Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ancona


"Dopo 15 anni il calcio giovanile è tornato a OFFAGNA e SAN BIAGIO"

Il vicepresidente Alessandro Andreoli fa il punto sul vivaio a due anni dall’accordo: "Tra difficoltà logistiche e concorrenza spietata abbiamo costruito un progetto importante e valoriale. E ora puntiamo a uno scenario futuro da vivere come protagonisti"

Il vicepresidente Alessandro Andreoli (foto) fa il punto sul progetto giovanile a due anni dall’accordo tra Giovane Offagna e Asd San Biagio che ha di fatto creato la Giovane Offagna San Biagio?
“Due anni fa, come Polisportiva Giovane Offagna, neo matricola con appena un anno di vita, decidemmo di avviare la collaborazione con il Sanbiagio Calcio dando vita alla Giovane Offagna San Biagio che si occupa oggi esclusivamente di calcio giovanile: dai Piccoli amici ai Giovanissimi. I tesserati di questa stagione hanno confermato il trend di crescita dell'ultimo triennio sfiorando i 90 iscritti. Un risultato di cui andiamo molto fieri perché non è facile guadagnarsi la fiducia delle famiglie nascendo da zero e dovendo competere sul territorio con dei “colossi” quali Giovane Ancona, Conero Dribling, Osimana, Camerano… Dopo due anni da questo accordo devo dire che ci abbiamo visto lungo e questa collaborazione ci ha permesso di consolidarsi, offrendo buone prospettive per il futuro”.

Le novità di questa stagione rispetto alla precedente?
“Per questa stagione l’impegno della società si è focalizzato su due linee: persone e qualità. Abbiamo ampliato il nostro staff tecnico con l’innesto di nuovi tecnici preparati. Ogni gruppo è affidato alla guida di almeno due persone per garantire sempre un rapporto allievi/allenatore di 1/8 o 1/10 in modo da poter seguire al meglio ogni ragazzino. E’ stato un investimento economico importante per una società piccola come la nostra ma ci sta pagando. Tutti i gruppi stanno crescendo molto sia a livello tecnico che soprattutto educativo. Il profilo del nostro allenatore ideale infatti è, come amo ricordare sempre io, quello ‘dell’educatore tecnicamente preparato dal punto di vista calcistico’. Non ci basta avere allenatori preparati. Cerchiamo persone con quelle doti umane che permettono di essere una guida a 360 gradi per i nostri ragazzi. Oltre a questo un altro importante investimento è stato quello di iniziare una collaborazione con uno psicologo, il dottor Marco Ceppi, e un educatore, Paolo Petrucci, con i quali abbiamo iniziato un percorso per far crescere i nostri allenatori dal punto di vista dell’essere educatori: capaci cioè di tirar fuori il potenziale umano e tecnico di ogni bambino. E per la primavera sono previsti due appuntamenti aperti ai genitori per riflettere su tematiche riguardanti i giovani. Insomma, un investimento importante sul capitale umano perché siamo convinti che nel lungo periodo siano le persone a fare la differenza”. Free Image Hosting at FunkyIMG.comChe risposte avete dalla comunità locale visto che, dopo oltre 15 anni, avete riportato il settore giovanile nelle strutture sportive di Offagna e San Biagio?
“Beh, a dire il vero quello delle strutture è un obiettivo raggiunto a metà. Attualmente infatti, con grande rammarico, siamo costretti a rinunciare all’uso dello stadio comunale di Offagna perché ancora in gestione ad una società di Osimo con dei costi di affitto proibitivi per una piccola società come la nostra. Per questo i nostri ragazzi si allenano a San Biagio e al campo parrocchiale di Offagna e giocano a San Biagio. Diciamo che ci sentiamo un po’ esiliati e questo è tutt’ora un grande rammarico che gran parte delle famiglie dei nostri ragazzi di Offagna vive come una beffa. L’attuale Amministrazione comunale sta lavorando per ridare lo stadio agli offagnesi. Vediamo se a fine stagione cambierà qualcosa…. Per il resto c’è grande entusiasmo tra le famiglie perché in effetti dopo 15 anni abbiamo riportato il calcio giovanile a Offagna e San Biagio e lo stiamo facendo cercando di dare il meglio e offrendo un servizio di qualità”.

Ci tracci un bilancio di questa prima parte della stagione di ogni categoria...
“Il bilancio di questi primi 5 mesi di attività è più che positivo. I gruppi dei Piccoli amici e dei Primi calci sono quelli che registrano le maggior iscrizioni e rappresentano una certezza per il futuro. Entrambi i gruppi sono affidati a istruttori fualificati e laureati in sceinze motorie: Leonardo Ferri e Luca Mosca coadiuvati da alcuni giovani (Nicola Cecati, Francesco Strologo, Alessandro Martini) che hanno grande passione e stanno facendo una bella esperienza di accompagnamento. Il gruppo Pulcini è quello più consolidato guidato da Enrico Vignoni che, insieme a me, è colui che 4 anni fa ha deciso di iniziare questa nuova avventura da zero. Anche lui è coadiuvato da due istruttori: Fabio Oleucci e Leonardo Ferri. Gli esordienti sono seguiti da Stefano Pierpaoli insieme a Luca Mosca e Roberto Nasuti. Un team che incarna preparazione tecnica e doti umane. Un mix eccellente per seguire i ragazzi, tra gli 11 e i 12 anni, in quella delicata fase del passaggio dall’età infantile a quella preadolescenziale. E infine il gruppo Giovanissimi, guidato da mister Sopranzi affiancato fa Flavio Ramazzotti e Enrico Vignoni. Riguardo a quest’ultima squadra mi sento di esporre una particolare soddisfazione perchè è il gruppo che a inizio anno ha sofferto di più e che sembrava non avere neanche i numeri per affrontare il campionato. La concorrenza delle altre società limitrofe è stata spietata e per una matricola come noi non è stata semplice. C’è stato un momento a inizio stagione in cui tutto sembrava impossibile e solo la caparbietà mia e di alcuni dirigenti tra cui Antonio Spadaccini, Mauro Bracciatelli e Sandro Veroli, ha voluto andare avanti nonostante tutto. Piano piano, poi il gruppo si è infoltito. Attraverso il passa parola si sono aggiunti nuovi ragazzi, altri sono rientrati e si è creato un bel gruppo composta oggi da circa 20 ragazzi che in questa fase provinciale del torneo si sta togliendo diverse soddisfazioni. E dire che a settembre non ci avrebbe creduto nessuno. La determinazione di credere nei sogni e la coerenza alla fine pagano”.

Progetti futuri?
“Guardiamo sempre avanti, puntiamo in alto, mantenendo i piedi per terra e tenendo dritta la barra del timone verso la strada che è stata sin qui tracciata: ossia la strada dei valori. La sfida è continuare a fare del calcio uno strumento inclusivo e aggregativo coniugando la dimensione sociale con quella della qualità.
Lungo questa direttiva immaginiamo futuri scenari da vivere come protagonisti. Vedremo cosa ci riserva il prossimo futuro, ma sarà sicuramente una bella sorpresa!".image host

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/02/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



S.A. Castelfidardo, il senso di un vivaio per Bufarini: il sociale

CASTELFIDARDO. Il senso di lavorare in un settore giovanile: l'aspetto sociale. E' originario di Portorecanati ma vive e lavora a Castelfidardo Ciriaco Bufarini (foto sotto), patentino Uefa C in tasca, ex calciatore dilettante, da tre stagioni nello staff tecnico della società S.A. Castelfidardo. "E' un modo per stare in mezzo ai giovani, ca...leggi
19/02/2019

"Alla Giovane Offagna SBA facciamo calcio sociale ma con qualità"

OFFAGNA. Con un gruppo di amici ha messo in piedi una piccola associazione ricreativa per far giocare un manipolo di ragazzini offagnesi, ma nel giro di quattro anni, grazie ad accordi strategici, è diventato il presidente di una associazione sportiva vera e propria, con ben 130 tesserati e un impianto da gestire all’avanguardia come il Vianello. Ales...leggi
12/02/2019

Gli Allievi di Sopranzi 'apripista' della Giovane Offagna SBA!

"In quattro anni si è passati dagli 8 tesserati della stagione 2015-2016 ai 128 ragazzi del 2018-2019, dall’unica categoria iscritta del 2015 alle 6 categorie di quest’anno, dai Piccoli Amici e Primi Calci alla squadra Allievi, senza soluzione di continuità per ogni età. Lo sviluppo della società è stata possibile grazie al sodalizio con San Bi...leggi
04/02/2019

Il 5° Torneo "Giovani Speranze-Città di Recanati" è del P.S.Elpidio

Si è chiuso domenica davanti ad una bella cornice di pubblico il 5° "Torneo Giovani Speranze - Città di Recanati", la manifestazione sportiva che anno dopo anno è diventata un appuntamento fisso per il calcio giovanile marchigiano, con il successo dell'Atletico Porto Sant'Elpidio che iscrive il suo nome nella bacheca dei vincitori, insieme a Fc Vigor Se...leggi
04/02/2019

"Gli Esordienti 2006 fiore all'occhiello della S.A. Castelfidardo"

CASTELFIDARDO. "Gli Esordienti 2006 sono il fiore all'occhiello della Scuola Calcio. Ci sono 4-5 elementi davvero molto bravi". Parola di Damian Xavier Fernando (nella foto con i mister Bufarini e Pigini), preparatore atletico e istruttore del gruppo Esordienti 2006-2007 alla S.A. Castelfidardo. Fernando, originario dell'Argentina, è in...leggi
31/01/2019

Il Villa Musone si conferma Scuola Calcio F.I.G.C.

Il Villa Musone viene confermato come Scuola Calcio F.I.G.C. Anche in questa stagione la società gialloblu, da sempre abituata a lavorare con ottimi risultati nel settore giovanile, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento che certifica la qualità del lavoro svolto. In particolare la Scuola Calcio deve promuovere la pratica calcistica giovanile a...leggi
29/01/2019

FC Vigor Senigallia, solo vittorie per i Giovanissimi di Pasquini!

SENIGALLIA. Solo vittorie per i Giovanissimi cadetti di Luca Pasquini (foto), allenatore di 29 anni l'anno scorso laureatosi campione regionale sempre con i Giovanissimi a Macerata nella finale contro il Tolentino. Nel campionato provinciale cadetti l'FC Vigor Senigallia schiera due squadre, la sua è in testa a punteggio pieno con 11 vittorie (...leggi
21/01/2019

Villa Musone, beata gioventù. Le varie categorie 'viste' da Finocchi

Tanti successi e una sola parola, coesione. Il Villa Musone inizia bene la stagione 2018/2019 del settore giovanile. Tanti i team che quotidianamente si allenano sul campo con il gruppo guidato dal responsabile tecnico Davide Finocchi (foto). Sono già tornati a tirare i primi calci al pallone i piccolissimi, dalla classe 2010 ai 2013, impegnati ogni sett...leggi
15/01/2019

"Unica famiglia tra vivaio e prima squadra". Osimana, parla Bellucci

OSIMO. E' un esempio per i ragazzi di Osimo e ha un obiettivo preciso: creare un'unica famiglia tra prima squadra e settore giovanile e vedere la gente di Osimo tornare ad entusiasmarsi sugli spalti. Il colpo del presidente Antonio Campanelli dei mesi scorsi è stato strappare il sì a Francesco Bellucci (foto) e farlo lavorare nel settore ...leggi
07/01/2019

Vitali, 25° sul campo! A lui Pulcini ed Esordienti della Filottranese

FILOTTRANO. Proprio quest'anno festeggia il 25° anno da allenatore e lo fa in una società tra le più organizzate del panorama regionale. Natale Vitali (foto), 50 anni, di Cingoli, è al terzo anno al settore giovanile della Filottranese. In passato, oltre ad aver partecipato a una miriade di corsi di aggiornamento e visto dal vi...leggi
03/01/2019

Giovane Offagna San Biagio Anconitana: i successi raggiunti in 4 anni

OFFAGNA. Tempo di bilanci e nuovi progetti. A farli in casa Giovane Offagna San Biagio Anconitana è il vicepresidente del club Antonio Spadaccini (nella foto con Moreno Torricelli al campus estivo) a nome del direttivo biancorossoblù. “In 4 anni di duro lavoro - evidenzia - si è passati dagli 8 tesserati della s...leggi
02/01/2019

Osimana: Capotondo formatore di 1° livello del metodo di Horst Wein

OSIMO. Corrado Capotondo, responsabile tecnico del Settore Giovanile dell'Osimana, nonché allenatore dei Giovanissimi ed Esordienti, ha acquisito la qualifica di formatore di 1° livello della metodologia “Il calcio a misura dei ragazzi” di Horst Wein. Capotondo ha ottenuto la qualifica dopo la frequentazione del corso or...leggi
11/12/2018

La 'prima' di Strappini a Filottrano: Giovanissimi alla fase regionale

FILOTTRANO. Ha lasciato il segno da giocatore, punta a farlo anche da allenatore. Marco Strappini (foto), 37 anni, un trascorso importante sui campi di Eccellenza e Serie D con Cingolana e Jesina e presenze nei professionisti con l'Ancona, da quest'anno è alla guida dei Giovanissimi della Filottranese. Risultato? Ha conqu...leggi
13/11/2018

Doppietta FC Vigor Senigallia: Allievi e Giovanissimi ai Regionali

SENIGALLIA. A 90' dalla fine della fase provinciale l'FC Vigor Senigallia piazza le squadre Allievi e Giovanissimi al campionato regionale. La formazione Allievi guidata da Francesco De Gregorio (con i 2000 l'anno scorso vinse il titolo regionale superando in finale la Fermana) si è imposta nel girone 6...leggi
13/11/2018

FC Vigor Senigallia: a Pescara i baby crescono bene. Rossi in Azzurro

SENIGALLIA. A Pescara stanno facendo bene e uno di loro, Riccardo Rossi, è stato convocato dalla Nazionale Under 15 di Patrizia Panico per lo stage di domani a Roma presso il Centro di Preparazione Olimpica dell'Acqua Acetosa. I tre ragazzi che dalla FC Vigor Senigallia l'anno scorso hanno spiccato il volo verso l'Abruzzo, e confermat...leggi
07/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15151 secondi