Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Canil: "Il progetto di calcio maceratese riparte in Serie D"

  Scritto da La Redazione il 14/06/2018

MATELICA. Il presidente del Matelica Mauro Canil (foto) è stato ricevuto presso la sede della Lega Nazionale Dilettanti a Roma, dall'avv. Luigi Barbiero e dal signor Mauro De Angelis. Nel corso dell'incontro si è discusso circa la possibilità di ripescaggio in Lega Pro in caso di eventuale richiesta da parte della S.S.Matelica. La situazione ha evidenziato da subito diverse difficoltà in merito, dal momento che la città di Matelica non ha a disposizione uno stadio omologato per la categoria e la città di Macerata, l'unica della Provincia che vanta un impianto idoneo, risulta non essere un comune confinante con il comune del Verdicchio. Una delle norme che regolano il ripescaggio, infatti, è proprio questa: “in caso di domanda di ripescaggio, la società richiedente, deve avere a disposizione un impianto omologato nel comune in cui ha la propria sede o al massimo in uno dei comuni confinanti”, norma che non è valida in caso di vittoria del campionato. Altra clausola imprescindibile è il versamento a fondo perduto della quota di 300 mila euro che, in caso di mancato ripescaggio, non saranno rimborsati. Nell’occasione è stata ipotizzata anche la possibilità di fusione con una società sportiva operante nel comune di Macerata, questo per ovviare all'assenza dello stadio omologato nel comune di Matelica e alla mancanza del confine con Macerata che è il Comune più vicino con lo stadio omologato. Tale operazione, però, purtroppo cancellerebbe i quasi 100 anni di storia della S.S.Matelica. Tenuto presente di tutti questi aspetti si ritiene, dunque, che quest’ultima soluzione non sia percorribile nel rispetto di una città con una storia calcistica degna di essere onorata. Il presidente Canil ha tentato di far comprendere l'importanza del progetto di calcio giovanile provinciale e la passione per il calcio professionistico che andrebbe ad abbracciare una provincia e non solo, ma, purtroppo, il regolamento in essere non favorisce il progetto in questione. Quanto sopra non risulterebbe necessario nel caso di vittoria del Campionato di serie D, un risultato che permetterebbe al Matelica Calcio di poter giocare nel capoluogo, segnando l'inizio di una nuova visione di calcio. 

In virtù di ciò che è emerso, il Presidente Mauro Canil e la società devono valutare due diverse strade da percorrere:
- la prima, quella di proseguire con l'iscrizione al campionato di serie D 2018/2019 autonomamente, cercando di portare avanti la stagione al meglio, come sempre fatto in tutti questi anni;
- la seconda, quella di reperire risorse importanti al fine di dare inizio al progetto presentato nelle ultime settimane per costruire una squadra che possa affrontare il campionato con l’obiettivo di festeggiare il traguardo che possa dare seguito al suo progetto di Serie C e di Calcio Provinciale, il prossimo anno.
Sono già in programma contatti e appuntamenti con enti, sponsor e società sportive con i rispettivi settori giovanili che operano nella provincia di Macerata, per comprendere l’effettiva possibilità di perseguire il progettare insieme e gettare le basi per il futuro del calcio maceratese. Ci auguriamo che la S.S. Matelica Calcio sia riuscita a far comprendere ai propri tifosi e a tutti gli sportivi della provincia che il disegno proposto dal Presidente Mauro Canil, di calcio "Maceratese", rappresenta una possibilità importante per consentire una crescita unanime e la possibilità per i nostri ragazzi di giocare vicino casa, permettendo alle famiglie un controllo diretto sulla scuola e sulla crescita dei propri figli. Abbiamo solo una strada in definitiva per portare la provincia di Macerata nel calcio che conta, che tutti meritiamo, quello dei professionisti: il supporto di un intero territorio per raggiungere il traguardo vincente a fine stagione.

 

ARTICOLO PRECEDENTE (1 GIUGNO)

MATELICA. Il presidente del Matelica Mauro Canil (foto) si proietta al futuro e rompe il silenzio dopo l’incontro che si è tenuto col direttivo della società. Lo fa partendo dal presente e l’immediato passato, con un bilancio sulla stagione da poco terminata con la vittoria dei playoff di serie D: “Abbiamo concluso una stagione straordinaria. Fermo restando il dispiacere per aver perso il campionato all’ultima giornata, ad Avezzano, credo che abbiamo raggiunto risultati storici e impensabili, che meritano solo un ringraziamento verso i ragazzi, il ds, lo staff tecnico, la società e tutti coloro che hanno lavorato in questa direzione. Io stesso otto anni fa, quando sono entrato in carica, non avrei mai pensato di raggiungere questi traguardi che ci hanno portato alla ribalta nazionale, ormai da anni. I complimenti li estendo al settore giovanile che non è mai stato in discussione, come per altro è stato affermato fin dal primo direttivo. E’ una certezza insindacabile e su questo aspetto mi preme ringraziare e sottolineare il lavoro svolto dal responsabile del settore giovanile, Alberto Virgili, dai tecnici e da tutti voi che da subito avete sposato la filosofia della società e avete portato avanti l’identità della realtà biancorossa. Quanto al futuro della nostra societá in queste settimane sono stato accostato a due realtà su tutte: Ancona e Macerata. Con Ancona ci sono stati contatti concreti, la società Anconitana ha un presidente serio con cui la città potrà fare cose importanti. Riguardo a Macerata non ho mai confermato per non creare false illusioni. Macerata merita un grande calcio, quello che conta. Per quanto mi riguarda siamo decisi a ripartire dalla S.S.Matelica, ma con un nuovo progetto e a lungo termine. Stiamo valutando se ripartire dalla serie D o fare la domanda di ripescaggio in Lega Pro. Diverse sono le possibilità che stiamo valutando, per non commettere leggerezze abbiamo incaricato diverse figure che si stanno muovendo in tal senso così da considerare concretamente anche questa possibilità. La volontà sarebbe di gettare le basi per cercare di costruire una struttura che potrebbe abbracciare il territorio diventando un punto di riferimento in provincia con una prima squadra che guardi al calcio che conta davvero e un settore giovanile che possa essere il fulcro delle società dilettantistiche della provincia creando una rete tra esse. Tutto per ridare alla provincia il calcio che merita. Dunque ripartiamo confermando l’intero staff tecnico: l’allenatore Luca Tiozzo, il vice allenatore Gian Marco Ortolani, il preparatore atletico Alberto Virgili (che è confermato anche nel ruolo di responsabile del settore giovanile per cui sta già lavorando con la serietà e la competenza per cui si è distinto nel corso della scorsa stagione, così da consolidare la struttura per la sana crescita dei nostri ragazzi), il preparatore dei portieri Fabrizio Nizi e il massaggiatore Saverio Spurio”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



A Macerata torna il calcio: nasce l'HR Maceratese

MACERATA. Nè Matelica e nè Sangiustese. A Macerata il calcio risorge grazie all'Helvia Recina di Alberto Crocioni. Nasce l'Acd Helvia Recina Maceratese, abbreviata (se vi piace) HR Maceratese ma dalla prossima stagione la denominazione sarà Maceratese a tutti gli effetti e a Villa Potenza, promessa di Crocioni, nascerà anche una nuova società che militer&agr...leggi
19/06/2018

Il grazie di Alessandro Tascini alla Sangiustese: giocherà nel Bastia

MONTE SAN GIUSTO. Un messaggio di commiato molto chiaro quello che l'attaccante Alessandro Tascini (foto) ha voluto lasciare alla Sangiustese, società che lo ha visto protagonista negli ultimi due anni e che lo ha anche saputo aspettare per un paio di problemi legati a salute e infortuni (spalla fuori uso). In generale Eccellenza v...leggi
18/06/2018

IL PERSONAGGIO. Zaini fa le carte alla D: "Sarà ancora più difficile"

GROTTAMMARE. Una seconda parte di stagione passata ad osservare da attento addetto ai lavori, dopo l’interruzione del rapporto con il Tolentino, con l’occhio verso i talenti più interessanti. Parliamo di Luigi Zaini, tecnico di lunghissima esperienza con un curriculum di assoluto valore, prontissimo a rimettersi in gioco in quei campionati che lo hanno visto ...leggi
15/06/2018

JUNIORES NAZIONALE. Recanatese campione d'Italia!

FORTE DEI MARMI. Impresa completata. La Recanatese si aggiudica ufficialmente il campionato Juniores Nazionale 2017-'18 diventando campione d'Italia. I giallorossi hanno la meglio nella finalissima contro il Seregno. Una partita cardiopalma, decisa solamente ai calci di rigore...leggi
16/06/2018

Sua Eccellenza Montefano: 3-0 al Sassoferrato e festa viola!

Da Chiaravalle MATTEO VALERI. Sua Eccellenza il Montefano (vedi la rosa della squadra). I viola si impongono con autorita' contro il Sassoferrato Genga e a coronamento di un cammino impeccabile conquistano il passaggio di categoria. Prova concreta per i ragazzi di mister Lattanzi contro...leggi
09/06/2018

MATELICA-MACERATESE come MONTEGRANARO-FERMANA: la storia si ripete?

MACERATA. Un progetto di respiro territoriale, o meglio provinciale, che parte da un importante centro della provincia e abbraccia il capoluogo. In estrema sintesi questa l’idea di Mauro Canil e Maurizio Mosca, coordinatori dell’idea maturata e confermata proprio nelle ultime ore, con tanto di incontro con il primo ...leggi
07/06/2018

L'INTERVISTA. 30 anni di Ciarlantini: "Pronto per una nuova sfida"

Trent'anni di panchina. Tante soddisfazioni, qualche delusione. Come quella vissuta nella stagione appena archiviata all'Aurora Treia dove non ha avuto abbastanza tempo per palesare il suo lavoro. Giovanni Ciarlantini (foto), classe 1960, da settembre scorso in pensione dall'Arma dei Carabinieri, è pronto a tuffarsi in una nuova avventura. E proprio quest'an...leggi
05/06/2018

Sangiustese, la Coppa Disciplina di Serie D. La gioia di Tosoni!

SAN GIOVANNI VALDARNO. Un’emozione unica quella che ha vissuto nella giornata di sabato la Sangiustese che, durante l’intervallo della finale della Poule Scudetto tra Pro Patria e Vibonese (vinta dai lombardi), è stata premiata come prima classificata nella Coppa Disciplina di Serie D dell&rs...leggi
03/06/2018


RIPESCAGGI. Il Matelica "sul podio" vola tra le vincenti playoff

Le ultime gare playoff dei nei campionati di Serie D sono andate in scena ieri e, allo stesso tempo, sono uscite le prime graduatorie ufficiali per i ripescaggi verso la serie C. Va ricordato che si procederà con il metodo dell'alternanza che questìanno chiama in causa tre griglie: la precedenza spetterà a una seconda squadra di ...leggi
28/05/2018

Potenza Picena non molla. Supera l'Helvia Recina e vola in finale

Semifinale play off Promozione B: Potenza Picena - Helvia Recina 4 - 2POTENZA PICENA: Natali, Pepa (43’ st Savoretti), Mariani, Tomassini (25’st Mancini), Monteneri, Sulce, Pepi (30’ stMonaco),Tortelli, Thiam (29’ st Domizi), Degano (47’st Vecchione), Ruggeri. A disp. Carpano, De Fazio. All. Emanuele Liberti...leggi
27/05/2018

Montefano corsaro a Colli. Un rigore di Aquino porta alla finale

Semifinale Play off Promozione B: Atletico Azzurra Colli - Montefano 0 - 1 ATLETICO AZZURRA COLLI: Camaioni, Zarahoui, Croce (80' Di Simplicio), Coccia (75' Nardini), Stangoni, Alijevic, Mariani, Grilli, Giansante, Crocetti, Gyabaa. All. FuscoMONTEFANO: Rocchi, Cesari, Mengoni, Camilloni, Pigini, Moschetta, Palmucci (57' Aquino...leggi
27/05/2018

Il Matelica verso Macerata sul modello Giacomense-Spal?

MATELICA. Più che il successo nella finale playoff contro il Pineto, l’interesse si è spostato nella sala stampa del Giovanni Paolo II quando sono iniziate a circolare voci sulla possibile “emigrazione” del Matelica. Tra l’altro voci ormai assodate e non nuovissime con il capoluogo di regione e quello di provincia pronte a strizzare l’occhio al presid...leggi
21/05/2018

SFIDA TRA BOMBER. Ci scrive Costieri: "I miei gol sono 33 in 29 gare"

Ci scrive Jury Costieri (foto), attaccante prima dell'Arcevia poi del Serra Sant'Abbondio in merito all'articolo sul duello relativo al record dei gol con Emanuele Castellano del Valdichienti. "Salve sono Juri Costieri, vi scrivo perché in tanti soprattutto dai miei tifosi barbaresi, abbiamo letto il vostro bellissimo articolo in rigu...leggi
19/05/2018


"Civitanovese protagonista anche in Promozione". Avanti con Nocera!

CIVITANOVA MARCHE. "Abbiamo un sogno nel cuore, Civitanovese di nuovo campione". L'obiettivo si è materializzato sabato sul campo di Pollenza al termine di una sfida interminabile. Con il 3-1 inflitto al Montemilone in rimonta, la Civitanovese ha scalzato definitivamente il Valdichienti Ponte e con il +4 a una giornata dalla fine ha conquistato la Promozione. L...leggi
14/05/2018

SERIE D. Matelica in finale play-off. Affronterà il Pineto

Semifinale play-off Serie D girone F      Matelica - L'Aquila 3 - 0 MATELICA (4-4-2): Kerezovic, Brentan, De Gregorio, Meneghello, Lo Sicco (66' Malagò), Cuccato, Angelilli (87' Messina), Gerevini, Kyeremateng (64' D’Appolonia), Gabbianelli (76' Callegaro), Lillo (63' Tonelli). A Disp.: Rivosecchi, Gilardi, Riccio, Arap...leggi
13/05/2018

Il pareggio più bello: Portorecanati promosso in Eccellenza

PORTO RECANATI. Portorecanati (vedi squadra) promosso in Eccellenza. La squadra di mister Matteo Possanzini pareggia 2-2 in casa con il Valfoglia e in virtù del pari del Mondolfo ecco che il +5 di vantaggio a una giornata dal termine dà agli arancioni la certezza matematica di disputare l'anno prossimo il mass...leggi
12/05/2018

IL PRIMATO. E' la Sangiustese la squadra più sportiva d'Italia!

MONTE SAN GIUSTO. Non solo un grande successo in campo ma il riconoscimento più importante per la Sangiustese arriva a livello disciplinare in occasione del 120esimo anniversario della Figc. La squadra di Monte San Giusto, con soli 7,80 punti di “penalità” (calcolati sommando le sanzioni a calciatori, tecnici, dirigenti e società...leggi
09/05/2018


Orlandi: "Voglia di lottare la carta vincente del Fabiani Matelica"

MATELICA. Nel girone F di Seconda categoria rispettato in pieno il pronostico che vedeva, ad inizio stagione, il Fabiani Matelica come una delle grandi favorite per il salto di categoria, con 3 settimane di anticipo la compagine matelicese ha conquistato il titolo, sbaragliando una concorrenza di prim'ordine, che ha dato battaglia fino all'ultimo istante....leggi
02/05/2018

Idone: "Helvia Recina che soddisfazione! Ho dormito con la Coppa"

MACERATA. Una prima volta straordinaria per l'Helvia Recina che festeggia la conquista della Coppa Italia di Promozione, trofeo che il club di calcio di Villa Potenza ha messo in bacheca per la prima volta dalla fondazione nel 1975. A Montefano mercoledì pomeriggio gli arancionero di mister Ermanno Carassai hanno battuto Passatempese per 2-0, con le ret...leggi
27/04/2018

COPPA MARCHE 1: Civitanovese campione!

CIVITANOVA MARCHE. Primo hurrà per il sodalizio guidato dal presidente Mauro Profili. Con lo splendido successo, maturato tra le mura amiche del Polisportivo contro il San Biagio, la Civitanovese si laurea campione delle Marche conquistando la Coppa di Lega della Prima categoria. Di Ruibal (tripletta) e Silla le reti che spianano il successo ai rossoblù. CIVITANOVE...leggi
25/04/2018

La COPPA ITALIA di Promozione è dell'Helvia Recina!

Helvia Recina: Recchi, Pagliarini, Montanari, Honxa (41’st Domizioli 47’st Mandorlini), Capparuccia, Foglia, Perrella, Campana, Di Crescenzo (37’st Maccioni), Badiali, Massini (19’st Girotti), A Disposizione: Farroni, Ascenzi, De Angelis. All.: CarassaiPassatempese: Moscoloni, Di Chiara, Graciotti, Morra, Mandolini (14’s...leggi
25/04/2018

Marino: il Borgo Mogliano, la dedica al papà, l'obiettivo dei 100 gol

MOGLIANO. A Mogliano ci giocò dieci anni fa (quattro stagioni con la Moglianese) e da centrocampista nella stagione 2008-'09 segnò addirittura 15 reti. Ci è tornato quest'anno, non più con la scomparsa Moglianese ma sposando il progetto del Borgo Mogliano di Adriano Nardi, ed eccolo vincere il suo quinto campionato...leggi
24/04/2018

Portiere sì, ma anche goleador! Innamorati Valentini in gol. VIDEO

SANT'ANGELO IN PONTANO. Vittoria e tre punti della Nuova San Lorenzo in casa dell'Union Calcio nella gara valevole per la 24^ giornata del campionato di Terza categoria girone E. A deciderla è stato un attaccante? Un centrocampista? Un difensore? No, nessuno di questi. Il gol del definitivo 0-1...leggi
21/04/2018


PRIMA CATEGORIA: tra andata e ritorno conferme e qualche sorpresa

Proseguiamo oggi il nostro percorso sulla stagione delle squadre marchigiane, cercando di mettere in risalto le prestazioni delle squadre di Prima categoria, confrontando i risultati del girone di andata con quelli ottenuti in queste prime 9 giornate del ritorno, per i gironi A e D, e delle prime 11 invece per i raggruppamenti B e C. Girone A (16 squadre) - Nel pesarese...leggi
10/04/2018

Cambiano volto nel ritorno i campionati di ECCELLENZA e PROMOZIONE

In ogni campionato dopo il mercato di Dicembre e la pausa Natalizia, accade che molte squadre nel girone di ritorno cambino letteralmente marcia, sia nel bene che nel male e questa stagione non smentisce la regola. A maggior ragione quest'anno, visto che c'è stato un ulteriore stop, imposto dal maltempo che ha finito per sparigliare ancora le carte. Vi proponiamo un riepilogo nei vari ...leggi
09/04/2018

VINCE LA SANGIUSTESE!

MONTE SAN GIUSTO. Il Tar delle Marche ha decretato la vittoria in primo grado in merito al ricorso presentato dalla Acd Sangiustese (rappresentata dal’avvocato Stefano Filippetti) contro il Comune di Monte San Giusto e nei confronti della San Giusto Asd, oggi Ponte San Giusto Academy (nello specifico società contro...leggi
06/04/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,67592 secondi