Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


Dalla Serie A albanese al Muraglia: Stambolliu fa subito centro!

Il tecnico, un idolo in patria, ha in tasca il patentino Uefa A: "Questa società meritava il salto di categoria"

Il Muraglia riassapora la Seconda categoria a distanza tre anni (vedi la classifica di Terza categoria B). E lo fa con un tecnico che a detta di molti merita ben altre categorie. Lui è Nikollaq Stambolliu (foto), originario dell'Albania ma da vent'anni nelle Marche e papà di Alen, 18 anni, centrocampista dell'Atletico Gallo tra le più belle promesse del calcio regionale. Nikollaq in patria è un idolo, ha giocato dieci anni in Serie A con Durazzo e Tirana e in più ha in tasca il patentino Uefa A, conseguito nel 1999 con un corso eseguito da Romeo Benetti. Prima di stabilirsi a Pesaro per motivi di lavoro (vive nei pressi di Villa San Martino), ha giocato e allenato anche in Sicilia (Promozione ed Eccellenza). Poi l'arrivo nelle Marche e tante stagioni nei settori giovanili di Villa San Martino, Vismara e Vis Pesaro. Ad inizio anno la società del Muraglia ha avuto dei nuovi ingressi e la dirigenza ha puntato sulla qualità e l'esperienza di Stambolliu, che ha ripagato la fiducia al primo colpo. "Ho trovato un gruppo che aveva fame di vittorie e voleva emergere - sottolinea il mister - la Terza categoria a questa società che vanta anche un fiorente vivaio andava stretta, io sono riuscito a concretizzare questo desiderio di risalita da parte di tutti. Abbiamo lavorato bene, non pensavamo di vincere addirittura con due turni di anticipo, c'erano alcune squadre ben attrezzate ma siamo stati bravi e restare concentrati per tutto l'arco del campionato".
La rosa ha elementi di qualità, i vari Garoffolo, Zuccaroli, Aguzzi, Malandrino, Petrone e Cerreti sono giocatori di spicco, ma a contraddistinguere la stagione del Muraglia è stata anche la disciplina: pensate, non ha subito nessun espulso!
"Il livello del campionato? Sinceramente pensavo più basso - ammette - ma ho trovato squadre e giocatori a livello nostro. Il futuro? Ancora è presto, aspettiamo almeno la fine della stagione e valutiamo". Ma non è da escludere che il telefono di Stambolliu possa squillare da categorie superiori...

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



NUOVA VITA. Giovagnoli: "A New York per costruire futuri talenti"

L'avevamo lasciato sulla panchina del Montegranaro (Eccellenza), era la stagione 2011-2012, poi grazie ai contatti avuti con il Milan Camp, la decisione di partire per gli USA. E così è stato. Filippo Giovagnoli (foto), 48 anni, originario di Apecchio e dal 2005 al 2009 tecnico di Urbania e Urbino, lavora da un quinquennio come direttore tecnico alla Met...leggi
09/07/2018

In porta a 50 anni. La favola di Ferruccio Rondina

“Come nelle favole” parafrasava Vasco, ma come nelle favole è la storia di un giovanotto classe 1967, all’anagrafe Ferruccio Rondina da Mondolfo, ma ormai fanese d’adozione. Il ragazzo, appese le scarpette al chiodo da oltre dieci anni, calca ancora i campi coi guantoni infilati, insegnando il nobile ruolo di portiere, a part...leggi
19/02/2018

"Fondatore, giocatore, presidente e mister". Burani è il...Piobbico

Fondatore, giocatore, presidente, allenatore: si porta quattro ruoli sulle spalle ma non ne sente affatto il peso. Benedetto Burani (foto), 55 anni, ha una bella storia da raccontare: nel 1990 il Piobbico veleggia in Interregionale, tanti ragazzi del posto non hanno spazio per giocare e lui (insieme ad amici) fonda il Piobbico 90. Da 2...leggi
20/02/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,96827 secondi