Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


LA PRIMA VOLTA. Stefano Sensi si racconta: "Da Urbania alla Nazionale"

Dalla prima partita con la formazione durantina a 5 anni ("Giocavo con i più grandi"), all'esordio con l'Under 17 ("Subentrai con la Germania"), fino al ricordo da tifoso nel 2006: "Al gol di Grosso un urlo incredibile"

Un CT marchigiano come Roberto Mancini non poteva che dare l’opportunità della prima convocazione in Nazionale ad uno dei maggiori talenti tra i centrocampisti azzurri in circolazione, marchigiano ovviamente. Parliamo di Stefano Sensi (foto), cresciuto nella sua Urbania, società dalla quale ha spiccato il volo verso il Sassuolo passando nel mezzo la propria maturità con il San Marino e poi col Cesena che lo ha portato nel grande calcio. Sul profilo Twitter della nazionale azzurra si è raccontato proprio Sensi, attraverso le sue “prime volte”, partendo dagli inizi ad Urbania dove “avevo 5 anni e giocavo con mio fratello che ne aveva 8 ma ero abituato a non essere il più grande. Inizialmente avevo iniziato come portiere ma poi mi hanno tolto da li. Spesso mi hanno detto che ero basso per fare il calciatore, la prima volta addirittura ad 8 anni. Ma ad essere impressionato veramente dagli avversari diciamo da San Marino: incontrai elementi molto fisici e ben più strutturati di me”.

La maglia azzurra come un sogno, prima da tifoso e poi con l’esperienza nelle giovanili: “Il ricordo è il Mondiale del 2006, lo guardavamo tutti insieme nel mio paese: ci riunivamo nel campo di basket e al gol di Grosso il ricordo è indelebile, un’esplosione di gioia incredibile. Poi la prima volta che ho indossato la maglia della nazionale Under 17 contro la Germania: entrai dalla panchina ma mi son fatto trovare pronto”.

Tra le sue prime volte manca invece quella nella quale ha incontrato sul campo il suo idolo: “Non accadrà purtroppo perché il mio idolo è Xavi e quindi non sarà possibile”. 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Yuri Costieri, un gol per Mattia Orlandi: "Era un tifoso del Frontone"

I grandi giocatori si vedono da piccoli ma significativi gesti, come avere un pensiero speciale per chi non è più tra noi. Questo il sentimento mostrato da Juri Costieri (foto), tappezziere di professione ma bomber per passione, 44 anni e 400 gol segnati in carriera in tutte le categorie, dalla Serie D fino alla Seconda. Costieri, di Marotta ma residente ...leggi
13/12/2018

RECUPERI. Arriva l'ufficialità: il 29 e 30 dicembre si scende in campo

Dopo la riunione svoltasi nella sede ufficiale in Ancona, è stata confermata l'ipotesi data dalla nostra redazione in mattinata. Le squadre dilettantistiche marchigiane scenderanno in campo nel weekend tra Natale e Capodanno. Il Comitato Regionale Marche ha scelto i giorni 29 e 30 dicembre come date di recupero delle gare dall'Eccellen...leggi
10/12/2018



Canapini: "Nessun episodio di razzismo: qui vince il 'terzo tempo'"

FANO. "Dopo il vostro articolo ho ricevuto tanto di quelle telefonate... ". Il presidente del Sant'Orso Antonino Canapini (foto sotto) ha alzato il telefono per replicare all'esternazione di Seck Mohamed: "Non so cosa abbia spinto il ragazzo a fare questa uscita - ci ha detto - il giocatore della mia squadra in mezzo al campo ha ri...leggi
27/10/2018


L'Atletico Alma si coccola Christian Damiano: "Qui per rilanciarmi"

FANO. Si è portato a casa simbolicamente il pallone dal match di Gallo di Petriano ma la sua tripletta pesa moltissimo non solo per il cammino dell’Atletico Alma ma anche per la sua risalita tecnica e individuale. Una domenica fantastica per Christian Damiano (foto), classe 1996, da questa stagione attaccante di rifer...leggi
08/10/2018

CALCIO & SOCIALITA'. Il Filo della Gioia sbarca in Terza categoria!

Il calcio è socialità, è crescita, è voglia di stare insieme e può rappresentare una vittoria per chi dalla vita è stato sconfitto e cerca riscatto civile e morale. Questo lo scopo di una nuova realtà del panoranma FIGC di Terza categoria, l'ASD Il Filo della Gioia, partecipante al girone B (...leggi
03/10/2018

La Mercatellese protesta: "A Lunano due metri di giudizio diversi!"

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL COMUNICATO DELLA U.S. MERCATELLESE CALCIO: "La Mercatellese Calcio alla prima uscita stagionale è costretta a gettare le armi nell’ ardito derby di Lunano, facendo i complimenti alla squadra locale, dopo la vittoria di sabato scorso (per 4-1) ai dan...leggi
25/09/2018

Promozione, 1^ e 2^ cat. valanga di reti: 6 triplette e 19 doppiette!

Attaccanti in grande spolvero nei campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria partiti nell'ultimo fine settimana. La stagione è iniziata con un gran numero di reti segnate e quello che più salta all'occhio è la notevole quantità di doppiette ed anche di triplette messe a segno dai bomber nostrani. Nel girone A di Promozione ...leggi
24/09/2018

PROMOZIONE A al via! Ecco favorite e outsider...

Scatta sabato con le prime 6 partite il girone A di Promozione, nobilitato dalla presenza dell’Anconitana. Alle spalle dei biancorossi, favoriti assoluti per struttura societaria, assortimento di rosa e tifoseria senza eguali a questi livelli, si piazzano però le nobili Fc Vigor Senigallia e Osimana, desiderose di tornare agli splendori di un tempo...leggi
20/09/2018

GIANLUCA VS GIOVANNI. La prima volta contro dei fratelli Fenucci!

Fratelli contro a darsi battaglia in campo da calciatori non sono mancati nel calcio dilettantistico di casa nostra; di certo la sfida tra due fratelli in panchina è probabilmente una prima ssoluta che andrà in scena domenica ad Urbania. Protagonista Gianluca e Giovanni Fenucci, chiaravallesi doc, rispettivamente alla guida di Urbania...leggi
20/09/2018

Marotta, colpo ultras. Tesserato "Il Bocia" Claudio Galimberti!

MAROTTA. Dal punto di vista mediatico un autentico colpo da novanta quello messo a segno dal Marotta che si assicura le prestazioni di un’autentica celebrità delle curve italiane. La società infatti, attraverso il suo sito internet, ha ufficializzato la firma di Claudio Galimberti, 45 anni, per tutti “Il Bocia&rdq...leggi
17/09/2018

Ufficiali i gironi di Promozione e Prima Categoria

Sono stati resi noti nel pomeriggio dal Comitato Regionale Marche, tramite Comunicato Ufficiale n. 11, i gironi relativi ai campionati di Promozione e Prima Categoria 2018-'19, dei quali si conosceranno presto anche i relativi calendari. Due raggruppamenti da 16 squadre per quanto riguarda la Promozione, me...leggi
22/08/2018

LA STORIA. Riccardo Pandolfi in Costa Smeralda (ma per giocare)

C'è chi in Costa Smeralda ci va in vacanza, e chi per lavorare. In questo caso per giocare. Lui è Riccardo Pandolfi (foto), difensore di 22 anni, uno dei tanti talenti delle Marche che girano l'Italia. Bravo con i piedi, veloce nei movimenti, Pandolfi (nato ad Urbino) risiede a Fossombrone con la propria famiglia. La sua carriera &egrav...leggi
22/08/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,68626 secondi