Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


L'INTERVISTA. "Dopo 4 anni da vice... pronto per il Potenza Picena"

E' un piccolo capolavoro quello che sta compiendo la squadra di Emanuele Liberti (ex allenatore in seconda di Clementi) alle prese anche con problemi di natura logistica

POTENZA PICENA. Leader naturale lo era in campo dove ha vestito maglie importanti e ha sempre svolto un ruolo di riferimento per i suoi compagni di squadra. Per quattro stagioni ha svolto il ruolo di vice con Aldo Clementi tra Tolentino e Matelica, ora alla prima esperienza alla guida di una squadra tutta sua che sta sorprendendo tanti in vetta al campionato di Promozione B. Parliamo del Potenza Picena di Emanuele Liberti (foto), 40 anni il prossimo novembre, che guarda tutti dall’alto in un girone dove l’equilibrio è massimo. Un piccolo capolavoro quello che stanno compiendo i giallorossi alle prese anche con problemi di natura logistica in questa annata intensa: “Ci siamo sempre adattati perché, tolta la preparazione di agosto, non abbiamo potuto usufruire del campo per allenarci, tutti i martedi e mercoledì ci siamo allenati in un campo di calciotto a Civitanova Marche. Siamo una squadra anche abbastanza giovane che si è saputa adattare molto bene che si impegna allenamento dopo allenamento meritandosi in pieno tutti i risultati che stanno ottenendo”.

Una bella lotta li davanti con tante squadre in pochissimi punti. Quali sono gli organici più importanti?
“Di tutte quelle che siamo avanti noi numericamente siamo quelli un po’ più corti insieme al Chiesanuova. Colli e San Marco ad esempio hanno una maggiore scelta di elementi. Ma alla fine, per ora, non abbiamo avuto grandi infortuni fatta eccezione per Camilletti che non si allena da due mesi. La squadra finora titolare sta dando buoni risultati perché la qualità dei giocatori è indubbiamente alta. Fino alla fine sarà battaglia durissima.”

Lotto ristretto a queste oppure il finale può dare spazio a delle sorprese?
“La Sangiorgese sta venendo su alla grande e hanno una squadra importantissima. Era quella più attrezzata di tutti qualitativamente poi il campo si è espresso inizialmente in maniera diversa. E un’altra squadra da tenere in considerazione è l’Helvia Recina che ha mezzi importantissimi”.

Quattro anni da vice Clementi, come ti trovi in questo nuovo ruolo?
“Ho parlato con Aldo (Clementi, ndr) in estate e mi disse se hai l’opportunità vai. Dopo quattro anni da secondo è la prima volta che mi sono sentito di essere pronto a poter partire da solo. Onestamente non mi sentivo in precedenza di poter gestire un gruppo conoscendo bene il mio carattere. C’è da distinguere bene il giocatore dall’allenatore. In questo mi ha aiutato tantissimo l’esperienza da vice con Clementi. Sono stato fortunato a fare bene con i risultati, quelli aiutano sempre, in una piazza che conoscevo bene. La squadra e la società mi hanno lasciato molto tranquillo e si sono messi a disposizione”.

Una sola sconfitta finora. Segno di grande compattezza.
“Abbiamo perso a Montalto in un campo dove loro hanno costruito gran parte della propria classifica. Ci stava anche in quella condizione ma per il resto la squadra ha fatto sempre benissimo, con un bel gruppo solido e compatto: questa determinazione e sinergia sta facendo obiettivamente la differenza”.

Ora una bella serie di impegni consecutivi da brividi. Tra le altre anche scontri diretti con San Marco e Colli.
“Sono quattro o cinque gare in serie che potranno dirci cosa potrà essere del nostro futuro. Gli scontri diretti sono decisamente importanti e tutti da giocare al massimo ma occhio ad abbassare la guardia nelle due partite prima. Sabato ci attende la JRVS e i testacoda sono sempre una trappola mortale. Ai miei ragazzi parlerò chiaramente: chi pensa di andare a fare una passeggiata, troverà me pronto lì a ricordargli come si affrontano certe gare. E poi avremo anche un Monturano Campiglione in palla. Insomma, andiamo avanti gara dopo gara, prima pensiamo al match in Ascoli, per nulla scontato”.

Tornando a questa estate. Con la società pensavate ad un campionato di questo tipo?
“Mi è stato chiesto di raggiungere una salvezza tranquilla, il prima possibile. Poi magari togliersi soddisfazioni. Pensiamo al primo step, quello dei quaranta punti che possiamo raggiungere subito. Poi alzeremo l’obiettivo ai playoff magari con uno sguardo lì in alto. Concentriamoci domenica per domenica, questa classifica così corta non ti permette alcuna distrazione”.

Come è stato l’inserimento di Daniele Degano in Promozione?
“E’ stata la ciliegina sulla torta ma anche in parte una scommessa. Non è automatico inserire un elemento abituato ad altre categorie ed altri palcoscenici in una Promozione. Bisogna sempre calarsi nella realtà e lui, gli vanno fatti i complimenti, si è calato ottimamente nella parte del riferimento dei suoi compagni. C’è armonia nel gruppo, anche i giovani si relazionano a lui e ascoltano i consigli che lui gli sa dare. E’ diventato un riferimento per tutti ed è importantissimo per una squadra come noi e per i nostri giovani presenti nel gruppo”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/02/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Michettoni: "Con i risultati farò riavvicinare i tifosi al Trodica"

A Trodica ci ha giocato in due riprese, nel 1999-2000 e nel 2004-2005, e sa bene che la spinta del pubblico è determinante. Ora che Marco Michettoni (foto) guida la squadra dalla panchina punta a far tornare il tifo appassionato con il lavoro e i risultati, che stanno arrivando. Il Trodica in Prima categoria C è primo (13 punti, 4 vittori...leggi
23/10/2018


"A Macerata siamo stati derubati"

CIVITANOVA MARCHE. Incassata la fiducia dalla società, Davide De Filippis (foto) va all'attacco: "A Macerata siamo stati derubati e la sconfitta è stata immeritata!". Il tecnico della Civitanovese, tornato subito a dirigere gli allenamenti, torna sul derby perso all'Helvia Recina: "Posso capire l'errore sull'annullamento del raddoppio di ...leggi
17/10/2018

Cuore, grinta, carattere: la mano di Mosconi dietro al primato cremisi

TOLENTINO. Primo in classifica in solitario ma la notizia più bella è che è scoppiato l'amore tra il Tolentino e la tifoseria. Contro il Sassoferrato - gara vinta col cuore dopo un secondo tempo di rabbia e orgoglio culminato con il gol del 2-1 al 90' - si è rivisto un "Della Vittoria" gremito come ai bei tempi. La mano del tecnico umbro Andrea Mosconi...leggi
16/10/2018

Giacomo Vrioni: l'esordio con la Nazionale albanese e... 20 anni!

MATELICA. Per la Nazionale albanese, sconfitta ieri 2-0 da Israele in Nation League, non è affatto un momento da ricordare della sua recente storia, fatta anche di un Europeo disputato con De Biasi in panchina. Di certo è una due giorni da marchiare a fuoco per il talento matelicese, ma albanese di origine, Giacomo Vrioni (foto). Per lui oggi sono esattam...leggi
15/10/2018

LA STORIA. Ha perso ma a fine gara ha pulito il proprio spogliatoio!

RECANATI. A vincere è stata la Recanatese, ma il Pineto non ha perso. La gara è Recanatese - Pineto giocata sabato scorso e terminata 2-0 (nella foto una fase della partita) ma a far notizia è stato il gesto di fair play della formazione abruzzese allenata dal marchigiano Daniele Amaolo che nonostante la sconfitta ha chiesto l'att...leggi
12/10/2018

Tolentino, scusa il ritardo. "Seguivamo Terriaca da due anni!"

TOLENTINO. Sei gol in 5 partite, la tripletta segnata a Portorecanati è 'pesantissima'. Valerio Terriaca (foto), attaccante 24enne del Tolentino arrivato dall'Amiternina, sta facendo impazzire la tifoseria cremisi a suon di gol. "Quella di Portorecanati è stata una vittoria importante perchè arrivata su un campo difficile - spiega il direttore g...leggi
08/10/2018



SORICHETTI: "Ho vinto 6 campionati ma quel consiglio di Silvio..."

"Se tornassi indietro accetterei il consiglio del mio amico Silvio: mi disse di restare a Tolentino ma io mi accordai con la Civitanovese. La cosa però non andò a buon fine. Risultato, a settembre stavo senza squadra e fui costretto a ripartire dalla Prima categoria. Se gli davo retta sono sicuro che avrei potuto fare una carriera importante nei professionisti". Chi parla...leggi
28/09/2018

Due 15enni in Eccellenza: il Portorecanati continua la filosofia verde

PORTO RECANATI. Nel successo di Coppa Italia in casa del Camerano che rimanda il discorso qualificazione alla terza e decisiva sfida con il Montefano, il Portorecanati si è tolto anche la soddisfazione di lanciare sul terreno di gioco due quindicenni di sicuro avvenire come Davide Ballarini e Lorenzo Guercio, tutti e due classe 2003. Due...leggi
27/09/2018

Promozione, 1^ e 2^ cat. valanga di reti: 6 triplette e 19 doppiette!

Attaccanti in grande spolvero nei campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria partiti nell'ultimo fine settimana. La stagione è iniziata con un gran numero di reti segnate e quello che più salta all'occhio è la notevole quantità di doppiette ed anche di triplette messe a segno dai bomber nostrani. Nel girone A di Promozione ...leggi
24/09/2018

ECCELLENZA. Terriaca e Suwareh sempre a segno nei primi 270'

Sono due i giocatori andati a segno con continuità in queste prime 3 partite di Eccellenza: Valerio Terriaca, 24 anni, attaccante romano arrivato al Tolentino dall’Amiternina e Sulayman Suwareh, attaccante classe '99 gambiano del Monticelli. Ma il bomber cremisi, rispetto al giocatore della formazione ascolana, ha segnato anche in Coppa Italia, a ...leggi
24/09/2018

DEBUTTO IN CREMISI. La bella favola di Sidiki

TOLENTINO. Corre il 90° di Tolentino - Porto d’Ascoli quando il direttore di gara assegna ai contendenti ben 5 minuti di recupero. I padroni di casa sono in vantaggio per 1-0 e quei 5 minuti appaiono un’eternità. Per alleggerire il pressing ospite mister Mosconi manda in campo l’attaccante Sidiki Traore (foto), coronando per il &ldq...leggi
20/09/2018

PROMOZIONE B al via: ecco come si presenterà ai nastri di partenza

  Si alzerà sabato prossimo il sipario sul campionato di Promozione che vedrà nel girone B un lotto di concorretti di grande prestigio. Ci apprestiamo a vivere uno dei tornei di più alto livello degli ultimi anni, nobilitato dalla presenza di alcune squadre che hanno fatto la storia del calcio marchigiano e non solo. Sulla cart...leggi
19/09/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 3,55499 secondi