Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

SERIE D, IL CONFRONTO. Matelica da record: +16. Monticelli -10

Le differenze tra la stagione attuale e l'annata 2016-'17. La squadra di Tiozzo ha un incremento di punti pazzesco, non scherza la Vis Pesaro con +10. Gli ascolani di Stallone sono crollati

  Scritto da La Redazione il 19/12/2017

Diciassette giornate in archivio e un duello tutto marchigiano in vetta alla classifica del girone F di Serie D con il Matelica (nella foto) e la Vis Pesaro grandi protagoniste. Nella classifica dello scorso anno tra le prime cinque c’erano tre squadre marchigiane come Fermana, Vis Pesaro e Matelica e anche quest’anno il numero è, al momento lo stesso. A dire il vero sono anche le stesse squadre con il posto della Fermana, salita tra i professionisti, “preso” dalla Sangiustese neopromossa e attualmente quinta (c’è da attendere però il recupero tra Monticelli e Francavilla che potrebbe proiettare gli abruzzesi insieme ai rossoblù). Matelica e Vis Pesaro ci sono ancora nella zona caldissima della classifica, occupando rispettivamente la prima e la seconda piazza. Stratosferico il miglioramento del Matelica: lo scorso anno i punti erano 28, quest’anno ne sono ben 44 per il rullo compressore guidato da Tiozzo che viaggia a +16. Da record anche la Vis Pesaro di Riolfo: lo scorso anno Sassarini chiuse l’andata a 30 punti, ora i punto sono 10 in più, ben 40 che vale un record storico per i biancorossi. Peccato che davanti la squadra del presidente Canil stia viaggiando a numeri da capogiro. Nota a margine: la Fermana anno scorso ha vinto con 69 punti, seconda fu il Matelica con 63, sei lunghezze di ritardo. Nonostante la sconfitta anche il Castelfidardo sta facendo benissimo: lo scorso anno chiuse l’andata a 14 in zona playout, quest’anno sono ben 22 con un miglioramento di 8 punti. Sostanzialmente in linea, con un passivo di due punti, il cammino pur travagliato della Jesina che domenica ha visto esordire il terzo tecnico stagionale (Di Donato, dopo Giannangeli e Bacci): erano 20 i punti dell’anno scorso, sono 18 quelli attuali.
ZONA PLAYOUT. Nella zona rossa della classifica, le ultime sei posizioni per intenderci, lo scorso anno erano appena due le squadre marchigiane anno scorso: Castelfiardo (poi salva ai playout) e Recanatese che sarà invece ripescata. Quest’anno le squadre in zona rossa sono quattro. Si parte proprio dalla Jesina per passare al Fabriano Cerreto (campione d’inverno in Eccellenza l’anno scorso) che paga lo scotto del noviziato assoluto in categoria e in classifica ha appena 12 punti. C’è anche la Recanatese con 12 punti, gli stessi dello scorso campionato: ora però i nuovi arrivi hanno notevolmente aumentato il potenziale della squadra di Marco Alessandrini. Con una gara in meno (il recupero con il Francavilla appunto) ma il Monticelli vanta comunque la peggiore performance rispetto allo scorso campionato: erano 21 i punti l’anno scorso, sono appena 11 quest’anno: 10 in meno che si sentono assolutamente tutti.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/12/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,55848 secondi