Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

ECCELLENZA AL VIA. L'analisi (e i voti) delle 16 regine delle Marche

Sarà il primo campionato regionale a tornare in gioco a partire da domenica prossima, con diversi anticipi importanti. L’Eccellenza, dopo un’estate di ipotesi fantasiose (chi diceva a 18 o 20 addirittura), si prepara al via della nuova stagione con la formula standard e decisamente “a misura d’uomo” delle 16 squadre. Scorrendo squadre e organici, mai come quest’anno fare pronostici risulta impossibile o quasi per un equilibrio sottilissimo. Manca l’ammazza-campionato o la big di turno pronta a fare un campionato da squadra sola al comando. In compenso tante squadre si sono mosse con intelligenza ed attenzione e scovare i nomi di possibili “maglie nere” è ancor più difficile. Anzi impossibile. E il dettaglio delle singole squadre lo testimonia.

ATLETICO GALLO COLBORDOLO. La partenza di Virgili è un vuoto pesante ma la continuità è il segno che contraddistingue la squadra di Gastone Mariotti, sorpresa in positivo dello scorso anno. Paoli confermato è un’ottima notizia come l’arrivo di Mistura in difesa e quello del talento Battisti davanti. Un altro anno nelle zone alte della classifica? Perché no? Voto 7

ATLETICO ALMA. La neopromossa è partita dalle conferme del blocco dello scorso anno guidato dall’esperto Antonio Ceccarini. Ai saluti Rolon ma il colpo di mercato è l’ex bomber della Vigor Senigallia Falcinelli: rinforzi pesanti quelli di Mei, Gambini e Giunchetti. Trovare l’amalgama giusta per la squadra fanese è l’obiettivo di questa fase iniziale di stagione. Voto 6.5

BARBARA. La prima volta in Eccellenza e nessuna voglia di essere di passaggio. Lo ha fatto capire in Coppa la squadra di Ciattaglia, vittoriosa a Pergola. Confermata l’ossatura che ha stravinto la Promozione, gruppo che si conosce benissimo. Il colpo in difesa è Mirko Palazzi, difensore della Nazionale di San Marino oltre a diversi giovani che sono a andati a rinforzare la pattuglia under. Si vive di stimoli ed entusiasmo. Voto 6.5

BIAGIO NAZZARO. Un nuovo progetto societario, l’arrivo di Lombardi in panchina e ambizioni da alimentare nel corso del tempo. Il nuovo corso della Biagio è tutto da seguire e l’ex tecnico del Piano San Lazzaro è stato chiamato per svilupparlo al meglio. In attacco Carsetti-Cavalieri sono una coppia da gol sicuri, il ritorno di Elia Santoni in mezzo e l’arrivo di Remedi danno sostanza oltre al giovane Daidone. In porta la classe e l’esperienza di un super Alessio Recchi. Occhio alla Biagio che anno scorso ha fatto playoff e vinto la Coppa. Voto 7

CAMERANO. L’anno scorso ha fatto esperienza e gavetta in un campionato decisamente nuovo. Si riparte da Montenovo in panchina, coadiuvato dalla bandiera Tombesi. Buona parte dell’ossatura resta ma arrivano elementi del calibro di Lombardi in porta, Savini in difesa, Biondi in mediana e Taddei davanti. Potenziale molto importante quello della squadra camerunese, da molti accreditata per le zone altissime della classifica. Rosa alla mano difficile pensarla diversamente. Voto 7.5

CIABBINO. L’escalation iniziata qualche anno fa ha permesso alla favola della squadra di Case di Coccia (comune di Folignano) di approdare in Eccellenza. La voglia è quella di non essere affatto una comprimaria visto l’arrivo in panchina di Stefano Filippini e un gruppo nel quale l’esperienza non manca di sicuro. In avanti Giorgio Galli e Filiaggi sono un lusso per la categoria, la difesa (già forte) è stata blindata con Adamoli e Fabi Cannella mentre in mediana ecco Tedeschi, Oresti e la fantasia sulla trequarti di Valerio Nardini. Voto 7.5

FORSEMPRONESE. Arriva dalla porta del ripescaggio la squadra del confermato Fulgini che riparte da capitan Cecchini. In porta ecco Piagnerelli mentre in mediana arriva un leader come Emiliano Bartoli, l’estrosità di Belkaid e l’ex Cagliese Zandri mentre dietro la cerniera sarà composta da Gentili e Fontana. Obiettivo quello di mantenere la categoria ma a Fossombrone, dopo 20 anni di Eccellenza, conoscono alla perfezione questo campionato. Voto 6.5

GROTTAMMARE. A fari spenti, dopo la straordinaria salvezza dello scorso anno, ma il Grottammare sa che può anche stupire quest’anno. Occhio al gruppo di Manoni che dispone di una batteria di attaccanti tutta da seguire: Iovannisci in Coppa ha dato un assaggio importnate, Ivan D’Angelo è un gran talento e Ludovisi mette esperienza. Inoltre c’è il ritorno di De Panicis. In difesa il mancino di Vallorani, ex Samb e Fermana. Fari spenti ma occhio ad un gruppo giovane che può realmente sorprendere. Voto 7

LORETO. In pratica siamo di fronte alla conferma in blocco della squadra dei miracoli dello scorso anno, bloccata solo dal nubifragio in finale playoff. Fiducia piena a Moriconi in panchina e in campo a capitan Garbuglia e compagni. Quando un meccanismo funziona così bene perché andare a stravolgere determinati equilibri? In entrata giovani interessanti a completare una rosa che ha saputo fare benissimo anno scorso. Ripetersi? Non è impossibile ma serve partire alla grande. Voto 7

MARINA. Un nuovo tecnico come Malavenda (ex Biagio Nazzaro) e una rosa con alcune conferme ma anche un notevole rinnovamento rispetto a quella che lo scorso anno ha ottenuto la salvezza ma patito un po’ troppo nel finale di stagione. In difesa Boinega e Marini garantiscono centimetri ed esperienza. Ripanti, Gregorini e Savelli in mediana danno grande sostanza mentre il compito di pungere spetta a Noviello e l’ex Ancona Gioacchini. Squadra solida. Voto 7

MONTEGIORGIO. Tante le novità in estate, a partire dalla guida tecnica affidata a Massimo Paci. Ossatura dello scorso anno rimasta in parte inalterata e innesti che sanno anche di graditi ritorni. In attacco torna Adami a far coppia con Sbarbati, oltre a Ruggeri che si riprende la fascia sinistra e Albanesi la zona di trequarti. Diversi gli under in entrata, dove si conferma il rapporto con la Fermana, e l’ultimo doppio arrivo di Omiccioli e Nazziconi. Squadra che sta cercando amalgama e che viene dall’ “incidente” regolamentare in Coppa Italia a Tolentino. Voto 7

PERGOLESE. Il rush finale dello scorso anno ha lasciato il segno: salvezza in tasca e ripartenza da Omar Manuelli che ha scelto di ripartire da un potenziale che comunque c’è impreziosendo la rosa con elementi che hanno una grande esperienza. A partire da Niosi in porta, Antonioni e Bondi nella zona mediana del campo mentre in difesa c’è Savelli dal Fabriano Cerreto. Mercato interessante ma serve tempo per amalgamare i nuovi. Voto 6.5

PORTO D’ASCOLI. Un ex serie A in panchina e tanti volti nuovi per un nuovo corso in casa Porto D’Ascoli che ha esordito alla grande in Coppa. Rosario Pergolizzi si rimette in gioco e lo fa con la voglia di stupire. In attacco Minnozzi e Bucchi sono un lusso per la categoria, in porta Di Nardo è un grande prospetto mentre Rossi e Gregonelli hanno fatto bene lo scorso anno. Entusiasmo e corsa per un gruppo da seguire con particolare attenzione. Voto 7

PORTO SANT’ELPIDIO. Premiata l’ossatura che lo scorso anno ha dominato il girone B di Promozione con Stefano Cuccù al timone. Giovani fatti in casa come under mentre in difesa sono arrivati Nicolosi e Castracani, in mediana l’esperienza di Ionni mentre in attacco il figlio d’arte Ribichini. Il vero problema al momento sono gli infortuni che hanno accorciato la coperta elpidiense tanto da dover prendere anche Ciccarelli in porta in luogo di Lattanzi. Voto 6.5

TOLENTINO. Un timoniere fidato come Luigi Zaini in panchina per una squadra che sta vivendo un rinnovamento importante e che presenta un profilo decisamente diverso rispetto allo scorso anno. In porta è arrivato Rossi, in difesa Carloni (ma suonano sirene doriche su di lui) oltre a Sene della Fermana e Mercurio mentre in mediana c’è Lanzi. Strano, Palazzetti, Gobbi, Mongiello e Dell’Aquila sono le chioccie di un gruppo pronto a stupire. Voto 7

URBANIA. Potenziale offensivo di altissimo livello quello che ha ritrovato mister Fucili al suo ritorno ad Urbania. Insieme a Pagliardini ci sono Cantucci e Sacchi per un reparto da applausi cui si aggiungono gli inserimenti di Ricci dalla mediana insieme all’ex Vis Pesaro Procacci. Dietro confermati i vari Temellini e Gaggiotti oltre a Patarchi. Gruppo che si conosce e conosce la categoria: può essere una sorpresa anche per le zone nobilissime. Voto 7

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/09/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,41751 secondi