Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


Vegliò lancia la sfida alla sua ex Valfoglia: "Voglio segnare!"

Domenica per il Gabicce Gradara un test importante contro la terza forza del campionato

E’ una partita particolare e impegnativa quella di domenica per il Gabicce Gradara. Innanzitutto perché affronta in trasferta il Valfoglia, squadra che precede la formazione di Mirco Papini in classifica di quattro lunghezze (16 e 12 punti rispettivamente, la prima al terzo posto e la seconda al quarto in coabitazione con Filottranese e Ilario Lorenzini), in grande salute con cinque vittorie di fila di cui ben tre in trasferta; inoltre perché ci sarà un amarcord per quattro giocatori che ora vestono il rossoblù: Federico Bastianoni, Andrea Passeri, Davide Vaierani, Francesco Vegliò (nella foto con entrambe le maglie). Quest’ultimo, due gol in campionato finora, ha festeggiato mercoledì il 24esimo compleanno.

Vegliò, il Gabicce Gradara è in serie utile da tre partite: due vittorie e un pareggio. Soddisfatto?
“Siamo cresciuti da inizio stagione, ma abbiamo ancora margini di miglioramento, ad esempio nella gestione delle partite. Talvolta ci lasciamo prendere dall’entusiasmo esponendoci a rischi quando invece quando vinci sarebbe opportuno controllare il match e tirare il freno. Dobbiamo esser più smaliziati. Col Santa Veneranda, in vantaggio, ci siamo esposti al loro contropiede. Però la nota lieta è che abbiamo avuto carattere: abbiamo sbagliato la rete del 2-0 e il rigore, poi abbiamo tenuto botta sui loro attacchi per mettere il sigillo alla fine con la mia rete”.

La sfida col Valfoglia diventa importante per non perdere terreno dal terzo posto.
“Io penso che a parte l’Ancona e anche il Senigallia che hanno rose anche molte lunghe, le altre squadre possano giocarsela ad armi pari. E’ un campionato aperto, per la zona playoff c’è molta concorrenza: anche le squadre alle nostre spalle e tra tutte l’Osimana sono candidate ad un posto al sole. Non bisogna fermarsi e fare punti ogni domenica”.

Firmerebbe un pareggio domenica?
“Cercheremo di vincere anche se non sarà facile perché il Valfoglia è una formazione solida, compatta, ha trovato l’equlibrio dopo una sonora sconfitta per 5-0 con l’Olimpia Marzocca. Ora subisce poco. E’ concreta; ha vinto cinque partite con un pari e una sconfitta. Subisce poco e colpisce di rimessa. Ha cambiato tanto dall’anno scorso e mi ha sorpreso per la facilità con cui è diventata protagonista”.

Lei e gli altre ex che accoglienza vi aspettate?
“Siamo legati da bei ricordi, l’anno scorso arrivammo ai playoff. Ma quello è il passato. Forse non si aspettavano in società che cambiassimo tutti casacca, non penso quindi ci stenderanno il tappeto rosso. L’ambiente sarà caldo, rispetto alla partita di Coppa Italia in cui abbiamo vinto 2-1 sarà tutta un’altra storia. Ma noi siamo pronti”.

Due gol segnati e due rigori sbagliati il suo bottino…
“In tutta sincerità potevo fare meglio, devo farmi perdonare soprattutto i due errori dal dischetto: in uno ho calciato debolmente, nell’altro centrale. Spero di rifarmi. Una rete dell’ex sarebbe l’ideale: per festeggiare nel modo migliore il compleanno e per prendere punti”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Un attaccante ex pro per l'Avis Montecalvo: in arrivo Del Grande

Un nuovo arrivo in casa dell’Avis Montecalvo, formazione di Prima categoria A. La società rinforza l'attacco con Stefano Del Grande (foto), classe 1984, per diversi anni goleador di categorie superiori, anche professioniste (C2 nel Giuliano e Puteolana e Serie D con l’Atletico Arezzo). Del Grande, dalla Campania è salito a Pe...leggi
15/11/2018

Atletico Alma, impresa a Tolentino. Canestrari: "Sembrava impossibile"

FANO. “Sulla carta sembrava impossibile”. E’ subito diretto Roberto Canestrari, direttore sportivo dell’Atletico Alma, ospite della trasmissione Calcio MMagazine, raccontando il successo dei suoi ragazzi domenica a Tolentino. “Non avevamo nulla da perdere, con tre risultati a disposizione. Siamo stati concentratissimi ...leggi
14/11/2018




Valfoglia sul podio con un centrocampo baby. Parla Rossi

In Promozione A si distingue il Valfoglia, posizionato al terzo posto (vedi la classifica). Andrea Rossi, 22 anni fa da calciatore fu promosso dirigente nel ruolo di direttore generale: "Siamo ripartiti da zero con l’obiettivo della salvezza a 38-39 punti"....leggi
07/11/2018



La Falco Acqualagna cambia: dimissioni di Guidi, arriva Bellagamba

ACQUALAGNA. Cambio di panchina alla Falco Acqualagna. Dopo la sconfitta di sabato scorso in casa contro l'Audax Piobbico, sono arrivate le dimissioni del tecnico Riccardo Guidi, che la società ha accettato ringraziandolo per i positivi tre anni trascorsi insieme. Già ufficializzato il nome del nuovo allenatore, si tratta di ...leggi
06/11/2018




La Coppa in un giorno scolastico e prefestivo? Il Gallo dice no!

La Federazione impone alle società di Eccellenza di giocare di domenica e poi fissa le semifinali di Coppa Italia in un giorno scolastico e prefestivo. L'Atletico Gallo (nella foto il presidente Alessandro Sperandio) non ci sta: "Ci hanno obbligato a giocare la domenica, poi fissano le semifinali di Coppa il giorno prefestivo ma scolastico del 31 ottobre - la n...leggi
30/10/2018

A Mondolfo torna Giovanni Trillini

MONDOLFO. A Mondolfo, dopo il ko contro la Vigor Senigallia, mister Baldarelli aveva rassegnato le dimissioni. La società, dopo aver vagliato alcune soluzioni, ha optato per Giovanni Trillini (foto), 50 anni, già alla guida del Mondolfo l'anno scorso. Per la società quella di Trillini rappresenta la soluzione ideale perch&egr...leggi
31/10/2018

Laurentina, fumata bianca: il nuovo tecnico è Roberto Barattini!

SAN LORENZO IN CAMPO. Fumata bianca in casa Laurentina che ha scelto la propria guida tecnica. Il tecnico Pierluigi Peruzzini è stato sostituito prima della gara dell'ultimo turno da Giovanni Battistelli, con una soluzione interna. Ora la scelta definitiva di affidare la panchina all'esperto Roberto Barattini (foto), già protagonista sulle panch...leggi
31/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,72215 secondi