Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Filippini: "Avvio duro per l'Atletico Ascoli, ora abbiamo svoltato"

Il tecnico ascolano è fiducioso per il futuro di una squadra che comincia ad esprimere tutto il suo potenziale

ASCOLI PICENO. E' arrivata anche per l'Atletico Ascoli la prima vittoria stagionale, nel confronto con il Camerino i ragazzi di mister Stefano Filippini (foto) hanno finalmente portato a casa il risultato pieno: “Per un motivo o per l'altro fino a sabato scorso non eravamo riusciti a fare bottino pieno, pur non demeritando al cospetto degli avversari. Ce la siamo sempre giocata con tutti e sinceramente solo con il Chiesanuova ci stava la sconfitta, mentre nelle altre circostanze abbiamo avuto degli episodi decisamente sfavorevoli, alcuni davvero clamorosi, che si sono sommati ad alcune ingenuità pagate a caro prezzo”.

Sabato sono arrivati 3 punti che certamente fanno morale.
“Fanno morale ed anche classifica, anche questa volta pur avendo avuto sempre la gara in pugno abbiamo sofferto più del lecito, in determinate situazioni bisogna essere più cinici”.

L'organico dell'Atletico Ascoli comunque è di tutto rispetto e permette di pensare al futuro con rinnovata fiducia.
“Il gruppo è valido sicuramente ed è composto da ragazzi che si impegnano e fanno in pieno il loro dovere. Purtroppo abbiamo perso uno dei nostri migliori talenti come Daniele Filiaggi, che si è appena operato al ginocchio e per questa stagione difficilmente lo rivedremo in campo. La sua assenza è pesante, ma disponiamo di giovani molto interessanti, non abbiamo dei classe '99, ma dei 2000 e 2001 che hanno un potenziale enorme, che unito all'esperienza e alle qualità degli altri, speriamo riesca in poco tempo a tirarci fuori da una posizione di classifica non certo felice”.

E' possibile che in questa prima fase abbiate pagato un problema di adattamento alla categoria?
“Noi abbiamo certamente un livello qualitativo notevole, molti ci indicavano anche tra le grandi favorite, e probabilmente abbiamo stentato più del dovuto a calarci in un campionato molto combattuto, dove si bada al sodo senza tanti fronzoli e dove ogni gara ha dei toni agonistici molto elevati”.

Se può consolare, da questo punto di vista siete in buona compagnia.
“Certamente non è un caso che anche due blasonate come HR Maceratese e Civitanovese facciano fatica, questo non è un campionato semplice. Non è invece una sorpresa il Valdichienti che reputo come la squadra meglio attrezzata per questo torneo di Promozione”.

Credi che alla lunga determianti valori finiranno per emergere?
“Penso che le grandi favorite troveranno a breve la soluzioni migliori e risaliranno la classifica, ma non senza grande fatica, poiché sono molte le squadre che possono lottare per il vertice e nulla è scontato per nessuno. La presenza di Maceratese e Civitanovese sta probabilmente stimolando la reazione di tutte le avversarie, alzando il livello spettacolare e qualitativo come non si vedeva da tempo”.

L'Atletico Ascoli quale ruolo può ritagliarsi in stagione?
“Siamo in crescita, credo sia sotto gli occhi di tutti, i ragazzi trascinati da un capitano straordinario come Mauro Sosi si allenano bene ed hanno entusiasmo, personalmente sono molto fiducioso per il futuro. Ci vorrebbe una bella vittoria esterna per rilanciarci in graduatoria, il calendario ci propone nella prossima la difficile trasferta in casa della Palmense, non sarà facile ma daremo il massimo per portare via i 3 punti”.

Fonte: Il Resto del Carlino

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




Centobuchi saluta Pupi, panchina a Marco Morelli

CENTOBUCHI. La sconfitta interna contro il Santa Caterina ed i soli 5 punti in classifica dopo 7 giornate, costano la panchina del Centobuchi 1972 MP a Lucio Pupi. Al tecnico venarottese, protagonista di due ottime stagioni alla guida dell'Amandola va comunque il plauso della società: "Ringraziamo il mister per il grosso lavoro svolto, per la sua preparazione e la profo...leggi
13/11/2018




Tragedia al Santa Maria Truentina: si è spento Giacomo Caldarola

CASTEL DI LAMA. Una vera e propria tragedia ha colpito il mondo del calcio e non solo. Se n'è andato improvvisamente Giacomo Caldarola (foto), allenatore della formazione Giovanissimi del Santa Maria Truentina. Il tecnico è stato colpito da un infarto fulminante al campo "Stipa" al termine della gara al di campionato della squadra da lui...leggi
09/11/2018

Ad Acquasanta si cambia: in panchina arriva Gianni Aloisi

ACQUASANTA TERME. Dopo un avvio di stagione sotto le aspettative, l'Acquasanta neopromossa in Seconda categoria, comunica di aver interrotto il rapporto con Alessandro Bonaccorso e di aver affidato la guida tecnica della squadra a Gianni Aloisi (foto). Il tecnico, che nelle ultime stagioni ha guidato l'Offida e l'Audax Pagliare, ha già dirett...leggi
09/11/2018

Pezzoli: "Approccio ideale con il Pagliare, ora dobbiamo continuare"

PAGLIARE DEL TRONTO. Dopo un avvio sotto le aspettative, culminato con la separazione consensuale da mister Teodori, comincia finalmente a prendere forma la stagione dell’Audax Pagliare, nel girone meridionale della Seconda categoria. L’avvento di Enrico Pezzoli (foto) sulla panchina biancorossa sembra aver dato quella svol...leggi
08/11/2018

Volponi: "Una Cossinea motivata per vivere un sogno chiamato playoff"

COSSIGNANO. Primato solitario per la Cossinea nel girone G di Seconda categoria, dopo 7 gare la squadra guidata per il secondo anno da Eraldo Volponi (foto), può già contare su 17 punti. “Un buon approccio senza dubbio, veniamo da una stagione chiusa con un buon 6° posto - ci conferma il mister - che ci ha perme...leggi
08/11/2018

Micio United, il perchè di un nome. Il patron: "E' il mio soprannome!"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Ha la sede a San Benedetto del Tronto, gioca al campo Parrocchiale “Mignini” di Monsampolo del Tronto (foto), la squadra è stata chiamata col... soprannome del suo presidente, per tutti Micio. Da qui il nome: Micio United. "Quell'United è stato aggiunto per dare ...leggi
07/11/2018




Offida non ci sta: "Da parte dell'arbitro errori clamorosi!"

OFFIDA. L'odierno risultato di parità e soprattutto l'operato dell'arbitro, nella partita tra Offida e Grottese, non sono andati giù ad un deluso ed arrabbiato Marco Mantile (foto), Direttore Generale della squadra di casa, che a fine gara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Il rammarico più grande per la gara di oggi &egr...leggi
03/11/2018

Pompei: "GMD Grottammare attrezzata per una stagione impegnativa"

GROTTAMMARE. Una classifica soddisfacente, con 9 punti dopo 6 gare, per la GMD Grottammare, quest'anno inserita nel girone H della Seconda categoria. Abbiamo voluto ascoltare l'opinione di Stefano Pompei (foto), il tecnico alla guida del team rivierasco: “Se prendiamo in esame questa prima fase di stagione, diciamo che possiamo...leggi
02/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,04793 secondi