Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


AMARCORD. Gadda: "All'Ancona gli anni migliori, e quel gol...."

ANCONA. «Gli anni passano e pure velocemente, ma i ricordi e le emozioni non si cancellano. 05/06/1988, Ancona in Serie B e il primo gol di Ancona-Livorno è dell'allora Gaddao Meravigliao». Massimo Gadda (foto) ha celebrato il trentesimo anniversario di una data rimasta nei cuori dei tifosi biancorossi con queste frasi postate su Facebook rispolverando la foto della sua rete più importante che spianò la strada verso la promozione in B. Oggi l'indimenticato capitano è un allenatore navigato (da una settimana ha chiuso il rapporto con l'Imolese, condotta al secondo posto e alla vittoria dei playoff nel girone D di Serie D) che non perde mai l'occasione di inviare messaggi di vicinanza e sostegno al popolo biancorosso nelle ricorrenze significative.

Capitano, trent'anni fa l'apoteosi. 
«Il tempo non cancellerà mai le emozioni di una giornata incredibile, nella quale Ancona ritrovò la B che mancava da tanto tempo. Quella data segnò l'inizio di un periodo d'oro, culminato con l'ascesa in A e la successiva finale di Coppa Italia. Nella Dorica ho vissuto gli anni migliori e sono diventato il simbolo di una squadra capace di instaurare un legame forte con città e tifosi: arrivai da sconosciuto, me ne andai da eroe».

Oggi la realtà è ben diversa. 
«Sono sempre aggiornato sulle vidende dell'Anconitana che ha compiuto il primo passo verso la rinascita. A volte si possono costruire favole belle ripartendo dal basso, a patto che tutte le componenti navighino nella stessa direzione. Il calore sensazionale del pubblico è la base sulla quale costruire i successi futuri».

Cosa ne pensa del nuovo corso, targato Marconi?
«Pur non conoscendolo personalmente, mi ha colpito per passione e determinazione. È partito in ritardo, ma in pochi mesi ha costruito una struttura vincente, da consolidare ulteriormente per non farsi trovare impreparato al momento del ritorno in palcoscenici importanti».

Si può coltivare la speranza del doppio salto?
«Il regolamento non lo prevede, ma in casi eccezionali come questo l'elasticità dovrebbe prevalere nelle decisioni degli organi competenti. Nessun capoluogo di regione è ripartito da tanto in basso e l'inesorabile trattamento riservato al club biancorosso negli ultimi tredici anni non ha trovato identica applicazione in altre piazze. Se l'Anconitana dovesse essere inserita in Eccellenza sarebbe una decisione di buon senso».

Come spiega le vicissitudini del recente passato?
«Oltre a gestioni inadeguate, hanno pesato la mancanza di strutture, indispensabili per restare in alto. A Imola, dove ho allenato quest'anno, hanno investito su un centro sportivo all'avanguardia e l'esempio deve essere preso da altre realtà che ambiscono a fare calcio a certi livelli. Noi stessi, all'epoca di Longarini, potevamo contare su una base operativa all'avanguardia come Montemarciano».

Quando tornerà all'Ancona?
«In passato il mio nome è stato spesso accostato alla panchina biancorossa, ma le ipotesi non sono mai diventate realtà. Il contatto più concreto si verificò ai tempi della presidenza di Sergio Schiavoni che scelse però altre strade. Adesso non ci penso nemmeno, in futuro si vedrà e chissà che un giorno non possa tornare in una piazza che porto nel cuore».

(FONTE: Corriere Adriatico, articolo di Daniele Tittarelli) 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




Maxi rissa in campo: doppia sconfitta e 29 squalificati!

ANCONA. Nel girone D di Terza Categoria girone D, per la gara Atletico Ponterosso - L'Aquila è stata assegnata la sconfitta 0-3 a tavolino ad entrambe le squadre. Motivo della decisione, come indicato nel C.U. n 39 di Ancona, è stato l'impossibilità per l'arbitro di proseg...leggi
08/11/2018

A Senigallia non si passa. Per l'Fc solo un gol subito in 7 partite!

SENIGALLIA. A Senigallia non si passa. Appena un gol subito in 7 partite, e per di più su rigore nell'1-1 contro il Valfoglia alla prima giornata di campionato. La squadra non subisce non subisce gol su azione dal 6 maggio scorso. Il segreto? "Nessun segreto in particolare - racconta il tecnico Massimiliano Guiducci, 48 anni, primo anno all'Fc...leggi
06/11/2018

Anconitana & Mastronunzio in viaggio verso un doppio record

ANCONA. Con la vittoria n° 7 sulla Laurentina (7-0) l'Anconitana ha superato la striscia di 6 vittorie consecutive conseguita dall'Ancona di Vincenzo Guerini nella stagione 1991-1992 in Serie B. Ora la squadra dorica di mister Nocera va a caccia del record di 8 successi di fila che dura da 84 anni datato 1934/35. Nell'allora Prima Divisione (la vecchia Serie C) l'Anconi...leggi
05/11/2018

Nasce terzino ma a 44 anni non smette di segnare. Fenomeno Giansanti!

ANCONA. Al Pietralacroce 73 è un istituzione. E' alla sua ottava stagione e non ha voglia di fermarsi nonostante le 44 primavere (45 il prossimo 24 gennaio). Michele Giansanti (foto) è così, gioca per il gusto di giocare, segna perchè vede ancora la porta come pochi. Sabato ha realizzato la rete decisiva contro la Real Came...leggi
31/10/2018

Due volti nuovi, Renè Agosto sempreverde e Labor da record!

SANTA MARIA NUOVA. E' la squadra che le ha vinte tutte insieme all'Anconitana, 6 su 6, en plein, ma se per la Dorica questo score non fa notizia, per la Labor potrebbe essere una bella novità anche se non più di tanto perchè l'anno scorso chiuse al terzo posto. E pensare che questa stagione era cominciata male, con la defezione di tre giocatori important...leggi
29/10/2018

ECCELLENZA. Decisivi e Millenians: Zira, Salvatori e Paglialunga super

Tre colpi risolutivi, tutti nella seconda parte di gara che hanno portato successi importantissimi alle proprie squadre. Classe 2000, ovvero "Millenians" come va di moda chiamarli oggi, alla ribalta nel campionato di Eccellenza con gol che di sicuro resteranno nella loro memoria. Per tutti e tre infatti si tratta delle prima rete in Eccellenza. ...leggi
29/10/2018

Il gol, la corsa verso i tifosi dorici: Zagaglia ha coronato un sogno!

Loreto, stadio Salvo D'Acquisto, minuto 92 di Loreto - Anconitana, risultato di 0 a 2... Ma c'è ancora tempo per un'altra emozione! È il classe 2000 Lorenzo Zagaglia a regalarla. Lui, anconetano e tifoso biancorosso da sempre, si regala la gioia di segnare il suo primo gol con la casacca della squadra per cui ha sempre fatto il tifo. Ma al di l...leggi
24/10/2018

Ultras e musica: il tifo dell'Anconitana si ispira al Vardy's on fire

ANCONA. C’è un nuovo coro da stadio che unisce ultras e musica disco, è della Curva Nord dell’Anconitana e si ispira al mitico Vardy’s on fire. Questo coro si sta diffondendo in fretta in tutta Italia ed è arrivato anche nelle Marche, tra la tifoseria dorica. Ecco i tifosi dell’Anconitana in trasferta ad Osimo (...leggi
20/10/2018

Castelfidardo, Pazzaglia si dimette. Torna Roberto Vagnoni

CASTELFIDARDO. Roberto Vagnoni (foto) torna alla guida del Castelfidardo. Nella stagione appena passata il mister sambenedettese aveva condotto la squadra fidardense alla salvezza (44 punti, massimo storico per il club in Serie D) ma un finale di stagione un po' fiacco aveva spinto la società alla separazione optando per Simone Pazzaglia. Ora il ritorno...leggi
20/10/2018

"Anconitana super favorita, ma occhio a Osimana e FC Vigor Senigallia"

Osserva, studia, aspetta. Massimo Lombardi (foto), dopo le esperienze sulle panchine di Biagio Nazzaro, Osimana e Dorica Torrette, nella stagione in corso è un tecnico in stand by. E dice la sua sul campionato di Promozione girone A dominato, dopo queste 3 prime giornate, dall'Anconitana che viaggia a punteggio pieno (9 punti, ...leggi
09/10/2018

Dopo 36 anni torna Osimana-Anconitana: l'amarcord di Lorenzo Angeloni

OSIMO. Si avvicina il giorno di Osimana - Anconitana, non una gara come tutte le altre, ma un derby che in passato ha scaldato i cuori di tanti appassionati e che rivedrà la luce al "Diana" dopo ben 36 anni. Sulle colonne del Corriere Adriatico è Lorenzo Angeloni, ex dirigente e memoria storica del calcio osimano, a ripercorre i momenti ...leggi
03/10/2018

Biagio Nazzaro, la gioia di Parasecoli: in rete a 17 anni. VIDEO!

CHIARAVALLE. Neanche 120 secondi di gioco per timbrare il primo gol con la maglia della Biagio Nazzaro in Eccellenza ad appena 17 anni. Bella storia quella di Nicolò Parasecoli, classe 2001, alla Biagio Nazzaro fin dalle giovanili che nella giornata di ieri ha portato in vantaggio la sua squadra nella sfida alla corazzata Fabriano Cerreto. Pareggio raggi...leggi
01/10/2018


L'ADDIO. Tommaso Polenta lascia l'Anconitana...e il calcio

ANCONA. La società US Anconitana saluta ed augura un grande in bocca al lupo a Tommaso Polenta (foto) per la sua nuova carriera professionale. Polenta, anconetano e tifoso biancorosso da sempre, dopo essersi laureato con il massimo dei voti presso l'Università Economia e Commercio di Ancona ha deciso di appendere le scarpe...leggi
27/09/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,57438 secondi