Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Latini: "Con Montefano per seguire i miei ex compagni in Eccellenza"

Sabato prossimo contro il Sassoferrato Genga la compagine di mister Lattanzi potrebbe guadagnare la partecipazione al massimo torneo regionale

MONTEFANO. Uno di quei gol che resteranno impressi nella memoria e nella storia del club. Roberto Latini (foto) domenica scorsa ha messo nel sacco un pallone pesantissimo, quello che ha consentito al Montefano di violare lo "Scarfiotti" di Potenza Picena e volare allo spareggio per l'Eccellenza, in calendario questo sabato a Chiaravalle contro il Sassoferrato Genga. L'attaccante classe '93 è andato a bersaglio cinque minuti dopo il suo ingresso sul rettangolo di gioco. "Una grandissima emozione e ringrazio tutti, dal mister alla società, dai tifosi ai compagni che erano sicuri che avrei deciso la partita - dice Latini, alla sua prima stagione a Montefano - pensavo di giocare titolare ma poi mi sono ritrovato in panca. Però ho trasformato l'amaro in bocca nel gol qualificazione. C'è stato un bel filtrante di Bonacci e sono riuscito a superare il portiere con un diagonale di sinistro. Entrare e segnare è una cosa bellissima, farlo in una finale playoff e davanti ad una cornice di pubblico che sfiorava le mille unità ancora di più".

Sbancare lo "Scarfiotti" rappresenta già una impresa titanica, ancora più grande di quella compiuta sette giorni prima a Colli del Tronto. Segno evidente che il Montefano quest'anno ha tutte le carte in regola per centrare lo storico traguardo dell'Eccellenza.
"Quello di Potenza Picena è un ambiente unico e speciale, giocare in quel campo e con quel pubblico non è mai facile. Vincere è difficilissimo, figuriamoci una volta andati in svantaggio. Ma ci siamo riusciti anche grazie ai nostri tifosi. Ci hanno seguiti in più di 300 e il loro sostegno è stato fondamentale per questa vittoria - continua Latini - stiamo sorprendendo tutti ma è il giusto merito per una grande società, per un gruppo che è sostanzialmente una famiglia. E' questo il segreto di questa squadra, dove ci si aiuta a vicenda e tutti stanno contribuendo a questo storico cammino. Poi ci sono delle grandi individualità, a partire dall'inossidabile capitano Rossini, 41 anni e autentico punto di riferimento a centrocampo. Il suo compagno di reparto Gigli, la punta Aquino e Palmucci che domenica ha stretto i denti ed è sceso in campo nonostante l'infortunio patito in semifinale, segnando anche il gol dell'1 a 1. Ma ogni componente della rosa è parte integrante di questo progetto. Ora manca soltanto un tassellino per completare l'opera questo sabato a Chiaravalle. Il Sassoferrato Genga – continua l'attaccante - lo conosciamo molto poco, ma è molto quadrato e compatto. Sarà una bella lotta e proveremo a farla nostra".

Latini è al suo settimo gol stagionale con la maglia del Montefano, in una stagione in cui è stato costretto anche a restare fermo ai box per un lungo periodo a causa della rottura dello zigomo e del susseguente intervento chirurgico. Quasi 4 mesi di stop e tanta voglia di riscatto da trasformare in gol pesanti che ha sempre messo a segno, come quelli che tre stagioni fa consentirono alla Recanatese di evitare i playout della serie D.
"Quello decisivo lo segnai contro il Castelfidardo, anche in quell'occasione subentrai dalla panchina e decisi un derby fondamentale per la salvezza - ricorda Latini - sono cresciuto nelle giovanili della Vis Macerata dove Roberto Lattanzi, che oggi ho ritrovato sulla panchina del Montefano, mi fece debuttare in Eccellenza a soli 16 anni. Poi sei stagioni alla Recanatese, la prima eccezionale con la juniores, la vittoria nei playoff e il raggiungimento dei quarti di finale nazionale con Dottori, che anche quest'anno ha raggiunto il medesimo storico traguardo. Poi le strade si sono divise. Avevo voglia di giocare con continuità e anche per una questione lavorativa, ho deciso di scendere di categoria. L'anno scorso alla Lorese abbiamo sfiorato i playoff, dopo essere stati sempre secondi o terzi in classifica. Purtroppo abbiamo perso questa opportunità proprio all'ultima giornata nello scontro diretto con il Trodica. E' stato un peccato anche perchè non sono riuscito a dare un contributo, a causa di una distorzione al ginocchio che mi ha fatto saltare il finale di stagione. E non è stato l'unico infortunio in squadra. Sono comunque contento che oggi molti miei ex compagni sono riusciti a trovare l'Eccellenza con la vittoria del campionato. Ora spero di raggiungerli con il Montefano".

(Mauro Nardi) 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Mauro Borioni nuovo allenatore della Vigor Macerata

MACERATA. La Vigor Macerata comunica di aver trovato l’accordo con l’allenatore settempedano Mauro Borioni (foto) dopo aver accolto le dimissioni repentine ed irrevocabili presentate dal mister in carica Ivan Berozzi. Reduce dall’ultima esperienza in qualità di responsabile del settore giovanile del Camerino, miste...leggi
16/11/2018


Fratini: "Credo in questo Real Porto. A marzo saremo con i migliori"

PORTO RECANATI. Ha rilanciato le sue ambizioni il Real Porto, nel girone E della Seconda categoria, che vincendo in casa di una diretta concorrente come la Vigor S. Elpidio, ha agganciato il gruppo delle squadre che lottano nelle posizioni di testa. Abbiamo fatto il punto della situazione con il capitano Massimiliano Fratini (foto), mo...leggi
13/11/2018


Casoni: "Tante squadre forti nel girone F, ma la Belfortese c'è!"

BELFORTE DEL CHIENTI. Grande bagarre nel girone F di Seconda categoria, dove alle spalle di una Settempeda da tutti considerata grande favorita, sono molte le squadre che possono puntare ad un ruolo di rilievo. Una di queste è certamente la Belfortese di Andrea Casoni (foto) che dopo un avvio altalenante, con il successo contro ...leggi
13/11/2018




Cambio panchina al Real Tolentino: via Francescangeli, ecco Buresta

TOLENTINO. Scossa al Real Tolentino. La società del presidente Domizi, dopo un’attenta valutazione e gli scarsi risultati ottenuti (ultimo posto con 2 punti dopo 8 giornate), ha deciso di sollevare dall’incarico di allenatore Giammichele Francescangeli e di mettere al timone della squadra Giovanni Buresta (foto), tec...leggi
10/11/2018

L'arbitro si sente male: sospesa CSI Recanati - Dinamo Veregra

RECANATI. Rinviato l'anticipo programmato per stasera al campo "Tubaldi" tra CSI Recanati e Dinamo Veregra, gara valida per l'8^ giornata del girone E di Seconda Categoria. La partita è stata sospesa tra il primo ed il secondo tempo per un lieve malore che ha colpito il direttore di gara. Le squadre scese in campo per ...leggi
09/11/2018

MERCATO. Civitanovese, per Da Col subito due rinforzi spagnoli!

Forze fresche per l'attacco della Civitanovese. Se fino ad ora, in casa rossoblù, il reparto più in ombra era stato quello offensivo, da oggi mister Emiliano Da Col potrà contare su due nuove pedine da inserire nel suo scacchiere tecnico-tattico. Stiamo parlando di Juan Manuel Baeza Rodriguez e Abdellah Afazaz Ben Hamaza ...leggi
09/11/2018

Chornopyshchuk: "Io e Castellano, un attacco niente male..."

TREIA. Sei gol quest'anno, 22 la stagione passata, sempre con la maglia dell'Aurora Treia. Roman Chornopyshchuk (foto) i gol segnati finora li racconta così: "Contro l’Atletico Ascoli il mio gol più bello quest’anno - ha detto a Il Resto del Carlino - mentre quello segnato alla Civitanovese mi ha dato più soddisfazione pe...leggi
09/11/2018

Serangeli si gode il Tolentino: "Ma Fabriano Cerreto resta favorito"

TOLENTINO. “Molto soddisfatti di questo avvio di stagione, essere lì davanti è molto piacevole”. In estrema sintesi questo il pensiero di Stefano Serangeli (foto), direttore generale del Tolentino, espresso a Il Resto Del Carlino quest’oggi. “Vedendo i valori in campo e i budget pensavamo a questo punt...leggi
08/11/2018


Dell'Erba: "Sarnano una bella realtà in un campionato di alto livello"

SARNANO. Anche se piuttosto rinnovata rispetto alle ultime stagioni, si mantine su alti livelli la squadra del Sarnano, ottima seconda in classifica dopo 7 giornate, nel girone F della Seconda categoria. Abbiamo voluto sentire il parere del nuovo allenatore biancazzurro Francesco Dell'Erba (foto). “Sono arrivato in estate e...leggi
06/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,32202 secondi