Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


Caimmi: "La Castelfrettese merita palcoscenici migliori"

Il nuovo direttore sportivo dei biancorossi pone obiettivi ambiziosi per la società

CASTELFERRETTI. Inizia con molto entusiamo la stagione 2018-'19 della Castelfrettese, con il nuovo direttore sportivo Giacomo Caimmi (foto) che sta lavorando al meglio per costruire una rosa che possa competere ad alti livelli nel prossimo campionato di Prima categoria e che in futuro possa tornare nei palcoscenici più importanti del panorama calcistico marchigiano. “Ricordo quando nel 1995 la Juventus volle alzare l’asticella e confermò lo zoccolo duro aggiungendo Vierchowod, Lombardo, Jugovic e Padovano, giocatori con forti motivazioni per dare l’assalto all’Europa - ci dice il Ds Caimmi - a fine anno vinsero la Champions.  Ecco, quella sessione di mercato è il mio punto di riferimento. Vogliamo essere la Juventus 1995/96 della 1ª Categoria. C’e un entusiasmo contagioso, vogliamo riportare Castelfrettese dove merita! La gente di Castelferretti merita i vertici del calcio dilettantistico. Ogni tanto ce lo scordiamo, ma noi siamo una società gloriosa ed abbiamo l'obbligo morale di stare lassù."

Il dirigente guarda al prossimo campionato alle porte e dice la sua sulla rosa che sta allestendo. "I ragazzi sono fantastici, questa è una grande famiglia.  Non vedo l’ora del fischio d’inizio, questa squadra la sento mia. Provo forti emozioni, che fortunatamente ho trasmesso anche ai nuovi innesti perché qui non giochiamo al rialzo, non ci sono cifre da capogiro ma solo professionalità, passione ed entusiasmo. Ringrazio Marco Principi e la Società tutta per la fiducia e l’autonomia dimostrami - conclude Caimmi -. Sono sicuro che Mister Catani saprà guidare la macchina al meglio.  Ora al campo l’ardua sentenza. Noi siamo pronti!".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/07/2018
 

Altri articoli dalla provincia...






Jesina ko in casa: a fine partita giocatori a rapporto dai tifosi

JESI. Dopo tre risultati utili consecutivi la Jesina incappa in un brutto stop al "Carotti" contro l'Avezzano.Ad un primo tempo equilibrato, fa da contraltare una ripresa dove gli ospiti passano subito in vantaggio su rigore. Sterile la reazione dei leoncelli, con l'Avezzano che raddoppia nel finale.Sconfitta che ci può stare, ma a fine partita i gioca...leggi
19/11/2018








Anconitana sull'ottovolante: eguagliato il record del 1934-'35

ANCONA. L'Anconitana, con la vittoria di Filottrano (0-3), ha eguagliato il record delle 8 vittorie di fila stabilito nel campionato 1934-'35. Nell'allora Prima Divisione (la vecchia Serie C) l'Anconitana-Bianchi totalizzò 8 successi consecutivi piegando Sora (4-2), Sulmona (2-0), Ballator Frusino (2-1), Campobasso (2-0), Manfredonia (4-2), Taranto (1-0), Cerignola (...leggi
12/11/2018

MERCATO. L'attaccante Juba Ghanam si aggrega all'Anconitana

ANCONA. L'Anconitana sta lavorando nel monitoraggio dei fuoriquota da poter inserire in prima squadra nella riapertura del mercato di dicembre. Su quest'ottica è stato aggregato al gruppo di mister Nocera l'attaccante marocchino Juba Ghanam (foto), classe 2000 di proprietà del Gubbio ma scoperto qualche anno fa dalla Terza categoria....leggi
09/11/2018




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 3,50735 secondi