Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


"La mia verità sul Petritoli". Le parole di mister Francesco Mora

Il tecnico racconta le vicende che hanno portato al suo esonero quando era al secondo posto in classifica

Dopo un esonero che alcune settimane fa aveva colto di sorpresa molti addetti ai lavori, riceviamo da Francesco Mora (foto) ex tecnico del Petritoli, una lettera nella quale intende precisare la sua posizione.

Gentile Redazione,
a tutti coloro che in questo ultimo periodo mi hanno chiesto i motivi dell'allontanamento dalla panchina del Petritoli, rispondo pubblicamente attraverso il vostro portale, dopo aver fatto sbollire l'amarezza e la delusione.
Sono da tanti anni che nel calcio dilettantisco, prima come giocatore e negli ultimi 22 anni portando avanti questa mia passione per il lavoro di allenatore. Ho avuto l'opportunità di collaborare con 14 societa' diverse, tra il fermano e il maceratese, tutte serie competenti ed affidabili, nelle quali ho potuto sempre contare su uomini veri oltre che su bravi calciatori. Tutte componenti che mi hanno fatto raggiungere dei traguardi importanti: 6 promozioni, diverse finali play-off, 2 secondi posti quando non esistevano ancora i play-off, un titolo regionale ed uno provinciale, tante belle emozioni ma anche alcune delusioni, purtroppo inevitabili in ogni tipo di situazione. Quest'anno sono arrivato al Petritoli con l'entusiasmo e la voglia di un ragazzo, società con un certo blasone, seppur appena retrocessa e, vista da fuori, con un'etica sportiva. Abbiamo costruito insieme una squadra completamente nuova, visto che molti dei giocatori della passata stagione hanno preferito cercare nuove esperienze altrove. Mi sono proposto e sono stato accettato come un allenatore a completa disposizione della società, per cercare insieme di far ripartire un progetto vincente nel tempo, dimenticando in fretta la dolorosa retrocessione. Tutto procedeva secondo i programmi, abbiamo raggiunto in poco tempo risultati importanti, l'unico lato negativo veniva dal fatto che agli allenamenti c'erano sempre pochi giocatori. Nelle mie esperienze in altre società non mi era mai capitato di lavorare, nel corso della settimana, solo con una parte del gruppo ed ho sempre esposto il mio punto di vista ai dirigenti, invitandoli più volte volte a prendere dei provvedimenti. Abbiamo concluso il girone d'andata con numeri impressionanti: primi in classifica, miglior attacco, miglior difesa, miglior differenza reti, nonostante continuasse a permanere una certa latitanza negli allenamenti. Dopo la sosta, all'inizio del girone di ritorno, la situazione comportamentale tendeva a peggiorare, alcuni giocatori si concedevano addirittura il lusso di arrivare 30 minuti prima dell'inizio della gara. A quel punto, per cercare di dare un segnale forte a tutto l'ambiente, informavo la società della mia intenzione di mettere in panchina i giocatori che non si comportavano in maniera seria e professionale. La dirigenza, come sempre, manifestava il suo pieno sostegno, mentre i giocatori da me indicati per la panchina non accettavano la decisione e abbandonavano la squadra. Il lunedì successivo non potevo credere alle mie orecchie quando mi è stato comunicato l'esonero, in classifica eravamo secondi con 47 punti in 21 gare. Il peggio però è arrivato il sabato seguente quando uno dei giocatori che non aveva accettato la panchina, è stato premiato dalla società con la fascia di capitano. Premesso che i dirigenti hanno tutto il diritto di muoversi come meglio credono e nel calcio se ne sono viste di tutti i colori, non mi scandalizzo certo per il mio esonero, per chi fa questo mestiere fa parte del gioco. Però se parliamo di etica sportiva mi sorge qualche dubbio, sul rispetto verso le persone e sul comportamento di una società che premia chi certamente non sta dando un bell'esempio. Aldilà di tutto mi auguro che la squadra possa approdare in Prima categoria anche senza di me, almeno quei 47 punti sarebbero serviti a qualcosa di importante. Per la cronaca, ad oggi, il Petritoli è sempre al 2° posto della classifica, ma con un distacco che è aumentato di due punti dalla capolista Piane MG”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/04/2017


 

Altri articoli dalla provincia...



Palma fa 38 ma in Prima categoria ci va il Piane di Montegiorgio!

MONTEGIORGIO. Cala un poker (4-0) al Montefiore e il Piane di Montegiorgio si regala la promozione in Prima categoria a due giornate dalla fine. E' la formazione di mister Coccia a dominare il girone G di Seconda categoria e a portare a casa un risultato storico: 71 punti in 28 par...leggi
22/04/2017

La Corva in festa per il ritorno in Seconda categoria!

PORTO S. ELPIDIO. Bastava un punto alla Corva Calcio per tornare in Seconda categoria (vedi la classifica della Terza categoria G) ed il prezioso sigillo è arrivato oggi nella gara casalinga contro il San Giuseppe, pareggiata 0 a 0. Un campionato c...leggi
22/04/2017

Porto d'Ascoli & Montegiorgio, playoff buttati a 90' dal termine

"...tra color che son sospesi..." va citata la Divina Commedia per decifrare il campionato di Porto d'Ascoli e Montegiorgio, due squadre salve ma che a 90' dal termine del campionato di Eccellenza hanno buttato via la possibilità di agganciare la zona playoff e chiudono l'annata nella "terra di mezzo". Il Porto d'Ascoli ha perso malamente a ...leggi
20/04/2017

Come salire di categoria restando protagonisti: 4 esempi vincenti

Nel girone D della Prima categoria si stanno mettendo in luce alcuni calciatori che arrivano dal campionato di Seconda. Alcuni probabilmente sono poco conosciuti, ma stanno recitando un ruolo da protagonisti, ritagliandosi uno spazio importante in un torneo di buon livello come la Prima categoria di quest'anno. Ne abbiamo presi in esame 4 che, tra le altre cos...leggi
19/04/2017

Palma punta Godenzoni: ancora 4 gol e sarà record di tutti i tempi

Non riuscirà forse a vincere il campionato, ma potrebbe diventare il super bomber di tutti i tempi. Massimo Palma (foto), attaccante del Petritoli che ha raggiunto 34 reti stagionali, passate le feste pasquali e a 3 partite alla fine del campionato punta al record di Gianluca Godenzoni, che ne segnò 38 nella stagione 1997...leggi
18/04/2017

FERMANA, BENTORNATA TRA I PRO

FERMO. Fermana in Lega Pro dopo 11 anni. La partita contro il Romagna Centro (2-2 il finale) una pura formalità. In sala stampa Flavio Destro ha lasciato il palcoscenico a tutto il suo staff: "Di solito vengo io davanti ai microfoni – ha affermato il tecnico - ma oggi spetta a loro che sono l’anima di questa promozione”...leggi
14/04/2017

FERMANA, è qui la festa: ufficiale il ritorno in Lega Pro dopo 11 anni

FERMO. La festa canarina arriva via radio intorno alle 16,50. Il risultato maturato a Matelica dalla Vis Pesaro (3-3 il finale) regala il ritorno tra i professionisti della Fermana che approda in Lega Pro con tre giornate di anticipo, addirittura senza scendere in campo (stasera al "Recchioni" arriva il Romagna Centro). E' fes...leggi
13/04/2017

VERDETTI: Osimo Stazione e Piane MG sognano...con le reti dei bomber!

Con l'arrivo del finale di stagione, in diversi campionati è sempre più vicino il momento di stappare lo spumante per le squadre che si aggiudicheranno il torneo, mentre di contro per molte società è prossimo il momento di salutare la categoria per scendere in quella inferiore. Nel campionato di Seconda categoria girone D, vicino al traguardo l'Osim...leggi
07/04/2017

Orgoglio Montegranaro: obiettivo salvezza e una squadra veregrense doc

MONTEGRANARO. Dopo l'addio della Folgore Veregra dal campo "La Croce" è diventata la squadra più importante della città. Il Montegranaro, partito in sordina, sta trovando una sua dimensione in Prima categoria (girone D) e cerca di conquistare una salvezza che sarebbe fondamentale per tutto l'ambiente. Il ...leggi
06/04/2017


Il "profeta" Ferrante regala un pezzo di Lega Pro alla Fermana!

FERMO. E' l'anno delle storie particolari, succede sempre all'interno di un cammino spettacolare come quello della Fermana. Stavolta la ribalta tocca ad Edoardo Ferrante, protagonista ieri con il gol da tre punti contro la Vis Pesaro. Abruzzese doc, classe 1991, "Ferro" (come lo chiamano i compagni) arriva da due anni complicati, giusto per usare un euf...leggi
03/04/2017

P.S.ELPIDIO IN FESTA! In Eccellenza con 5 turni di anticipo

"Anche la matematica ci dà ragione: dopo 9 anni siamo di nuovo in Eccellenza!", si legge sulla pagina Facebook della società. A Montefano (1-1) il Porto Sant'Elpidio conquista il pass per il ritorno nel massimo torneo regionale con 5 turni di anticipo. Sono 15 i punti in palio, il vantaggio sul Ciabbino è di 17. Un percorso netto e senza sbavature per la s...leggi
26/03/2017

FESTA IN ARRIVO? Porto S.Elpidio ad un passo dal traguardo

Potrebbero già arrivare questo week-end i primi verdetti finali con le bottiglie prontissime, anche se nessuno per scaramanzia lo confermerà mai. Il calcio è un mondo di amuleti, piccoli rituali e scaramanzie: giusto così. Ma è chiaro che alcune situazioni sono evidenti. Quella del girone B di Promozione è il Porto Sant’El...leggi
24/03/2017

Rapagnano senza rigori da 24 partite: "Ormai non ci speriamo più!"

RAPAGNANO. Hanno colto di sorpresa nella società del Rapagnano le decisioni del Giudice Sportivo che, dopo la gara di sabato scorso contro l'Europa Calcio, ha sanzionato in maniera esagerata due tesserati. Questo il comunicato che ci è stato inviato dalla società del presidente Vitaliano Silveri (foto).“A ...leggi
23/03/2017

Moretti rilancia il Monturano Campiglione: "Diritti verso la salvezza"

MONTE URANO. Il gol realizzato a Porto Recanati ha un peso specifico altissimo: porta ad un successo di importanza vitale per il Monturano Campiglione e personalmente vale molto in un momento non facile. Luca Moretti nonostante la giovane età (appena 23 anni) è il classico attaccante che la categoria la conosce be...leggi
23/03/2017

Una dirigente del Montottone NG replica dopo il "caso" Santarelli

Da una dirigente della società Montottone New Generation, riceviamo e pubblichiamo una lettera di risposta al post su Facebook di Giulia Santarelli, relativo all'esonero del papà Simone dalla guida tecnica del Montottone NG. "Gentilissima Signorina Giulia, mi ha molto colpito il Suo “sfogo” dovuto all’esonero di S...leggi
22/03/2017

Porto Sant'Elpidio ad un passo dal traguardo: si festeggia domenica?

PORTO SANT'ELPIDIO. Ormai manca solo il conforto della matematica e se vogliamo della scaramanzia, ma i 16 punti di vantaggio del Porto S. Elpidio sul Ciabbino a 6 giornate dal termine, sono un bottino che fa dormire sonni tranquilli in riva all'Adriatico. Nel derby di sabato scorso contro la Futura 96 anche un pizzico di fortuna ha dato una mano alla compagine di mister ...leggi
20/03/2017

IL BIG MATCH. La Fermana vince, il Matelica accusa: "Mani addosso..."

FERMO. Il "Recchioni" si veste a festa (circa 4.000 spettatori) e la Fermana fa suo il big match nella giornata che può mettere il sigillo finale sulla stagione. La formazione di mister Destro supera in rimonta il Matelica, portandosi a +11 in classifica e mettendo così la parola fine sulle ambizioni delle avversarie. Ma è il Matelica allo scadere del primo...leggi
19/03/2017

Bartolini, 41 anni e doppietta nel derby: "Futura 96, non ti fermare"

CAPODARCO DI FERMO. Non ha alcuna intenzione di fermarsi, almeno fino a quanto si diverte, Matteo Bartolini: per lui saranno 41 candeline ad agosto ma ancora dice la sua nel girone B di Promozione, da cinque anni con la maglia della Futura 96. «A dire il vero al termine di ogni stagione dico che sarà l’ultima ma poi ...leggi
16/03/2017

IL CASO. Un cane che fa pipì va bene, un'esultanza alla Pistelli no!

C'è chi zittisce il pubblico mettendosi l'indice sul naso e chi come Mertens del Napoli che dopo un gol alla Roma corre verso la bandierina per mimare un cane che fa pipì (vedi foto). In Serie A le esultanze sono varie e piene zeppe di sfottò e al massimo finiscono con un cartellino giallo, ma nei Dilettanti non si fa. Prendete il caso di ...leggi
15/03/2017

Montottone New Generation: esonerato Santarelli. Il saluto di commiato

"L’A.S.D. Montottone New Generation Calcio comunica di aver sollevato il Sig. Santarelli Simone (foto) dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. La società ringrazia il mister per la dedizione con cui ha sempre svolto il suo lavoro augurandogli, per il futuro, le migliori fortune". Poche righe per sancire la fine di una collab...leggi
14/03/2017

VIAGGIO NEI RECORD NEGATIVI. Folgore sulle orme della Moglianese...

Chiudere il campionato a quota zero in classifica? Se non cambia musica la Folgore Veregra (foto) - 24 sconfitte di fila e -6 gare al termine - diciamo che è sulla giusta via e può passare alla storia come record negativo del massimo torneo regionale. Nel campionato di Eccellenza, istituito per la prima volta nella stagione 1991/92 -...leggi
08/03/2017

Fermana olè a Recanati: il derby dei sindaci-tifosi va a Calcinaro!

RECANATI. Ridono entrambi, ma la foto scattata allo stadio "Tubaldi" è precedente al gol di Molinari che ha consentito alla Fermana di espugnare il campo della Recanatese e proseguire il volo in testa alla classifica. Eccoli i due sindaci di Recanati e Fermo, Francesco Fiordomo e Paolo Calcinaro, entrambi appassionati di calcio: il primo è un gior...leggi
06/03/2017

Romanelli: "Il campo di Monsampietro torni un tabù e ci salveremo!"

MONSAMPIETRO MORICO. Nonostante sia l'espressione calcistica di un piccolo paese dell'entroterra fermano, da diverse stagioni il Monsampietro è una solida realtà nel campionato di Prima categoria, dove recita da sempre un ruolo significativo. Con il direttore tecnico Stefano Romanelli (foto) abbiamo avuto il piacer...leggi
02/03/2017

SECONDA CATEGORIA: a sorpresa salta una panchina prestigiosa!

PETRITOLI. Fatale il pareggio di sabato scorso contro la Cossinea per mister Francesco Mora che da oggi non è più l'allenatore del Petritoli. La società in un breve comunicato ringrazia il tecnico per il lavoro svolto e per i buoni risultati ottenuti fino ad ora, augurando le migliori fortune per il futuro. A sostituire Mora arriva un pers...leggi
01/03/2017

Con Colucci la Sangiorgese va di corsa (e supera ogni ostacolo)

PORTO SAN GIORGIO. Se la Sangiorgese va di corsa e sa superare ogni difficoltà, ogni ostacolo, il merito è di Guglielmo Colucci (foto), uno dei perni della società nerazzurra, il preparatore nato dall'atletica leggera e prestato al calcio e al quale nella stagione in corso è affidata la parte atletica e coordinativa. Colucc...leggi
25/02/2017

Futura 96, Luca Bordoni e quel gol pronosticato da Di Clemente

FERMO. Per lui che è nato e vive a Capodarco questa maglia ha un significato speciale e il gol di domenica è indubbiamente una liberazione. Luca Bordoni, classe 1986, non ha il compito in campo di fare gol ma quello di guidare la difesa al meglio per evitare di prenderli. Domenica però si è trasformato in bomber segnando una rete indubbiamente pesant...leggi
23/02/2017

Padre contro figlio: è derby nella famiglia Trasatti

ROCCAFLUVIONE. Sabato prossimo nella gara di campionato del girone H della Seconda categoria, si troveranno di fronte le squadre del Roccafluvione e dell'Amandola. Fin qui tutto normale, un turno stagionale tra due squadre impegnate su obiettivi diversi. La particolarità dell'evento sta nel fatto che la partita in questione vedrà affrontarsi su ...leggi
23/02/2017

Vigor Sant'Elpidio non molla: "Lotteremo fino all'ultimo secondo"

SANT'ELPIDIO A MARE. Un girone E di Seconda categoria estremamente interessante che a 10 giornate dal termine è aperto in testa a tutte le soluzioni, con almeno 7-8 squadre in grado di lottare per le posizioni di vertice. Tra le protagoniste annoveriamo certamente la Vigor Sant'Elpidio di mister Roberto Mandolesi (foto...leggi
22/02/2017

Un Montottone NG in grande ripresa pronto per il finale di stagione

MONTOTTONE. Un campionato di Prima categoria che nel girone D resta estrememente avvincente e combattuto, a 10 gare dal termine tutto può ancora succedere e molte squadre possono ancora sognare. Abbiamo analizzato la stagione con Simone Santarelli (foto), una carriera di grande portiere alle spalle, ora allenatore della societ&a...leggi
22/02/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,65592 secondi