Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Sangiustese, i tifosi puntano il dito sul Comune: "Vogliamo risposte"

Richiesta esplicita rivolta all'Amministrazione comunale attraverso striscioni apparsi lungo le vie del paese e con un comunicato ufficiale: "Quale gestione per lo stadio dopo la Sentenza del Tar?"

MONTE SAN GIUSTO. Nei giorni scorsi i tifosi della Sangiustese hanno tappezzato le strade cittadine con alcuni striscioni con i quali chiedono chiarezza in merito alla situazione legata all’impianto sportivo di Villa San Filippo dopo la recente sentenza del Tar (vedi articolo) che ha definito non corretta l’assegnazione della gestione dell’impianto. Striscioni che hanno fatto aumentare la curiosità nel popolo rossoblù, cui ha fatto seguito una nota a firma “I Tifosi Rossoblu”.

“Da sempre in prima linea a sostegno della Nostra amata Sangiustese oggi ci sentiamo il dovere di difendere la storia ed il futuro di un patrimonio della nostra città. Il tema è sempre lo stesso che ormai va avanti da anni, vale a dire la situazione stadio - amministrazione comunale - Asd Sangiustese. Situazione che preoccupa tutti noi in quanto a rischio c'è il futuro della storica squadra calcistica cittadina. Nei fatti la Sentenza del Tar del 6 aprile scorso, ha dato ragione al ricorso fatto dall’Asd Sangiustese contro la metodologia di assegnazione  della gestione dello stadio fatta da questa amministrazione comunale, dichiarandola illegittima, in quanto a suo tempo, per via della rimodulazione del progetto iniziale dello stadio federale, si sarebbe dovuto rifare un bando ex novo per la gestione. Cosa invece non avvenuta.

Un progetto, quello del campo federale, per il quale ci esprimemmo a suo tempo e ritenevamo inopportuno. Stendendo un velo sul passato, ciò che interessa a noi oggi è avere risposte dall'attuale sindaco ed assessore su quello che sarà il futuro della gestione del nostro stadio e soprattutto della nostra Sangiustese poiché, sorvolando le molteplici "chiacchiere" da bar e articoli di giornali mirati solo a destabilizzare l'ambiente, la certezza è che il presidente ha tutte le intenzioni e tutta la volontà di restare a Monte San Giusto, continuando a fare calcio nello stadio comunale da più di trent’anni casa della squadra.
Ovviamente le cose potrebbero cambiare se l'indifferenza mostrata dalle istituzioni persistesse, come é stato fin ora. Oltre all’assenza di qualsiasi  tipologia di aiuto o contributo alla società, magari motivato solo per la visibilità che un campionato di serie D possa dare alla città, la grande amarezza è che tale assenza sussista anche a livello istituzionale ed umano. 

Sindaco, Vice Sindaco ed Assessore allo Sport mai e poi mai in questa stagione, anche in partite con squadre blasonate del calibro di Pesaro, L'Aquila, Campobasso , ecc., si sono visti allo stadio. Anzi, quasi come per sfida, si sono al contrario presentati ad eventi organizzati da una società calcistica con sede a Morrovalle a cui hanno permesso di giocare e gestire nei fatti lo stadio di Monte San Giusto. Pertanto La nostra protesta è mirata ad informare e sensibilizzare tutti i cittadini sangiustesi di questa situazione paradossale, ostile e controproducente per tutti. Da oggi diciamo basta a queste assenze e questi silenzi. Per tutti noi tifosi, vecchi e giovani, il Sindaco, per definizione primo cittadino, si dovrebbe comportare da primo cittadino, e magari tifoso, anche con la prima e storica squadra di calcio cittadina, mettendo quindi in disparte le sue personali antipatie e battaglie contro chi giustamente ha preteso che i diritti di chi fa calcio a Monte San Giusto siano uguali per tutti, e cercando di sostenere, sotto qualsiasi forma, una squadra che porta il nome della città in giro per l’Italia”
.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 22/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



La paura, poi la gioia. La "prima" della Civitanovese merita un selfie

CIVITANOVA MARCHE. La Civitanovese batte in rimonta la Sangiorgese, conquista il primo successo stagionale e scaccia la crisi. Al "Polisportivo" decide il subentrato Garcia (al posto dell’infortunato Compierchio) grazie a una doppietta (il gol del 2-1 siglato con la squadra in inferiorità numerica per l’espulsione di Asier a meno nove dal 90') che ribalta il vantaggio nerazz...leggi
21/10/2018

La Dea Bendata dice Montefano! Viola avanti in Coppa Italia

La Dea Bendata dice Montefano. Presso la sede del Comitato Regionale Marche di Ancona (ieri) è stato effettuato il sorteggio (tra Montefano e Portorecanati) per decidere la vincente del girone, sorteggio favorevole proprio al Montefano che dunque può continuare il proprio cammino in Coppa Italia. Turno successivo che prevede un altro triangolare con...leggi
20/10/2018

"Cesena di altre categorie, ma occhio al Matelica!" Parola di Vagnoni

In attesa della chiamata giusta, l'ex tecnico del Castelfidardo Roberto Vagnoni (foto) fa un punto su quest'inizio del campionato del girone F di Serie D. Ad iniziare da chi può essere la favorita. "Il Cesena farà un campionato a parte, ha tifosi e campo di tutt'altre categorie ma deve ancora calarsi nella mentalit...leggi
19/10/2018

Ruggeri: "Il mio sogno? Portare il Tolentino in Serie D"

TOLENTINO. Giunto alla settima stagione con indosso la maglia cremisi, a parte una parentesi al Montegiorgio nel 2017, il difensore Federico Ruggeri (foto) non si sbilancia nonostante l'ottimo inizio di stagione del suo Tolentino, ma spera di centrare un obiettivo che lo stesso capitano tiene dentro da diverso tempo. "Mai come quest’anno...leggi
19/10/2018

Mercoledi con gare di campionato e Coppa Italia. I RISULTATI

Recuperata oggi la gara della 2^ giornata tra Cossinea e USG Grottazzolina (Seconda categoria – girone G), non disputata perchè l'arbitro ebbe un leggero malore e sospese l'incontro sul risultato di 1-1. Nel pomeriggio di oggi i padroni di casa hanno vinto con il risultato di 3-2, i marcatori per la Cossinea sono stati Pizi, Matr...leggi
17/10/2018




Montevidoni: "Pennese solida. La salvezza passa dalla difesa"

PENNA SAN GIOVANNI. Partita con il vento in poppa la stagione della Pennese nel girone E della Seconda categoria, reduce dal successo casalingo contro l’Accademia Calcio, la compagine del piccolo paese dell’entroterra maceratese vanta già 7 punti in classifica. Abbiamo provato a fare un primo punto della situazione con il direttore sportivo ...leggi
16/10/2018


Rossi: "Sarà un campionato durissimo ma il Muccia sta crescendo"

MUCCIA. Anche se arriva da una battuta d'arresto nel finale di gara con il Porto Potenza, non perde la fiducia il Muccia di mister Paolo Rossi (foto): “Abbiamo avuto un ottimo avvio di stagione sia in Coppa che in campionato e devo dire che sono soddisfatto. Peccato per sabato scorso a Porto Potenza dove non abbiamo demeritato – ci tiene a...leggi
15/10/2018

MERCATO. Un ritorno a Corridonia: in rossoverde Lorenzo Maccioni

CORRIDONIA. E’ Lorenzo Maccioni (’95) l’ultimo arrivato alla corte di mister Martinelli. Si tratta di un gradito ritorno in casacca rossoverde. Infatti per ben 2 stagioni ha vestito la maglia del Corridonia, nel campionato di Eccellenza, dove ha collezionato complessivamente 14 reti. Cresciuto nelle giovanili della Maceratese, nell’ultima stagione ha gio...leggi
15/10/2018

Civitanovese, De Filippis si è dimesso (ma resta)

CIVITANOVA MARCHE. "Ho rimesso il mio incarico, attendo ora cosa decideranno i vertici". Il tecnico Davide De Filippis ha rassegnato le dimissioni ma la sua posizione resta per il momento congelata. Sulla decisione da prendere il direttore generale Enzo Di Meo ha fatto un passo indietro. In serata il presidente Mauro Profili si è lasciato and...leggi
15/10/2018

Pirro: "Dinamo Veregra gruppo solido pronto a lottare per la salvezza"

MONTEGRANARO. Sei punti in classifica alla terza di campionato, dopo aver incrociato Montegranaro e Telusiano, un bottino forse insperato per la Dinamo Veregra che si affaccia quest'anno nel campionato di Seconda categoria E: “Sembrava impossibile – conferma il giovane allenatore veregrense Francesco Pirro (foto) - invece ci siamo riu...leggi
12/10/2018

Montegiorgio, Cesetti deluso: "Spese infinite per l'affitto dei campi"

MONTEGIORGIO. La vittoria al Forlì del Montegiorgio ha ritemprato una classifica al momento di certo non male per i rossoblù che però continuano a vivere una situazione non semplice dal punto di vista degli impianti di allenamento e per le gare sia per la prima squadra che per la Juniores Nazionale. A sottolinearlo è il direttore sportivo Zen...leggi
11/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,46848 secondi