Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Pesaola: "Montelupone a un passo dalla storia, ma va bene così"

Il dirigente giallorosso elogia i suoi ragazzi che hanno sfiorato la vittoria contro la grande favorita Civitanovese

MONTELUPONE. Sfiorato il risultato storico dalla Monteluponese che raggiunta proprio allo scadere dalla Civitanovese, può vantare comunque un ottimo pareggio, contro una compagine contro la quale, ad oggi, solo 3 squadre sono riuscite a strappare qualche punto. Ovviamente soddisfatto il dirigente giallorosso Alessandro Pesaola (foto) che abbiamo raggiunto al telefono: “Per noi un risultato positivo che ci riempie di orgoglio, certo che a quel punto cominciavamo anche a sperare nel risultato pieno, tanto più che qualche attimo prima per pareggio avevamo sfiorato il raddoppio che avrebbe chiuso la gara. Per le occasioni create – ammette il dirigente – la Civitanovese non ha rubato nulla, ma è stata una sorta di Davide contro Golia, anche se loro dopo il nostro vantaggio, non riuscendo subito a pareggiare si sono innervositi ed hanno perso un pizzico di lucidità.
Sinceramente mi è dispiaciuto leggere su qualche testata che avremmo caricato eccessivamente la gara, anche in maniera provocatoria. Colgo l'occasione per smentire nella maniera più categorica, siamo una società giovane, composta da tanti ragazzi del posto e facciamo della sportività la nostra bandiera. Sabato scorso – continua Pesaola – per le note vicende che stavano accadendo a Macerata, abbiamo anche avuto difficoltà a far arrivare in tempo utile alcuni ragazzi, bloccati nel capoluogo. E' evidente tuttavia che contro squadre di tale portata e blasone, che con questo campionato non c'entrano nulla, le motivazioni arrivano automaticamente, non c'è neanche bisogno di spingere. Per tanti ragazzi era l'occasione più unica che rara di confrontarsi con una squadra fortissima, composta da quasi tutti sudamericani con trascorsi nel professionismo. In queste circostanze la voglia di far bene non occore neanche stimolarla, inoltre anche contro il Valdichienti ed altre squadre importanti, abbiamo sempre fatto bene, probabilmente sono le motivazioni che contro le grandi troviamo più facilmente.
Ora è già tempo di volare pagina, guardare oltre la Civitanovese e pensare a portare a termine una stagione che all'inizio poteva anche non vederci fra i protagonisti. A Montelupone si è rischiato davvero di non ripartire, poi l'ambiete si è compattato e anche se con un budget molto ridimensionato, abbiamo deciso di iscriverci al campionato. Non conoscevamo il nostro reale potenziale e lo abbiamo scoperto giorno per giorno, abbiamo inserito in rosa 5 ragazzi di 17/18 anni che stanno facendo benissimo, inoltre abbiamo trovato un allenatore di grandi qualità. Pietro Canesin infatti, oltre ad essere un tecnico preparato è una persona umanamente straordinaria, che sa farsi rispettare dai suoi ragazzi ed è benvoluto anche da chi gioca di meno.
Non avendo settore giovanile non facciamo particolari sogni di gloria, per una cittadina come Montelupone la Prima categoria è un traguardo già importante e poterci misurare con realtà come la Civitanovese o la stessa Valdichienti è per noi una soddisfazione enorme. Un campionato tranquillo con la possibilità di toglieci delle soddisfazioni, come quella di sabato, era il nostro obiettivo quando siamo partiti, un buon girone di andata ci ha permesso di essere molto avanti con il nostro progetto, ma la strada è ancora lunga e sarà necessario dimenticare al più presto la Civitanovese e concentrarsi sul futuro”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/02/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




Montefano, i tifosi l'arma in più: "Agli allenamenti coi fumogeni"

MONTEFANO. "Stiamo vivendo un grande momento, in casa cerchiamo quella continuità che ci è appartenuta nei precedenti campionati". Il 27enne Simone Bonacci (foto), attaccante del Montefano, è l’autore della doppietta che ha permesso alla squadra di battere il Porto Sant’Elpidio e conquistare tre punti. "La ...leggi
18/12/2018

Gol con vittoria nel compleanno: doppia festa per Claudio Cocciaretto

MARINA PALMENSE. Un sabato trascorso nel migliore dei modi dalla Palmense, che ha potuto festeggiare il compleanno del suo capitano Claudio Cocciaretto (foto) nel migliore dei modi, con una bella vittoria per 3-1 sul campo dell'Atletico Centobuchi e salendo a quota 13 punti in un campionato equilibrato che può ancora riservare molte sorprese. I...leggi
17/12/2018



Vigor Montecosaro: ai saluti Pagnanini, squadra a Gregory Pierantoni

MONTECOSARO. Decisione lampo della Vigor Montecosaro che ha rotto gli indugi e in mattinata, attraverso la sua pagina Facebook, ha comunicato ufficialmente il nome del nuovo tecnico. A guidare la Vigor sarà infatti Gregory Pierantoni (foto), già protagonista con Cluentina e Sangiustese, che stasera dirigerà il suo primo allenamento...leggi
17/12/2018

Chiesanuova: il nuovo tecnico è Gilberto Pierantoni

CHIESANUOVA. Dopo meno di 24 ore il Chiesanuova ha scelto il nome del nuovo allenatore. La società, dopo la separazione con Giuliano Fondati, ha affidato la panchina a una vecchia conoscenza come Gilberto Pierantoni (foto), che ha già guidato la formazione biancorossa nella stagione 2012-'13 conducendola alla vi...leggi
17/12/2018

Portorecanati choc: si dimette il DG Stefano Micozzi!

PORTO RECANATI. Arrivano come un fulmine a ciel sereno le dimissioni da Direttore Generale del Portorecanati di Stefano Micozzi (foto). La notizia è giunta attraverso una lettera inviataci e che pubblichiamo. “Con rammarico comunico le mie dimissioni da dirigente e Direttore Generale del SS Porto Recan...leggi
13/12/2018

Eccellenza, la finale di Coppa Italia il 23/01 a San Severino Marche

Sarà il "Gualtiero Soverchia" di San Severino Marche (MC) a decretare la regina di Coppa Italia di Eccellenza. Mercoledì 23 gennaio 2019 (ore 19) Fabriano Cerreto e Tolentino, ad oggi rispettivamente prima e seconda della classe, si sfideranno nella finale regionale che garantirà a una delle due contendenti...leggi
12/12/2018

"Qui all'HR Maceratese per tornare insieme in categorie superiori"

MACERATA. "Dopo l’esperienza di Vasto volevo scendere di categoria per rilanciarmi, per ritrovare fiducia in me stesso e tornare così quello che ero prima". Giacomo Ridolfi (nella foto con il presidente Crocioni), neo giocatore dell’HR Maceratese, spiega a Il Resto del Carlino perché è sceso in Promozione: "Dopo l&r...leggi
11/12/2018

Giandomenico: "Fino ad oggi Valdichienti ok. Ora arriva il difficile!"

MONTE SAN GIUSTO. Arrivati a questa sosta dolorosa ed inaspettata, abbiamo fatto il punto della situazione dopo un terzo di campionato, relativamente alla Promozione B, con Luigi Giandomenico (foto), il tecnico di un Valdichienti Ponte che veleggia solitario in vetta alla classifica con ben 7 punti di vantaggio sulle più immedia...leggi
10/12/2018

Marco Ortolani: "Orgoglioso del mio CSI Recanati a costo zero"

RECANATI. L'incontro di calcio CSI Recanati – Real Porto, del girone E della Seconda categoria, anticipato a venerdi sera 7 dicembre passerà suo malgrado alla storia. Non tanto per la vittoria dei padroni di casa o per qualche motivo particolare, quanto perchè è stato l'unico incontro giocato nell'ultimo fine settimana nella nostra...leggi
10/12/2018


Elpidiense Cascinare: donato materiale a comunità in Amazzonia

L'Elpidiense Cascnare tramite il socio Giovanni Galletti, ha fortemente voluto fare qualcosa di speciale per il Natale 2019 sposando l'idea di Padre Stefano Camerlengo (vecchio compagno di scuola di Galletti), donando materiale sportivo e didattico alla comunità indigena Macuxi, Villaggio Maracana II, nell'Amazzonia in Brasile.La merce giunta lo...leggi
07/12/2018

Altra grana per la Sangiorgese: terza sconfitta a tavolino

Accolto il ricorso del Camerino in merito alla posizione irregolare di un altro calciatore della Sangiorgese. Dopo la vicenda di Lamin Ndoye, stavolta a non essere risultato tesserato è Amadike Eguakun (foto), entrato a gara in corso, e pertato il Giudice Sportivo ha dichiarato la vittoria a tavolino in favore dei ducali e ...leggi
05/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 3,12828 secondi