Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


PRIMA CATEGORIA: tra andata e ritorno conferme e qualche sorpresa

Palmense e S. Veneranda pronte a seguire l'Anconitana, nel girone C prosegue il testa a testa tra Civitanovese e Valdichienti

Proseguiamo oggi il nostro percorso sulla stagione delle squadre marchigiane, cercando di mettere in risalto le prestazioni delle squadre di Prima categoria, confrontando i risultati del girone di andata con quelli ottenuti in queste prime 9 giornate del ritorno, per i gironi A e D, e delle prime 11 invece per i raggruppamenti B e C.

Girone A (16 squadre) - Nel pesarese troviamo in testa il Santa Veneranda che nel ritorno ha già messo in cantiere 22 punti, portando a 8 lunghezze il vantaggio sulla coppia formata dal K-Sport Azzurra e Fermignanese, due compagini che procedono a braccetto avendo girato alla pari a quota 31 nel girone di andata ed avendo fatto gli stessi punti (13) anche nel ritorno. Di rilievo il percorso dell'Avis Montecalvo che ha accumulato ben 21 punti che lo stanno proiettando in zona play off. Costante il cammino del Villa San Martino che con 17 punti mantiene una posizione nella zona nobile della graduatoria. Molto positivo anche l'andamento del Lunano che occupa con 14 punti la quarta piazza in questo girone di ritorno. In zona play out il miglior andamento è quello dell'Urbino e della Vadese che sommano 12 punti ciascuna, in difficoltà Maior con 10 punti e Santa Cecilia con 8. Crollo verticale del Pisaurum che dopo i 18 punti dell'andata al momento ne conquista solo 3. In disarmo il San Costanzo, solo 2 punti che sommati ai 3 dell'andata non basteranno certamente per la salvezza.

Girone B (18 squadre) - Situazione già definita in testa con l'Anconitana che ha vinto con 6 giornate di anticipo il campionato. I dorici hanno viaggiato ad una velocità impossibile, tanto che nella fase discendente hanno portato a casa ben 31 punti sui 33 disponibili, pareggiando una sola gara contro il Borgo Minonna. Molto bene anche l'Osimo Stazione C. D. che ha totalizzato 22 punti mantenendo un eccellente secondo posto, notevole la crescita del Borgo Minonna che totalizza 20 punti che valgono il terzo posto in graduatoria. Stabile la situazione dei Portuali Ancona e del Monserra che portano a casa 17 punti, mentre perde terreno il San Biagio che conquista solo 12 punti. Da sottolineare l'ottimo girone di ritorno della Castelfrettese che ha guadagnato 21 punti e soprattutto del Montemarciano che dopo aver chiuso l'andata all'ultimo posto con soli 12 punti, nel ritorno ha compiuto un capolavoro riuscendo ad inanellare 24 punti, pur avendo ancora una gara da recuperare, che hanno permesso alla squadra di mister Profili di occupare un comodo centro classifica. Nella parte bassa Ponterio, Borghetto e Monsano confermano le difficoltà, anche se il percorso peggiore è quello del Chiaravalle che dopo aver chiuso l'andata in zona play off a quota 26, nel ritorno ha fatto solo 6 punti, precipitando ai margini della zona a rischio.

Girone C (18 squadre) – Campionato estremamente avvincente con due squadre che viaggiano appaiate in testa. Civitanovese e Valdichienti che hanno pareggiato il confronto diretto, possono vantare entrambe 27 punti nelle 11 gare disputate, con i rossoblu di mister Nocera in testa con 73 punti e i sangiustesi di Minuti a quota 71. Prova a tenere il passo, anche se a debita distanza, la Vigor Castelfidardo che non molla e conquista 22 punti, di rilievo la crescita della Vigor Montecosaro che guadagna un prestigioso quarto posto mettendo insieme 22 punti. L'ormai confermata impossibilità di disputare i play off probabilmente ha placato le velleità di molte compagini, le quali si muovono con andature regolari e senza particolari spunti. Ci riferiamo a Monteluponese, Elpidiense Cascinare, Corridonia, Pioraco, Montemilone e Casette Verdini che continuano a viaggiare in gruppo sin dall'inizio della stagione, mentre sembrano in legger affanno sia il Muccia che il Fiuminata che stanno perdendo terreno. Nella zona a rischio le prestazioni migliori sono dell'Urbis Salvia e della Cluentina che hanno fatto 14 punti ciascuna, prova a risalire da una situazione non semplice anche il Porto Potenza che di punti ne fa 12. In difficoltà il Caldarola (10 punti) e soprattutto la Leonessa Montoro che nel ritorno ha guadagnato solo 7 punti, venendo risucchiata in piena zona play out. Saluta tutti la matricola Aries Trodica che ha provato dignitosamente a fare la sua parte senza stravolgere i suoi principi, dalla prossima settimana sarà di nuovo in Seconda categoria.

Girone D (16 squadre) – In testa la Palmense che anche nelle prime 9 gare del girone di ritorno ha confermato di essere la più forte, ha messo insieme 21 punti che le hanno permesso di portare a 8 lunghezze il vantaggio sul Castignano, che di punti ne ha fatti 19 ed è stato avvicinato dal Real Virtus Pagliare che ha viaggiato alla stessa velocità della capolista (21 punti). In netta ascesa la Cuprense che porta a casa 18 punti puntando un posto in zona play off, dove resta saldamente l'Amandola anche se i sibillini nel ritorno hanno conquistato solo 10 punti. Provano a risalire Offida (14 punti) e Monsampietro (13) che non hanno perso tutte le speranze di agganciare la zona nobile, dalla quale è uscito il Villa Sant'Antonio che nel ritorno ha totalizzato solo 9 punti. In difficoltà la Centoprandonese che riesce a fare  solo 10 punti, mentre è in risalita il Santa Caterina (14 punti) che però paga ancora lo sfortunato girone di andata non riuscendo ad allontanarsi dalla zona play out, dentro la quale la compagine che ha fatto più punti è lo Sporting Folignano (11). Stabili e sempre rischiose le situazioni di Grottese, Montottone e del fanalino di coda Montegranaro che non sono andate oltre gli 8 punti, mentre ne ha fatti 7 il Petritoli che resta penultimo. Situazione difficile per il Piane MG che dopo aver chiuso l'andata in zona play off, nel ritorno ha fatto solo 4 punti scendendo pericolosamente in classifica e mantenendo solo un paio di punti di distanza dalla bagarre salvezza.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Ultras e musica: il tifo dell'Anconitana si ispira al Vardy's on fire

ANCONA. C’è un nuovo coro da stadio che unisce ultras e musica disco, è della Curva Nord dell’Anconitana e si ispira al mitico Vardy’s on fire. Questo coro si sta diffondendo in fretta in tutta Italia ed è arrivato anche nelle Marche, tra la tifoseria dorica. Ecco i tifosi dell’Anconitana in trasferta ad Osimo (...leggi
22/10/2018

Castelfidardo, Pazzaglia si dimette. Torna Roberto Vagnoni

CASTELFIDARDO. Roberto Vagnoni (foto) torna alla guida del Castelfidardo. Nella stagione appena passata il mister sambenedettese aveva condotto la squadra fidardense alla salvezza (44 punti, massimo storico per il club in Serie D) ma un finale di stagione un po' fiacco aveva spinto la società alla separazione optando per Simone Pazzaglia. Ora il ritorno...leggi
20/10/2018

"Anconitana super favorita, ma occhio a Osimana e FC Vigor Senigallia"

Osserva, studia, aspetta. Massimo Lombardi (foto), dopo le esperienze sulle panchine di Biagio Nazzaro, Osimana e Dorica Torrette, nella stagione in corso è un tecnico in stand by. E dice la sua sul campionato di Promozione girone A dominato, dopo queste 3 prime giornate, dall'Anconitana che viaggia a punteggio pieno (9 punti, ...leggi
09/10/2018

Dopo 36 anni torna Osimana-Anconitana: l'amarcord di Lorenzo Angeloni

OSIMO. Si avvicina il giorno di Osimana - Anconitana, non una gara come tutte le altre, ma un derby che in passato ha scaldato i cuori di tanti appassionati e che rivedrà la luce al "Diana" dopo ben 36 anni. Sulle colonne del Corriere Adriatico è Lorenzo Angeloni, ex dirigente e memoria storica del calcio osimano, a ripercorre i momenti ...leggi
03/10/2018

Biagio Nazzaro, la gioia di Parasecoli: in rete a 17 anni. VIDEO!

CHIARAVALLE. Neanche 120 secondi di gioco per timbrare il primo gol con la maglia della Biagio Nazzaro in Eccellenza ad appena 17 anni. Bella storia quella di Nicolò Parasecoli, classe 2001, alla Biagio Nazzaro fin dalle giovanili che nella giornata di ieri ha portato in vantaggio la sua squadra nella sfida alla corazzata Fabriano Cerreto. Pareggio raggi...leggi
01/10/2018


L'ADDIO. Tommaso Polenta lascia l'Anconitana...e il calcio

ANCONA. La società US Anconitana saluta ed augura un grande in bocca al lupo a Tommaso Polenta (foto) per la sua nuova carriera professionale. Polenta, anconetano e tifoso biancorosso da sempre, dopo essersi laureato con il massimo dei voti presso l'Università Economia e Commercio di Ancona ha deciso di appendere le scarpe...leggi
27/09/2018

Promozione, 1^ e 2^ cat. valanga di reti: 6 triplette e 19 doppiette!

Attaccanti in grande spolvero nei campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria partiti nell'ultimo fine settimana. La stagione è iniziata con un gran numero di reti segnate e quello che più salta all'occhio è la notevole quantità di doppiette ed anche di triplette messe a segno dai bomber nostrani. Nel girone A di Promozione ...leggi
24/09/2018

PROMOZIONE A al via! Ecco favorite e outsider...

Scatta sabato con le prime 6 partite il girone A di Promozione, nobilitato dalla presenza dell’Anconitana. Alle spalle dei biancorossi, favoriti assoluti per struttura societaria, assortimento di rosa e tifoseria senza eguali a questi livelli, si piazzano però le nobili Fc Vigor Senigallia e Osimana, desiderose di tornare agli splendori di un tempo...leggi
20/09/2018

GIANLUCA VS GIOVANNI. La prima volta contro dei fratelli Fenucci!

Fratelli contro a darsi battaglia in campo da calciatori non sono mancati nel calcio dilettantistico di casa nostra; di certo la sfida tra due fratelli in panchina è probabilmente una prima ssoluta che andrà in scena domenica ad Urbania. Protagonista Gianluca e Giovanni Fenucci, chiaravallesi doc, rispettivamente alla guida di Urbania...leggi
20/09/2018

Rossini, buona suerte! Il 17enne della S.A. Castelfidardo al Levante

CASTELFIDARDO. Spagna chiama Italia, anzi Castelfidardo: Patrick Rossini (foto), centrocampista di 17 anni, approda nell'under 19 del Levante, squadra spagnola che milita nella Liga, la nostra Serie A. Il ragazzo è cresciuto nelle formazioni giovanili della S.A. Castelfidardo dopo una parentesi con la Giovane Ancona. Quest'anno la svolta: mist...leggi
19/09/2018

Il primato in Eccellenza con un tecnico "Made in Sassoferrato"!

SASSOFERRATO. Sei punti in due giornate e primo posto insieme alle corazzate. In pochi lo avrebbero immaginato alla vigilia ma il Sassoferrato Genga sta stupendo tutti con un avvio di stagione super. Dopo il successo casalingo contro l’Atletico Gallo Colbordolo all’esordio, il bis è arri...leggi
17/09/2018


Giammarco Simone, classe 2000: è sua la prima rete dell'Eccellenza!

MARINA DI MONTEMARCIANO. E’ un difensore, classe 2000 all’esordio assoluto, a realizzare il gol più veloce della stagione 2018-2019 del campionato di Eccellenza. Giammarco Simone, 18 anni, senigagliese doc, ha messo lo zampino nel successo corsaro del Marina in casa del Fossombrone. Oltre 190 centimetri di altezza, difensore ...leggi
11/09/2018

La premiata ditta Galli - Gaggiotti fa sognare il Fabriano Cerreto

FABRIANO. Il Fabriano Cerreto si gode la premiata ditta Guido Galli - Marco Gaggiotti (nella foto) nella speranza che entrambi ripetano la stagione 2010-'11 del Gualdo Tadino (Eccellenza umbra) dove chiusero a doppia cifra. Guido Galli è già partito bene: doppietta al Camerano e primi 3 punti in cascina per una squadra che ha tutti ...leggi
11/09/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,87558 secondi