Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Prima D: Bene le prime. Vincono Palmense, Amandola e Villa S. Antonio

Nel derby Montottone travolto in casa dal Monsampietro. Risale il Castignano

Si consolidano le posizioni in vetta alla classifica della Prima categoria girone D. La Palmense supera largamente una Cuprense in emergenza e riprende a correre, tiene il passo l'Amandola che vince sul terreno di un Santa Caterina decimato dagli infortuni. Non si commuove nemmeno il Villa S. Antonio che non concede nulla al Montegranaro, che presentava in panchina il nuovo allenatore Del Bello. Il Piane MG, pur soffrendo, esce indenne dal confronto con un'ottima Offida, mentre il Castignano solo all'ultimo respiro, riesce a piegare la resistenza di un volenteroso Petritoli. Passeggia il Monsampietro che nel derby travolge un Montottone irriconoscibile. Fa valere il fattore campo il Real V. Pagliare che ferma la risalita dello Sporting Folignano, mentre finisce a reti bianche su un campo ai limiti della praticabilità, la gara tra Centoprandonese e Grottese.
Nella foto: Testa (Monsampietro) autore di una tripletta

I TABELLINI

Centoprandonese   0
Grottese                  0
CENTOPRANDONESE: Spinozzi, Picchini, Voltattorni, Testa Danilo, Grossetti, Cipolloni Alessio, Cipolloni Danilo, Agostinelli (80' Speca), Ricci (60' Ferraro), Pelliccioni, Curzi. All. Bucci
GROTTESE: De Simone, Pallotti, Liberati, Traini, Del Dotto, Tiberi, Ricci (65' Elezi Indrit), Cappella, Pezzani, Koita (67' Elezi Emin), Verducci. All. Moscetta
Arbitro: Simonella di Macerata
CENTOBUCHI. Gara finita in parità e non poteva essere diversamente quella disputata oggi sul campo di Centobuchi. Su un terreno impossibile per la pioggia caduta prima e durante l'intero arco della gara, per ciò che si è visto in campo non si può parlare di una partita di calcio. Le due compagini ci hanno messo il massimo della volontà, ma in quelle condizioni era davvero difficile poter fare di meglio. Ai punti avrebbe meritato qualcosa di più la Centoprandonese, che ha tenuto il pallino del gioco per tutta la partita, mentre gli ospiti hanno solo badato a difendersi sfruttando al massimo le condizioni del campo di gioco. Peccato perché in una situazione climatica diversa, probabilmente i padroni di casa, che hanno dimostrato di avere qualcosa di più, avrebbero potuto agguantare il risultato pieno. Difficile anche dare una valutazione sull'arbitro, che comunque ha dato la sensazione di essere piuttosto inadeguato.

Montegranaro         0
Villa Sant’Antonio   2
MONTEGRANARO: Follenti, Berto, Mandolesi, Facciaroni, Diomedi, Montuori, Petrarulo, Medori, Marilungo, Meschini (42’ Singh), Facci (85’ Abbate). A disp: Basso, Grasselli, D’Ambrogio, Stoppo. All. Del Bello
VILLA S. ANTONIO: Stipa, Traini, Taddei, Giovannini, De Santis, Petracci (67’ Mariotti), Antonini, Palaferri (65’ Bizzarri), Gaspari (75’ Tarquini), Severo (88’ Agostini), Panichi (54’ Porfiri). A disp: De Angelis, Mariotti, Carboni. All. Settembri
Arbitro: Pagliarini di San Benedetto del Tronto
Marcatori: 63’ Severo, 74’ Bizzarri
MONTEGRANARO. Non basta il cambio di allenatore al Montegranaro per invertire la tendenza di questo ultimo periodo. La compagine affidata in settimana a Alessandro Del Bello, pur mettendoci grande buona volontà, finisce per soccombere contro un Villa Sant’Antonio che finalizza al meglio le occasioni create. Nel primo tempo meglio i locali che partono a grande velocità, stringendo nella propria metà campo gli ospiti che solo raramente mettono la testa fuori, anche una traversa colpita da Petrarulo, frena l’ardore del Montegranaro che avrebbe ampiamente meritato il vantaggio. Nella ripresa il ritmo cala leggermente e il Villa Sant’Antonio esce dal guscio e nelle uniche due occasioni create, sigla le due reti che portano la preziosa vittoria. Per il Montegranaro una sconfitta immeritata che però ha messo ancora a nudo le difficoltà difensive e di gestione del gioco, complimenti agli ospiti che hanno retto bene l’urto iniziale, ottenendo il massimo risultato con il minimo sforzo.

Montottone        0
Monsampietro   7
MONTOTTONE: Remia, Corradini, Mercatanti (63′ Monaldi Davide), Sabatini, Sako, Cappella, Verdicchio (69′ Botticelli Danny) , Pistelli (80′ Botticelli Simone), Vittori (85′ Subashi), Borraccini (63′ Sobrini), Carelli. All. Garagliano/Calvaresi.
MONSAMPIETRO: Paolucci, Bitti, Kuinxhiu, Del Gobbo, De Carlonis (70′ Rinaldi) , Torresi, Forò Cristiano, Carlacchiani (63′ Parasecoli), Testa, Forò Stefano (71′ Ferretti), Ciccola (51′ Polozzi). All.Coccia.
Arbitro: Bara di Macerata
Marcatori: 8′ e 11′ Ciccola, 31′ 62′ 89′ Testa, 66′ e 69′ Polozzi.
Note: espulso Sako al 27′ per doppia ammonizione.
MONTOTTONE. Una disfatta che ha dell’incredibile quella odierna del Montottone, per il Monsampietro è stata una autentica passeggiata, con i locali che dopo appena undici minuti hanno alzato bandiera bianca. I Montottone che aveva subito solo 10 reti, mostrando sempre una buona organizzazione di gioco, oggi è parso irriconoscibile. Dopo otto minuti ospiti già in vantaggio con Ciccola che di testa, su calcio d’angolo, supera Remia. Tre minuti e l’ex gialloblù firma la sua doppietta personale, con una punizione dai venti metri a giro sopra la barriera, non certo irresistibile. Al 25′ Testa cade con Remia in uscita bassa, gli ospiti invocano il rigore che ci poteva stare, ma l’incerto Bara lascia proseguire. Al 27′ l’arbitro ammonisce Sako per la seconda volta, ed il provvedimento è sicuramente esagerato per il fallo commesso. Per un Montottone già in difficoltà è il colpo di grazia. Al 31′ Cappella incespica sul pallone Testa si invola verso Remia lo dribbla e firma il tris. Nella ripresa il Monsampietro gioca da solo con i gialloblù imbarazzanti. Al 62′ sgroppata sulla sinistra di Forò Cristiano, cross al centro per Testa che serve il poker. Al 66′ lancio lungo per Polozzi, difesa immobile, destro del nuovo entrato e sono cinque. Al 76” l’unico tiro in porta del Montottone con Corradini dai venticinque metri, blocca senza problemi Paolucci. Al 67′ Remia mette una pezza su un destro ravvicinato di Testa. Sull’angolo battuto dalla destra da Parasecoli, salta solissimo Polozzi ed infila Remia. All’89 Testa chiude la gara con la sua tripletta personale.

Palmense     4
Cuprense     1
PALMENSE: Moretti (80' Livini), Fabiani, Marcattili, Cocciaretto, Perticarini, Ledda (35' Baldo), Mauro, Croceri, Scotucci, Raffaeli (76' Sciarresi), Sanniola. All:Cipolletta
CUPRENSE: Paolini, Pomili, Fabioneri, Belardinelli, Nocera, Dozio, Zahraoui, Kaja, Nespeca, Carlini, Moreau. All:Giudici
Arbitro: Pascoli di Macerata
Marcatori: 5' Mauro, 8' Raffaeli, 28' Mauro, 56’ Moreau (rig.), 75’ Croceri (rig.)
MARINA PALMENSE- La capolista riprende la sua marcia a suon di reti contro una giovane e malcapitata Cuprense. Mister Giudici dopo l'esordio vincente della scorsa settimana, deve fare i conti con numerose assenze. Una squadra estremamente giovane (in campo ragazzi del 200 e del 1997) che pecca di inesperienza contro una corazzata come la Palmense. I padroni di casa pigiano subito sull'acceleratore mettendo in difficoltà la retroguardia Cuprense. Dopo 5' alla prima incertezza, il rientrante Mauro è pronto ad approfittare. Il fantasista non si fa ipnotizzare dall'uscita di Paolini e realizza la sua terza rete stagionale. Neanche il tempo di esultare ed arriva il raddoppio: Scotucci si veste da assist-man per bomber Raffaeli che non ha problemi nel depositare a rete. Al 28’ è ancora Mauro che finalizza il passaggio del centravanti locale e in diagonale trafigge l'incolpevole Paolini. La gara, in pratica, termina qui. Il penalty concesso alla Cuprense al 56' e realizzato da Moreau da un po di verve al match, ma le distanze vengono immediatamente ristabilite da Croceri il quale dagli undici metri, per un atterramento di Raffaeli, fissa il risultato finale.

Petritoli        0
Castignano   1
PETRITOLI: Coku, Verdecchia, Viozzi, Brilli, Capuani, Attorresi, A. Lagrassa, Corradetti (70’Massi), Carosi (83’ Acciarri), Kunjxhiu (83’ Spaccapaniccia), Salvatori (83’Marucci). All.Zappalà
CASTIGNANO: P. Carfagna, Camilli, Angelini (83’Di Buò), Tomassini, M. Carfagna , Gandelli (80’ Vagnarelli), Vannicola (67’ Pallotta), Di Lorenzo, Ortu, Castorani, Ciotti. All.Di Lorenzo
Arbitro: Aureli di San Benedetto del Tronto
Marcatori: Vagnarelli 90’
Note: espulso Capuani al 69’ per somma di ammonizioni
PETRITOLI. Un Petritoli, apparso finalmente volenteroso, è stato però beffato allo scadere dagli ospiti del Castignano e vede ora la sua situazione, farsi piuttosto delicata. Partono bene i locali e al 12’ Kunjxhiu ci prova da lontano con palla che sorvola la traversa. Al 25’ testa di Castorani e Coku blocca. Al 45’ è Di Lorenzo che in gioco aereo, crea pericolo per la porta locale. Al 69’ la svolta del match con Capuani che viene espulso per somma di ammonizioni. La decisione arbitrale è apparsa affrettata ed ha costretto il Petritoli a chiudersi in difesa negli ultimi venti minuti. Proprio allo scadere, su mischia in area, il neo entrato Vagnarelli svetta su tutti e mette in rete. Migliori in campo: Vagnarellli e Coku. Non è sembrato soddisfacente l’arbitraggio.
(Daniele Egidi)

Piane MG   2
Offida        2
PIANE MG: Tassotti, Monini, Garbuglia (58’ Rosetti), Ripani, Piergentili, Silenzi, Moroni (80’ Ciccioli), Campanari, Sanda, Zucconi (64’ De Carolis), Giandomenico. A disp: Mariani, Santilli, Cesari Hihi. All. Ciglic
OFFIDA: Peroni, Vagnoni, Pergolizzi, Cinesi, D’Alonzo, Ferretti, Tarli (76’ Pompei), Minopoli, Silvestri Davide (92’ Tozzi), Camela (51’ Gigli), Silvestri Giorgio. A disp: Cicconi, Capriotti, Salaris, Cocci. All. Pilone
Arbitro: Lunetti di San Benedetto del Tronto
Marcatori: 5’ Sanda, 49’ Silvestri Davide, 52’ Camela, 62’ Zucconi
PIANE DI MONTEGIORGIO. Un punto guadagnato per squadra locale che contro un’Offida in grande giornata rischia seriamente di soccombere. Il vantaggio dopo pochi minuti, siglato da Sanda, aveva probabilmente illuso i ragazzi di Ciglic che per il resto dell’incontro hanno dovuto fare i conti con una squadra molto organizzata. Gli ospiti guidati dalla sapiente regia di Minopoli si sono resi più volte pericolosi e ad inizio ripresa, nello spazio di tre minuti hanno meritatamente capovolto il risultato. Il Piane MG ha avuto il merito di non mollare e al 62’ grazie ad una triangolazione ben riuscita è arrivato il pareggio. Nel finale, pur rischiando in più di una occasione, la squadra di casa è riuscita a conservare un risultato che permette di mantenere un’ottima posizione di classifica.

Real Virtus Pagliare    2
Sporting Folignano     1
REAL VIRTUS PAGLIARE: Pierantozzi Davis, Mariani, Corradetti (70' Ottaviani), Fioravanti, Gabrielli, Filipponi, Valentini (73' Pierantozzi Luigi), Gregori (85' Tamburrini), Semplicini (75' Volpi), Massetti, Mascitti. All. Silvestri
SPORTING FOLIGNANO: Spicocchi, Galiè Simone, Angelini (80' Bonfini), Passalacqua, Biondi, Menchini, Bernardini (65' Galiè Luca), Pagnoni (84' Calabrini), Rosati (50' Di Lorenzo), Iachini (84' Paoletti), Vagnoni. All. Padalino
Arbitro: Evangelista di Macerata
Marcatori: 24' Valentini, 80' Mascitti (rig.), 94' Calabrini (rig.)
PAGLIARE. Finalmente una vittoria casalinga per la Real Virtus Pagliare, che su un campo reso pesantissimo dalla pioggia sfodera una prestazione maiuscola, aggiudicandosi l'intera posta in palio contro uno Sporting Folignano in salute. Il vantaggio dei locali arriva alla mezzora con un bel tiro dal limite di Valentini. La compagine di mister Silvestri amministra il vantaggio rischiano il meno possibile e sfiorando, specialmente nel secondo tempo, più volte il raddoppio, che arriva finalmente al 10 minuti dalla fine. Mascitti realizza un calcio di rigore assegnato dall'arbitro per un fallo su Massetti. Nel recupero ancora un calcio di rigore, stavolta per gli ospiti, concesso per un fallo di mano in area, fissa il risultato finale, la trasformazione affidata al neo entrato Calabrini.

Santa Caterina   0
Amandola           1
SANTA CATERINA: Tofoni, Scarciello (70’ Saiti), Scafa, Valle Indiani, Torresi, Liberati, Frittella (60’ Castelli), Cordola, Goglia, Giacinti (78’ Panti), Ricci (25’ Fabiani). All.: Concetti
AMANDOLA: Berardini, Tassi, Sciamanna, Testa, Trasatti, Fratini, Alesi (82’ Poletti), Puddu (86’ Millozzi), Niccolini (75’ Paolini), Bernabei (70’ Iannotti), Grilli (84’ Cardinali). All.: Pupi.
Arbitro: Mari di Macerata
Marcatori: 60’ Grilli.
CAPODARCO. Vittoria dell’Amandola, che resta in scia alla capolista Palmense, contro un Santa Caterina molto rimaneggiato e che dopo mezzora ha perso per un grave infortunio anche Ricci. Una stagione davvero sfortunata per i fermani, i quali comunque per buona parte del primo tempo, hanno tenuto bene il campo con una squadra molto fisica che ha cercato di rispondere alle sortite ospiti. Al 32’ per un fallo su Grilli l’Amandola ottiene un calcio di rigore che però Bernabei calcia sopra la traversa. Nella ripresa l’Amandola aumenta i giri e mette in seria difficoltà la difesa locale, che però capitola solo su un calcio di punizione calciato da Grilli. Dopo il vantaggio degli ospiti il Santa Caterina prova a rendersi pericolo, ma scopre il fianco alle ripartenze dei sibillini che con lo scatenato Grilli centrano anche un palo e con Iannotti e Paolini in contropiede sfiorano più volte la seconda marcatura. Per l’Amandola una vittoria di grande valore che rafforza il secondo gradino del podio, mentre il Santa Caterina deve cercare di recuperare il prima possibile i tanti infortunati.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Romanucci: "La Pro Calcio Ascoli ha grande fiducia nei suoi giovani"

ASCOLI PICENO. Una prima parte di stagione un pochino sotto le attese per la Pro Calcio Ascoli, nel girone H della Seconda categoria. Superata la metà del percorso, abbiamo provato a tracciare un bilancio insieme al presidente Giancarlo Romanucci (foto): “Probabilmente potevamo fare di più – ci conferma il massimo dirigente giallorosso...leggi
18/01/2019

UFFICIALE. Real Giulianova: in panchina c'è Dario Bolzan!

GIULIANOVA. Fumata bianca in casa Real Giulianova: la società ha affidato la guida tecnica della squadra a Ruben Dario Bolzan (foto), tecnico argentino di nascita ma da anni residente nel fermano. Per lui un ritorno in panchina in D dopo l'esperienza vissuta con il Parma Primavera. In D ha già avuto modo di allenare e conquistare una doppia salvez...leggi
18/01/2019

UFFICIALE. La Rotellese prova la svolta: panchina a Andrea Del Gatto

ROTELLA. Decide di dare una svolta alla stagione la Rotellese, attualmente all'ultimo posto nel girone H di Seconda categoria. La società comunica infatti di aver interrotto il rapporto di collaborazione con mister Piero De Angelis, al quale vanno i ringraziamenti della dirigenza per il lavoro svolto e i migliori auguri per la carriera futura. Al tempo s...leggi
16/01/2019

Capitan Sosi: "L'Atletico Ascoli è pronto ad affrontare la capolista"

ASCOLI PICENO. Sembra non conoscere ostacoli la grande rincorsa dell’Atletico Ascoli al primo posto nel girone B del campionato di Promozione. La squadra picena dopo un inzio sotto le attese, ha imposto un ritmo forsennato al suo percorso, tanto da trovarsi ora a soli 2 punti dalla vetta, pur con una partita in più dell’attuale capolista Vald...leggi
16/01/2019

De Vecchis euforico: "Finalmente il gol, grazie al Porto D'Ascoli"

PORTO D’ASCOLI. Doppietta pesantissima quella realizzata domenica al Comunale di Villa San Filippo da Alessio De Vecchis (foto), attaccante ascolano (e innamorato dei colori bianconeri) del Porto D’Ascoli: i suoi due centri in un minuto hanno messo ko la San Marco Lorese e ridato slancio ulteriore agli uomini di San...leggi
15/01/2019

Luana Celani: "Mi piace il calcio e la mia passione è il Lama United"

CASTEL DI LAMA. Alle spalle di una squadra che vuol crescere e migliorare, ci deve essere per forza di cose una dirigenza seria e capace ed il sostegno di numerose aziende pronte a condividere il progetto. Questo sicuramente è il caso del Lama United, compagine in lotta per le prime posizioni nel girone H del campionato di Seconda categoria. Tra i grandi...leggi
15/01/2019

Pagnoni: "Audax Pagliare ha cambiato marcia, ora serve continuità"

PAGLIARE DEL TRONTO. Chiude il girone di andata ai margini della zona play off l'Audax Pagliare (Seconda categoria H), reduce da una bella vittoria casalinga sulla Vigor Folignano. Abbiamo voluto sentire l'opinione del presidente Roberto Pagnoni (foto) alla metà del percorso stagionale: “Abbiamo avuto un avvio di stagione difficile, non ta...leggi
10/01/2019

Stipa: "La mia Cuprense è in ripresa, sono fiducioso per il futuro"

CUPRA MARITTIMA. Sembra aver trovato finalmente il passo giusto la Cuprense, che reduce da alcuni risultati molto positivi, comincia a tirarsi fuori da una situazione di classifica che si stava facendo delicata, nel girone D della Prima categoria. Con il girone di andata che volge ormai al termine, abbiamo fatto con il presidente dei gialloblu Claudio S...leggi
10/01/2019

RECUPERI. Ecco il quadro completo dalla Promozione alla 2^ Categoria

All'interno del comunicato ufficiale uscito quest'oggi è stato diramato il quadro completo dei recuperi delle gare che vanno dalla Promozione alla Seconda categoria, non disputate causa maltempo. Ben 27 gare ancora da disputare nel panorama dilettanstico regionale e che saranno recuperate tra il 16 e il 30 gennaio.  CAMPIONATO PROMOZIONE...leggi
09/01/2019

Di Girolamo: "Una tripletta per rilanciare la stagione della Cuprense"

CUPRA MARITTIMA. Nella Cuprense che sta risalendo la classifica della Prima D, dopo un avvio sotto le aspettative, sta facendo sentire tutto il peso della sua classe e della sua esperienza Alessandro Di Girolamo (foto), attaccante molto duttile che a parte due brevi parentesi con Altidona e Ripatransone, ha svolto la sua carriera tra Porto d’Asco...leggi
07/01/2019

E' Patrich Amadio il nuovo allenatore dell'Azzurra Mariner

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. E' arrivata velocemente la decisione della dirigenza dell'Azzurra Mariner che dopo la separazione da Massimiliano Coccia, ha deciso di affidare la guida tecnica della squadra a Patrich Amadio (foto) che ricopriva il ruolo di vice allenatore. Per Amadio si tratta della prima esperienza come responsabile di una prima squadra, do...leggi
08/01/2019

'Varichina' decisivo! A 42 anni Max Capponi non si ferma più

ASCOLI PICENO. A febbraio 2017 con la maglia degli Orsini e a 40 anni tagliò il traguardo dei 300 gol in carriera. Gli Orsini erano in Terza categoria. Quest'anno sono in Seconda, di anni lui ne ha 42, sabato ha segnato il gol decisivo contro l'Acquaviva e finora in campionato ne ha fatti 5. Massimiliano Capponi (foto, ...leggi
07/01/2019

NEVE. Ecco tutti i rinvii dalla Serie D alle Giovanili

Il maltempo delle ultime ore ha creato non pochi disagi in diverse località dell'entroterra delle regioni centro-meridionali adriatiche. La presenza di neve sui manti erbosi di diversi impianti ha costretto il rinvio a data da destinarsi di alcune gare in programma nel fine settimana. (Nella foto: il cam...leggi
05/01/2019

UFFICIALE. Ecco l'elenco completo degli atleti svincolati

Con l'allegato al Comunicato Ufficiale odierno la FIGC Marche ha reso noto l'elenco ufficiale degli atleti svincolati nell'ultima sessione del mercato invernale. Un elenco lunghissimo, ben 13 pagine, ma non banale perchè per molte squadre potrebbe trovarsi proprio li una soluzione importanti alle proprie problematiche. ...leggi
03/01/2019

Gara sospesa in 2^ categoria: deciso il 3-0 a tavolino

Nel girone H di Seconda categoria la gara Santa Maria Truentina-Agraria Club, recupero della 12^ giornata, era stata sospesa all'83° sul risultato di 2-1 per i padroni di casa. Di seguito la decisione del Giudice Sportivo nel C.U. n. 101."Rilevato dal referto arbitrale e da...leggi
03/01/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07700 secondi