Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


ECCELLENZA. Porto d'Ascoli - Atletico Gallo: adesso tocca a voi due!

Sabato la finalissima playoff al Ciarrocchi: chi vince affronterà il Classe, squadra ravennate. Ecco come la stanno preparando Alfonsi e Ciarrocchi...

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Tutto pronto per l’atto finale del campionato di Eccellenza con la finalissima playoff in programma sabato alle 15,30 al "Ciarrocchi" di Porto d’Ascoli: proverà l’Atletico gallo a contendere proprio alla squadra di Sante Alfonsi il pass per gli spareggi nazionali che, in due turni, mette in palio un posto assicurato per la prossima Serie D. Chi vince affronterà il Classe, squadra della frazione di Sant’Apollinare in Classe di Ravenna: andata in Romagna il 20 maggio, ritorno in terra marchigiana sette giorni dopo.

QUI PORTO D’ASCOLI. Ci arriva con l’entusiasmo di una rimonta stratosferica la squadra di Sante Alfonsi che ha anche sfiorato la vittoria del campionato e anche la Coppa Italia, con la finale persa con il Camerano. Stagione super che potrebbe diventare indimenticabile. Ne è consapevole il tecnico che non nasconde l’emozione forte di questo appuntamento per uno come lui che è proprio di Porto d’Ascoli: “E’ un grande vortice emozionale per tutti quanti noi – ammette Alfonsi – soprattutto per me che sono proprio del posto. Non avrei mai lontanamente pensato ad inizio anno di poter essere qui, tantomeno io che non ero neanche l’allenatore di questa squadra ma il vice”.
Una finale playoff che potrebbe far dimenticare anche la delusione di Coppa: “Diciamo che qui non c’è nessuna coppa da conquistare e speriamo sinceramente che l’esito sia realmente diverso. Calcoli o gestione del risultato? Assolutamente no, impossibile partire per gestire il doppio vantaggio. Giocare per il pareggio è rischioso e non rientra neanche nel nostro modo di giocare, considerando anche il fatto che abbiamo il miglior attacco del girone, cercheremo di sfruttare questa importantissima arma a disposizione”.
Dall’infermeria la buona notizia arriva per quanto riguarda Bucchi: reduce da un infortunio, risulta tra i convocabili e sarà dunque a disposizione di Alfonsi. Ci sarà bisogno di tutti contro un avversario come il Gallo di altissimo livello: “E’ una squadra molto complicata da affrontare, ci abbiamo vinto lo scorso 25 aprile ma è stata complicatissima. Ha esperienza da vendere in campo e giovani di talent. Mi piace tantissimo il lavoro di mister Mariotti che merita tantissimi complimenti e sarà veramente una gara intensa e ricca di emozioni. Qui l’entusiasmo c’è ed è crescente: stiamo vivendo un sogno e tutto quello che viene è guadagnato. Certo, l’obiettivo è quello di proseguire nel sogno perché siamo al momento nel punto più alto della storia del Porto D’Ascoli e non vorremmo fermarci”.

QUI ATLETICO GALLO COLBORDOLO. E’ chiamata all’impresa la squadra di Gastone Mariotti che deve solo vincere in casa del Porto D’Ascoli, anche nell’arco dei 120 minuti, per staccare il pass verso la fase nazionale. “Sicuramente per noi è un appuntamento con la storia soprattutto per questa società. Ci siamo arrivati con merito ed andiamo ad affrontare questa sfida delicata. Ci aspetta secondo me l’organico migliore di tutto il girone: hanno elementi esperti di grande levatura e giovani bravissimi, sono un gran bel mix. Nel girone di ritorno hanno fatto più punti di tutti”.
Si conoscono molto bene le due squadre e sanno quali sono i punti deboli, neanche tanti, di entrambe: “Noi dobbiamo essere attenti e non sbagliare praticamente nulla. Dal punto di vista fisico, dopo una stagione così intensa, è stato importantissimo saltare la semifinale playoff perché ci ha permesso di recuperare energie mentali e fisiche. Da lunedì scorso ci siamo messi a preparare la settimana tipo con intensità e grande voglia”.
La voglia di ottenere un risultato strepitoso, dopo la semifinale playoff raggiunta lo scorso anno (ma persa a Loreto), è veramente tanta: “Ci crediamo e vogliamo fare un’ottima figura. Non capitano spesso certe gare per noi. C’è gente come me che non c’è mai arrivata e vuole godersi certi momenti”.
Un fattore molto importante potrebbe essere il fondo del "Ciarrocchi" in sintetico: “Senza dubbio avrei preferito un fondo in erba naturale ma siamo arrivati dietro e dobbiamo giocarcela sul sintetico: alla fine è per entrambi ma loro si allenano e giocano li, sono maggiormente abituati”.
Tra le defezioni pesa quella di Manuel Muratori, 6 reti stagionali, elemento importante per i pesaresi: “E’ un elemento importante per noi e mi dispiace molto che manchi: avrebbe meritato di esserci in una finale così importante per il contributo che ha dato sempre alla squadra. Al Loreto era in diffida e ha preso un giallo per il bene della squadra. Peccato”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Promozione B al via: ecco come si presenterà ai nastri di partenza

  Si alzerà sabato prossimo il sipario sul campionato di Promozione che vedrà nel girone B un lotto di concorretti di grande prestigio. Ci apprestiamo a vivere uno dei tornei di più alto livello degli ultimi anni, nobilitato dalla presenza di alcune squadre che hanno fatto la storia del calcio marchigiano e non solo. Sulla cart...leggi
19/09/2018

Patrich Amadio: 7° sigillo in carriera. Ora farà l'allenatore

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. In estate è passato dall'altra parte della barricata, ma non prima di aver stabilito un altro record difficilmente superabile, parliamo di Patrich Amadio (foto) che dopo aver vinto il suo settimo titolo in carriera, ha deciso di iniziare una nuova carriera come allenatore. Partiamo dalla vittoria del campionato con l'A...leggi
04/09/2018

Tanti gol col Centobuchi e un tatuaggio di Maradona. Tutto Picciola!

Napoletano di origine, marchigiano di adozione. Dopo vari anni con la casacca del Martinsicuro (Eccellenza abruzzese) Antonio Picciola (foto) è sceso di categoria per motivi lavorativi e per la seconda stagione consecutiva indossa la maglia del Centobuchi, Promozione B, quest'anno denominato Atletico Centobuchi. ...leggi
03/09/2018

CLAMOROSO. Francesco Bellini pronto ad entrare nell'Atletico Ascoli!

ASCOLI PICENO. La notizia, se diventerà concreta, è clamorosa: l'ex patron dell'Ascoli Francesco Bellini (nella foto ai tempi dell'Ascoli Picchio) è pronto ad entrare nell'Atletico Ascoli, formazione di Promozione B nata dalle ceneri del Ciabbino. L'industriale farmaceutico italo-canadese, che ha venduto il club di Serie B a M...leggi
24/08/2018

Ufficiali i gironi di Promozione e Prima Categoria

Sono stati resi noti nel pomeriggio dal Comitato Regionale Marche, tramite Comunicato Ufficiale n. 11, i gironi relativi ai campionati di Promozione e Prima Categoria 2018-'19, dei quali si conosceranno presto anche i relativi calendari. Due raggruppamenti da 16 squadre per quanto riguarda la Promozione, me...leggi
22/08/2018

RIPESCAGGI. In Seconda Categoria 9 squadre pronte a far festa

  ARTICOLO PRECEDENTE Scade domani 31 luglio il termine ultimo per l'iscrizione ai campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria, ed abbiamo voluto riepilogare la situazione in vista dell'ufficialità che arriverà dal Comitato Regionale.Partendo dal presupposto che la Jesina dovrebbe certamente essere ripescata in...leggi
02/08/2018

IL CASO: Riconoscenza e rispetto esistono ancora?

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera di un dirigente della Spes Valdaso 1993, che intende stigmatizzare il comportamento di alcune società, relativamente al tesseramento di giovani calciatori. “Premetto che non farò nomi di società o persone, ma il mio si...Fabrizio, e sono impegnato nel calcio giovanile, diciamo da “diverso t...leggi
24/07/2018

LA STORIA. Daniele Monaldi: un marchigiano nel cuore di Wyscout

E' un sogno diventato una realtà mondiale nel giro di nemmeno due lustri. Partita con un investimento di 1.500 euro, una telecamera e un PC, oggi è una digital company che dà lavoro a più di 100 persone, collaborando con l’élite del calcio mondiale. Parliamo di Wyscout, piattaforma online italiana di scouting calcistico...leggi
20/07/2018

Alla Samb inizia l'era Giuseppe Magi. VIDEO

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Presentato ufficialmente alla stampa il nuovo allenatore della Sambenedettese Giuseppe Magi. Il tecnico è stato accompagnato in conferenza stampa dall'amministratore delegato Andrea Fedeli e dal direttore generale Andrea Gianni. Di seguito il video della conferenza (dalla pagina youtube di Samb Channel)...leggi
14/07/2018

Alessio Rosa: Porto d'Ascoli addio! "Lascio una famiglia fantastica"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Alessio Rosa (foto) lascia il Porto d'Ascoli e affida a Facebook il suo saluto finale al gruppo biancoceleste, dopo 11 reti segnate (10 in campionato e una nella post season): giocherà con la Santegidiese nel campionato di Promozione abruzzese. Questo il suo messaggio al Porto d'...leggi
11/07/2018

Guido Crocetti ha detto stop! Il Colli saluta il suo capitano

COLLI DEL TRONTO. Dopo 5 anni arriva la parola fine. L'Atletico Azzurra Colli dovrà fare a meno del suo storico capitano Guido Crocetti (foto by Fabrizio Ottavi), 37 anni, che ha preso la sofferta decisione di lasciare il calcio giocato. Finisce una carriera gloriosa del forte attaccante, con una lunga militanza nei campionati di Promozion...leggi
10/07/2018

MADE IN MARCHE protagonista in Abruzzo: 4 tecnici nostrani in Serie D!

Quattro moschettieri marchigiani protagonisti sulle panchine abruzzesi di Serie D. E’ inutile, il Made in Marche va estremamente di moda nel campionato di Serie D girone F soprattutto per quanto riguarda gli allenatori. Su 7 formazioni abruzzesi che saranno al via, ben 4 hanno scelto tecnici marchigiani, nella raggio d’azione del fe...leggi
03/07/2018

CURIOSITA'. Orsini - AFC Fermo, la strada dei "matusa"

La stagione 2017-'18 ufficialmente chiude il prossimo 30 giugno e spulciando numeri e carte di identità si scopre che la squadra con più "anziani" in rosa è stata quella degli Orsini, formazione ascolana di Seconda categoria, che nel corso della stagione ha schierato 5 "matusa": in difesa il croato Ante Pesic, 44 anni ad agosto, a centrocampo Adriano Canne...leggi
25/06/2018

C'era una volta il miracolo Monticelli... E Nico Stallone aspetta!

ASCOLI PICENO. Tutte le squadre della prossima Eccellenza stanno definendo panchine e organici, tutte tranne una: il Monticelli. Della società ascolana retrocessa dalla Serie D bocche cucite da parte dei dirigenti e l'orizzonte di società e squadra non appare affatto sereno. Anche Nico Stallone (foto), uno degli artefici principali dell\...leggi
22/06/2018

IL PERSONAGGIO. Zaini fa le carte alla D: "Sarà ancora più difficile"

GROTTAMMARE. Una seconda parte di stagione passata ad osservare da attento addetto ai lavori, dopo l’interruzione del rapporto con il Tolentino, con l’occhio verso i talenti più interessanti. Parliamo di Luigi Zaini, tecnico di lunghissima esperienza con un curriculum di assoluto valore, prontissimo a rimettersi in gioco in quei campionati che lo hanno visto ...leggi
15/06/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 6,86228 secondi