Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


PETRITOLI torna in Prima categoria. Battuta l'Amandola ai rigori

La squadra di Bugiardini due volte sotto aggancia la vittoria al sesto tiro dal dischetto

  Scritto da Giuliano Santucci il 04/06/2017
Vai alla galleria

Petritoli – Amandola 2 – 2 (7 -6 d.c.r.)

PETRITOLI: Coku, Tomassini (71' Viozzi), Spaccapaniccia, Brilli, Colonnelli, Ulivello, Appignanesi, Spigonardi, Salvatori (100' Verdecchia), Palma, Calilli (69' Acciarri). All. Bugiardini

AMANDOLA: Berardini, Galloppa, Massi, Panichi (56' Millozzi), Trasatti, Iannotti, Vignaroli, Sciamanna, D'Anselmo (73' Bonifazi), Pignoloni, Grilli (66' Tirabassi). All. Pupi

Arbitro: Santucci di Jesi (Blasi - Mosciatti)

Reti: 15' Iannotti, 28' Brilli, 53' Pignoloni, 80' Palma

Ammoniti: Spaccapaniccia, Spigonardi, Palma, Calilli, Panichi, Trasatti, Sciamanna.

Spettatori: 400 circa

Rigori: Brilli – gol; Pignoloni – gol; Spigonardi – gol; Massi - gol; Colonnelli – gol; Tirabassi – gol; Spaccapaniccia – gol; Trasatti – gol; Palma – fuori; Sciamanna – fuori; Acciarri – gol; Bonifazi - parato

Servigliano - Ci sono voluti i calci di rigore ad oltranza per decretare la squadra vincente che approda direttamente in Prima categoria. L'ha spuntata il Petritoli di mister Bugiardini grazie ad una parata di Coku al sesto tiro dal dischetto. Pubblico delle grandi occasioni, circa 400 persone, terreno in ottime condizioni, giornata caldissima che ha fatto soffrire non poco gli uomini in campo. Parte meglio l'Amandola che al 7’ reclama per una dubbia trattenuta in area si Grilli, al 12’ è ancora lo scatenato attaccante amaranto a seminare il panico nella difesa biancoverde, il suo sinistro a girare ferma la sua corsa sul palo. Il gol è nell’aria ed al 15’ il giovane Iannotti raccoglie una palla dal limite dell’area e con un tiro a giro pesca l'angolino. Il Petritoli prova a reagire con discreto ordine guadagnando un lieve predominio in mezzo al campo, alla mezzora ecco il pari, grazie ad una gran legnata di Brilli dai 20 metri. Il gran caldo e la tensione palpabile tagliano le gambe ai giocatori, si vive di iniziative estemporanee piuttosto che di trame di gioco organizzate. Unico brivido al 38’ quando il vivace Grilli ruba palla alla distratta difesa petritolese che riesce comunque a chiudere in corner. La ripresa si apre con una punizione di Pignoloni, molto contestata dagli avversari, parabola perfetta anche se non fortissima che beffa Coku a fil di palo. Gli amaranto forti del vantaggio provano ad addormentare il gioco, ma le uscite per problemi fisici, prima di Grilli e quindi di D’Anselmo, privano la squadra dei riferimenti offensivi e la gara scivola saldamente in mano al Petritoli. Un paio di giocate di Palma fanno correre brividi nella schiena dei tifosi amaranto, che al 64’ tirano un sospiro di sollievo quando allo stesso bomber petritolese viene annullato un bel gol per sospetta posizione di fuorigioco. Le energie calano a vista d’occhio, anche se il Petritoli sembra avere qualcosa di più, si succedono gli stop per crampi ed il sole non accenna a dare tregua. A dieci dalla fine il solito Palma tira fuori dal cilindro una delle sue giocate: ruba palla, salta secco un avversario, avanza verso la porta e da posizione defilata piazza la palla all’angolino lontano. Il Petritoli sembra avere la gara in mano, ma nei minuti finali non riesce a trovare la giocata giusta per superare la difesa dell’Amandola. Nei tempi supplementari le due formazioni danno idea di essere ampiamente in riserva, il Petritoli abbozza qualche giocata ma manca lo spunto vincente, i rigori sembrano inevitabili e si arriva all’epilogo. I primi otto rigori (4 per parte) sono perfetti e il risultato si mantiene sempre in parità, il quinto rigorista è Palma che colpisce malamente la palla che termina abbondantemente a lato. Capitan Sciamana ha sul piede il match-point ma anche il suo tiro si perde sul fondo. Si va ad oltranza, Acciarri fa il suo dovere e riporta avanti i suoi, il baby Bonifazi si fa ipnotizzare da Coku che intuisce e blocca il tiro decisivo. Apoteosi per il Petritoli che dopo un solo anno di “purgatorio” risale in Prima categoria, dopo una stagione da protagonista nel girone G. Esce a testa alta l’Amandola che da neo promossa ha raggiunto la finalissima dopo aver disputato un campionato ad altissimo livello nel girone H. Per gli amaranto di mister Pupi c’è ora la speranza del ripescaggio, e non ci stupiremmo se anche l’Amandola la prossima stagione disputasse il campionato di Prima categoria.

Le Pagelle

PETRITOLI

Coku – 7. Eroe di giornata per la parata sul rigore decisivo, anche se sui due gol degli avversari sembra arrivare con un pizzico di ritardo.

Tomassini – 6. Presidia la sua zona con discreta efficacia, sbaglia forse qualche appoggio di troppo. (71’ Viozzi – 6. Prova qualche iniziativa, ma con scarso successo, comunque vivace).

Brilli – 6,5. Buon primo tempo coronato da una rete di ottima fattura. A gioco lungo perde le distanze e si disunisce un pochino.

Colonnelli – 6,5. Un solo errore su Grilli che poteva costargli caro. Per il resto il solito baluardo che sa far valere la sua forza fisica e la sua esperienza.

Ulivello – 6. Soffre nel primo tempo, a gioco lungo riesce ad emergere pur senza brillare. Comunque positivo.

Appignanesi -6,5. Si vede poco ma il suo lavoro oscuro è preziosissimo, macina gioco e kilometri calando inevitabilmente alla distanza. Tanta sostanza.

Spigonardi – 7. Forse il migliore dei suoi, sempre al centro dell’azione, detta i tempi e si propone. Quantità e qualità di categoria superiore.

Salvatori -5,5. Cerca di allargarsi per creare spazio a Palma con il quale prova a duettare non sempre con efficacia. (100’ Verdecchia s.v.)

Palma – 7. Tocca forse 10 palloni, ma tutti potrebbero essere decisivi. Mai banale quando entra in azione: una rete valida, una annullata e una giocata da urlo sul primo gol. Mezzo voto in meno per il rigore calciato in maniera maldestra. Comunque un fenomeno!

Calilli – 5,5. Ci mette tanta volontà ma non riesce mai ad incidere seriamente e finisce per isolarsi dal gioco. (69’ Acciarri – 6,5. Porta vivacità e corsa, inoltre sigla il rigore decisivo quando il pallone scotta davvero. Complimenti!).

All. Bugiardini – 7. Si fa sorprendere all’inizio ma con il passare dei minuti riesce a raddrizzare la situazione dal punto di vista tattico anche cambiando spesso modulo. La sua squadra sembra più brillante dal punto di vista fisico. Un ritorno coi fiocchi nella “sua” Petritoli.

AMANDOLA

Berardini- 6,5. Stavolta il miracolo non si compie, fa il suo per tutta la gara, nulla può sulle reti ne tanto meno sui rigori finali. Solita autorità nelle uscite.

Galloppa – 5,5. Tiene la posizione facendo leva sulla sua esperienza pur soffrendo se attaccato in velocità. Votato completamente al contenimento, non si propone mai in fase offensiva.

Massi – 6. Copre la sua zona di competenza con discreta autorità, mostrando anche un buon piede in uscita, ma anche lui si vede raramente in fase di appoggio.

Panichi – 5,5. Pur senza strafare la sua presenza fisica risulta determinante in mezzo al campo, specie in fase di rottura. Dimostra di avere scarsa autonomia e sua uscita fa ritrovare la difesa con poca copertura. (56’ Millozzi – 6. Tanta corsa e tanta voglia di fare, per essere un 2000 niente male. Tra qualche gara e qualche chilo in più sarà un signor centrocampista).

Trasatti – 6,5. Solita gara gagliarda con tanta sciabola e poco fioretto. Penalizzato anche stavolta dai crampi che lo hanno limitato fortemente già a metà secondo tempo.

Iannotti – 6,5. Un altro baby di sicuro avvenire. Corre come un forsennato sotto un sole africano e segna anche una rete di ottima fattura. Deve solo acquisire esperienza, per il resto è sulla buona strada.

Vignaroli – 6. Cambia più volte posizione nel corso della gara provando ad innescare i suoi attaccanti. Regge bene anche fisicamente ed è uno degli ultimi ad alzare bandiera bianca.

Sciamanna – 6,5. Gara quasi perfetta da centrale difensivo ingaggiando un duello ad alto livello con Palma. Notevoli alcune sue uscite palla al piede con passaggi mai banali. Mezzo voto in meno per aver sciupato il penalty decisivo. Ma come si dice… non è da questi particolari che si giudica un giocatore…

D’Anselmo – 6. Gara muscolare contro i centrali avversari, da il meglio di se facendo salire la squadra. Dopo la sua uscita a 20 minuti dal termine per problemi fisici, l’Amandola non si affaccia praticamente più nell’area del Petritoli. (73’ Bonifazi – 6. Prova a lottare contro i due armadi della difesa avversaria. Non mostra timore e mette anche il piede, rendendosi pericoloso anche in una circostanza. Altro talento da coltivare. Per il rigore … vale il discorso fatto per il capitano Sciamanna).

Pignoloni – 6. Geometrie di un certo rilievo e buona presenza. Una rete su punizione che qualifica il suo piede educato. Ha il torto di spegnersi fisicamente troppo presto, riducendo drasticamente il suo raggio d’azione, e tutta la manovra ne risente pesantemente.

Grilli -7. Venti minuti devastanti con gli avversari che non riescono a prenderlo: un mezzo rigore, un palo con tiro “alla Del Piero” ed un paio di “furti” in area che fanno impazzire la difesa del Petritoli. Esce per crampi dopo appena un’ora di gioco, fosse durato di più poteva cambiare le sorti della gara.

All. Pupi – 6,5. Obiettivamente senza Paolini, Trobbiani, Palombi e Fratini era difficile fare di più. Riesce a restare a galla fino al rigore di Sciamanna e chiude la gara con diversi ragazzini in campo. E’ mancata un pizzico di fortuna nel momento decisivo, ma la stagione resta comunque di ottimo livello.

 

 

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Giuliano Santucci il 04/06/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Massimo Paci tra relax e aggiornamento con i big del calcio italiano

Un tour dei ritiri delle squadre principali della nostra Serie A, con qualche momento amarcord importante, prima di rituffarsi nell’avventura Montegiorgio al via per la prima volta in Serie D. Estate momento di relax ma anche di studio e approfondimento per Massimo Paci, tecnico del Montegiorgio, che proprio lo scorso lunedì ha ricevuto insieme al ...leggi
19/07/2018

Chiusa con grande successo la 30^ edizione del TORNEO 24 ORE

SANT'ELPIDIO A MARE. Si è chiusa con il solito grande successo di pubblico e di critica la 30^ edizione del Torneo 24 ore, dedicato a tutte le categorie giovanili, dalla Juniores ai Primi Calci. Negli ultimi due fine settimana, prima i più grandi e poi i più piccoli, hanno dato vita a questa manifestazione che continua riscuotere sempre grande entusiasmo t...leggi
12/07/2018

Massimo Ficcadenti, che colpo: al Sagan Tosu arriva Fernando Torres!

Colpo grosso per il Sagan Tosu, squadra che milita nella massima serie giapponese e che è allenata da un marchigiano doc come Massimo Ficcadenti (foto). Per il tecnico di Montottone (provincia di Fermo), ultime esperienze nella A italiana con Cesena e Cagliari, un feeling particolare da sem...leggi
10/07/2018

LA FAVOLA DI PETRUCCI: dalla Promozione B alla... Serie B col Carpi

Difficile pensare che in quei due anni vissuti in Promozione B, potesse un giorno immaginare di sostituire quella parola Promozione, con Serie e spiccare il volo definitivo nel calcio che conta. Per Andrea Petrucci la giornata di oggi è speciale perchè segna la definitiva consacrazione di un sogno, un volo assoluto che parte dai campi della sua As...leggi
04/07/2018

MADE IN MARCHE protagonista in Abruzzo: 4 tecnici nostrani in Serie D!

Quattro moschettieri marchigiani protagonisti sulle panchine abruzzesi di Serie D. E’ inutile, il Made in Marche va estremamente di moda nel campionato di Serie D girone F soprattutto per quanto riguarda gli allenatori. Su 7 formazioni abruzzesi che saranno al via, ben 4 hanno scelto tecnici marchigiani, nella raggio d’azione del fe...leggi
03/07/2018

CURIOSITA'. Orsini - AFC Fermo, la strada dei "matusa"

La stagione 2017-'18 ufficialmente chiude il prossimo 30 giugno e spulciando numeri e carte di identità si scopre che la squadra con più "anziani" in rosa è stata quella degli Orsini, formazione ascolana di Seconda categoria, che nel corso della stagione ha schierato 5 "matusa": in difesa il croato Ante Pesic, 44 anni ad agosto, a centrocampo Adriano Canne...leggi
25/06/2018

IL RITORNO. Fabio Roscioli al Montegiorgio (10 anni dopo)

MONTEGIORGIO. Dieci anni dopo torna a Montegiorgio un'autentica bandiera come Fabio Roscioli (foto). Sarà infatti lui, civitanovese classe 1977, a guidare la Juniores Nazionale in via di allestimento. Sei anni in maglia rossoblù a tenere le redini del centrocampo ma anche con la fascia da capitano a...leggi
18/06/2018

IL PERSONAGGIO. Zaini fa le carte alla D: "Sarà ancora più difficile"

GROTTAMMARE. Una seconda parte di stagione passata ad osservare da attento addetto ai lavori, dopo l’interruzione del rapporto con il Tolentino, con l’occhio verso i talenti più interessanti. Parliamo di Luigi Zaini, tecnico di lunghissima esperienza con un curriculum di assoluto valore, prontissimo a rimettersi in gioco in quei campionati che lo hanno visto ...leggi
15/06/2018

Romanelli: "Programmazione base del successo della Monterubbianese"

MONTERUBBIANO. Ci sono voluti 9 lunghi anni, ma alla fine il sogno di Lorenzo Romanelli finalmente è diventato realtà. Proprio nell'anno funestato dalla terribile tragedia di Andrea Attorresi, la Monterubbianese è tornata ufficialmente in Prima categoria, vincendo lo spareggio con il Pagliare i biancorossi hanno timbrato i...leggi
14/06/2018

Rapagnano, ecco la Prima categoria. Andrea Silenzi: "Un gruppo al top"

RAPAGNANO. Una lunga, lunghissima stagione, sempre li a lottare per un traguardo che sembrava sfuggire sempre di un soffio e alla fine arrivato grazie allo spareggio vincente di Osimo. Per il Rapagnano è stato un successo storico quello contro la Settempeda, sabato scorso, arrivato con la zampata dell’eterno Giuseppe Conte e capace di far approdare i rossoverdi in ...leggi
12/06/2018

MATELICA-MACERATESE come MONTEGRANARO-FERMANA: la storia si ripete?

MACERATA. Un progetto di respiro territoriale, o meglio provinciale, che parte da un importante centro della provincia e abbraccia il capoluogo. In estrema sintesi questa l’idea di Mauro Canil e Maurizio Mosca, coordinatori dell’idea maturata e confermata proprio nelle ultime ore, con tanto di incontro con il primo ...leggi
07/06/2018

Festa a Montegiorgio per l'Ascoli Picchio. Ma Bellini parla da ex!

MONTEGIORGIO. Obbligo del silenzio per i tesserati e nessuna dichiarazione ufficiale da parte del presidente Francesco Bellini nella festa di ieri a Montegiorgio davanti a 600 cuori bianconeri della Media Valle del tenna, feudo ascolano da sempre. Una giornata voluta dalla società locale grazie alla collaborazione del Club Costantino Rozzi e anche l'occ...leggi
03/06/2018

Malaspina fa doppietta e AFC Fermo nella storia!

FERMO. "Dal 21 agosto, giorno in cui abbiamo iniziato la preparazione, ai ragazzi ho detto che si partiva per vincere il campionato. I mezzi li avevamo tutti, non mi sono sbagliato!". Giampaolo Malaspina, 48 anni lo scorso 3 maggio, ha condotto l'AFC Fermo (vedi rosa) nella storia: vincendo il campionato d...leggi
24/05/2018

Cintio: "Vittoria bellissima e sofferta: Monte e Torre cuore immenso"

MONTE SAN PIETRANGELI - TORRE SAN PATRIZIO. La Prima categoria non è una novità per lui, ma quella arrivata quest'anno ha un sapore diverso. "E' stata una vittoria bellissima e sofferta, un'emozione unica". Marcello Cintio (foto a sinistra) si commuove quando parla del gruppo e dei suoi ragazzi che gli hanno regalato la gioia della promozione....leggi
17/05/2018

15 risultati di fila, 4 vittorie oltre il 90'...San Marco, che numeri!

SERVIGLIANO. Un intero paese che vive un sogno chiamato Eccellenza, impensabile fino a qualche anno ma ora con pieno merito è diventato realtà. Fa festa la San Marco Servigliano Lorese (vedi la rosa), nata dall’unione di intenti e di destini della San Marco e della Lorese con un grande protagonista e dir...leggi
16/05/2018

Paradisi: "Palmense fantastica! E da lassù qualcuno ha tifato per noi"

MARINA PALMENSE. D’ora in avanti ci sarà una data che molto probabilmente giocatori e dirigenti della Palmense calcio avranno stampata in maniera indelebile nella mente: 12 maggio 2018 il giorno nel quale si è avverato un sogno chiamato Promozione. “Stiamo davvero parlando di un sogno – ci dice il soddisfatto pres...leggi
14/05/2018

A Servigliano si scrive la storia. San Marco Lorese in Eccellenza!

SAN MARCO LORESE: Carnevali; Iommi, Finucci, Fermani, Bruni (81’ Fortunati); Quadrini (86’ Pettinari), Tidiane (62’ Aloisi), Iacoponi; Mancini, Cerbone (87’ De Luca), Frascerra (83’ Atragene), All. Peppino Amadio MONTALTO: Paolini; Marilungo, Tassotti, Ciucani, Brasili; Bejija (68’ Bruni), Gianmarco Carboni (86’ A...leggi
12/05/2018

S.Elpidio a Mare: In corso la 30^ edizione del Torneo 24 Ore

SANT'ELPIDIO A MARE. Ai nastri di partenza la 30^ Edizione del Torneo 24 Ore che nella versione "over" avrà luogo a cavallo del 30 giugno ed il 1° Luglio, la settimana seguente nei giorni 6-7-8 Luglio si disputerà la manifestazione dedicata ai ragazzi delle categorie: Esordienti, Pulcini e Piccoli Amici.  Trenta ...leggi
03/07/2018

JUNIORES. L'attacco atomico premia il P.S.Elpidio: campione regionale!

Porto Sant'Elpidio campione Juniores regionale! La squadra di mister Francesco Carboni l'ha spuntata al termine di un triangolare con le vincenti degli altri due gironi, A (FCV Senigallia) e B (Chiesanuova). Nella giornata di ieri il Porto Sant'Elpidio era presente al "Bianchelli" di Senigallia solo da spettatore ma, in virtù del pareggio (2-2) t...leggi
09/05/2018

LA FESTA. 300 cuori rossoblù per il Montegiorgio in D. FOTO E VIDEO!

MONTEGIORGIO. Emozioni vere, storie da raccontare e anche un pizzico di occhi lucidi nella festa organizzata sabato dagli Ultras Rossoblù in Piazza Matteotti per festeggiare l’approdo in Serie D. Scenario il cuore pulsante di Montegiorgio che ha accolto i 300 cuori festanti rossoblù prima sotto lo storico loggiato per una ...leggi
07/05/2018

FERMANO: ben 10 squadre promosse nelle varie categorie. E' record!

FERMO. Parlammo alcuni giorni fa dell'annus horribilis delle compagini ascolane (vedi articolo sotto), che avevano conosciuto una stagione nefasta, culminata con diverse retrocessioni nelle categorie inferiori. Fortunatamente alla fine, sia pure attraverso il playout, la compagine di maggior blasone, ovvero l'Ascoli Picchio è riuscita ad ...leggi
11/06/2018

Sua Eccellenza Montegiorgio vola in Serie D. FOTO e VIDEO

FOSSOMBRONE. Si è chiusa oggi la regular season nel Campionato Regionale di Eccellenza che ha visto primeggiare il Montegiorgio, la compagine rossoblu in virtù del pareggio odierno, approda per la prima volta nella sua storia nel campionato di Serie D. Oggi a Fossombrone, ultima tappa di questo lungo cammino, sono arrivati carichi d...leggi
29/04/2018

Magliano Calcio 2013 doppia festa: Coppa Marche 3 e Seconda categoria!

La squadra Magliano Calcio 2013 si aggiudica la Coppa Marche 3 e conquista la promozione in Seconda categoria. La compagine di mister Armini, sul neutro di Corridonia, supera 2-1 la Valle del Giano e scrive la più bella pagina della sua storia recente. I gol tutti nel primo tempo: ospiti in vantaggio su un tiro dal limite, il p...leggi
25/04/2018

Portiere e tecnico. E bomber. Simone Santarelli: 4° gol in carriera!

CARASSAI. Partita di Seconda categoria girone G, a Carassai arriva l'AFC Fermo, in corsa per la vittoria finale. La gara rimane sullo 0-0 per un'ora prima di essere sbloccata dagli ospiti con Paniconi di testa. All'80' il pareggio dei locali grazie a chi non ti aspetti, mister Simone Santarelli (foto), di ruolo portiere, che vista ...leggi
21/04/2018

Portiere sì, ma anche goleador! Innamorati Valentini in gol. VIDEO

SANT'ANGELO IN PONTANO. Vittoria e tre punti della Nuova San Lorenzo in casa dell'Union Calcio nella gara valevole per la 24^ giornata del campionato di Terza categoria girone E. A deciderla è stato un attaccante? Un centrocampista? Un difensore? No, nessuno di questi. Il gol del definitivo 0-1...leggi
21/04/2018

AMAOLO: "Io per sempre grato al Montegiorgio. Così le ultime 3 di D"

PINETO. Un filotto di quattro successi consecutivi ha rilanciato il cammino verso i playoff del Pineto di Daniele Amaolo (foto), tecnico sangiorgese che in Serie D è ormai una autentica istituzione avendo guidato in tantissime piazze della nostra regione. Chi meglio di lui può andare ad analizzare l’attuale momento del Girone F di Serie D do...leggi
18/04/2018

PRIMA CATEGORIA: tra andata e ritorno conferme e qualche sorpresa

Proseguiamo oggi il nostro percorso sulla stagione delle squadre marchigiane, cercando di mettere in risalto le prestazioni delle squadre di Prima categoria, confrontando i risultati del girone di andata con quelli ottenuti in queste prime 9 giornate del ritorno, per i gironi A e D, e delle prime 11 invece per i raggruppamenti B e C. Girone A (16 squadre) - Nel pesarese...leggi
10/04/2018

Cambiano volto nel ritorno i campionati di ECCELLENZA e PROMOZIONE

In ogni campionato dopo il mercato di Dicembre e la pausa Natalizia, accade che molte squadre nel girone di ritorno cambino letteralmente marcia, sia nel bene che nel male e questa stagione non smentisce la regola. A maggior ragione quest'anno, visto che c'è stato un ulteriore stop, imposto dal maltempo che ha finito per sparigliare ancora le carte. Vi proponiamo un riepilogo nei vari ...leggi
09/04/2018

"Il mister me l'aveva predetto". Montegiorgio: Ferranti-gol per la D

Un gol che può decidere la stagione di Eccellenza 2017-'18. L'ha segnato Luca Ferranti (foto), è stato il 2-1 con cui il Montegiorgio ha sbancato il campo dell'Atletico Gallo riportando a +5 il vantaggio dei rossoblu sulle avversarie. E a 4 turni dalla fine quella di Ferranti potrebbe essere la rete che vale un campion...leggi
09/04/2018

Un terzino che fa 3 gol? C'è e si chiama Francesco Donzelli

MONTERUBBIANO. Ha fatto una tripletta ma non è attaccante. Trequartista? Neppure. Mediano? Nemmeno. E che ruolo avrà mai? Terzino. Francesco Donzelli (foto), classe 1994, gioca con la Monterubbianese e nella partita contro la Cossinea vinta per 5-2 ha messo dentro 3 gol. Ma lui non è un qualsiasi terzino di Seconda categoria, lui h...leggi
27/03/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,99392 secondi