotti per festeggiare l’approdo in Serie D. Scenario il cuore pulsante di Montegiorgio che ha accolto i 300 cuori festanti rossoblù prima sotto lo storico loggiato per una ...leggi
07/05/2018

FERMANO: ben 10 squadre promosse nelle varie categorie. E' record!

FERMO. Parlammo alcuni giorni fa dell'annus horribilis delle compagini ascolane (vedi articolo sotto), che avevano conosciuto una stagione nefasta, culminata con diverse retrocessioni nelle categorie inferiori. Fortunatamente alla fine, sia pure attraverso il playout, la compagine di maggior blasone, ovvero l'Ascoli Picchio è riuscita ad ...leggi
11/06/2018

Sua Eccellenza Montegiorgio vola in Serie D. FOTO e VIDEO

FOSSOMBRONE. Si è chiusa oggi la regular season nel Campionato Regionale di Eccellenza che ha visto primeggiare il Montegiorgio, la compagine rossoblu in virtù del pareggio odierno, approda per la prima volta nella sua storia nel campionato di Serie D. Oggi a Fossombrone, ultima tappa di questo lungo cammino, sono arrivati carichi d...leggi
29/04/2018

Magliano Calcio 2013 doppia festa: Coppa Marche 3 e Seconda categoria!

La squadra Magliano Calcio 2013 si aggiudica la Coppa Marche 3 e conquista la promozione in Seconda categoria. La compagine di mister Armini, sul neutro di Corridonia, supera 2-1 la Valle del Giano e scrive la più bella pagina della sua storia recente. I gol tutti nel primo tempo: ospiti in vantaggio su un tiro dal limite, il p...leggi
25/04/2018

Portiere e tecnico. E bomber. Simone Santarelli: 4° gol in carriera!

CARASSAI. Partita di Seconda categoria girone G, a Carassai arriva l'AFC Fermo, in corsa per la vittoria finale. La gara rimane sullo 0-0 per un'ora prima di essere sbloccata dagli ospiti con Paniconi di testa. All'80' il pareggio dei locali grazie a chi non ti aspetti, mister Simone Santarelli (foto), di ruolo portiere, che vista ...leggi
21/04/2018

Portiere sì, ma anche goleador! Innamorati Valentini in gol. VIDEO

SANT'ANGELO IN PONTANO. Vittoria e tre punti della Nuova San Lorenzo in casa dell'Union Calcio nella gara valevole per la 24^ giornata del campionato di Terza categoria girone E. A deciderla è stato un attaccante? Un centrocampista? Un difensore? No, nessuno di questi. Il gol del definitivo 0-1...leggi
21/04/2018

AMAOLO: "Io per sempre grato al Montegiorgio. Così le ultime 3 di D"

PINETO. Un filotto di quattro successi consecutivi ha rilanciato il cammino verso i playoff del Pineto di Daniele Amaolo (foto), tecnico sangiorgese che in Serie D è ormai una autentica istituzione avendo guidato in tantissime piazze della nostra regione. Chi meglio di lui può andare ad analizzare l’attuale momento del Girone F di Serie D do...leggi
18/04/2018

PRIMA CATEGORIA: tra andata e ritorno conferme e qualche sorpresa

Proseguiamo oggi il nostro percorso sulla stagione delle squadre marchigiane, cercando di mettere in risalto le prestazioni delle squadre di Prima categoria, confrontando i risultati del girone di andata con quelli ottenuti in queste prime 9 giornate del ritorno, per i gironi A e D, e delle prime 11 invece per i raggruppamenti B e C. Girone A (16 squadre) - Nel pesarese...leggi
10/04/2018

Cambiano volto nel ritorno i campionati di ECCELLENZA e PROMOZIONE

In ogni campionato dopo il mercato di Dicembre e la pausa Natalizia, accade che molte squadre nel girone di ritorno cambino letteralmente marcia, sia nel bene che nel male e questa stagione non smentisce la regola. A maggior ragione quest'anno, visto che c'è stato un ulteriore stop, imposto dal maltempo che ha finito per sparigliare ancora le carte. Vi proponiamo un riepilogo nei vari ...leggi
09/04/2018

"Il mister me l'aveva predetto". Montegiorgio: Ferranti-gol per la D

Un gol che può decidere la stagione di Eccellenza 2017-'18. L'ha segnato Luca Ferranti (foto), è stato il 2-1 con cui il Montegiorgio ha sbancato il campo dell'Atletico Gallo riportando a +5 il vantaggio dei rossoblu sulle avversarie. E a 4 turni dalla fine quella di Ferranti potrebbe essere la rete che vale un campion...leggi
09/04/2018

Un terzino che fa 3 gol? C'è e si chiama Francesco Donzelli

MONTERUBBIANO. Ha fatto una tripletta ma non è attaccante. Trequartista? Neppure. Mediano? Nemmeno. E che ruolo avrà mai? Terzino. Francesco Donzelli (foto), classe 1994, gioca con la Monterubbianese e nella partita contro la Cossinea vinta per 5-2 ha messo dentro 3 gol. Ma lui non è un qualsiasi terzino di Seconda categoria, lui h...leggi
27/03/2018

TERZA CATEGORIA, numeri e curiosità degli 8 gironi

UNO SGUARDO AGLI 8 GIRONI DI TERZA CATEGORIA PRIMA DELLA PAUSA PER LE FESTIVITA' DI PASQUA. A: Gradara in testa a 49 punti, +6 sul Borgo Pace (che non ha mai perso): gol fatti 49, ma il record è del Montecchio con 58. B: Muraglia a 40, + 5 sulla Marottese, che segna pochissimo: 26 gol fatti in 20 partite (terzo peggiore ...leggi
27/03/2018


C'è un Aloisi che segna: Ivano, quinto sigillo da centrocampista

La sua è una famiglia che vive di calcio e ad Ascoli Piceno il cognome Alosi è di quelli di un certo peso: i suoi zii sono Antonio, ex giocatore simbolo dell'Ascoli a cavallo degli anni Ottanta e Novanta ora responsabile del settore giovanile del Monticelli e tecnico della formazione Juniores e Gianni, attuale al...leggi
14/03/2018

A fil di sirena la San Marco piega il Potenza Picena. Finisce 2-1

SAN MARCO LORESE: Carnevali, Fortunati, Iommi, Fermani (77' Bruni), Finucci, Tidiane (59' Aloisi), Frascerra, Bah (59'  Mancini Niccolò), Cerbo e ( 77' Atragene), Iacoponi, Pettinari (70' Simonelli). All. AmadioPOTENZA PICENA: Natali, Monaco, Mariani, Tomassini, Monteneri, Sulce, Mancini Roberto (67' Vecchione), Tortelli, Thiam, Degano, ...leggi
10/03/2018

Maltempo: rinviate tutte le gare del week-end calcistico!

ANCONA. Decisione ufficiale presa pochi minuti fa dal Comitato Regionale Marche: sono state sospese tutte le gare del week-end calcistico in programma nella giornata di oggi, domani e domenica, dall'Eccellenza fino alla Terza categoria, passando per i campionatio giovanili. Una scelta saggia e inevitabile considerando...leggi
23/02/2018

I Massimo Palanca di casa nostra, il re è Andrea Mancini

L’apoteosi dell’effetto o l’esaltazione della curvatura che il piede riesce a imprimere quasi con innaturalezza. I gol da calcio d’angolo sono così, perché sono riservati a pochi “eletti” e perché non se ne vedono spesso. Poi si devono incastrare una serie di fortunati fattori e variabili: qualità del tiratore, blocchi giusti al mo...leggi
15/02/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 5,83635 secondi