Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Patrich Amadio: 7° sigillo in carriera. Ora farà l'allenatore

Dopo aver vinto in 6 categorie diverse, l'ex calciatore inizia una nuova carriera all'Azzurra Mariner nello staff di mister Coccia

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. In estate è passato dall'altra parte della barricata, ma non prima di aver stabilito un altro record difficilmente superabile, parliamo di Patrich Amadio (foto) che dopo aver vinto il suo settimo titolo in carriera, ha deciso di iniziare una nuova carriera come allenatore.

Partiamo dalla vittoria del campionato con l'Azzurra Mariner.
“E' stata una cavalcata non semplice, pur consapevoli di essere un buon gruppo, abbiamo dovuto lottare con avversarie degne che non ci hanno certo regalato nulla. Per me è stata una soddisfazione ancora più grande, sapevo che sarebbe stata l'ultima stagione come calciatore e mi avrebbe fatto piacere chiudere con un successo. Grazie al contributo fondamentale di tutti i compagni e di una società seria ed organizzata, abbiamo centrato la promozione, per me si tratta della 7^ vittoria di un campionato in 6 categorie diverse, forse è un record, ma di sicuro è una grande soddisfazione”.

Nella tua carriera hai spaziato dalla Seconda categoria alla Serie C, sempre con successo, come si riesce ad avere motivazioni in campionati tanto diversi?
“Il motore di tutto è la passione e la voglia di sacrificarsi per raggiungere determinati obiettivi. Bisogna avere grande convinzione in quello che si sta facendo e crederci fino in fondo, in questo ho avuto un grande maestro in mio padre, che purtroppo ci ha lasciato da pochi giorni, il quale mi ha sempre spinto a non abbattermi e ad affronatare a testa alta e con determinazione la vita di tutti i giorni. Le sue parole sono state preziose e credo di essere stato sempre abbastanza umile e disponibile ad affronatre ogni tipo di categoria con le stesse motivazioni. Sono partito dall'FC Porto in Seconda categoria per arrivare a vincere il campionato di C con il Lanciano di mister Castori, credo di averci messo tanto di me stesso in queste avventure”.

A fine stagione hai deciso di intraprendere un nuovo percorso, ci pensavi da tempo?
“Il calcio è sempre stato la mia vita e la mia passione, giocando a buon livello ho avuto la fortuna di poter avere dei maestri di calcio di grande valore, da tutti ho cercato di prendere qualcosa, appuntandomi alcuni passaggi importanti ed alcune cose che ritenevo valide. Nel 2006 ho preso il patentino a Coverciano sapendo che prima o poi il mio percorso si sarebbe indirizzato verso quel traguardo”.

L'Azzurra Mariner ti ha dato la possibilità di misurarti inserendoti in uno staff molto organizzato.
“Ringrazio la società per la fiducia, nella mia carriera sono sempre partito dal basso per fare esperienza e questa volta non poteva essere diversamente. Lavorare nello staff di mister Massimiliano Coccia come vice allenatore e responsabile dell'allenamento della fase difensiva è un trampolino di lancio molto interessante, mi permette di misurarmi anche nel rapporto con i calciatori, molti dei quali fino a qualche settimana fa erano miei compagni di squadra. Chiaramente devo fare delle esperienze e maturare sotto questo profilo, ma non nascondo che nel prossimo futuro, nel caso ne avessi le capacità e le possibilità, mi piacerebbe provare un'esperienza come primo responsabile di una squadra, ma per ora va bene così e ci sarà tempo per pensare al futuro”.

Intanto il lavoro all'interno dell'Azzurra Mariner procede e vi state preparando per l'inizio della stagione.
“Dopo la vittoria del campionato, stiamo lavorando con grande volontà per recitare un ruolo non marginale anche nel prossimo campionato di Prima categoria. Abbiamo alle spalle una società che davvero non ci fa mancare nulla, dal punto di vista organizzativo siamo a livelli professionistici, però giustamente vuole anche dallo staff e dai calciatori un comportamento e dei risultati adeguati all'organizzazione. Abbiamo un gruppo valido che è stato rinforzato con intelligenza durante l'ultimo calciomercato, i primi riscontri nelle amichevoli sono buoni, ma come sappiamo benissimo lasciano il tempo che trovano. Le gare ufficiali saranno un banco di prova molto più indicativo, ma posso dire che lavoriamo con grande armonia, mister Coccia conosce il suo lavoro e lascia il giusto spazio ai suoi collaboratori per poter esprimere i loro concetti e loro idee, siamo un bel gruppo e speriamo di vivere tutti insieme una stagione ricca di soddisfazioni”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Filippini: "Atletico Ascoli pronto per il finale!"

ASCOLI PICENO. Conferma il primo posto in classifica l'Atletico Ascoli, anche dopo che sono stati disputati tutti i recuperi, la formazione picena resta in testa al girone B di Promozione: “E' il coronamento di una lunga rincorsa iniziata in pratica dopo le prime gare di campionato – ci dice l'allenatore Stefano Filippini (foto ...leggi
20/02/2019

LA STORIA. Boateng-Barca, risarcito il fanta-mister di San Benedetto!

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Cosa c'entra la storia del passaggio di Kevin Boateng (foto) al Barcellona con la Riviera delle Palme? Eppure c'entra. La storia in questione, quella del fantallenatore arrabbiato per aver perso Kevin-Prince Boateng - trasferitosi dal Sassuolo al Barcellona a gennaio - che ha chiesto un rimborso all'ex Milan, negli ultimi giorni ha fatto ...leggi
12/02/2019

LA SENTENZA. Tolte 10 giornate di squalifica per insulti..."razzisti"

COLLI DEL TRONTO. C'è voluto il gran lavoro dell’avvocato Christian Schicchi per ribaltare una sentenza sportiva che ha del clamoroso e probabilmente dell’innovativo, perché davvero di rado si vede un calciatore condannato in primo grado a 10 giornate di squalifica, uscire indenne dalla sentenza della Corte Sportiva d’Appello Territoriale. Schicc...leggi
01/02/2019

ASCOLI. Monteprandone, a te la Coppa Marche 3

CASTEL DI LAMA. Il Monteprandone Calcio si aggiudica la Coppa Marche 3 provinciale di Ascoli Piceno accedendo alle finali regionali. Nella finale giocata sul campo neutro dello "Stipa" di Castel di Lama, i neroverdi hanno battuto la Forcese 5-4 ai calci di rigore dopo aver terminato 1-1 ai tempi regolamentari. ...leggi
19/01/2019

CLAMOROSO: Questo gol non è stato dato!

ASCOLI PICENO. Fa sentire la sua voce la Jrvs Ascoli, fanalino di coda del girone D della Prima categoria. La compagine picena obiettivamente non sta disputando una grande stagione, ma ci tiene a sottolineare che il suo impegno non è mai venuto meno, neanche di fronte a clamorose sviste arbitrali: “Siamo ultimi ma non per questo dobbiamo essere pen...leggi
15/01/2019

A Colli si inizia in ritardo: la Civitanovese fa misurare le porte

COLLI DEL TRONTO. Episodio curioso ieri al Comunale di Colli del Tronto prima della gara tra la squadra locale e la Civitanovese, valida per il recupero della 12^ giornata del girone di andata del campionato di Promozione, girone B. Una mezzoretta prima del fischio d'inizio, l'arbitro Cameli di Fermo è stato ripetutamente invitato da un dirigente della squadra ospite a v...leggi
31/12/2018

ASCOLI CALCIO, 24 ANNI SENZA COSTANTINO ROZZI

ASCOLI PICENO. Il 18 dicembre 1994 muore ad Ascoli Piceno Costantino Rozzi. Aveva 65 anni ed è stato lo storico presidente dell'Ascoli. Grande personaggio del calcio italiano degli anni '80, aveva rilevato il club marchigiano nel 1968 e lo guidò fino alla sua scomparsa. Sotto la sua gestione l'Ascoli ha vissuto gli anni più brillanti, giocando per 14 stagioni in Serie A ...leggi
18/12/2018


RECUPERI. Arriva l'ufficialità: il 29 e 30 dicembre si scende in campo

Dopo la riunione svoltasi nella sede ufficiale in Ancona, è stata confermata l'ipotesi data dalla nostra redazione in mattinata. Le squadre dilettantistiche marchigiane scenderanno in campo nel weekend tra Natale e Capodanno. Il Comitato Regionale Marche ha scelto i giorni 29 e 30 dicembre come date di recupero delle gare dall'Eccellen...leggi
10/12/2018

Cataclisma in Promozione: due sconfitte a tavolino per la Sangiorgese!

PORTO SAN GIORGIO. Due reclami delle società di Montalto ed Atletico Centobuchi hanno completamente ribaltato le ultime posizioni della classifica del girone B di Promozione. A farne le spese è stata la Sangiorgese. Il motivo? La presenza irregolare del calciatore Lamin Ndoje nella 8^ e nella 9^ giornata di campio...leggi
28/11/2018

Un Porto d'Ascoli appena maggiorenne vince in Coppa Italia Eccellenza

Conferma la sua vocazione a lavorare con i giovani il Porto d'Ascoli. La società biancazzurra, nella gara di Coppa Italia Eccellenza disputata ieri a Montefano, ha schierato in campo una squadra composta quasi esclusivamente da giocatori under, gli unici "esperti" in campo risultavano essere Schiavi ('96) e Gaglia...leggi
22/11/2018

Guido Galli: dall'intesa con Gaggiotti al derby col fratello Giorgio!

FABRIANO-CERRETO D’ESI. Domenica ha colpito da ex, senza esultare, il Monticelli con la sua ottava rete stagionale che vale al momento la vetta della classifica marcatori. Momento di grande forma quello del bomber Guido Galli, classe 1987, che guarda tutti dall’alto della classifica marcatori, 8 centri con il Fabriano Cerreto, anche se il ...leggi
20/11/2018

"Mi chiamo Keba Gassama, sono veloce, e per me è facile fare gol"

ASCOLI PICENO. Ha segnato una tripletta nella partita contro il Potenza Picena (terminata 4-0) salendo così a 4 reti in campionato. Non ci ha messo molto a far vedere le sue qualità l'attaccante senegalese Keba Gassama (foto), classe 1993, gioiello dell'Atletico Ascoli con un trascorso in piazze importanti come Nuova Cosenza, Atletico S...leggi
13/11/2018

Manoni vs Manoni: doppio derby tra Porto d'Ascoli e Grottammare

GROTTAMMARE. Quello in programma domenica prossima a Porto d'Ascoli tra la squadra locale ed il Grottammare, non sarà solo un derby molo importante per il campionato di Eccellenza, ma sarà anche un confronto a livello familiare. Da una parte l'allenatore del Grottammare Manolo Manoni (foto a sx) e dall'altra suo figlio...leggi
09/11/2018

Ora anche le reti di Grilli spingono in alto l'Atletico Azzurra Colli

COLLI DEL TRONTO. Nel girone B della Promozione che ha disputato la 7^ giornata di andata, da segnalare le ottime prestazione dell'Atletico Azzurra Colli che staziona stabilmente nelle zone nobili della graduatoria. Nell'ultino turno i ragazzi di mister Fanì hanno battuto con merito la Palmense, una matricola molto organizzata che nel primo tempo &egra...leggi
07/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08320 secondi