Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ancona


PROMOZIONE A: le 16 squadre ai raggi X. Ecco i voti

Favorite FC Vigor Senigallia, Moie e Portorecanati, in seconda fascia Valfoglia, Osimana, Filottranese e Mondolfo

Sarà uno dei campionati più competitivi degli ultimi anni. La voglia di una piazza illustre come Senigallia di tornare ai livelli che le competono con la nuova Fc Vigor, il desiderio di Moie Vallesina, Portorecanati, Valfoglia e Passatempese di sognare e le motivazioni di matricole ambiziose come Filottranese e Mondolfo di non arrestare l’ascesa rendono la Promozione A un autentico girone di ferro. Difficile anche individuare chi potrebbe soffrire avendo tutte le società allestito organici all’altezza.

- Nella foto in alto in senso orario i tecnici Gettaione (Cantiano), Morganti (FC Vigor Senigallia), Giuliodori (Filottranese), Cicerchia (Valfoglia), Carta (Laurentina), Possanzini (Portorecanati), Mancini (Osimana), Giuliani (Olimpia Marzocca).

CAMERINO. Risalito dalla Seconda alla Promozione in due anni, per la prima volta nella sua storia il Camerino affronterà il girone settentrionale con lo spirito battagliero che l’ha sempre contraddistinto al sud. Giuseppe Santoni, il Comandante, è una sicurezza assoluta per una squadra che si prefigge di consolidare la categoria, riacciuffata dopo essere sprofondata negli inferi. La compattezza del gruppo storico dovrà trascinare la compagine biancorossa in un raggruppamento in cui si predilige la qualità rispetto all’agonismo. Mirati gli arrivi: Bergamini in difesa, Borioni a centrocampo e Iori in attacco. Tra gli under, occhio a Cottini, già nel mirino di compagini di categoria superiore in estate. Voto 6.5

CANTIANO. Per il ritorno in Prima categoria dopo nove anni il club rossoblù ha scelto la continuità confermando mister Gettaione e l’ossatura portante della squadra in grado di vincere i playoff del girone A di Prima categoria. Le armi in più saranno sempre i fratelli Matteo e Simone Luchetti, con quest’ultimo che ha le carte in regola per segnare gol a raffica anche in categoria superiore. Detto che il portiere Pifarotti è una sicurezza assoluta, il salto di categoria non si avvertirà considerando gli acquisti del senatore Angelo Ercoli (ex Gubbio e Matelica) in difesa e del senatore Alessandro Bianchi (oltre 200 presenze in D vestendo maglie prestigiose di Samb, Vis Pesaro e Fano) a centrocampo. La ciliegina sulla torta in attacco è Simone Bucefalo, protagonista nelle ultime stagioni con Pergolese e Olimpia Marzocca. Voto 6.5

FC VIGOR SENIGALLIA. Le responsabilità non spaventano la società che ha ereditato il ruolo e il posto nel cuore dei tifosi della vecchia Vigor. Per tentare la scalata all’Eccellenza la panchina è stata affidata a un tecnico navigato come Gabriele Morganti, senigalliese doc, che saprà trasmettere l’importanza della maglia ai giocatori. Il tridente offensivo è di un altro pianeta con Pesaresi (ex Olimpia Marzocca), la scorsa stagione re dei bomber con 22 reti, che sarà spalleggiato da compagni di livello come Alessandroni (ex Biagio Nazzaro) e l’argentino D’Errico. Non mancano l’assortimento a centrocampo, dove Siena (ex Tolentino) rappresenta un lusso, e in difesa, dove capitan Rosi sarà affiancato da Curzi, tra i migliori centrali della Promozione. Oltre ai big, la vera forza saranno i fuoriquota sfornati dal proprio settore giovanile, tra i migliori della regione. Voto 8

FILOTTRANESE. Altra matricola destinata a recitare un ruolo significativo. Solidità societaria, strutture e settore giovanile sono il biglietto da visita di un’organizzazione invidiabile. Le capacità di mister Giuliodori, che vanta trascorsi illustri da calciatore tra i professionisti, non si discutono. La rosa è più che buona, viste le conferme dei senatori Sollitto, Meschini, Santinelli, Pancaldi e di giocatori di qualità come Cercaci e Moretti. La campagna acquisti sottolinea la volontà di puntare a qualcosa di importante da parte del club biancorosso che ha innestato la velocità di Filippo Carnevali (ex Jesina e Biagio) sugli esterni e la sagacia di Ruben Carboni (ex Castelfidardo a Tolentino) a centrocampo. Davanti si presenta assortito e promette scintille il tandem composto dal filottranese doc Coppari (dal Chiesanuova) e dal bomber dei Fiordi Duranti (dal Marina) che si ritrovano a distanza di anni dall’esperienza di Fano. Voto 7

GABICCE GRADARA. Il finale a tutta velocità dello scorso campionato dovrà essere la base da cui ripartire per consolidare le radici in Promozione. Salutato Angelini, il Gabicce Gradara ha consegnato la panchina a Roberto Barattini (ex Mondolfo) con l’intento di compiere ulteriori passi avanti. Sono rimasti quasi tutti gli over, a partire dalle certezze assolute Palazzi, Sabattini, Fabbri, Ferrani, con Rossi e Muratori che comporranno un tandem offensivo invidiato da molti. Il cambio di passo dovranno fornirlo Grassi a centrocampo e Santucci in attacco: entrambi sono stati protagonisti in Romagna e hanno le prerogative per lasciare il segno pure nelle Marche. Voto 6.5

LAURENTINA. Dopo le sofferenze della scorsa stagione, contrassegnata dalla salvezza ai playout, la Laurentina insegue la serenità valorizzando i giovani del settore giovanile. Per centrare l’obiettivo si è affidata a un top manager della Promozione come Alessandro Carta che a maggio si è visto negare la gioia dell’Eccellenza da un incredibile esonero a 90 minuti dalla conclusione della regular season con il suo Atletico Alma già sicuro del secondo posto e della finale playoff. La stoffa del tecnico saprà valorizzare un organico che presenta un reparto avanzato assai pericoloso con l’eterno Cossa (41 anni e non sentirli) alle spalle di Caprini e dell’emergente Zupo. Molto solida la difesa, rinforzata dal portiere Callimaci (ex Monsano), dall’esperienza di Berardi (ex Pergolese), dalla duttilità di Pierpaoli (ex Marotta) e dalla spinta inesauribile di Cenciarini (ex Atletico Alma). Per aspirare a posizioni di primo piano mancherebbe un centrocampista di personalità che sappia trascinare i fuoriquota El Kheir, Andreoli e Fontana. Voto 6.5

MOIE VALLESINA. Sfiorati i playoff a maggio, il club rossoblù punta dritto all’Eccellenza. Le componenti ci sono tutte: società organizzata, impianti di livello, vivaio all’avanguardio. La panchina è stata consegnata al tecnico locale Matteo Rossi, alla prima esperienza in Promozione ma con un passato da giocatore di buon livello. L’organico è assortito in ogni reparto, specie in attacco che può contare su quattro top player: Gabrielloni, Capecci, Giuliani e Mastri. Il centrocampo è un mix di capacità tecniche, fisicità e dinamismo con Mosca, Magini, Borocci e Pierleoni. La retroguardia, imperniata sul portiere Cerioni e sul leader Balleello, risultò tra le più ermetiche del girone A già la scorsa stagione. Voto 8

MONDOLFO. Altra neopromossa vogliosa di inserirsi nella parte destra della classifica. L’arrivo di Cinotti dalla Pergolese, da anni in doppia cifra in Eccellenza, ha reso atomico l’attacco del confermatissimo Franceschelli che poteva già contare sul fiuto di Messina, superbomber della Prima ma protagonista in passato anche in Promozione, e sull’imprevedibilità di Paniconi. A centrocampo ci penseranno Tagliavento (ex Barbara) e Morelli (ex Valfoglia) a garantire geometrie e dinamismo. La graniticità della difesa è stata aumentata dal marcatore col vizio del gol (6 nell’ultimo campionato) Carletti Orsini, abituato a vincere campionati dalle avventure con Sassoferrato Genga, Laurentina e Barbara. In porta troviamo la garanzia Luigi Petrini, ex baluardo del Real Metauro, una garanzia a queste latitudini. Voto 7

OLIMPIA MARZOCCA. Sono passati quattro mesi, eppure sembrano lontani anni luce i tempi dello squadrone biancazzuro che tentava l’assalto all’Eccellenza. Terminata l’era del patron Cerioni, l’Olimpia Marzocca ha cambiato orizzonti, sposando la linea verde, e obiettivi, mirando alla salvezza. Una scelta inevitabile considerate le risorse economiche notevolmente ridotte: per portare avanti un progetto giovani il mister ideale è proprio Dino Giuliani (ex Jesina, Biagio e Vigor) tornato in pista dopo un anno trascorso nel vivaio dell’Arcobaleno. Della corazzata dell’ultimo campionato sono rimasti solo lo storico capitan Asoli e il leader della difesa Montanari, oltre agli ex fuoriquota. Il ritorno di Moschini è l’unico colpo illustre di un mercato rivolto ai prospetti dal futuro assicurato con un’autentica colonia proveniente dalla vecchia Vigor. Il ritorno dopo un anno al Comunale di Marzocca dovrà essere l’arma in più. Voto 6.5

OSIMANA. Ecco un’altra piazza illustre motivata a ruggire come ai tempi belli. Per farlo l’Osimana ha puntato forte su Antonello Mancini, reduce dai prodigi con la giovanissima Vigor Senigallia, pilotata a un passo dall’Eccellenza. La campagna acquisti ha consegnato al nuovo mister una rosa con molte armi importanti, specie nell’attacco nuovo di zecca che può disporre di rapidità con Sabbatini e Gorini e forza fisica con Ripa e Marziani. Se Morganti e Gregorini hanno rinforzato centrocampo e difesa, le conferme dei vari Postacchini, Baro, Castorina e Ristè, tra i più costanti dello scorso campionato, rappresentano la linea di congiunzione con il passato. Puntare all’Eccellenza non sembra utopia. Voto 7.5

PASSATEMPESE. Dopo aver mancato il traguardo dei playoff nelle ultime tre stagioni, stavolta non ci sono scusanti. La forza di un organico che gioca insieme da anni e che possiede alternative all’altezza in ogni reparto deve condurre i galletti alle zone che contano e realizzare i desideri del presidente Sabbatini che ha confermato le bandiere Gianluca Mezzanotte e Maraschio, perni del centrocampo, e tutti i big arricchendo l’attacco con due pezzi da novanta come Pericolo (ex Osimana) e Borgognoni (ex Villa Musone). Considerato che davanti c’erano già il fuoriclasse Staffolani e il bomber Ghergo, a mister Simone Strappini non resta che infondere ai gialloblù la giusta consapevolezza nei propri mezzi. Voto 7

PORTORECANATI. Inseriti per la prima volta nel girone A come il Camerino, gli arancioni non nascondono velleità bellicose. Il ritorno di Possanzini, che già in passato li ha trascinati in Eccellenza, è emblematico sulle ambizioni di un club che possiede le credenziali giuste per salire su uno dei tre gradini del podio. Gli interpreti scelti si sposano alla perfezione con il gioco votato allo spettacolo del mister: in pochi possono vantare un centrocampo con i piedi buoni dei due Garcia, Mercuri e Gasparini, senza tralasciare Gagliardini. In attacco basta scegliere tra Pandolfi, Pantone, Leonardi e Filippetti. Dietro l’innesto di Camilletti vale un tesoro. Sì, gli orange possono davvero mirare in alto. Voto 8

REAL METAURO. Da anni la società gialloverde riesce a disputare buoni campionati ottimizzando i costi e lanciando talenti. Lo farà anche in questa stagione potendo il nuovo trainer Girolomoni (ex Giovane Cattolica) contare su un centrocampo che si conosce a memoria guidato da uno dei registi più forti della Promozione (Pagnoni) e su un tridente delle meraviglie, completato dal ritorno dal Fano di Barattini, le cui caratteristiche si sposano alla perfezione con quelle di Bracci e Traiani. Gli innesti di Buriani (ex Belvederese) in porta e Romagna (ex Valfoglia) in difesa hanno completato un mosaico interessante che darà fastidio a più di una big. Voto 6.5

SASSOFERRATO GENGA. Per il ritorno dopo 15 anni in Promozione la società sentinate si è rivolta all’Umbria. Oltre al mister Bartolomeo Di Renzo provengono da quella regione diversi giocatori, per i quali si tratterà della prima volta nelle Marche. I leader saranno sempre il monumentale portiere Latini, i perni della difesa Altarocca e Fioranelli, il regista dai piedi buoni Arcangeli, i centrocampisti Monno e Zucca oltre agli attaccanti Piermattei e Ferretti. Con un’intelaiatura così, se i nuovi sapranno integrarsi alla perfezione in un contesto mai frequentato la salvezza non dovrebbe rappresentare un problema. Voto 6.5

VALFOGLIA. Ci si aspetta molto dalla veterana della categoria, alla tredicesima partecipazione consecutiva. Il confermato mister Cicerchia ha chiuso alla grande l’ultimo campionato creando le condizioni per alzare il tiro quest’anno. Con gli arrivi di Passeri e Vaierani, perni dell’Atletico Alma planato in Promozione, le quotazioni sembrano in totale rialzo: il primo guiderà la difesa con la bandiera Gambelli, il secondo assumerà la regia di un centrocampo in cui i piedi buoni abbondano. Detto che Vegliò (Atletico Gallo) ha incrementato la pericolosità dell’attacco, già competitivo con Bastianoni, Roselli e la promessa Zazzeroni, e ricordato che è rimasto il top player Calvaresi, capace con una giocata di cambiare il corso delle partite, non si può escludere il Valfoglia dalla lista delle grandi. Voto 7.5

VILLA MUSONE. Da due stagioni i Villans si tolgono belle soddisfazioni in Promozione e non hanno alcuna intenzione di smettere. La scommessa di puntare su un trainer alla prima esperienza come Marco Strappini sarà vinta se l’ex Jesina mostrerà in panchina la stessa personalità che aveva a centrocampo. L’organico, che ha subito un profondo restyling, vede il giusto mix tra giovani ed senatori, guidati dal matusa Ruggeri (41 anni), in grado di dare equilibrio e di dettare i tempi della manovra. La difesa appare di ferro con Ortolani e Pucci (ex Vigor Castelfidardo), Bellucci (ex Conero Dribbling) e Magi (ex Castelfrettese). Quando rientrerà dall’infortunio Mossotti, l’attacco diventerà esplosivo potendo già contare sul baby letale Tonuzi, sulle accelerazioni di Camilletti (ex Loreto) e sulla vivacità di Menghini (ex Potenza Picena). Voto 6.5

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/09/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Mano nella mano con CR7. Il sogno di Maria Sole diventa realtà!

Qual è il sogno di qualsiasi bambina tifosissima della Juve e innamorata di Cristiano Ronaldo? Entrare in campo mano nella mano con il suo idolo, assistere alla partita della squadra del cuore e vederla vincere. Detto, fatto. Il sogno è diventato realtà per Maria Sole, 10 anni, figlia di Andrea Profili, allenatore del Montemarciano...leggi
12/02/2019

Mobili fa mea culpa ma Campanelli ordina: Osimana, reset e si riparte!

OSIMO. Una sconfitta che non ci voleva proprio. Passi il ko con l'Anconitana, ma tornare con zero punti dalla trasferta senigalliese contro il Marzocca non è da... Osimana. E mister Roberto Mobili fa mea culpa: "Mi assumo tutte le responsabilità - attacca il tecnico dei giallorossi al sito ufficiale della società - la prestazione di Marzocca è stata ...leggi
12/02/2019

Mille spettatori per l'FC Vigor Senigallia e il nuovo "Bianchelli"!

SENIGALLIA. L’FC Vigor Senigallia riacciuffa il Barbara nella ventesima giornata di Promozione A che segna il ritorno dei rossoblù allo stadio "Bianchelli" dopo 5 mesi. Nel giorno del ritorno a casa – la prima al "Bianchelli" dopo i lavori di rinnovo del manto sintetico – di fronte ad oltre 1.000 tifosi la Vigor fa 2 a 2 contro i gialloblu di Mancini. P...leggi
11/02/2019

"Nocera non è in discussione ma i giocatori cambino atteggiamento!"

ANCONA. "Francesco Nocera non è in discussione". Il vicepresidente dell'Anconitana Robert Egidi (foto) è categorico. La squadra vola ma il bel gioco latita, il carattere del mister non è il massimo e qualche malumore comincia a farsi sentire. Ma da qui a sollevare il tecnico dall'incarico ce ne passa. "Rispetto alla prima parte del torneo ...leggi
07/02/2019

Sempre a segno nel 2019, alla quarta si ferma anche Francesco Cinotti!

Ha segnato contro Osimo Stazione, Valfoglia e Villa Musone ma si è fermato contro il Cantiano nonostante la vittoria larga per 4-0. Tra Eccellenza e Promozione era rimasto solo Francesco Cinotti (foto) dell'FC Vigor Senigallia ad andare sempre a segno nelle prime partite del 2019 e invece nel tabellino contro il Cantiano manca la sua marcatura. ...leggi
29/01/2019

Castelfidardo, ascolta Vadacca: "Salvezza a -10? Non è impossibile"

CASTELFIDARDO. Il neo tecnico Massimiliano Vadacca (foto), terzo stagionale dopo Simone Pazzaglia e Roberto Vagnoni, mostra grande fiducia nei mezzi del suo Castelfidardo dopo le prime sedute di allenamento. “Non avrei fatto 600 km (è di Copertino, provincia di Lecce ndr) – ha confermato – perché credo...leggi
24/01/2019

IL PROGETTO. Giacco disegna il futuro: sinergia Osimana - Anconitana!

OSIMO. L'idea l'ha lanciata a mezzo stampa e via radio il vulcanico Giovanni Giacco (foto): nel futuro il rapporto tra Osimana e Anconitana potrebbe essere sempre più stretto. Per ora domenica si affronteranno in campionato ma una volta che la Dorica ritroverà palcoscenici più importanti ecco che la sinergia t...leggi
24/01/2019


ANCONA. Real Casebruciate olè in Coppa Provinciale nel nome di Tommy

ANCONA. La Coppa Provinciale di Terza Categoria va al Real Casebruciate. Nella finale giocata sul campo neutro di Collemarino, la squadra di mister Radicioni si impone per 2-1 contro il Piano San Lazzaro, due autogol per parte e la rete di Daniele Gigli portano il trofeo in direzione Montemarciano. Festeggiamenti a fine gara da parte di giocatori e staff del Real Casebruciate, che non hann...leggi
19/01/2019

Rapp. U18 Nazionale: convocati 5 giocatori di squadre marchigiane

E' stata diramata la lista dei convocati per il Raduno Territoriale Area Centro della Rappresentiva Nazionale Under 18. Tra i 45 nomi ci sono cinque giocatori appartenenti a società marchigiane: due difensori della Recanatese che sono Alessandro Pizzuto e Niccolò Monti; il difensore Raffaele Santagata della Sangiu...leggi
07/01/2019

100 VOLTE MASTRO-GOL

ANCONA. Salvatore Mastronunzio (foto) entra nella storia del calcio dorico. Contro il Valfoglia, partita che si era complicata non poco e alla fine vinta per 2-1, sigla il gol n° 100. E via di corsa sotto gli ultras: striscione e cori tutti per la "Vipera" e lui che, commosso, mostra la t-shirt con un 100 in bella evidenza. "Dedico questo traguardo alla m...leggi
07/01/2019

Tolentino-Fabriano Cerreto, il botto di inizio anno! Parola ai mister

L'anno nuovo si apre col botto in Eccellenza: domenica al "della Vittoria" si gioca il big match Tolentino - Fabriano Cerreto (ultima giornata del girone di andata), seconda contro prima in classifica, 4 i punti di distacco. Sarà "giornata cremisi". L'allenatore di casa Andrea Mosconi (foto a sinistra) si gioca il futuro (i...leggi
02/01/2019

PRIMATO ITALIANO. Con 2 gol subiti è bunker FC Vigor Senigallia!

SENIGALLIA. Undici vittorie, 3 pareggi, nessuna sconfitta e solo 2 gol subiti. L'FC Vigor Senigallia è la squadra con la miglior difesa di tutta la Promozione d'Italia. Il tecnico Guiducci è soddisfatto ma pretende di più: "La mentalità che abbiamo costruito mi soddisfa - le sue parole al Corriere Adriatico - dobbiamo invece lavorare su ...leggi
02/01/2019

L'Anconitana saluta il 2018 da imbattuta. "Voto? 10 e lode"

ANCONA. Ha fretta l'Anconitana e corre veloce, ha fretta di lasciare la Promozione e approdare in categorie più consone alla piazza e ai tifosi. E lo fa, dopo la vittoria per 4-0 in casa dell'Osimo Stazione, lasciandosi alle spalle un 2018 da favola: prima e imbattuta. Nelle 33 partite di campionato disputate in questo anno solare (19 in Prima categoria e 14 in Prom...leggi
30/12/2018

Simone Boldrighini dice stop: "Lascio il calcio giocato. Con amarezza"

Dopo 27 anni passati sui campi di calcio dilettantistici Simone Boldrighini (foto), classe 1985, dice stop. Sono stati anni fantastici quelli vissuti sui campi (Ponterio, Montenovo, Torre San Marco, Valmetauro, Monteporzio, Virtus Castelvecchio, Corinaldo, alcune delle squadre dove ha giocato) anni che non torneranno più perché come ogni favola c'&...leggi
20/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08632 secondi