Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


Romanelli: "Programmazione base del successo della Monterubbianese"

La soddisfazione del presidente che dopo 9 anni riassapora la Prima categoria

MONTERUBBIANO. Ci sono voluti 9 lunghi anni, ma alla fine il sogno di Lorenzo Romanelli finalmente è diventato realtà. Proprio nell'anno funestato dalla terribile tragedia di Andrea Attorresi, la Monterubbianese è tornata ufficialmente in Prima categoria, vincendo lo spareggio con il Pagliare i biancorossi hanno timbrato il pass, dopo una stagione vissuta sempre da protagonisti.

“Inutile sottolineare la grande gioia che abbiamo provato – ci dice un soddisfatto Romanelli – sia per il successo in se stesso, ma anche e soprattutto perchè questa promozione è frutto di un lavoro impostato da oltre due anni, una programmazione che prevedeva in questo lasso di tempo la possibilità di centrare l'obiettivo. Sapevamo di avere a disposizione una rosa di valore – continua il presidente – ma confermare sul campo i pronostici dell'estate, sappiamo per esperienza che non è mai facile. Abbiamo trovato sul nostro cammino due avversarie di grande valore, è stata una battaglia sportiva di altissimo livello nella quale, nella regular season, l'ha spuntata con merito l'AFC Fermo, grazie probabilmente ad una maggiore regolarità. Noi e il Ripatransone siamo arrivati appena dietro e nella finale play off ci siamo giocati la possibilità di salire comunque. Onore al merito alla compagine ripana, avversaria degnissima, alla quale auguriamo di poter approdare al più presto in Prima categoria, magari anche nel corso della prossima estate. La finalissima con il Pagliare – sottolinea Romanelli – davanti ad una incredibile cornice di pubblico, è stata emozionante e ricca di colpi di scena, ma alla fine credo che il nostro successo sia meritato. Mi hanno fatto piacere, a tal proposito, i commenti dei tanti addetti ai lavori presenti alla gara che si sono voluti complimentare per la nostra promozione. Ringrazio inoltre la società della Cuprense ed il presidente Stipa per la disponibilità e la signorilità dimostrate, mettendoci a disposizione un impianto che ha pochi eguali in zona”.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com
La vittoria va festeggiata come si deve, ma i tempi stringono e bisogna anche pensare al prossimo futuro: “I ragazzi che sono stati straordinari nel corso di tutto il campionato, sono già andati a cena ed abbiamo altri festeggiamenti in programma anche con i nostri tifosi, l'evento è importante e va condiviso con tutta la cittadinanza. Naturalmente sappiamo che non c'è tempo di adagiarsi sugli allori, già la prossima settimana abbiamo in programma una riunione societaria per iniziare a gettare le basi in vista della prossima stagione. L'intenzione è quella di confermare la maggior parte dei nostri ragazzi e provvedere a qualche ritocco che ci permetta di affrontare dignitosamente un torneo importante, nel quale non vorremmo essere di passaggio, ma diventare nei prossimi anni una solida realtà. Per il nostro ritorno in Prima categoria vorremmo vivere una stagione tranquilla, senza dover soffrire troppo per salvarci”.

Sarà un'estate emozionante per società e tifosi, dopo una lunga attesa la speranza di tutti è quella di ben figurare: “Posso affermare con orgoglio che la nostra è una società seria che ha sempre rispettato gli impegni, abbiamo degli ottimi ragazzi guidati da uno staff tecnico molto preparato e competente, un direttore come Claudio Salvi che è un profondo conoscitore del mondo del calcio, sono convinto che lavoreremo con grande profitto. Vogliamo far bene e vivere una stagione emozionante, avendo anche l'opportunità di ritrovare tante società amiche con le quali sarà un piacere tornare a confrontarsi. Spero proprio che anche Ripatransone e Pagliare possano avere la possibilità di rientrare, in modo che si possa disputare un bellissimo campionato di Prima categoria”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Squadra "sfrattata" dai cinghiali: campo rovinato e partita rinviata!

Era tutto pronto per giocare la partita, ma all'arrivo al campo sportivo ecco l'amara sorpresa: il terreno di gioco era stato "arato" dai cinghiali (foto). Risultato: partita rinviata e recuperata su un altro campo sportivo, preso in prestito. E' quanto accaduto alla squadra della Montevidonese (il paese è Monte Vidon Corrado, provincia di Fermo) che nell'ul...leggi
13/11/2018

Gagliardini, saracinesca del P.S. Elpidio: solo 3 gol in 10 partite!

PORTO SANT'ELPIDIO. Si conferma imperforabile la difesa del Porto Sant'Elpidio che nelle prime 10 gare di campionato ha subito solo 3 reti. Protagonista anche nella gara contro il Marina il portiere Federico Gagliardini (foto), arrivato in estate nella cittadina calzaturiera: “Lo scorso anno ho disputato la prima parte di stagione con il Messin...leggi
12/11/2018

Il difensore si fa male, lui può segnare ma sbaglia: Adami da applausi

Il Porto Sant'Elpidio ha espugnato il campo di Grottammare (0-1) ma più che i tre punti a far notizia è il bel gesto del giocatore ospite Gianluca Adami (come racconta Michele Rossi su tmnotzie.it). Pochi minuti dopo la rete di Cuccù (53'), c'è un contropiede per gli ospiti, il difensore locale Di Antonio è sulla palla ma d...leggi
05/11/2018

ECCELLENZA. Decisivi e Millenians: Zira, Salvatori e Paglialunga super

Tre colpi risolutivi, tutti nella seconda parte di gara che hanno portato successi importantissimi alle proprie squadre. Classe 2000, ovvero "Millenians" come va di moda chiamarli oggi, alla ribalta nel campionato di Eccellenza con gol che di sicuro resteranno nella loro memoria. Per tutti e tre infatti si tratta delle prima rete in Eccellenza. ...leggi
29/10/2018

Fermana, le lacrime di Massimo D'Angelo dopo la doppietta al Vicenza!

FERMO. Evidentemente nelle ultime due domeniche il "Bruno Recchioni" ha la lacrima facile. Dopo quelle della settimana scorsa versate dal fischietto fiorentino Marco Ricci al triplice fischio finale, stavolta è stato il turno di Massimo D’Angelo. Il numero 10 canarino si è preso la scena assoluta con una doppietta spettacolare: una ...leggi
22/10/2018

Cristian Pazzi: "La mia esperienza al servizio della Spes Valdaso"

VALMIR DI PETRITOLI. Imbattuta nelle prime 4 gare del girone G della Seconda categoria, continua la marcia della Spes Valdaso, trascinata dalle reti di Cristian Pazzi (foto) autore già di 4 marcature. Il bomber locale non ha certo bisogno di presentazioni, stagioni ad alto livello, tra le altre, con Sambenedettese, Maceratese, Matelica, Vis Pesa...leggi
19/10/2018

LA CURIOSITA'. Tira, segna, esulta... ma nella porta sbagliata!

Durante una gara della 4^ giornata di andata del campionato di calcio UISP di Fermo, al termine del primo tempo le due formazioni rientravano negli spogliatoi con la squadra ospite in vantaggio per 2-0. Alla ripresa del gioco la squadra di casa si è mostrata subito arrembante per poter recuperare lo svantaggio. Qualche minuto e un attaccante, palla al pi...leggi
17/10/2018

Paniccià: il ritorno dopo un anno di stop. E a 42 anni è ancora al top

FERMO. Chi domenica era al comunale di Capodarco di Fermo ad assistere all’incontro di Promozione B tra Futura 96 e Atletico Azzurra Colli avrà potuto ammirare almeno due/tre palle gol neutralizzzate da un portierino niente male, 42 anni compiuti ad aprile, un fisico da far invidia a molti e una grinta come pochi. Stiamo parlando di Simone Paniccià...leggi
16/10/2018

Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà morto!

FERMO. Quando l’emozione prende il sopravvento ci si può lasciare andare ad un pianto disperato. E’ quanto accaduto ieri a fine gara in Fermana - Sudtirol, chiusa a reti inviolate, al "Recchioni" di Fermo. Match di Serie C (girone B) nel quale la direzione di gara è stata senza dubbio sufficiente e proprio il fischietto fiorentino Marco Ricci...leggi
15/10/2018

LA SORPRESA. Futura 96 in testa! Cingolani: "Merito di Clerici"

CAPODARCO DI FERMO. Vetta della classifica (vedi) dopo 3 giornate per la Futura 96 nel campionato di Promozione girone B. I ragazzi di mister Gianni Clerici, dopo la prestigiosa vittoria contro la Civitanovese, condividono il primato con il Chiesanuova e possono ...leggi
11/10/2018

Adami punta a 100 reti: "P.S.Elpidio, non ti accontentare!"

PORTO SANT'ELPIDIO. E’ iniziata decisamente bene la stagione del Porto Sant’Elpidio che in 5 gare non è mai uscito sconfitto (bottino pieno in casa nei 2 incontri disputati e 3 pareggi esterni). Domenica inoltre è arrivato anche il primo gol di Gianluca Adami (foto, ...leggi
10/10/2018

Eleuteri: "Destro mi fece esordire in C a 16 anni. Gli devo molto!"

FERMO. Uno dei motivi d'interesse della gara di domenica al “Recchioni” tra Fermana e Ravenna, è rappresentato dalla presenza tra le file degli ospiti di un ragazzo marchigiano che deve molto a mister Flavio Destro. Parliamo di Alessandro Eleuteri (foto), originario di Amandola e residente con la sua famiglia a Castel di Lama, il qu...leggi
05/10/2018


Promozione, 1^ e 2^ cat. valanga di reti: 6 triplette e 19 doppiette!

Attaccanti in grande spolvero nei campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria partiti nell'ultimo fine settimana. La stagione è iniziata con un gran numero di reti segnate e quello che più salta all'occhio è la notevole quantità di doppiette ed anche di triplette messe a segno dai bomber nostrani. Nel girone A di Promozione ...leggi
24/09/2018

Francesco Totti: i primi palleggi sulla spiaggia di Porto San Giorgio!

"A otto mesi ho cominciato a camminare a Porto San Giorgio, sempre col pallone vicino", ha raccontato Francesco Totti a Fabio Fazio nella trasmissione Che Tempo Che Fa in onda su Rai Uno, ricordando la sua infanzia e le radici di una passione viscerale, quella per il calcio. "C'erano certe breccole così a Porto San Giorgio... le breccole sono i sassi”, ha aggiunto ancora l'e...leggi
23/09/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,71516 secondi