Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


PETRITOLI torna in Prima categoria. Battuta l'Amandola ai rigori

La squadra di Bugiardini due volte sotto aggancia la vittoria al sesto tiro dal dischetto

Vai alla galleria

Petritoli – Amandola 2 – 2 (7 -6 d.c.r.)

PETRITOLI: Coku, Tomassini (71' Viozzi), Spaccapaniccia, Brilli, Colonnelli, Ulivello, Appignanesi, Spigonardi, Salvatori (100' Verdecchia), Palma, Calilli (69' Acciarri). All. Bugiardini

AMANDOLA: Berardini, Galloppa, Massi, Panichi (56' Millozzi), Trasatti, Iannotti, Vignaroli, Sciamanna, D'Anselmo (73' Bonifazi), Pignoloni, Grilli (66' Tirabassi). All. Pupi

Arbitro: Santucci di Jesi (Blasi - Mosciatti)

Reti: 15' Iannotti, 28' Brilli, 53' Pignoloni, 80' Palma

Ammoniti: Spaccapaniccia, Spigonardi, Palma, Calilli, Panichi, Trasatti, Sciamanna.

Spettatori: 400 circa

Rigori: Brilli – gol; Pignoloni – gol; Spigonardi – gol; Massi - gol; Colonnelli – gol; Tirabassi – gol; Spaccapaniccia – gol; Trasatti – gol; Palma – fuori; Sciamanna – fuori; Acciarri – gol; Bonifazi - parato

Servigliano - Ci sono voluti i calci di rigore ad oltranza per decretare la squadra vincente che approda direttamente in Prima categoria. L'ha spuntata il Petritoli di mister Bugiardini grazie ad una parata di Coku al sesto tiro dal dischetto. Pubblico delle grandi occasioni, circa 400 persone, terreno in ottime condizioni, giornata caldissima che ha fatto soffrire non poco gli uomini in campo. Parte meglio l'Amandola che al 7’ reclama per una dubbia trattenuta in area si Grilli, al 12’ è ancora lo scatenato attaccante amaranto a seminare il panico nella difesa biancoverde, il suo sinistro a girare ferma la sua corsa sul palo. Il gol è nell’aria ed al 15’ il giovane Iannotti raccoglie una palla dal limite dell’area e con un tiro a giro pesca l'angolino. Il Petritoli prova a reagire con discreto ordine guadagnando un lieve predominio in mezzo al campo, alla mezzora ecco il pari, grazie ad una gran legnata di Brilli dai 20 metri. Il gran caldo e la tensione palpabile tagliano le gambe ai giocatori, si vive di iniziative estemporanee piuttosto che di trame di gioco organizzate. Unico brivido al 38’ quando il vivace Grilli ruba palla alla distratta difesa petritolese che riesce comunque a chiudere in corner. La ripresa si apre con una punizione di Pignoloni, molto contestata dagli avversari, parabola perfetta anche se non fortissima che beffa Coku a fil di palo. Gli amaranto forti del vantaggio provano ad addormentare il gioco, ma le uscite per problemi fisici, prima di Grilli e quindi di D’Anselmo, privano la squadra dei riferimenti offensivi e la gara scivola saldamente in mano al Petritoli. Un paio di giocate di Palma fanno correre brividi nella schiena dei tifosi amaranto, che al 64’ tirano un sospiro di sollievo quando allo stesso bomber petritolese viene annullato un bel gol per sospetta posizione di fuorigioco. Le energie calano a vista d’occhio, anche se il Petritoli sembra avere qualcosa di più, si succedono gli stop per crampi ed il sole non accenna a dare tregua. A dieci dalla fine il solito Palma tira fuori dal cilindro una delle sue giocate: ruba palla, salta secco un avversario, avanza verso la porta e da posizione defilata piazza la palla all’angolino lontano. Il Petritoli sembra avere la gara in mano, ma nei minuti finali non riesce a trovare la giocata giusta per superare la difesa dell’Amandola. Nei tempi supplementari le due formazioni danno idea di essere ampiamente in riserva, il Petritoli abbozza qualche giocata ma manca lo spunto vincente, i rigori sembrano inevitabili e si arriva all’epilogo. I primi otto rigori (4 per parte) sono perfetti e il risultato si mantiene sempre in parità, il quinto rigorista è Palma che colpisce malamente la palla che termina abbondantemente a lato. Capitan Sciamana ha sul piede il match-point ma anche il suo tiro si perde sul fondo. Si va ad oltranza, Acciarri fa il suo dovere e riporta avanti i suoi, il baby Bonifazi si fa ipnotizzare da Coku che intuisce e blocca il tiro decisivo. Apoteosi per il Petritoli che dopo un solo anno di “purgatorio” risale in Prima categoria, dopo una stagione da protagonista nel girone G. Esce a testa alta l’Amandola che da neo promossa ha raggiunto la finalissima dopo aver disputato un campionato ad altissimo livello nel girone H. Per gli amaranto di mister Pupi c’è ora la speranza del ripescaggio, e non ci stupiremmo se anche l’Amandola la prossima stagione disputasse il campionato di Prima categoria.

Le Pagelle

PETRITOLI

Coku – 7. Eroe di giornata per la parata sul rigore decisivo, anche se sui due gol degli avversari sembra arrivare con un pizzico di ritardo.

Tomassini – 6. Presidia la sua zona con discreta efficacia, sbaglia forse qualche appoggio di troppo. (71’ Viozzi – 6. Prova qualche iniziativa, ma con scarso successo, comunque vivace).

Brilli – 6,5. Buon primo tempo coronato da una rete di ottima fattura. A gioco lungo perde le distanze e si disunisce un pochino.

Colonnelli – 6,5. Un solo errore su Grilli che poteva costargli caro. Per il resto il solito baluardo che sa far valere la sua forza fisica e la sua esperienza.

Ulivello – 6. Soffre nel primo tempo, a gioco lungo riesce ad emergere pur senza brillare. Comunque positivo.

Appignanesi -6,5. Si vede poco ma il suo lavoro oscuro è preziosissimo, macina gioco e kilometri calando inevitabilmente alla distanza. Tanta sostanza.

Spigonardi – 7. Forse il migliore dei suoi, sempre al centro dell’azione, detta i tempi e si propone. Quantità e qualità di categoria superiore.

Salvatori -5,5. Cerca di allargarsi per creare spazio a Palma con il quale prova a duettare non sempre con efficacia. (100’ Verdecchia s.v.)

Palma – 7. Tocca forse 10 palloni, ma tutti potrebbero essere decisivi. Mai banale quando entra in azione: una rete valida, una annullata e una giocata da urlo sul primo gol. Mezzo voto in meno per il rigore calciato in maniera maldestra. Comunque un fenomeno!

Calilli – 5,5. Ci mette tanta volontà ma non riesce mai ad incidere seriamente e finisce per isolarsi dal gioco. (69’ Acciarri – 6,5. Porta vivacità e corsa, inoltre sigla il rigore decisivo quando il pallone scotta davvero. Complimenti!).

All. Bugiardini – 7. Si fa sorprendere all’inizio ma con il passare dei minuti riesce a raddrizzare la situazione dal punto di vista tattico anche cambiando spesso modulo. La sua squadra sembra più brillante dal punto di vista fisico. Un ritorno coi fiocchi nella “sua” Petritoli.

AMANDOLA

Berardini- 6,5. Stavolta il miracolo non si compie, fa il suo per tutta la gara, nulla può sulle reti ne tanto meno sui rigori finali. Solita autorità nelle uscite.

Galloppa – 5,5. Tiene la posizione facendo leva sulla sua esperienza pur soffrendo se attaccato in velocità. Votato completamente al contenimento, non si propone mai in fase offensiva.

Massi – 6. Copre la sua zona di competenza con discreta autorità, mostrando anche un buon piede in uscita, ma anche lui si vede raramente in fase di appoggio.

Panichi – 5,5. Pur senza strafare la sua presenza fisica risulta determinante in mezzo al campo, specie in fase di rottura. Dimostra di avere scarsa autonomia e sua uscita fa ritrovare la difesa con poca copertura. (56’ Millozzi – 6. Tanta corsa e tanta voglia di fare, per essere un 2000 niente male. Tra qualche gara e qualche chilo in più sarà un signor centrocampista).

Trasatti – 6,5. Solita gara gagliarda con tanta sciabola e poco fioretto. Penalizzato anche stavolta dai crampi che lo hanno limitato fortemente già a metà secondo tempo.

Iannotti – 6,5. Un altro baby di sicuro avvenire. Corre come un forsennato sotto un sole africano e segna anche una rete di ottima fattura. Deve solo acquisire esperienza, per il resto è sulla buona strada.

Vignaroli – 6. Cambia più volte posizione nel corso della gara provando ad innescare i suoi attaccanti. Regge bene anche fisicamente ed è uno degli ultimi ad alzare bandiera bianca.

Sciamanna – 6,5. Gara quasi perfetta da centrale difensivo ingaggiando un duello ad alto livello con Palma. Notevoli alcune sue uscite palla al piede con passaggi mai banali. Mezzo voto in meno per aver sciupato il penalty decisivo. Ma come si dice… non è da questi particolari che si giudica un giocatore…

D’Anselmo – 6. Gara muscolare contro i centrali avversari, da il meglio di se facendo salire la squadra. Dopo la sua uscita a 20 minuti dal termine per problemi fisici, l’Amandola non si affaccia praticamente più nell’area del Petritoli. (73’ Bonifazi – 6. Prova a lottare contro i due armadi della difesa avversaria. Non mostra timore e mette anche il piede, rendendosi pericoloso anche in una circostanza. Altro talento da coltivare. Per il rigore … vale il discorso fatto per il capitano Sciamanna).

Pignoloni – 6. Geometrie di un certo rilievo e buona presenza. Una rete su punizione che qualifica il suo piede educato. Ha il torto di spegnersi fisicamente troppo presto, riducendo drasticamente il suo raggio d’azione, e tutta la manovra ne risente pesantemente.

Grilli -7. Venti minuti devastanti con gli avversari che non riescono a prenderlo: un mezzo rigore, un palo con tiro “alla Del Piero” ed un paio di “furti” in area che fanno impazzire la difesa del Petritoli. Esce per crampi dopo appena un’ora di gioco, fosse durato di più poteva cambiare le sorti della gara.

All. Pupi – 6,5. Obiettivamente senza Paolini, Trobbiani, Palombi e Fratini era difficile fare di più. Riesce a restare a galla fino al rigore di Sciamanna e chiude la gara con diversi ragazzini in campo. E’ mancata un pizzico di fortuna nel momento decisivo, ma la stagione resta comunque di ottimo livello.

 

 

 

Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Giuliano Santucci il 04/06/2017


 

Altri articoli dalla provincia...



LAPEDONA festeggia i primi 30 anni. I ricordi del Presidente Mecozzi

LAPEDONA. Correva l’anno 1987. Ancora niente internet né telefoni cellulari. Sotto l’ombrellone si ballava con “La bamba” e “La isla bonita” anche se il vero tormentone fu “Boys” di Sabrina Salerno. Al cinema si ammirava “L’ultimo imperatore” di Bertolucci. Nove Oscar ed altrettanti David di Donatello per il colossal mondi...leggi
27/06/2017

Ortezzanese promossa in Seconda categoria, ma il mister lascia

ORTEZZANO. Lo 0-0 più bello: l'Ortezzanese (foto) vola in Seconda categoria. Finisce a reti inviolate lo spareggio tra l'Ortezzanese e il Real 2000 (promosso la scorsa settimana), ma bastava un punto per avere la certezza della promozione: terza e fuori dai giochi finisce l'Acquasanta che aveva disputato un campionato strepitoso. Dopo il Real 2000, dunque, sa...leggi
17/06/2017

FUSIONE UFFICIALE: è nata la SSD ARL San Marco Serv. Lorese

SERVIGLIANO. Giugno tempo di fusioni, nel mese dedicato alle ristrutturazioni societarie, arriva da Servigliano una prima novità che cambierà la geografia del prossimo torneo di Promozione. Ufficializzata la fusione tra la Lorese e la San Marco, ha visto la luce ieri sera presso gli uffici del Notaio...leggi
13/06/2017

Real 2000: scatta la festa per il ritorno in Seconda categoria! VIDEO

MONTEGIORGIO. E’ la stagione dei trionfi e delle promozioni ottenute sul campo a Piane di Montegiorgio. Dopo la cavalcata vincente del Piane MG, approdato in Prima categoria, è la volta del Real 2000 che, dopo solo un anno di purgatorio, torna nuovamente in Seconda categoria. Decisivo il successo (...leggi
12/06/2017

DOPPIETTA SANTA CATERINA: campionato e... Titolo regionale!

FERMO. Una stagione straordinaria per il Santa Caterina che oggi al "Postacchini" di Fermo si aggiudica il titolo regionale di Seconda categoria. La squadra di mister Ismaele Concetti, autentico timoniere dell'impresa, supera in finale l'Osimo Stazione ma solo ai calci di rigore (la partita al 90' si era conclusa 2-2). Ai rigori in gol per i...leggi
27/05/2017

All'Amandola il derby dei Sibillini. Finalissima con il Petritoli

COMUNANZA. Finisce con la festa dell’Amandola il più importante derby dei Sibillini da tanti anni a questa parte. Successo meritato per gli amaranto che con un primo tempo aggressivo ed una ripresa più votata al controllo hanno avuto la meglio sui giallorossi locali. Pubblico delle grandissime occasioni, valutabile in quasi 1000 unità, con file interm...leggi
27/05/2017


VEREGRENSE campione, Poggi: "Felice per i ragazzi e la società"

MONTEGRANARO. Farà 40 anni a luglio (il 22), ma il regalo di compleanno se lo è anticipato di due mesi. Anzi, il regalo glielo hanno fatto i suoi ragazzi: Emanuele Poggi (foto) è il mister campione regionale della categoria Giovanissimi. La sua Veregrense ha fatto l'impresa battendo prima in semif...leggi
22/05/2017

Monturano Campiglione, salvezza firmata Vallesi: "Mi sono commosso"

MONTE URANO. "Un successo che vale come la vittoria di un campionato". Fabrizio Vallesi (foto), attaccante del Monturano Campiglione, commenta così il trionfo nello spareggio playout in casa dell'Atletico Piceno (vedi foto in galleria) che significa salvezza in Promozione. E nella vittoria per 2-1 c'è la sua doppia firma!...leggi
22/05/2017

Properzi: "La mia Corva, uno straordinario gruppo multietnico"

PORTO SANT’ELPIDIO. Si è concluso come meglio non si poteva il campionato della Corva Calcio che ha vinto nettamente il girone G della Terza categoria, guadagnandosi il diritto di disputare il prossimo torneo di Seconda. Tra gli artefici principali dell’eccellente stagione va ricordato senz’altro l’allenatore Paolo Properzi (foto)...leggi
20/05/2017

I "mostri" del SANTA CATERINA: 11 vittorie portano la Prima categoria!

FERMO. Uno dei più belli campionati degli ultimi anni, il girone E di Seconda categoria, almeno nella parte alta di classifica, per certi aspetti lo si può paragonare a una Prima categoria. Dopo un rush finale tirato e combattuto con Vigor Montecosaro e Telusiano l'ha spuntata il Santa Caterina di Ismaele Concetti (foto sotto) che dopo u...leggi
08/05/2017

Palma fa 38 ma in Prima categoria ci va il Piane di Montegiorgio!

MONTEGIORGIO. Cala un poker (4-0) al Montefiore e il Piane di Montegiorgio si regala la promozione in Prima categoria a due giornate dalla fine. E' la formazione di mister Coccia a dominare il girone G di Seconda categoria e a portare a casa un risultato storico: 71 punti in 28 par...leggi
22/04/2017

La Corva in festa per il ritorno in Seconda categoria!

PORTO S. ELPIDIO. Bastava un punto alla Corva Calcio per tornare in Seconda categoria (vedi la classifica della Terza categoria G) ed il prezioso sigillo è arrivato oggi nella gara casalinga contro il San Giuseppe, pareggiata 0 a 0. Un campionato c...leggi
22/04/2017

Porto d'Ascoli & Montegiorgio, playoff buttati a 90' dal termine

"...tra color che son sospesi..." va citata la Divina Commedia per decifrare il campionato di Porto d'Ascoli e Montegiorgio, due squadre salve ma che a 90' dal termine del campionato di Eccellenza hanno buttato via la possibilità di agganciare la zona playoff e chiudono l'annata nella "terra di mezzo". Il Porto d'Ascoli ha perso malamente a ...leggi
20/04/2017

Palma punta Godenzoni: ancora 4 gol e sarà record di tutti i tempi

Non riuscirà forse a vincere il campionato, ma potrebbe diventare il super bomber di tutti i tempi. Massimo Palma (foto), attaccante del Petritoli che ha raggiunto 34 reti stagionali, passate le feste pasquali e a 3 partite alla fine del campionato punta al record di Gianluca Godenzoni, che ne segnò 38 nella stagione 1997...leggi
18/04/2017

FERMANA, BENTORNATA TRA I PRO

FERMO. Fermana in Lega Pro dopo 11 anni. La partita contro il Romagna Centro (2-2 il finale) una pura formalità. In sala stampa Flavio Destro ha lasciato il palcoscenico a tutto il suo staff: "Di solito vengo io davanti ai microfoni – ha affermato il tecnico - ma oggi spetta a loro che sono l’anima di questa promozione”...leggi
14/04/2017

FERMANA, è qui la festa: ufficiale il ritorno in Lega Pro dopo 11 anni

FERMO. La festa canarina arriva via radio intorno alle 16,50. Il risultato maturato a Matelica dalla Vis Pesaro (3-3 il finale) regala il ritorno tra i professionisti della Fermana che approda in Lega Pro con tre giornate di anticipo, addirittura senza scendere in campo (stasera al "Recchioni" arriva il Romagna Centro). E' fes...leggi
13/04/2017

"La mia verità sul Petritoli". Le parole di mister Francesco Mora

Dopo un esonero che alcune settimane fa aveva colto di sorpresa molti addetti ai lavori, riceviamo da Francesco Mora (foto) ex tecnico del Petritoli, una lettera nella quale intende precisare la sua posizione. “Gentile Redazione, a tutti coloro che in questo ultimo periodo mi hanno chiesto i motivi dell'allontanamento dalla pan...leggi
10/04/2017

VERDETTI: Osimo Stazione e Piane MG sognano...con le reti dei bomber!

Con l'arrivo del finale di stagione, in diversi campionati è sempre più vicino il momento di stappare lo spumante per le squadre che si aggiudicheranno il torneo, mentre di contro per molte società è prossimo il momento di salutare la categoria per scendere in quella inferiore. Nel campionato di Seconda categoria girone D, vicino al traguardo l'Osim...leggi
07/04/2017

Orgoglio Montegranaro: obiettivo salvezza e una squadra veregrense doc

MONTEGRANARO. Dopo l'addio della Folgore Veregra dal campo "La Croce" è diventata la squadra più importante della città. Il Montegranaro, partito in sordina, sta trovando una sua dimensione in Prima categoria (girone D) e cerca di conquistare una salvezza che sarebbe fondamentale per tutto l'ambiente. Il ...leggi
06/04/2017


Il "profeta" Ferrante regala un pezzo di Lega Pro alla Fermana!

FERMO. E' l'anno delle storie particolari, succede sempre all'interno di un cammino spettacolare come quello della Fermana. Stavolta la ribalta tocca ad Edoardo Ferrante, protagonista ieri con il gol da tre punti contro la Vis Pesaro. Abruzzese doc, classe 1991, "Ferro" (come lo chiamano i compagni) arriva da due anni complicati, giusto per usare un euf...leggi
03/04/2017

P.S.ELPIDIO IN FESTA! In Eccellenza con 5 turni di anticipo

"Anche la matematica ci dà ragione: dopo 9 anni siamo di nuovo in Eccellenza!", si legge sulla pagina Facebook della società. A Montefano (1-1) il Porto Sant'Elpidio conquista il pass per il ritorno nel massimo torneo regionale con 5 turni di anticipo. Sono 15 i punti in palio, il vantaggio sul Ciabbino è di 17. Un percorso netto e senza sbavature per la s...leggi
26/03/2017

FESTA IN ARRIVO? Porto S.Elpidio ad un passo dal traguardo

Potrebbero già arrivare questo week-end i primi verdetti finali con le bottiglie prontissime, anche se nessuno per scaramanzia lo confermerà mai. Il calcio è un mondo di amuleti, piccoli rituali e scaramanzie: giusto così. Ma è chiaro che alcune situazioni sono evidenti. Quella del girone B di Promozione è il Porto Sant’El...leggi
24/03/2017

Rapagnano senza rigori da 24 partite: "Ormai non ci speriamo più!"

RAPAGNANO. Hanno colto di sorpresa nella società del Rapagnano le decisioni del Giudice Sportivo che, dopo la gara di sabato scorso contro l'Europa Calcio, ha sanzionato in maniera esagerata due tesserati. Questo il comunicato che ci è stato inviato dalla società del presidente Vitaliano Silveri (foto).“A ...leggi
23/03/2017

Moretti rilancia il Monturano Campiglione: "Diritti verso la salvezza"

MONTE URANO. Il gol realizzato a Porto Recanati ha un peso specifico altissimo: porta ad un successo di importanza vitale per il Monturano Campiglione e personalmente vale molto in un momento non facile. Luca Moretti nonostante la giovane età (appena 23 anni) è il classico attaccante che la categoria la conosce be...leggi
23/03/2017

Una dirigente del Montottone NG replica dopo il "caso" Santarelli

Da una dirigente della società Montottone New Generation, riceviamo e pubblichiamo una lettera di risposta al post su Facebook di Giulia Santarelli, relativo all'esonero del papà Simone dalla guida tecnica del Montottone NG. "Gentilissima Signorina Giulia, mi ha molto colpito il Suo “sfogo” dovuto all’esonero di S...leggi
22/03/2017

Porto Sant'Elpidio ad un passo dal traguardo: si festeggia domenica?

PORTO SANT'ELPIDIO. Ormai manca solo il conforto della matematica e se vogliamo della scaramanzia, ma i 16 punti di vantaggio del Porto S. Elpidio sul Ciabbino a 6 giornate dal termine, sono un bottino che fa dormire sonni tranquilli in riva all'Adriatico. Nel derby di sabato scorso contro la Futura 96 anche un pizzico di fortuna ha dato una mano alla compagine di mister ...leggi
20/03/2017

IL BIG MATCH. La Fermana vince, il Matelica accusa: "Mani addosso..."

FERMO. Il "Recchioni" si veste a festa (circa 4.000 spettatori) e la Fermana fa suo il big match nella giornata che può mettere il sigillo finale sulla stagione. La formazione di mister Destro supera in rimonta il Matelica, portandosi a +11 in classifica e mettendo così la parola fine sulle ambizioni delle avversarie. Ma è il Matelica allo scadere del primo...leggi
19/03/2017

Bartolini, 41 anni e doppietta nel derby: "Futura 96, non ti fermare"

CAPODARCO DI FERMO. Non ha alcuna intenzione di fermarsi, almeno fino a quanto si diverte, Matteo Bartolini: per lui saranno 41 candeline ad agosto ma ancora dice la sua nel girone B di Promozione, da cinque anni con la maglia della Futura 96. «A dire il vero al termine di ogni stagione dico che sarà l’ultima ma poi ...leggi
16/03/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,93985 secondi