Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

MIRKO CUDINI tra l'amico Paci e il primo gol di suo figlio Nicolò...

Con il tecnico del Montegiorgio ha giocato insieme ai tempi dell'Ascoli, sabato il primogenito ha segnato nel calcio dei grandi con la Sangiorgese

  Scritto da La Redazione il 20/02/2018

Il suo amico e compagno di reparto ai tempi dell'Ascoli Massimo Paci in testa alla classifica di Eccellenza con il Montegiorgio, suo figlio Nicolò (foto a sinistra), 18 anni, al suo primo gol in stagione con la Sangiorgese. Mirko Cudini (foto), l'anno scorso trionfatore con la Sangiustese in Eccellenza, vive la quotidianità ancora da tecnico in stand by nonostante alcuni contatti tra Serie D e Eccellenza anche se, uno come lui, aspetta l'occasione giusta per rientrare. Con Cudini uno sguardo al massimo campionato regionale. "Il Montegiorgio ha tirato la corda per parecchio tempo ed è fisiologico un po' di rallentamento - la sua analisi - so che qualche giocatore ha avuto dei problemi fisici, la rosa non è ampissima, ma dietro stentano e la squadra di Paci ha quel margine giusto per poter portare a casa il campionato. Il livello del campionato? E' alto ma non altissimo, ci sono 2-3 squadre che possono ambire a rompere le scatole al Montegiorgio, per il resto c'è tanto livellamento e tra playoff e playout i punti di differenza sono minimi".
Paci - Cudini, la difesa di ferro dell'Ascoli di Giampaolo datato 2006.
"Con Massimo sono amico - sottolinea - parliamo spesso, ci confrontiamo, scambiamo delle opinioni".
Dall'amico a suo figlio: sabato Nicolò (ruolo terzino destro, Mirko invece giocava centrale) ha segnato il suo primo gol nel calcio dei grandi con la Sangiorgese.
"Sono contento e purtroppo non ero al campo - confida Cudini, che ha anche una bambina di 9 anni - è giusto che faccia la sua esperienza. Ha fatto questa scelta anche di vicinanza al di là della categoria in modo da poter conciliare lo studio (Nicolò frequenta l'ultimo anno del Liceo Classico, ndr)".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/02/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,93779 secondi