Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


L'INTERVISTA. "Dopo 4 anni da vice... pronto per il Potenza Picena"

E' un piccolo capolavoro quello che sta compiendo la squadra di Emanuele Liberti (ex allenatore in seconda di Clementi) alle prese anche con problemi di natura logistica

  Scritto da La Redazione il 05/02/2018

POTENZA PICENA. Leader naturale lo era in campo dove ha vestito maglie importanti e ha sempre svolto un ruolo di riferimento per i suoi compagni di squadra. Per quattro stagioni ha svolto il ruolo di vice con Aldo Clementi tra Tolentino e Matelica, ora alla prima esperienza alla guida di una squadra tutta sua che sta sorprendendo tanti in vetta al campionato di Promozione B. Parliamo del Potenza Picena di Emanuele Liberti (foto), 40 anni il prossimo novembre, che guarda tutti dall’alto in un girone dove l’equilibrio è massimo. Un piccolo capolavoro quello che stanno compiendo i giallorossi alle prese anche con problemi di natura logistica in questa annata intensa: “Ci siamo sempre adattati perché, tolta la preparazione di agosto, non abbiamo potuto usufruire del campo per allenarci, tutti i martedi e mercoledì ci siamo allenati in un campo di calciotto a Civitanova Marche. Siamo una squadra anche abbastanza giovane che si è saputa adattare molto bene che si impegna allenamento dopo allenamento meritandosi in pieno tutti i risultati che stanno ottenendo”.

Una bella lotta li davanti con tante squadre in pochissimi punti. Quali sono gli organici più importanti?
“Di tutte quelle che siamo avanti noi numericamente siamo quelli un po’ più corti insieme al Chiesanuova. Colli e San Marco ad esempio hanno una maggiore scelta di elementi. Ma alla fine, per ora, non abbiamo avuto grandi infortuni fatta eccezione per Camilletti che non si allena da due mesi. La squadra finora titolare sta dando buoni risultati perché la qualità dei giocatori è indubbiamente alta. Fino alla fine sarà battaglia durissima.”

Lotto ristretto a queste oppure il finale può dare spazio a delle sorprese?
“La Sangiorgese sta venendo su alla grande e hanno una squadra importantissima. Era quella più attrezzata di tutti qualitativamente poi il campo si è espresso inizialmente in maniera diversa. E un’altra squadra da tenere in considerazione è l’Helvia Recina che ha mezzi importantissimi”.

Quattro anni da vice Clementi, come ti trovi in questo nuovo ruolo?
“Ho parlato con Aldo (Clementi, ndr) in estate e mi disse se hai l’opportunità vai. Dopo quattro anni da secondo è la prima volta che mi sono sentito di essere pronto a poter partire da solo. Onestamente non mi sentivo in precedenza di poter gestire un gruppo conoscendo bene il mio carattere. C’è da distinguere bene il giocatore dall’allenatore. In questo mi ha aiutato tantissimo l’esperienza da vice con Clementi. Sono stato fortunato a fare bene con i risultati, quelli aiutano sempre, in una piazza che conoscevo bene. La squadra e la società mi hanno lasciato molto tranquillo e si sono messi a disposizione”.

Una sola sconfitta finora. Segno di grande compattezza.
“Abbiamo perso a Montalto in un campo dove loro hanno costruito gran parte della propria classifica. Ci stava anche in quella condizione ma per il resto la squadra ha fatto sempre benissimo, con un bel gruppo solido e compatto: questa determinazione e sinergia sta facendo obiettivamente la differenza”.

Ora una bella serie di impegni consecutivi da brividi. Tra le altre anche scontri diretti con San Marco e Colli.
“Sono quattro o cinque gare in serie che potranno dirci cosa potrà essere del nostro futuro. Gli scontri diretti sono decisamente importanti e tutti da giocare al massimo ma occhio ad abbassare la guardia nelle due partite prima. Sabato ci attende la JRVS e i testacoda sono sempre una trappola mortale. Ai miei ragazzi parlerò chiaramente: chi pensa di andare a fare una passeggiata, troverà me pronto lì a ricordargli come si affrontano certe gare. E poi avremo anche un Monturano Campiglione in palla. Insomma, andiamo avanti gara dopo gara, prima pensiamo al match in Ascoli, per nulla scontato”.

Tornando a questa estate. Con la società pensavate ad un campionato di questo tipo?
“Mi è stato chiesto di raggiungere una salvezza tranquilla, il prima possibile. Poi magari togliersi soddisfazioni. Pensiamo al primo step, quello dei quaranta punti che possiamo raggiungere subito. Poi alzeremo l’obiettivo ai playoff magari con uno sguardo lì in alto. Concentriamoci domenica per domenica, questa classifica così corta non ti permette alcuna distrazione”.

Come è stato l’inserimento di Daniele Degano in Promozione?
“E’ stata la ciliegina sulla torta ma anche in parte una scommessa. Non è automatico inserire un elemento abituato ad altre categorie ed altri palcoscenici in una Promozione. Bisogna sempre calarsi nella realtà e lui, gli vanno fatti i complimenti, si è calato ottimamente nella parte del riferimento dei suoi compagni. C’è armonia nel gruppo, anche i giovani si relazionano a lui e ascoltano i consigli che lui gli sa dare. E’ diventato un riferimento per tutti ed è importantissimo per una squadra come noi e per i nostri giovani presenti nel gruppo”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/02/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Tra "Il Palco" e la panchina: le due grandi passioni di Renzo Morreale

CIVITANOVA MARCHE. Ha deciso di restare fermo per un po’ nel mondo del calcio, roba di settimane o mesi, per coltivare la sua altra grandissima passione, quella della musica. Renzo Morreale (foto) non sarà ai nastri di partenza della nuova stagione calcistica ma quel rettangolo verde non lo perde mai di vista e segue da vicino tutto quello che il panorama ...leggi
10/08/2018

SERIE D. Il girone F è una incognita. Soluzioni con 18 o 20 squadre?

Se la Serie C è sicuramente rimandata al prossimo 2 settembre (decisiva sarà la riunione del prossimo 22 agosto in Lega Pro) non può di certo sorridere la Serie D che attende di conoscere l'organico definito e dunque anche i gironi. Tempi lunghissimi ma inevitabili, considerando tutto quello che sta succedendo nella c...leggi
08/08/2018

Un giorno triste per il nostro calcio: ci ha lasciato Francesco Mora

Abbiamo ricevuto oggi in Redazione una notizia che mai avremmo voluto sentire, è venuto a mancare un carissimo amico, oltre che un bravo allenatore ed un profondo conoscitore del movimento calcistico nostrano. Ci ha lasciato a soli 62 anni Francesco Mora (foto), allenatore della Vigor Sant'Elpidio Viola. Una brutta malattia lo ha port...leggi
01/08/2018

RIPESCAGGI. In Seconda Categoria 9 squadre pronte a far festa

  ARTICOLO PRECEDENTE Scade domani 31 luglio il termine ultimo per l'iscrizione ai campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria, ed abbiamo voluto riepilogare la situazione in vista dell'ufficialità che arriverà dal Comitato Regionale.Partendo dal presupposto che la Jesina dovrebbe certamente essere ripescata in...leggi
02/08/2018

SERIE D. L’Aquila out, Campobasso ok. Come cambia il girone F?

E’ destinato evidentemente a mutare l’assetto geografico del Girone F di serie D quello che storicamente ospita le marchigiane: quest’anno saranno 6 al via con Castelfidardo, Jesina (ripescaggio certo), Matelica, Recanatese, Sangiustese e Montegiorgio. Chi dovranno affrontare le nostre ...leggi
27/07/2018

"Jack" Bonaventura: da San Severino Marche alla conquista del Milan

Otto gol, tre assist e molti premi come migliore in campo. C'è una costante positiva nella stagione a due facce del Milan e il suo nome è Giacomo Bonaventura. Il centrocampista marchigiano è stato titolare inamovibile sia nell'11 di Montella che in quello di Gattuso assicurando una continuità di rendimento che l'ha riportato anche...leggi
12/07/2018

"Gioco, corsa e pressing". Ecco la Civitanovese di De Filippis

CIVITANOVA MARCHE. Il nuovo allenatore della Civitanovese Davide De Filippis si è presentato a stampa e tifosi annunciando la sua filosofia di gioco: "Prediligo il 4-3-2-1 ma senza nessun vincolo. Per me è fondamentale contare su tre uomini davanti per mettere in allerta la difesa. Amo un calcio propositivo, e allora prediligo che l’azione parta dalla retrog...leggi
26/06/2018

"Sarà un'HR Maceratese all'attacco". Parola di mister Moriconi

MACERATA. Sarà un'HR Maceratese all'attacco. Parola del nuovo tecnico Francesco Moriconi (foto) che lascia Loreto dopo 4 anni di fila a torna a fare calcio a Macerata dopo i bei tempi dell'Helvia Recina. Il calcio di Moriconi? "Mi piace un calcio aggressivo e in verticale - racconta sulle colonne de Il Resto del Carlino - mentre mi annoia que...leggi
25/06/2018

INTERVISTA. Roman Chornopyshchuk: eterno amore per l'Aurora Treia

PASSO DI TREIA. Ha realizzato la bellezza di 22 reti in 30 partite, capocannoniere del girone B del campionato di Promozione e sarà uno dei prossimi protagonisti del 6° Premio "Marcheingol", in programma venerdì prossimo a Porto Sant’Elpidio. Parliamo di Roman Chornopyshchuk (foto), giocatore in possesso di notevoli valori ...leggi
23/06/2018

A Macerata torna il calcio: nasce l'HR Maceratese

MACERATA. Nè Matelica e nè Sangiustese. A Macerata il calcio risorge grazie all'Helvia Recina di Alberto Crocioni. Nasce l'Acd Helvia Recina Maceratese, abbreviata (se vi piace) HR Maceratese ma dalla prossima stagione la denominazione sarà Maceratese a tutti gli effetti e a Villa Potenza, promessa di Crocioni, nascerà anche una nuova società che militer&agr...leggi
19/06/2018

Il grazie di Alessandro Tascini alla Sangiustese: giocherà nel Bastia

MONTE SAN GIUSTO. Un messaggio di commiato molto chiaro quello che l'attaccante Alessandro Tascini (foto) ha voluto lasciare alla Sangiustese, società che lo ha visto protagonista negli ultimi due anni e che lo ha anche saputo aspettare per un paio di problemi legati a salute e infortuni (spalla fuori uso). In generale Eccellenza v...leggi
18/06/2018

IL PERSONAGGIO. Zaini fa le carte alla D: "Sarà ancora più difficile"

GROTTAMMARE. Una seconda parte di stagione passata ad osservare da attento addetto ai lavori, dopo l’interruzione del rapporto con il Tolentino, con l’occhio verso i talenti più interessanti. Parliamo di Luigi Zaini, tecnico di lunghissima esperienza con un curriculum di assoluto valore, prontissimo a rimettersi in gioco in quei campionati che lo hanno visto ...leggi
15/06/2018

JUNIORES NAZIONALE. Recanatese campione d'Italia!

FORTE DEI MARMI. Impresa completata. La Recanatese si aggiudica ufficialmente il campionato Juniores Nazionale 2017-'18 diventando campione d'Italia. I giallorossi hanno la meglio nella finalissima contro il Seregno. Una partita cardiopalma, decisa solamente ai calci di rigore...leggi
16/06/2018

Sua Eccellenza Montefano: 3-0 al Sassoferrato e festa viola!

Da Chiaravalle MATTEO VALERI. Sua Eccellenza il Montefano (vedi la rosa della squadra). I viola si impongono con autorita' contro il Sassoferrato Genga e a coronamento di un cammino impeccabile conquistano il passaggio di categoria. Prova concreta per i ragazzi di mister Lattanzi contro...leggi
09/06/2018

MATELICA-MACERATESE come MONTEGRANARO-FERMANA: la storia si ripete?

MACERATA. Un progetto di respiro territoriale, o meglio provinciale, che parte da un importante centro della provincia e abbraccia il capoluogo. In estrema sintesi questa l’idea di Mauro Canil e Maurizio Mosca, coordinatori dell’idea maturata e confermata proprio nelle ultime ore, con tanto di incontro con il primo ...leggi
07/06/2018

L'INTERVISTA. 30 anni di Ciarlantini: "Pronto per una nuova sfida"

Trent'anni di panchina. Tante soddisfazioni, qualche delusione. Come quella vissuta nella stagione appena archiviata all'Aurora Treia dove non ha avuto abbastanza tempo per palesare il suo lavoro. Giovanni Ciarlantini (foto), classe 1960, da settembre scorso in pensione dall'Arma dei Carabinieri, è pronto a tuffarsi in una nuova avventura. E proprio quest'an...leggi
05/06/2018

Sangiustese, la Coppa Disciplina di Serie D. La gioia di Tosoni!

SAN GIOVANNI VALDARNO. Un’emozione unica quella che ha vissuto nella giornata di sabato la Sangiustese che, durante l’intervallo della finale della Poule Scudetto tra Pro Patria e Vibonese (vinta dai lombardi), è stata premiata come prima classificata nella Coppa Disciplina di Serie D dell&rs...leggi
03/06/2018


Canil: "Il progetto di calcio maceratese riparte in Serie D"

MATELICA. Il presidente del Matelica Mauro Canil (foto) è stato ricevuto presso la sede della Lega Nazionale Dilettanti a Roma, dall'avv. Luigi Barbiero e dal signor Mauro De Angelis. Nel corso dell'incontro si è discusso circa la possibilità di ripescaggio in Lega Pro in caso di eventuale richiesta da parte della S.S.Matelica. La situa...leggi
14/06/2018

RIPESCAGGI. Il Matelica "sul podio" vola tra le vincenti playoff

Le ultime gare playoff dei nei campionati di Serie D sono andate in scena ieri e, allo stesso tempo, sono uscite le prime graduatorie ufficiali per i ripescaggi verso la serie C. Va ricordato che si procederà con il metodo dell'alternanza che questìanno chiama in causa tre griglie: la precedenza spetterà a una seconda squadra di ...leggi
28/05/2018

Potenza Picena non molla. Supera l'Helvia Recina e vola in finale

Semifinale play off Promozione B: Potenza Picena - Helvia Recina 4 - 2POTENZA PICENA: Natali, Pepa (43’ st Savoretti), Mariani, Tomassini (25’st Mancini), Monteneri, Sulce, Pepi (30’ stMonaco),Tortelli, Thiam (29’ st Domizi), Degano (47’st Vecchione), Ruggeri. A disp. Carpano, De Fazio. All. Emanuele Liberti...leggi
27/05/2018

Montefano corsaro a Colli. Un rigore di Aquino porta alla finale

Semifinale Play off Promozione B: Atletico Azzurra Colli - Montefano 0 - 1 ATLETICO AZZURRA COLLI: Camaioni, Zarahoui, Croce (80' Di Simplicio), Coccia (75' Nardini), Stangoni, Alijevic, Mariani, Grilli, Giansante, Crocetti, Gyabaa. All. FuscoMONTEFANO: Rocchi, Cesari, Mengoni, Camilloni, Pigini, Moschetta, Palmucci (57' Aquino...leggi
27/05/2018

Il Matelica verso Macerata sul modello Giacomense-Spal?

MATELICA. Più che il successo nella finale playoff contro il Pineto, l’interesse si è spostato nella sala stampa del Giovanni Paolo II quando sono iniziate a circolare voci sulla possibile “emigrazione” del Matelica. Tra l’altro voci ormai assodate e non nuovissime con il capoluogo di regione e quello di provincia pronte a strizzare l’occhio al presid...leggi
21/05/2018

SFIDA TRA BOMBER. Ci scrive Costieri: "I miei gol sono 33 in 29 gare"

Ci scrive Jury Costieri (foto), attaccante prima dell'Arcevia poi del Serra Sant'Abbondio in merito all'articolo sul duello relativo al record dei gol con Emanuele Castellano del Valdichienti. "Salve sono Juri Costieri, vi scrivo perché in tanti soprattutto dai miei tifosi barbaresi, abbiamo letto il vostro bellissimo articolo in rigu...leggi
19/05/2018


"Civitanovese protagonista anche in Promozione". Avanti con Nocera!

CIVITANOVA MARCHE. "Abbiamo un sogno nel cuore, Civitanovese di nuovo campione". L'obiettivo si è materializzato sabato sul campo di Pollenza al termine di una sfida interminabile. Con il 3-1 inflitto al Montemilone in rimonta, la Civitanovese ha scalzato definitivamente il Valdichienti Ponte e con il +4 a una giornata dalla fine ha conquistato la Promozione. L...leggi
14/05/2018

SERIE D. Matelica in finale play-off. Affronterà il Pineto

Semifinale play-off Serie D girone F      Matelica - L'Aquila 3 - 0 MATELICA (4-4-2): Kerezovic, Brentan, De Gregorio, Meneghello, Lo Sicco (66' Malagò), Cuccato, Angelilli (87' Messina), Gerevini, Kyeremateng (64' D’Appolonia), Gabbianelli (76' Callegaro), Lillo (63' Tonelli). A Disp.: Rivosecchi, Gilardi, Riccio, Arap...leggi
13/05/2018

Il pareggio più bello: Portorecanati promosso in Eccellenza

PORTO RECANATI. Portorecanati (vedi squadra) promosso in Eccellenza. La squadra di mister Matteo Possanzini pareggia 2-2 in casa con il Valfoglia e in virtù del pari del Mondolfo ecco che il +5 di vantaggio a una giornata dal termine dà agli arancioni la certezza matematica di disputare l'anno prossimo il mass...leggi
12/05/2018

IL PRIMATO. E' la Sangiustese la squadra più sportiva d'Italia!

MONTE SAN GIUSTO. Non solo un grande successo in campo ma il riconoscimento più importante per la Sangiustese arriva a livello disciplinare in occasione del 120esimo anniversario della Figc. La squadra di Monte San Giusto, con soli 7,80 punti di “penalità” (calcolati sommando le sanzioni a calciatori, tecnici, dirigenti e società...leggi
09/05/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,05752 secondi