Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

SERIE D. Vis Pesaro, scherzo di Carnevale al Matelica!

I vissini vincono 2-1 e in classifica si riportano a -4 riaprendo il campionato. Il commento dei due tecnici

  Scritto da La Redazione il 11/02/2018

Era la partitissima di giornata, il derby da vincere per volare definitivamente verso la Serie C o per riaprire il campionato. Matelica - Vis Pesaro finisce 2-1 per i pesaresi e il campionato - scherzo di Carnevale - si riapre: il distacco ora si è ridotto a soli 4 punti. Era uno scontro diretto ed era virtualmente decisivo per le sorti del campionato, considerato i 7 punti che dividevano i matelicesi dai pesaresi, secondi in classifica. Proprio la Vis passa in vantaggio al 16’ con Baldazzi e poi raddoppia al 3’ del secondo tempo con Buonocunto, quindi D’Appolonia al 56’ riapre la partita ma il 2-1 per la Vis non cambierà più.

SALA STAMPA

"I 4 punti di distacco? Siamo ritornati dove eravamo alla fine del girone di andata - il commento del tecnico vissino Giancarlo Riolfo - ora dobbiamo lavorare gara dopo gara per colmare il gap. Per riuscire a fare risultato qui a Matelica devi arrivarci con certe caratteristiche e noi siamo stati a metterle in pratica e a raccogliere questo successo".

Amareggiato il mister di casa Luca Tiozzo: "Nelle sconfitte bisogna essere razionali, molto più che nelle vittorie, loro hanno affrontato la gara con le idee chiare, cosa che non abbiamo fatto noi. Mi dispiace del risultato per tutto il paese, per il popolo di Matelica, per il presidente, per il mio staff, per i ragazzi. Mi sento responsabile, quando si perde la colpa è del mister. Il campionato si riapre? E' stato sempre aperto. Io non mi sono esaltato a +9 e non mi sono depresso dopo Pineto a -1".

LE ALTRE DI SERIE D.

Il Castelfidardo, unica marchigiana ad aver vinto sempre nel 2018, conosce lo stop dopo una entusiasmante serie positiva: al Mancini contro il Francavilla termina 2-2: abruzzesi in vantaggio con Palumbo, ripresi poi da Pedalino e di nuovo avanti con Banegas, il pari definitivo lo segna D’Ercole. La Sangiustese pareggia 0-0 ad Avezzano, stesso finale per il Monticelli in casa del San Marino. La Jesina cade 2-1 a Pineto, mentre la Recanatese supera 2-0 i Nerostellati (gol di Pera e Falomi). Il Fabriano Cerreto conosce una mazzata a L’Aquila: finisce 4-0 per gli abruzzesi.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/02/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,40390 secondi