Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


De Carolis: "Gettiamo le basi per la crescita dell'Atletico Piceno"

Il presidente dei biancazzurri spera di chiudere al meglio la stagione e si proietta già sulla prossima

CENTOBUCHI. Una bella striscia di 5 risultati utili consecutivi ha posto in una posizione di classifica tutto sommato tranquilla l’Atletico Piceno. Sono 31 i punti dei biancazzuri, nulla è ancora definito ma è chiaro che ora la salvezza è davvero a portata di mano. Abbiamo fatto il punto sulla stagione dell’Atletico Piceno insieme al presidente Piero De Carolis (foto), alla sua seconda stagione al timone della società:

Partiamo da un giudizio sul campionato della sua squadra.
“Abbiamo vissuto un’annata altalenante, questa ultima serie positiva ci ha notevolmente rilanciato, ma abbiamo attraversato anche un periodo nel quale i risultati faticavano ad arrivare. Considerate le nostre ambizioni possiamo affermare comunque di essere in linea con i programmi”.

Quali erano i traguardi che avevate in mente ad inizio stagione?
“Siamo partiti con l’obiettivo di centrare una tranquilla salvezza, magari condita da qualche risultato di prestigio e tutto sommato è quello che stiamo facendo. Inutile negare che l’ottimo avvio di stagione ci aveva un pochettino illuso, portandoci a pensare di avere per le mani un organico più pronto di quanto pensassimo. Successivamente la situazione si è stabilizzata ed ora occupiamo un centro classifica che descrive in maniera abbastanza precisa il nostro potenziale”.

image host
Se dovesse descrivere la sua squadra come la inquadrerebbe?
“Abbiamo un organico giovane con tanti ragazzi di notevole qualità, tutti desiderosi di crescere e mettersi in evidenza. Un gruppo molto compatto che lavora con passione e funziona al meglio, per merito anche di un allenatore di provate qualità come mister Grillo”.

A proposito dell’allenatore, crediamo stia dimostrando ancora una volta le sue qualità.
“Gennaro Grillo è una persona di carattere con la giusta esperienza, non è certo il tipo che si lascia condizionare dall’ambiente o dalle circostanze, va dritto per la sua strada senza tentennamenti, credendo fermamente in tutto ciò che fa. Questo suo atteggiamento gli permette di avere una grande autorità sul gruppo dei ragazzi che sanno di poter contare in ogni circostanza su un uomo di spiccata personalità”.

image host
In alcuni momenti della stagione avete mostrato dei limiti dal punto di vista realizzativo, cosa è cambiato nell’ultimo periodo?
“Ad inizio anno avevamo puntato su un ragazzo albanese molto bravo, ma purtroppo degli intoppi burocratici ci hanno impedito di tesserarlo. Il recupero del bomber Gatti, reduce da una operazione delicata, è stato più lungo del previsto e solo da poche settimane abbiamo cominciato a rivedere il ragazzo che l’anno scorso tutti ci invidiavano, domenica scorsa ad esempio, è stato decisivo nella vittoria contro la Pinturetta. Abbiamo anche fatto ricorso al mercato dal quale sono arrivati alcuni ragazzi molto bravi, su tutti Antonio Picciola che si sta dimostrando un giocatore di categoria superiore e ci sta dando una grossa mano in avanti”.

Come immagina questo finale di stagione per l’Atletico Piceno?
“Prima di tutto dovremo cercare di portare a casa al più presto i punti che mancano per la salvezza, poi magari potremo pensare a toglierci delle soddisfazioni. Se tutto andrà per il meglio cercheremo di dare spazio ai più giovani cercando di metterli in condizione di fare un pochino di esperienza, che potrebbe rivelarsi utilissima nella prossima stagione. Nel prossimo campionato vorremmo presentarci al via con l’ambizione di fare un ulteriore passettino in avanti, e sono certo che questi ragazzi ci daranno tutto l’aiuto necessario per far crescere come merita l’Atletico Piceno”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Stangoni come Parola: una rete da Figurine Panini...69 anni dopo

Se non è il gol più bello della stagione poco ci manca, almeno per il campionato di Promozione B. La rovesciata spettacolare di Silvio Stangoni (nella foto di cronache maceratesi) è valsa il gol dell’ 1-1 all’Helvia Recina di Macerata, dopo che lui stesso con un autogol aveva portato avanti la Maceratese. Alla fine &egr...leggi
15/01/2019

CLAMOROSO: Questo gol non è stato dato!

ASCOLI PICENO. Fa sentire la sua voce la Jrvs Ascoli, fanalino di coda del girone D della Prima categoria. La compagine picena obiettivamente non sta disputando una grande stagione, ma ci tiene a sottolineare che il suo impegno non è mai venuto meno, neanche di fronte a clamorose sviste arbitrali: “Siamo ultimi ma non per questo dobbiamo essere pen...leggi
15/01/2019

A Colli si inizia in ritardo: la Civitanovese fa misurare le porte

COLLI DEL TRONTO. Episodio curioso ieri al Comunale di Colli del Tronto prima della gara tra la squadra locale e la Civitanovese, valida per il recupero della 12^ giornata del girone di andata del campionato di Promozione, girone B. Una mezzoretta prima del fischio d'inizio, l'arbitro Cameli di Fermo è stato ripetutamente invitato da un dirigente della squadra ospite a v...leggi
31/12/2018

PROFESSIONE ALLENATORE. Trent'anni di panchina per Gigi Zaini!

Ha concluso anticipatamente, di comune accordo, la sua esperienza al Monticelli ma resta una carriera da allenatore lunga 30 anni. Un lungo viaggio iniziato nel 1988 per Luigi Zaini, ascolano doc, che muove i primi passi da tecnico in Terza categoria: “Era la stagione 1987-1988 ed eravamo in Terza categoria, avevo appena 22 anni,...leggi
20/12/2018

ASCOLI CALCIO, 24 ANNI SENZA COSTANTINO ROZZI

ASCOLI PICENO. Il 18 dicembre 1994 muore ad Ascoli Piceno Costantino Rozzi. Aveva 65 anni ed è stato lo storico presidente dell'Ascoli. Grande personaggio del calcio italiano degli anni '80, aveva rilevato il club marchigiano nel 1968 e lo guidò fino alla sua scomparsa. Sotto la sua gestione l'Ascoli ha vissuto gli anni più brillanti, giocando per 14 stagioni in Serie A ...leggi
18/12/2018


RECUPERI. Arriva l'ufficialità: il 29 e 30 dicembre si scende in campo

Dopo la riunione svoltasi nella sede ufficiale in Ancona, è stata confermata l'ipotesi data dalla nostra redazione in mattinata. Le squadre dilettantistiche marchigiane scenderanno in campo nel weekend tra Natale e Capodanno. Il Comitato Regionale Marche ha scelto i giorni 29 e 30 dicembre come date di recupero delle gare dall'Eccellen...leggi
10/12/2018

Cataclisma in Promozione: due sconfitte a tavolino per la Sangiorgese!

PORTO SAN GIORGIO. Due reclami delle società di Montalto ed Atletico Centobuchi hanno completamente ribaltato le ultime posizioni della classifica del girone B di Promozione. A farne le spese è stata la Sangiorgese. Il motivo? La presenza irregolare del calciatore Lamin Ndoje nella 8^ e nella 9^ giornata di campio...leggi
28/11/2018

Un Porto d'Ascoli appena maggiorenne vince in Coppa Italia Eccellenza

Conferma la sua vocazione a lavorare con i giovani il Porto d'Ascoli. La società biancazzurra, nella gara di Coppa Italia Eccellenza disputata ieri a Montefano, ha schierato in campo una squadra composta quasi esclusivamente da giocatori under, gli unici "esperti" in campo risultavano essere Schiavi ('96) e Gaglia...leggi
22/11/2018

Guido Galli: dall'intesa con Gaggiotti al derby col fratello Giorgio!

FABRIANO-CERRETO D’ESI. Domenica ha colpito da ex, senza esultare, il Monticelli con la sua ottava rete stagionale che vale al momento la vetta della classifica marcatori. Momento di grande forma quello del bomber Guido Galli, classe 1987, che guarda tutti dall’alto della classifica marcatori, 8 centri con il Fabriano Cerreto, anche se il ...leggi
20/11/2018

"Mi chiamo Keba Gassama, sono veloce, e per me è facile fare gol"

ASCOLI PICENO. Ha segnato una tripletta nella partita contro il Potenza Picena (terminata 4-0) salendo così a 4 reti in campionato. Non ci ha messo molto a far vedere le sue qualità l'attaccante senegalese Keba Gassama (foto), classe 1993, gioiello dell'Atletico Ascoli con un trascorso in piazze importanti come Nuova Cosenza, Atletico S...leggi
13/11/2018

Manoni vs Manoni: doppio derby tra Porto d'Ascoli e Grottammare

GROTTAMMARE. Quello in programma domenica prossima a Porto d'Ascoli tra la squadra locale ed il Grottammare, non sarà solo un derby molo importante per il campionato di Eccellenza, ma sarà anche un confronto a livello familiare. Da una parte l'allenatore del Grottammare Manolo Manoni (foto a sx) e dall'altra suo figlio...leggi
09/11/2018

Ora anche le reti di Grilli spingono in alto l'Atletico Azzurra Colli

COLLI DEL TRONTO. Nel girone B della Promozione che ha disputato la 7^ giornata di andata, da segnalare le ottime prestazione dell'Atletico Azzurra Colli che staziona stabilmente nelle zone nobili della graduatoria. Nell'ultino turno i ragazzi di mister Fanì hanno battuto con merito la Palmense, una matricola molto organizzata che nel primo tempo &egra...leggi
07/11/2018

Pampano e Raschioni: quanta bella gioventù nel Montalto!

MONTALTO DELLE MARCHE. Reduce da una vittoria di enorme valore contro il Montecosaro, il Montalto sale a quota 6 punti nella classifica del girone B della Promozione. Un buon bottino per mister Roberto Ricciotti che sta lavorando al meglio, lanciando anche alcuni ragazzi molto interessanti. Dagli Allievi ha già portato in prima squadra Mattia Pampano ...leggi
24/10/2018

"Facciamo gol alla disabilità": via al campionato di Quinta categoria

ASCOLI PICENO. Un’iniziativa calcistica nata nel 2011 da un’idea casuale durante un corso di aggiornamento promosso dall’Ascoli Calcio e che ha visto sempre maggiore adesione, un’opportunità di inserimento sociale per ragazzi disabili, una possibilità di sensibilizzazione che riesca a far comprendere come anche lo sport sia strumento di uni...leggi
23/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11536 secondi