Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Fermo


15 risultati di fila, 4 vittorie oltre il 90'...San Marco, che numeri!

Il tecnico Peppino Amadio racconta una stagione epica culminata con la conquista dell'Eccellenza. E per il mister ascolano si tratta del quinto campionato vinto

SERVIGLIANO. Un intero paese che vive un sogno chiamato Eccellenza, impensabile fino a qualche anno ma ora con pieno merito è diventato realtà. Fa festa la San Marco Servigliano Lorese (vedi la rosa), nata dall’unione di intenti e di destini della San Marco e della Lorese con un grande protagonista e direttore d’orchestra in panchina come Peppino Amadio (nella foto con il presidente Dezi). Da un anno e mezzo sulla panchina biancoazzurra, il tecnico ascolano ha costruito il suo capolavoro passo dopo passo arrivando alla quinta promozione in carriera: dopo il secondo posto nel 2005-2006 con l’Atletico Piceno in Prima categoria (poi salito con gli spareggi) è arrivato il doppio salto con l’Arquata dalla Seconda alla Promozione tra il 2008 e il 2010 prima del successo in Prima categoria con l’Atletico Truentina nel 2013-2014.

Mister, una bella soddisfazione per lei con un percorso che nasce dallo scorso anno in Prima categoria.
“E’ stata la vittoria della continuità. Lo scorso anno siamo riusciti a risollevarci e siamo arrivati nei playoff dove ci siamo guadagnati la Promozione. La svolta societaria in estate ci ha portato la Promozione ma numeri alla mano saremmo stati ripescati perché vincemmo con la Pinturetta che alla fine è stata comunque ripescata. Sarebbe toccato a noi”.

Poi quest’anno è arrivata questa cavalcata incredibile: si aspettava un cammino simile?
“E’ stato un anno che si è concluso nel migliore dei modi, confesso che un po’ ci ho sempre creduto: vieni da un’altra categoria ma fin dalle prime volte ho visto la squadra allenarsi in un certo modo. Le scelte ero convinto che si sarebbero rilevate giuste”.

In molti vedevano in voi una squadra importante ma con la mancanza di un bomber “pesante” davanti. Era qualcosa che si percepiva nello spogliatoio?
“Beh si, questa cosa aleggiava anche un po’ all’interno della squadra. I giocatori vanno presi se servono: eravamo contentissimi della rosa ma davanti cercavamo anche qualcos’altro. Davanti numericamente eravamo contati e a dicembre abbiamo integrato la rosa. Poi chiaro che Raffaele Cerbone ci ha messo lo zampino con 11 gol nelle ultime sei giornate. Lui ha fatto benissimo ma la squadra lo ha assistito al meglio. Abbiamo ottenuto 15 risultati utili consecutivi e nelle 7 vittorie consecutive che abbiamo ottenuto abbiamo subito appena una rete. In tutto il girone di ritorno abbiamo preso solo 6 gol”.

Ha ritrovato la Promozione dopo alcuni anni: che differenze ha notato?
“Nessuna in particolare: si è confermato un girone in larga parte molto equilibrato e nel quale la differenza la fanno i dettagli durante le gare”.

Dettagli che raccontano di un tris di successi consecutivi oltre il novantesimo nel girone di ritorno: è arrivato lì lo slancio decisivo?
“Non è stato quello il momento decisivo per noi ma è stato un segnale importante per gli altri. Ci abbiamo creduto sempre in ogni gara: vincere così almeno quattro volte, considerando anche il match con il Colli all’andata, non è più un caso perché devi essere li fino alla fine. In tutte le gare disputate nell’ultima mezz’ora abbiamo fatto sempre molto bene”.

Dopo esser stato profeta in patria, ora questa esperienza lontano da casa: come si trova a Servigliano?
“Non sto vicino casa sicuramente ma ne è valsa la pena. Sono stato bene fin da subito: qui ho trovato quello che ho sempre desiderato, una squadra che si identificasse in un paese con persone che si mettono a disposizione. Sto molto bene a prescindere dai risultati e questo è molto importante. La vittoria è stata una grande soddisfazione, vedere la gioia dipinta sul volto di queste persone, dal presidente ai dirigenti tutti: sono state belle emozioni”.

Continuerà anche il prossimo anno in Eccellenza questo solido binomio?
“Non ne abbiamo ancora parlato, sono anche scaramantico e non ho voluto toccare questo punto prima di raggiungere il risultato finale ma ne avremo modo. Ora ci godiamo questa vittoria e ci prepariamo anche al titolo regionale, cosa a cui teniamo molto. Poi ci sarà modo di parlare, di confrontarci ma credo che non dovrebbero esserci grandi problemi, il rapporto è importante”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Porto Sant'Elpidio, senti Izzotti: "Torrese forte ma non imbattibile"

L’appuntamento è per domenica alle 15,30 a Castelnuovo Vomano per il Porto Sant’Elpidio che avrà di fronte la Torrese per l’andata del primo turno degli spareggi nazionali. Conosciamo meglio l’avversario degli elpidiensi con le parole del tecnico Domenico Izzotti (foto), tecnico co...leggi
17/05/2019

Ruzzier, stagione coi fiocchi: "Nessuno credeva nel P.S.Elpidio!"

PORTO SANT’ELPIDIO. E’ stato il protagonista assoluto della finalissima vinta dal Porto Sant’Elpidio sul Fabriano Cerreto con una super doppietta consegnando il pass per gli spareggi nazionali. Quella di domenica è stata la giornata di Mattia Ruzzier (foto), 24 anni, che ha raggiunto la doppia cifra tra campionato e playoff in ...leggi
13/05/2019

Amadio: "Che percorso la San Marco...dalla 1^ cat. all'Anconitana!"

SERVIGLIANO. “E' stata dura, ma alla fine abbiamo centrato il nostro obiettivo”. Un Peppino Amadio (foto) rilassato e comunque soddisfatto quello del giorno seguente allo spareggio vinto dalla San Marco Lorese contro il Camerano. “Una gara dai due volti, nella prima parte siamo stati anche fortunati, nel momento in cui loro hanno calc...leggi
13/05/2019

ECCELLENZA. P.S. Elpidio agli spareggi nazionali. Il primo in Abruzzo

Porto Sant’Elpidio - Fabriano Cerreto: 2-1PORTO SANT’ELPIDIO (4-3-1-2): Gagliardini; Frinconi, Nicolosi, Monserrat, Stortini; Orazi (12’ st Zira), Panichelli, Palladini; Cuccù; Ceijas (12’ st Marozzi), Ruzzier (27’ st Adami). A disp. Smerilli, Cantarini, Balestra, Santacroce, Raffaeli, D’Alessandro. All. Mengo  FA...leggi
12/05/2019

ANDRENACCI in A! Un monturanese nella promozione del Brescia

MONTE URANO. Un pezzo del Fermano nella promozione del Brescia in Serie A. Lui è il portiere Lorenzo Andrenacci (foto), 24 anni, originario di Monte Urano: è il secondo di Alfonso ma ha giocato 6 partite nonostante ad ottobre scorso si sia fermato per un problema cutaneo: "Ho avuto un problema ad un neo -...leggi
02/05/2019

Nasic da record: in gol nel "nuovo" Tamburrini dopo 9 secondi. VIDEO!

MONTEGIORGIO. Talmente lunga è stata l’attesa di giocare al Tamburrini, quanto si è dovuto attendere pochissimo per vedere la prima rete nel “nuovo” impianto. Infatti dal fischio d’inizio di Montegiorgio-Olympia Agnonese, sono bastati appena 9 secondi (avete letto proprio bene) al classe 2000 Armin ...leggi
29/04/2019

LA RIFLESSIONE. Tre gare non disputate... 25 Aprile scelta sbagliata!

Con il senno di poi forse è troppo facile prendere un certo tipo di posizione, ma siamo certi che giocare una giornata decisiva di campionato il 25 Aprile sia stata un'idea geniale? Al di la della Festa Nazionale che forse sarebbe giusto rispettare, si trattava per i campionati di Promozione e Seconda categoria dell'ultima di campionato, decisiva in alcu...leggi
26/04/2019

Montegiorgio, c'è la fumata bianca: si torna a giocare al Tamburrini!

MONTEGIORGIO. Il parere positivo della Commissione è arrivato in mattinata e dunque anche l'attesa fumata bianca. Il Montegiorgio può dunque tornare a giocare al Tamburrini di Montegiorgio, già a partire dalla gara con l'Olympia Agnonese in programma domenica prossima alle ore 15. Un'attesa lunga una intera stagione per i rossoblù...leggi
24/04/2019

Renzo Morreale selezionatore per la Juniores Cup: "Sono orgoglioso!"

PORTO SANT'ELPIDIO. “Non vedevo l’ora di rimettere quelle scarpette e tornare sul rettangolo di gioco, mi mancava troppo”. E’ entusiasta al telefono Renzo Morreale (foto) che proprio ieri ha iniziato ufficialmente la sua nuova avventura. Attenzione, nessun cambio di panchina in Eccellenza o giù di li. E’ in realtà il selezion...leggi
10/04/2019

Francesco Lepidi: "Tripletta per Katty". C'è 'Lupo gol' nel suo dna...

Bomber nel dna. Come suo padre, per tutti 'Lupo gol'. I gol di Francesco Lepidi (foto) stanno portando in alto la Vis Faleria, i gol di Mimmo (foto in alto a destra) sono nella leggenda. Chiedetelo ai tifosi di Giulianova, Olbia, Elpidiense, o a quelli della Fermana (nella foto sotto il suo primo gol ...leggi
09/04/2019

In 12 mesi da Petriano a Cesena. La storia del Montegiorgio in 81 Km!

MONTEGIORGIO. In 365 giorni da Gallo di Petriano al Manuzzi di Cesena. Dalla vittoria in Eccellenza praticamente ipotecata, alla salvezza matematica raggiunta in uno stadio di Serie A. Un cammino temporale lungo quattro stagioni ma sviluppato a grandissimi passi. Per il Montegiorgio la giornata di domenica resterà nella storia e senza du...leggi
08/04/2019

Gare l'11 Aprile: sale la protesta. Ma si può giocare di giovedi?

Probabilmente la maggior parte degli appassionati del calcio dilettantistico e dei dirigenti delle squadre non si erano accorti di un piccolo fatto che, con l'approssimarsi del finale di stagione, sta mettendo in un certo allarme molti addetti ai lavori. Viste le date del “Torneo delle Regioni” che si svolgerà a Matera in Basilicata dal 12 al 19 April...leggi
01/04/2019

Verso Tolentino - Porto S.Elpidio: parla il doppio ex Renzo Morreale

Si avvicina il big-match che vale una stagione nel campionato di Eccellenza. Domenica prossima al “Della Vittoria”, Tolentino e Porto Sant'Elpidio si affronteranno per la gara che può decidere l'intero campionato. In caso di successo, gli ospiti elpidiensi si porterebbero a soli 2 punti dalla vetta occupata dai cremisi, i qua...leggi
28/03/2019

Bandiera, capitano e ora...portiere. Monsampietro a tutto De Carlonis!

MONSAMPIETRO MORICO. Serata storica in tutti i sensi quella di ieri sera per il Monsampietro. La squadra del piccolo paese dell'entroterra fermano, ha raggiunto per la prima volta nella sua storia la semifinale della Coppa Marche di Prima categoria. Un traguardo storico che merita tutti i complimenti del caso, e che vedrà la compagine di mister ...leggi
21/03/2019

IL BOMBER. Santiago Minella e i 16 gol col Notaresco: "Stagione super"

In testa alla classifica marcatori a quota 16 reti c’è il bomber del Cesena Ricciardo, facile da pronosticare ad inizio stagione. Vicino a lui però c’è un argentino di nascita ma con il cuore ormai marchigiano, per la precisione fermano, visto che vive con la moglie e la piccolina di 11 mesi a Lido di Fermo. E&r...leggi
12/03/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09409 secondi