Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


L'Urbania sbanca Fabriano. Gianluca Fenucci: "Nessuna rivincita"

Il tecnico tornava nella città cartaia dopo l'esonero dello scorso anno ("Mi ha fatto piacere vincere ma nessuna rivalsa: penso di saper ancora allenare"), sottolinea la gioventù della squadra e dedica il successo a Padre Luigi, sacerdote fabrianese con cui è rimasto in contatto

URBANIA. Non solo resta l’imbattibilità per l’Urbania ma i biancorossi si tolgono la soddisfazione di un colpo super in trasferta in casa del Fabriano Cerreto, tra le candidate al successo finale, ex squadra del tecnico Gianluca Fenucci. "E’ stata una vittoria meritata – ha confermato il tecnico - contro una squadra forte, ricca di giocatori di talento, tecnicamente bravi e dotati fisicamente. L'Urbania ha meritato ampiamente anche perchè il collaboratore dell'arbitro non dal lato delle panchine ne ha combinate di cotte e di crude, concedendo anche un gol che non era gol. Abbiamo giocato con coraggio e dedizione. I ragazzi sono stati perfetti: concentrati e molto applicati a sviluppare le cose preparate in settimana”.

Inevitabile chiedere se si sia trattata di una rivincita personale dopo l’esonero dello scorso anno: “Personalmente non è stata una rivincita: sono vecchio del mestiere e penso di saper allenare. Certo mi ha fatto molto piacere vincere a Fabriano e la vittoria la dedico a Padre Luigi, un sacerdote di Fabriano che mi segue con affetto e che mi ha sempre riservato parole e pensieri importanti. Comunque è acqua passata ed ora penso solo all'Urbania, la squadra più giovane del campionato con un Filippo Pagliardini che per noi è come CR7. Ho sposato le idee della società e del dg Nanni: non ho chiesto alcun giocatore e avevo proprio voglia di allenare ragazzi che quasi neppure conoscevo per vedere se riuscivamo insieme a costruire qualcosa di significativo ripartendo tutti da zero. Lo stiamo facendo con tanto impegno e con grande determinazione”.

Basta guardare il curriculum per vedere che con gruppi giovani a disposizione ha spesso dato il meglio: “Allenare i giovani mi piace molto: sono più liberi mentalmente rispetto ai grandi e sono più ricettivi, più propensi a mettersi in gioco e a mettersi in discussione, senza far pesare sempre l'esperienza che è importante ma talvolta rischia di diventare un handicap. L'Urbania è composta da tutti giocatori del territorio: in un cerchio di 15 chilometri trovi tutti i ragazzi della rosa. Questo è un grande fiore all'occhiello della società ed è un patrimonio che mi hanno messo in mano chiedendomi di farlo crescere. Io cerco semplicemente di far rendere tutti al massimo ma il merito è di questi ottimi ragazzi”.

Tra i segreti di questo ottimo avvio anche uno staff importante:
“Il merito va suddiviso anche con i componenti dello staff: Federico Gramaccioni il mio collaboratore, Fabrizio Falconi, il preparatore dei portieri, Daniele Conti massaggiatore e Daniele Cupparoni, un giovane psicologo che ci è molto utile ed è un professionista che a questi livelli hanno in pochi. Ora non dobbiamo mollare di un centimetro e non dobbiamo troppo cullarci sugli allori: la determinazione e l'applicazione che ci abbiamo messo a Fabriano devono accompagnarci anche nelle prossime partite. Solo così una squadra giovanissima può ambire a fare risultati con una certa continuità”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Un attaccante ex pro per l'Avis Montecalvo: in arrivo Del Grande

Un nuovo arrivo in casa dell’Avis Montecalvo, formazione di Prima categoria A. La società rinforza l'attacco con Stefano Del Grande (foto), classe 1984, per diversi anni goleador di categorie superiori, anche professioniste (C2 nel Giuliano e Puteolana e Serie D con l’Atletico Arezzo). Del Grande, dalla Campania è salito a Pe...leggi
15/11/2018

Atletico Alma, impresa a Tolentino. Canestrari: "Sembrava impossibile"

FANO. “Sulla carta sembrava impossibile”. E’ subito diretto Roberto Canestrari, direttore sportivo dell’Atletico Alma, ospite della trasmissione Calcio MMagazine, raccontando il successo dei suoi ragazzi domenica a Tolentino. “Non avevamo nulla da perdere, con tre risultati a disposizione. Siamo stati concentratissimi ...leggi
14/11/2018




Vegliò lancia la sfida alla sua ex Valfoglia: "Voglio segnare!"

E’ una partita particolare e impegnativa quella di domenica per il Gabicce Gradara. Innanzitutto perché affronta in trasferta il Valfoglia, squadra che precede la formazione di Mirco Papini in classifica di quattro lunghezze (16 e 12 punti rispettivamente, la prima al terzo posto e la seconda al quarto in coabitazione con Filottranese e Ilario Lore...leggi
08/11/2018

Valfoglia sul podio con un centrocampo baby. Parla Rossi

In Promozione A si distingue il Valfoglia, posizionato al terzo posto (vedi la classifica). Andrea Rossi, 22 anni fa da calciatore fu promosso dirigente nel ruolo di direttore generale: "Siamo ripartiti da zero con l’obiettivo della salvezza a 38-39 punti"....leggi
07/11/2018



La Falco Acqualagna cambia: dimissioni di Guidi, arriva Bellagamba

ACQUALAGNA. Cambio di panchina alla Falco Acqualagna. Dopo la sconfitta di sabato scorso in casa contro l'Audax Piobbico, sono arrivate le dimissioni del tecnico Riccardo Guidi, che la società ha accettato ringraziandolo per i positivi tre anni trascorsi insieme. Già ufficializzato il nome del nuovo allenatore, si tratta di ...leggi
06/11/2018




La Coppa in un giorno scolastico e prefestivo? Il Gallo dice no!

La Federazione impone alle società di Eccellenza di giocare di domenica e poi fissa le semifinali di Coppa Italia in un giorno scolastico e prefestivo. L'Atletico Gallo (nella foto il presidente Alessandro Sperandio) non ci sta: "Ci hanno obbligato a giocare la domenica, poi fissano le semifinali di Coppa il giorno prefestivo ma scolastico del 31 ottobre - la n...leggi
30/10/2018

A Mondolfo torna Giovanni Trillini

MONDOLFO. A Mondolfo, dopo il ko contro la Vigor Senigallia, mister Baldarelli aveva rassegnato le dimissioni. La società, dopo aver vagliato alcune soluzioni, ha optato per Giovanni Trillini (foto), 50 anni, già alla guida del Mondolfo l'anno scorso. Per la società quella di Trillini rappresenta la soluzione ideale perch&egr...leggi
31/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,17702 secondi