Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Fermo


PETRITOLI torna in Prima categoria. Battuta l'Amandola ai rigori

La squadra di Bugiardini due volte sotto aggancia la vittoria al sesto tiro dal dischetto

  Scritto da Giuliano Santucci il 04/06/2017
Vai alla galleria

Petritoli – Amandola 2 – 2 (7 -6 d.c.r.)

PETRITOLI: Coku, Tomassini (71' Viozzi), Spaccapaniccia, Brilli, Colonnelli, Ulivello, Appignanesi, Spigonardi, Salvatori (100' Verdecchia), Palma, Calilli (69' Acciarri). All. Bugiardini

AMANDOLA: Berardini, Galloppa, Massi, Panichi (56' Millozzi), Trasatti, Iannotti, Vignaroli, Sciamanna, D'Anselmo (73' Bonifazi), Pignoloni, Grilli (66' Tirabassi). All. Pupi

Arbitro: Santucci di Jesi (Blasi - Mosciatti)

Reti: 15' Iannotti, 28' Brilli, 53' Pignoloni, 80' Palma

Ammoniti: Spaccapaniccia, Spigonardi, Palma, Calilli, Panichi, Trasatti, Sciamanna.

Spettatori: 400 circa

Rigori: Brilli – gol; Pignoloni – gol; Spigonardi – gol; Massi - gol; Colonnelli – gol; Tirabassi – gol; Spaccapaniccia – gol; Trasatti – gol; Palma – fuori; Sciamanna – fuori; Acciarri – gol; Bonifazi - parato

Servigliano - Ci sono voluti i calci di rigore ad oltranza per decretare la squadra vincente che approda direttamente in Prima categoria. L'ha spuntata il Petritoli di mister Bugiardini grazie ad una parata di Coku al sesto tiro dal dischetto. Pubblico delle grandi occasioni, circa 400 persone, terreno in ottime condizioni, giornata caldissima che ha fatto soffrire non poco gli uomini in campo. Parte meglio l'Amandola che al 7’ reclama per una dubbia trattenuta in area si Grilli, al 12’ è ancora lo scatenato attaccante amaranto a seminare il panico nella difesa biancoverde, il suo sinistro a girare ferma la sua corsa sul palo. Il gol è nell’aria ed al 15’ il giovane Iannotti raccoglie una palla dal limite dell’area e con un tiro a giro pesca l'angolino. Il Petritoli prova a reagire con discreto ordine guadagnando un lieve predominio in mezzo al campo, alla mezzora ecco il pari, grazie ad una gran legnata di Brilli dai 20 metri. Il gran caldo e la tensione palpabile tagliano le gambe ai giocatori, si vive di iniziative estemporanee piuttosto che di trame di gioco organizzate. Unico brivido al 38’ quando il vivace Grilli ruba palla alla distratta difesa petritolese che riesce comunque a chiudere in corner. La ripresa si apre con una punizione di Pignoloni, molto contestata dagli avversari, parabola perfetta anche se non fortissima che beffa Coku a fil di palo. Gli amaranto forti del vantaggio provano ad addormentare il gioco, ma le uscite per problemi fisici, prima di Grilli e quindi di D’Anselmo, privano la squadra dei riferimenti offensivi e la gara scivola saldamente in mano al Petritoli. Un paio di giocate di Palma fanno correre brividi nella schiena dei tifosi amaranto, che al 64’ tirano un sospiro di sollievo quando allo stesso bomber petritolese viene annullato un bel gol per sospetta posizione di fuorigioco. Le energie calano a vista d’occhio, anche se il Petritoli sembra avere qualcosa di più, si succedono gli stop per crampi ed il sole non accenna a dare tregua. A dieci dalla fine il solito Palma tira fuori dal cilindro una delle sue giocate: ruba palla, salta secco un avversario, avanza verso la porta e da posizione defilata piazza la palla all’angolino lontano. Il Petritoli sembra avere la gara in mano, ma nei minuti finali non riesce a trovare la giocata giusta per superare la difesa dell’Amandola. Nei tempi supplementari le due formazioni danno idea di essere ampiamente in riserva, il Petritoli abbozza qualche giocata ma manca lo spunto vincente, i rigori sembrano inevitabili e si arriva all’epilogo. I primi otto rigori (4 per parte) sono perfetti e il risultato si mantiene sempre in parità, il quinto rigorista è Palma che colpisce malamente la palla che termina abbondantemente a lato. Capitan Sciamana ha sul piede il match-point ma anche il suo tiro si perde sul fondo. Si va ad oltranza, Acciarri fa il suo dovere e riporta avanti i suoi, il baby Bonifazi si fa ipnotizzare da Coku che intuisce e blocca il tiro decisivo. Apoteosi per il Petritoli che dopo un solo anno di “purgatorio” risale in Prima categoria, dopo una stagione da protagonista nel girone G. Esce a testa alta l’Amandola che da neo promossa ha raggiunto la finalissima dopo aver disputato un campionato ad altissimo livello nel girone H. Per gli amaranto di mister Pupi c’è ora la speranza del ripescaggio, e non ci stupiremmo se anche l’Amandola la prossima stagione disputasse il campionato di Prima categoria.

Le Pagelle

PETRITOLI

Coku – 7. Eroe di giornata per la parata sul rigore decisivo, anche se sui due gol degli avversari sembra arrivare con un pizzico di ritardo.

Tomassini – 6. Presidia la sua zona con discreta efficacia, sbaglia forse qualche appoggio di troppo. (71’ Viozzi – 6. Prova qualche iniziativa, ma con scarso successo, comunque vivace).

Brilli – 6,5. Buon primo tempo coronato da una rete di ottima fattura. A gioco lungo perde le distanze e si disunisce un pochino.

Colonnelli – 6,5. Un solo errore su Grilli che poteva costargli caro. Per il resto il solito baluardo che sa far valere la sua forza fisica e la sua esperienza.

Ulivello – 6. Soffre nel primo tempo, a gioco lungo riesce ad emergere pur senza brillare. Comunque positivo.

Appignanesi -6,5. Si vede poco ma il suo lavoro oscuro è preziosissimo, macina gioco e kilometri calando inevitabilmente alla distanza. Tanta sostanza.

Spigonardi – 7. Forse il migliore dei suoi, sempre al centro dell’azione, detta i tempi e si propone. Quantità e qualità di categoria superiore.

Salvatori -5,5. Cerca di allargarsi per creare spazio a Palma con il quale prova a duettare non sempre con efficacia. (100’ Verdecchia s.v.)

Palma – 7. Tocca forse 10 palloni, ma tutti potrebbero essere decisivi. Mai banale quando entra in azione: una rete valida, una annullata e una giocata da urlo sul primo gol. Mezzo voto in meno per il rigore calciato in maniera maldestra. Comunque un fenomeno!

Calilli – 5,5. Ci mette tanta volontà ma non riesce mai ad incidere seriamente e finisce per isolarsi dal gioco. (69’ Acciarri – 6,5. Porta vivacità e corsa, inoltre sigla il rigore decisivo quando il pallone scotta davvero. Complimenti!).

All. Bugiardini – 7. Si fa sorprendere all’inizio ma con il passare dei minuti riesce a raddrizzare la situazione dal punto di vista tattico anche cambiando spesso modulo. La sua squadra sembra più brillante dal punto di vista fisico. Un ritorno coi fiocchi nella “sua” Petritoli.

AMANDOLA

Berardini- 6,5. Stavolta il miracolo non si compie, fa il suo per tutta la gara, nulla può sulle reti ne tanto meno sui rigori finali. Solita autorità nelle uscite.

Galloppa – 5,5. Tiene la posizione facendo leva sulla sua esperienza pur soffrendo se attaccato in velocità. Votato completamente al contenimento, non si propone mai in fase offensiva.

Massi – 6. Copre la sua zona di competenza con discreta autorità, mostrando anche un buon piede in uscita, ma anche lui si vede raramente in fase di appoggio.

Panichi – 5,5. Pur senza strafare la sua presenza fisica risulta determinante in mezzo al campo, specie in fase di rottura. Dimostra di avere scarsa autonomia e sua uscita fa ritrovare la difesa con poca copertura. (56’ Millozzi – 6. Tanta corsa e tanta voglia di fare, per essere un 2000 niente male. Tra qualche gara e qualche chilo in più sarà un signor centrocampista).

Trasatti – 6,5. Solita gara gagliarda con tanta sciabola e poco fioretto. Penalizzato anche stavolta dai crampi che lo hanno limitato fortemente già a metà secondo tempo.

Iannotti – 6,5. Un altro baby di sicuro avvenire. Corre come un forsennato sotto un sole africano e segna anche una rete di ottima fattura. Deve solo acquisire esperienza, per il resto è sulla buona strada.

Vignaroli – 6. Cambia più volte posizione nel corso della gara provando ad innescare i suoi attaccanti. Regge bene anche fisicamente ed è uno degli ultimi ad alzare bandiera bianca.

Sciamanna – 6,5. Gara quasi perfetta da centrale difensivo ingaggiando un duello ad alto livello con Palma. Notevoli alcune sue uscite palla al piede con passaggi mai banali. Mezzo voto in meno per aver sciupato il penalty decisivo. Ma come si dice… non è da questi particolari che si giudica un giocatore…

D’Anselmo – 6. Gara muscolare contro i centrali avversari, da il meglio di se facendo salire la squadra. Dopo la sua uscita a 20 minuti dal termine per problemi fisici, l’Amandola non si affaccia praticamente più nell’area del Petritoli. (73’ Bonifazi – 6. Prova a lottare contro i due armadi della difesa avversaria. Non mostra timore e mette anche il piede, rendendosi pericoloso anche in una circostanza. Altro talento da coltivare. Per il rigore … vale il discorso fatto per il capitano Sciamanna).

Pignoloni – 6. Geometrie di un certo rilievo e buona presenza. Una rete su punizione che qualifica il suo piede educato. Ha il torto di spegnersi fisicamente troppo presto, riducendo drasticamente il suo raggio d’azione, e tutta la manovra ne risente pesantemente.

Grilli -7. Venti minuti devastanti con gli avversari che non riescono a prenderlo: un mezzo rigore, un palo con tiro “alla Del Piero” ed un paio di “furti” in area che fanno impazzire la difesa del Petritoli. Esce per crampi dopo appena un’ora di gioco, fosse durato di più poteva cambiare le sorti della gara.

All. Pupi – 6,5. Obiettivamente senza Paolini, Trobbiani, Palombi e Fratini era difficile fare di più. Riesce a restare a galla fino al rigore di Sciamanna e chiude la gara con diversi ragazzini in campo. E’ mancata un pizzico di fortuna nel momento decisivo, ma la stagione resta comunque di ottimo livello.

 

 

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Giuliano Santucci il 04/06/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Morganti: "Tanti gol per il Monte e Torre e per mio figlio Matias"

MONTE SAN PIETRANGELI-TORRE SAN PATRIZIO. Continua il buon momento del Monte e Torre nel girone E della Seconda categoria, la compagine di mister Marsili reduce da una vittoria sul terreno della Pennese, continua a recitare un ruolo da protagonista. Agli onori della cronaca l'attaccante Jordi Morganti (foto), i suoi gol spesso decisivi, stanno avendo ...leggi
07/12/2017

Mattioli: "Monterubbiano ambiente meraviglioso, possiamo far bene"

MONTERUBBIANO. Nella Monterubbianese che sta recitando un ruolo da assoluta protagonista nel girone G della Seconda categoria, torna a mettersi in evidenza Alessandro Mattioli (foto), attuale capocannoniere del torneo con 9 reti.Dopo una grande esplosione con la Cuprense anche in campionati importanti, nelle ultime stagioni avevi avut...leggi
05/12/2017

Matteo del Colorado Cafè dirigente di 3 società: La passione è tutto!

COMUNANZA. Quando la passione dello sport coinvolge a fondo le persone, le stesse sono portate a compiere dei gesti che probabilmente non farebbero in altre circostanze. Vogliamo raccontarvi la storia di Matteo Ricciardi (foto), titolare di un locale che da tanti anni ormai è un punto di riferimento per tutti gli sportivi dell'entroterra piceno e non solo: il ...leggi
01/12/2017

Il gesto di fair play costa una rete. Capuani: "Ne è valsa la pena"

PETRITOLI. Nella gara di sabato scorso a Pagliare, tra i locali della Real Virtus e il Petritoli, valevole per la 10^ giornata del campionato di Prima categoria D, ci fa piacere sottolineare il gesto di fair play di Manuel Capuani (foto), difensore della squadra ospite. I fatti raccontati dal protagonista: “Alla ...leggi
27/11/2017

Montegiorgio, la decima in rimonta. Paci: "E possiamo crescere ancora"

MONTEGIORGIO. Al 92' il Montegiorgio mette nel sacco altri tre punti, che fanno 31, + 12 sul secondo posto in classifica occupato a quota 19 da Atletico Alma e Forsempronese. La premiata coppia del gol Sbarbati - Adami piega 2-1 l'Atletico Gallo, colleziona la decima vittoria in 11 gare e mette una seria ipoteca sul campionato. Cos&igrav...leggi
19/11/2017

Montegiorgio sul tetto d'Italia: media punti da primato nazionale

I numeri non mentono mai, è una delle regole non scritte del calcio. E i numeri dicono che il Montegiorgio (foto) attualmente è la migliore in Italia, tra tutte le squadre di Eccellenza, per media punti. I rossoblù hanno collezionato 28 punti in 10 gare con una media di 2,8 a partita: una media “rovinata” dal pari casalingo con il Porto...leggi
14/11/2017

Attacco da record regionale: il Monte e Torre segna 3,14 gol a gara!

Macchè attacchi atomici di Matelica, Montegiorgio o Anconitana. Tra le 252 squadre dei campionati dilettantistici che vanno dalla Serie D fino alla Seconda categoria girone H il reparto offensivo più devastante è quello del Monte e Torre, formazione capolista del girone E di Seconda categoria espressione dei comuni di Monte San Pietrangeli e Torre San Patri...leggi
10/11/2017

"Montegiorgio, io ci credo". Parola di bomber Sbarbati

MONTEGIORGIO. La doppietta a Loreto ha messo in mostra gran parte del suo repertorio: dribbling ubriacante e conclusione in diagonale sul secondo palo in occasione primo gol, finalizzazione perfetta di un’azione corale sul secondo. Per Lorenzo Sbarbati (foto) è un momento super: 7 gol nelle prime otto gare, capocannoniere del campionato e Montegior...leggi
02/11/2017

Il globetrotter del gol: Spagna trova... l'America alla Pinturetta

PORTO SANT'ELPIDIO. Ha appena 26 anni ma una vita da raccontare. Nasce in Svizzera, si trasferisce a Lecce, da quattro anni vive a Santa Maria Apparente, quartiere di Civitanova Marche, dove ha un'agenzia di betting. E nel calcio da raccontare ne ha pure di più: ha giocato nei professionisti con Melfi e Montichiari, nella stagione 2012...leggi
27/10/2017

Ultras Sangiorgese: "Minuto di silenzio? No grazie!"

PORTO SAN GIORGIO. Gli "Utras Psg" alzano la voce e attraverso un comunicato ufficiale hanno annunciato che in occasione della gara del campionato di Promozione tra Montecosaro e Sangiorgese, diserteranno il minuto di raccoglimento stabilito dalla FIGC, per condannare la comparsa nei giorni scorsi a Roma di adesivi a sfondo razzista con l'imma...leggi
26/10/2017

Renzi: "Elpidiense Cascinare ok, ma questa è quasi una Promozione!"

SANT'ELPIDIO A MARE. Dopo 5 gare divide la vetta con la blasonata Civitanovese, l'Elpidiense Cascinare di mister Cantatore. Un ottimo avvio di stagione per i calzaturieri, unica compagine fermana inserita nel girone C di Prima categoria. Con il direttore sportivo Giovanni Renzi (foto piccola), un primo bilancio sulla...leggi
24/10/2017

Montegiorgio e Piane MG entrambe in testa. Una città in festa

MONTEGIORGIO. Calcisticamente parlando la città di Montegiorgio sta vivendo un periodo esaltante che mai si era verificato prima. Nel campionato di Eccellenza il Montegiorgio calcio, una delle formazioni più longeve della categoria, è in testa alla graduatoria a punteggio pieno dopo 5 partite, così come nel campionato di Prima categoria girone D, la ...leggi
12/10/2017

Violoni: "La buona partenza ci dà morale ma la Palmense deve crescere"

MARINA PALMENSE. Una delle grandi favorite del campionato di Prima categoria ha iniziato la stagione con il piede giusto, a punteggio pieno dopo le prime tre gare di campionato, la Palmense sembra legittimare in pieno i pronostici della vigilia. Abbiamo sentito il parere di Mauro Violoni (foto), da questa stagione Team Manager della compagine del presi...leggi
12/10/2017

Andrea Attorresi sempre nel cuore della Monterubbianese

MONTERUBBIANO. Commosso ricordo oggi, prima della gara di campionato, dedicato ad Andrea Attorresi tante volte protagonista sul manto erboso del Comunale. I tifosi e gli amici hanno voluto anche oggi porgergli un sincero saluto, accorrendo in buon numero allo stadio. Prima della gara la compagine locale e gli ospiti del Montefiore hanno deposto dei mazzi di fiori su un lato del...leggi
11/10/2017

Zappalà: "Debuttare in Prima categoria con il Petritoli. Un onore!"

PETRITOLI. Dopo il meritato ritorno in Prima categoria è iniziata con due ottimi risultati la nuova stagione del Petritoli. Torna l'entusiasmo in una piazza storica del calcio marchigiano, che in estate ha affidato la conduzione tecnica a mister Donatello Zappalà (foto) con il quale abbiamo scambiato qualche opinione su questa primissima...leggi
06/10/2017

Paniconi: "Le mie 3 reti per l'autostima del gruppo dell'AFC Fermo"

FERMO. Esordio in grande stile sulla panchina dell'AFC Fermo per Giampaolo Malaspina, che dopo alcune stagioni nel settore giovanile è tornato a guidare una prima squadra. La vittoria contro la quotata Monterubbianese porta il sigillo di un attaccante di sicuro affidamento: Angelo Paniconi (foto).Allora Ange...leggi
27/09/2017

Fenomeno Albanesi: dalla Spes Valdaso al...gotha dell'Eccellenza

MONTEGIORGIO. Ancora lui, è ancora il fantasista Lorenzo Albanesi (foto) a mettere la firma sulla vittoria n°6 della Montegiorgese che viaggia a punteggio pieno. Nell’ultima giornata sul campo dell'Atletico Fano ad aprire le marcature ci ha pensato proprio Albanesi, 20 anni, già al 4° gol stagionale. Quale segr...leggi
18/10/2017

Non doveva giocare: doppietta in 9' e primo punto per il P.S.Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO. Non doveva giocare per i postumi di uno strappo (sabato scorso è entrato solo negli ultimi minuti con la Biagio Nazzaro), a Fossombrone causa forza maggiore è stato buttato in campo ad inizio secondo tempo e in 9' minuti (dal 30'st al 39'st) ha riacciuffato una partita che sembrava persa: due gol, il definitivo 3-3 con una magnifica pu...leggi
25/09/2017

PROMOZIONE B: l'analisi (e i voti) delle 16 protagoniste

Ammazzacampionato o favoritissime? Mai come quest’anno sono difficili da individuare queste due caratteristiche nel campionato di Promozione B che si preannuncia molto incerto e con un tasso tecnico probabilmente più alto rispetto agli anni passati. In tanti si sono mossi per potenziare il proprio organico con diversi...leggi
21/09/2017

In panchina dopo 5 anni di assenza: "Ho voglia di rimettermi in gioco"

CASETTE D'ETE. Torna a sedersi su una panchina dopo 5 anni. Ultima esperienza, non proprio felice, all'Aurora Treia in Promozione. Massimiliano Paoloni (foto), 49 anni, di professione avvocato, è pronto a portare il Casette d'Ete il più in alto possibile. Ha già esordito positivamente in Coppa Marche 2 la scorsa settimana, 0-0 a...leggi
19/09/2017

A 45 anni Paccapelo smette: "Anche se quando vedo un campo..."

Se avesse avuto un contachilometri incorporato di sicuro l'avrebbe sballato. "Smetto solo perchè ho problemi con il lavoro, ma quando vedo un campo d'erba mi prende una voglia di correre....". Pasquale Paccapelo (foto) è così: l'emblema del sacrificio e della passione. Classe 1972, dopo 24 stagioni alle spalle - ultima all'Elpi...leggi
15/09/2017

UFFICIALE. Eccellenza a 16 squadre, Civitanovese in Prima categoria!

ANCONA. Ufficiali da pochi minuti gli organici dei prossimi campionati di Eccellenza e Promozione. Nella massima competizione regionale girone a 16 squadre, confermati anche i due gironi da 16 nella Promozione. Questo il testo del comunicato ufficiale n° 9 del Comitato Regionale Marche: CAMPIONATO ECCELLENZA Considerata la mancata isc...leggi
11/08/2017

Dopo 75 reti l'addio alla Futura 96 di Achilli sbanca sui social

FERMO. Arriva per tutti un momento nella vita in cui bisogna scegliere la strada da seguire, Andrea Achilli (foto sotto) lo ha fatto, ma non prima di aver salutato, attraverso la sua pagina FB, chi per tanti anni ha diviso con lui il percorso. "Ti rendi conto che quello che per molti è semplicemente uno sport o un gioco, per te ha rappresentato e rappres...leggi
25/07/2017

Montegiorgio, dalla terra dei tulipani ecco il metronomo Dario Tanda

MONTEGIORGIO. Arriva dalla terra dei tulipani il rinforzo nella zona mediana per il Montegiorgio che si assicura le prestazioni del metronomo olandese Dario Tanda (originario di Deventer), classe 1995, proveniente da esperienze importanti non solo in patria ma anche nel nord Europa. L’ultima in ordine di tempo lo ha portato in Danimarca con la m...leggi
21/07/2017

Giuseppe Conte: "Resto per regalare un grande sogno al Rapagnano"

RAPAGNANO. Dopo la stagione appena conclusa che ha lasciato un pizzico di rammarico in seno alla società del Rapagnano, la compagine guidata dal presidente Vitaliano Silveri guarda con rinnovata fiducia verso il prossimo campionato. Sistemata la casella dell'allenatore con l'arrivo di un mister di sicura affidabilità come Andrea Silenzi...leggi
10/07/2017

Accordo fatto: sarà una Sangiorgese griffata Ascoli Picchio!

PORTO SAN GIORGIO. La Sangiorgese programma la nuova stagione 2017-'18 di Promozione e proietta i suoi giovani nel futuro affiliandosi al club più prestigioso delle Marche. Se per la prima squadra sono iniziati i primi movimenti di mercato (confermati Bibini, Tidei, Gabaldi e Marcoaldi; arrivano Mangiola, Petruzzelli e Gentile), i responsabile "affari e...leggi
04/07/2017

LA STORIA. Il ritorno di Mario Di Camillo: "Dalla Cina a una panchina"

PORTO SAN GIORGIO. Lombardo di origini, marchigiano per scelta lavorativa e amante dal calcio per passione. Si rimette in gioco dopo 31 anni dal suo arrivo in terra marchigiana Mario Di Camillo (foto), già protagonista nel calcio bergamasco alla guida di Caravaggio e Rivoltana. Di stanza a Porto San Giorgio in quegli anni vive esperienze importanti ...leggi
28/06/2017

LAPEDONA festeggia i primi 30 anni. I ricordi del Presidente Mecozzi

LAPEDONA. Correva l’anno 1987. Ancora niente internet né telefoni cellulari. Sotto l’ombrellone si ballava con “La bamba” e “La isla bonita” anche se il vero tormentone fu “Boys” di Sabrina Salerno. Al cinema si ammirava “L’ultimo imperatore” di Bertolucci. Nove Oscar ed altrettanti David di Donatello per il colossal mondi...leggi
27/06/2017

Ortezzanese promossa in Seconda categoria, ma il mister lascia

ORTEZZANO. Lo 0-0 più bello: l'Ortezzanese (foto) vola in Seconda categoria. Finisce a reti inviolate lo spareggio tra l'Ortezzanese e il Real 2000 (promosso la scorsa settimana), ma bastava un punto per avere la certezza della promozione: terza e fuori dai giochi finisce l'Acquasanta che aveva disputato un campionato strepitoso. Dopo il Real 2000, dunque, sa...leggi
17/06/2017

FUSIONE UFFICIALE: è nata la SSD ARL San Marco Serv. Lorese

SERVIGLIANO. Giugno tempo di fusioni, nel mese dedicato alle ristrutturazioni societarie, arriva da Servigliano una prima novità che cambierà la geografia del prossimo torneo di Promozione. Ufficializzata la fusione tra la Lorese e la San Marco, ha visto la luce ieri sera presso gli uffici del Notaio...leggi
13/06/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,78087 secondi