Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


Jesina. Il gruppo 'eppure il vento soffia ancora': "Via tutti!"

Comunicato: "Noi spettatori di una situazione ridicola. Quest'anno abbiamo toccato il fondo"

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del gruppo ...eppure il vento soffia ancora... in merito alla retrocessione e la situazione societaria della Jesina.

"All'indomani della retrocessione possiamo dire di essere stati gli spettatori di una situazione ridicola. In quest'ultima stagione si è verificata l'apoteosi di anni di non società. Una squadra costruita da chi alla vigilia del campionato non era più presente, come non lo sono mai stati i soci né in trasferta né quando ci si doveva mettere la faccia. Nei posti nevralgici si sono susseguite persone non all'altezza. Un settore tecnico incompetente, nessun addetto stampa, personaggi entrati e usciti nel giro di pochi mesi senza giustificazioni e mai rimpiazzati. Una gestione dello stadio con affitti senza rispetto. Gli stessi locali adibiti a sala stampa usati come circolo ricreativo per anziani sono stati un modo per mettere in piazza tutte le vicissitudini interne: notizie di giocatori senza stipendi (anche di stagioni passate), iva non pagata, debiti pluriennali, un pullman che dopo l'acquisto non può circolare... Non vogliamo dimenticare l'episodio di un tesserato messo fuori rosa, per il tempo che serviva per i propri comodi e non per rispetto di chi la maglia la onora e la onorava in passato. La scorsa estate era chiaro che avremmo dovuto tribolare ma qui si è toccato oltre il fondo. Una trasparenza tanto sventolata ma mai dimostrata da un presidente lasciato solo, che ha avuto la funzione unica di dissuasore dei veri problemi. Abbiamo assistito ad una conferenza stampa di presentazione di una nuova proprietà, tanto pubblicizzata ma mai concretizzata con modalità non serie. Tutti questi episodi hanno portato a galla l'effettivo carattere di una società che non ha nulla di dilettantistico, figuriamoci di professionistico. Ora ci auspichiamo un completo cambiamento, nessuno dell'attuale compagine societaria può portare a niente di buono e futuribile. Chiunque prenda a carico il futuro della nostra maglia onori la sua storia con progetti concreti e persone di livello.
...eppure il vento soffia ancora..."

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...










Anconitana sull'ottovolante: eguagliato il record del 1934-'35

ANCONA. L'Anconitana, con la vittoria di Filottrano (0-3), ha eguagliato il record delle 8 vittorie di fila stabilito nel campionato 1934-'35. Nell'allora Prima Divisione (la vecchia Serie C) l'Anconitana-Bianchi totalizzò 8 successi consecutivi piegando Sora (4-2), Sulmona (2-0), Ballator Frusino (2-1), Campobasso (2-0), Manfredonia (4-2), Taranto (1-0), Cerignola (...leggi
12/11/2018

MERCATO. L'attaccante Juba Ghanam si aggrega all'Anconitana

ANCONA. L'Anconitana sta lavorando nel monitoraggio dei fuoriquota da poter inserire in prima squadra nella riapertura del mercato di dicembre. Su quest'ottica è stato aggregato al gruppo di mister Nocera l'attaccante marocchino Juba Ghanam (foto), classe 2000 di proprietà del Gubbio ma scoperto qualche anno fa dalla Terza categoria....leggi
09/11/2018






MERCATO. Il Villa Musone tessera Giulietti. Cingolani ai saluti

La società Villa Musone comunica di aver tesserato l'esperto portiere Gabriele Giulietti (foto sx): il giocatore ha alle spalle un lungo curriculum. Ha calcato diversi palcoscenici importanti del calcio marchigiano nella sua carriera, tra le altre Vigor Senigallia, Biagio Nazzaro, Tolentino tra serie D ed Eccellenza. Negli ultimi anni ha vestit...leggi
05/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,81875 secondi