Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Macerata


Latini: "Con Montefano per seguire i miei ex compagni in Eccellenza"

Sabato prossimo contro il Sassoferrato Genga la compagine di mister Lattanzi potrebbe guadagnare la partecipazione al massimo torneo regionale

MONTEFANO. Uno di quei gol che resteranno impressi nella memoria e nella storia del club. Roberto Latini (foto) domenica scorsa ha messo nel sacco un pallone pesantissimo, quello che ha consentito al Montefano di violare lo "Scarfiotti" di Potenza Picena e volare allo spareggio per l'Eccellenza, in calendario questo sabato a Chiaravalle contro il Sassoferrato Genga. L'attaccante classe '93 è andato a bersaglio cinque minuti dopo il suo ingresso sul rettangolo di gioco. "Una grandissima emozione e ringrazio tutti, dal mister alla società, dai tifosi ai compagni che erano sicuri che avrei deciso la partita - dice Latini, alla sua prima stagione a Montefano - pensavo di giocare titolare ma poi mi sono ritrovato in panca. Però ho trasformato l'amaro in bocca nel gol qualificazione. C'è stato un bel filtrante di Bonacci e sono riuscito a superare il portiere con un diagonale di sinistro. Entrare e segnare è una cosa bellissima, farlo in una finale playoff e davanti ad una cornice di pubblico che sfiorava le mille unità ancora di più".

Sbancare lo "Scarfiotti" rappresenta già una impresa titanica, ancora più grande di quella compiuta sette giorni prima a Colli del Tronto. Segno evidente che il Montefano quest'anno ha tutte le carte in regola per centrare lo storico traguardo dell'Eccellenza.
"Quello di Potenza Picena è un ambiente unico e speciale, giocare in quel campo e con quel pubblico non è mai facile. Vincere è difficilissimo, figuriamoci una volta andati in svantaggio. Ma ci siamo riusciti anche grazie ai nostri tifosi. Ci hanno seguiti in più di 300 e il loro sostegno è stato fondamentale per questa vittoria - continua Latini - stiamo sorprendendo tutti ma è il giusto merito per una grande società, per un gruppo che è sostanzialmente una famiglia. E' questo il segreto di questa squadra, dove ci si aiuta a vicenda e tutti stanno contribuendo a questo storico cammino. Poi ci sono delle grandi individualità, a partire dall'inossidabile capitano Rossini, 41 anni e autentico punto di riferimento a centrocampo. Il suo compagno di reparto Gigli, la punta Aquino e Palmucci che domenica ha stretto i denti ed è sceso in campo nonostante l'infortunio patito in semifinale, segnando anche il gol dell'1 a 1. Ma ogni componente della rosa è parte integrante di questo progetto. Ora manca soltanto un tassellino per completare l'opera questo sabato a Chiaravalle. Il Sassoferrato Genga – continua l'attaccante - lo conosciamo molto poco, ma è molto quadrato e compatto. Sarà una bella lotta e proveremo a farla nostra".

Latini è al suo settimo gol stagionale con la maglia del Montefano, in una stagione in cui è stato costretto anche a restare fermo ai box per un lungo periodo a causa della rottura dello zigomo e del susseguente intervento chirurgico. Quasi 4 mesi di stop e tanta voglia di riscatto da trasformare in gol pesanti che ha sempre messo a segno, come quelli che tre stagioni fa consentirono alla Recanatese di evitare i playout della serie D.
"Quello decisivo lo segnai contro il Castelfidardo, anche in quell'occasione subentrai dalla panchina e decisi un derby fondamentale per la salvezza - ricorda Latini - sono cresciuto nelle giovanili della Vis Macerata dove Roberto Lattanzi, che oggi ho ritrovato sulla panchina del Montefano, mi fece debuttare in Eccellenza a soli 16 anni. Poi sei stagioni alla Recanatese, la prima eccezionale con la juniores, la vittoria nei playoff e il raggiungimento dei quarti di finale nazionale con Dottori, che anche quest'anno ha raggiunto il medesimo storico traguardo. Poi le strade si sono divise. Avevo voglia di giocare con continuità e anche per una questione lavorativa, ho deciso di scendere di categoria. L'anno scorso alla Lorese abbiamo sfiorato i playoff, dopo essere stati sempre secondi o terzi in classifica. Purtroppo abbiamo perso questa opportunità proprio all'ultima giornata nello scontro diretto con il Trodica. E' stato un peccato anche perchè non sono riuscito a dare un contributo, a causa di una distorzione al ginocchio che mi ha fatto saltare il finale di stagione. E non è stato l'unico infortunio in squadra. Sono comunque contento che oggi molti miei ex compagni sono riusciti a trovare l'Eccellenza con la vittoria del campionato. Ora spero di raggiungerli con il Montefano".

(Mauro Nardi) 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





Liberti: "Il Fabiani Matelica comincia a rivedere la luce"

MATELICA. Dopo una prima fase decisamente deludente, pian piano sembra rivedere la luce la stagione del Fabiani Matelica. L'arrivo a fine novembre di Emanuele Liberti (foto) in panchina, comincia a far sentire i suoi effetti ed ora la squadra matelicese può sperare nella salvezza, nel girone C di Prima categoria. “...leggi
12/02/2019

Serafini: "Stagione dura ma per lo sprint finale il San Claudio c'è!"

CORRIDONIA. Si appresta ad affrontare l'ultimo terzo di stagione il San Claudio, che nel girone E di Seconda categoria, si conferma come una delle squadre più accreditate al successo finale. Abbiamo fatto un bilancio di questi primi due terzi di stagione con il presidente Fernando Serafini (foto). “Diciamo che, pur tra alt...leggi
12/02/2019

Belfortese, tripletta dal gusto playoff per Jonathan Carradori

BELFORTE DEL CHIENTI. Tripletta di Jonathan Carradori (foto) nel 5-1 della Belfortese sullo Juve Club. Carradori, classe 1981 ed ex Muccia e Camerino, è al primo anno a Belforte. Con i tre gol sale a quota 8 in stagione. "Ci tengo a condividere la gioia per questa mia tripletta con tutti i ragazzi della squadra, i vari mist...leggi
11/02/2019

Tre mesi di imbattibilità: si ferma a 13 la serie utile del Montefano

MONTEFANO. Porta male il numero 13 alla squadra di Roberto Lattanzi (foto). Si è fermata infatti a 13 la striscia di risultati utili concessivi della matricola Montefano, interrotta dalla stoccata vincente di Gnaldi che ha consegnato alla Pergolese il blitz di ieri in terra maceratese. Una lunga serie utile ...leggi
11/02/2019

Tolentino, Crocetti: "Faremo di tutto per tornare in Serie D"

TOLENTINO. E' stato tra i fondatori della società Giovani Tolentino e per due annate direttore sportivo della Settempeda. Tre anni fa il direttore generale cremisi Stefano Serangeli gli ha proposto di svolgere lo stesso ruolo col Tolentino e lui ha accettato. Giorgio Crocetti (foto), 41 anni, parla dei momenti duri della stagione cre...leggi
08/02/2019

La Sangiustese dice basta alle ingiustizie!

La Sangiustese dice basta alle continue ingiustizie alle quali è sottoposta da parte dell’Associazione Sportiva Ponte San Giusto Academy. Ecco i fatti. In data 9 Gennaio 2019 la Sangiustese riceve una PEC da parte della Società Ponte San Giusto Academy in cui si dice che da un controllo effettuato si evince che la Sangiustese ha creato una squadra di...leggi
07/02/2019

Zannini elogia il Potenza Picena: "A Montalto tre punti in emergenza"

POTENZA PICENA. Altri tre punti pesanti, stavolta in piena emergenza e su un terreno di gioco non semplice come quello di Montalto. La soddisfazione di Gianfranco Zannini (foto), tecnico del Potenza Picena è indubbiamente evidente per una gara complicatissima portata a casa: “Basta pensare che, a causa dell’assen...leggi
07/02/2019

Camilletti: "L'Appignanese ha gli stessi obiettivi dei suoi ragazzi"

APPIGNANO. Una stagione non banale quella dell'Appignanese, quest'anno nel girone F della Seconda categoria. Dopo un avvio con qualche difficoltà, la squadra affidata a mister Bonifazi sta trovando una sua dimensione e viaggia in un'ottima posizione di classifica, con la possibilità di lottare per i posti che contano. Abbiamo voluto sentire il par...leggi
05/02/2019

Ruffini: "Con Camerino un rapporto solido. Ce la faremo!"

CAMERINO. Nella gara che sembrava avesse il pronostico chiuso, un Camerino duro a morire conquista 3 punti fondamentali per la corsa salvezza nel girone B di Promozione. Primo brindisi per il neo allenatore Matteo Ruffini (foto) subentrato in corsa al dimisionario Giuseppe Santoni: “Una vittoria importante &...leggi
05/02/2019

Lo sfogo del Porto Potenza: "Basta protagonismo, vogliamo rispetto!"

In merito alla gara Passatempese – Porto Potenza, valida per la 19^ giornata del campionato di Prima categoria – girone C, riceviamo e pubblichiamo una lettera del vice presidente della società potentina. "...l'arbitro non si deve intendere libero e assoluto, ma legato dal diritto e dall'equità" (Alessandro Manzoni)."L'intenzione di scriv...leggi
04/02/2019

Promozione B e Prima D viste da mister Roberto Massi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. In vista di una 19^ gionata di campionato estremamente interessante sia nel campionato di Promozione girone B, quanto in Prima categoria girone D, abbiamo voluto fare una panoramica su questi tornei con un allenatore attualmente in attesa di sistemazione. Con Roberto Massi (foto) abbiamo provato ad analizzare la stagione che ha appena superato...leggi
02/02/2019

MERCATO. Rinforzo Tolentino: in attacco c'è Di Domenicantonio

TOLENTINO. Il Tolentino ingaggia l'attaccante Simone Di Domenicantonio.Nato il 27/09/1997, Di Domenicantonio, solitamente impiegato come esterno sinistro di attacco, proviene dal Rieti (Lega Pro) dopo la rescissione consensuale del contratto avvenuta due giorni fa. Sei le presenze collezionate tra i reatini in questa prima parte...leggi
31/01/2019

Francesco Livi: "Il ruolo del diesse è fondamentale nelle società"

MONTECOSARO. Reduce da una vittoria molto significativa, ottenuta sabato scorso contro l'Atletico Azzurra Colli, il Montecosaro è atteso dalla trasferta in casa della più bella realtà del campionato di Promozione di quest'anno, ovvero il Monturano Campiglione. Un confronto non banale per la squadra di mister Cantatore, uno snodo che potrebbe permettere di g...leggi
31/01/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07924 secondi