Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Carminucci: "Promozione B durissima ma l'Atl. Centobuchi sarà pronto"

L'ex centrocampista del Grottammare entusiasta del suo approdo nella squadra di mister Grillo

CENTOBUCHI. Prenderà il via domani, con la trasferta in casa dell'Atletico Ascoli, la stagione 2018/19 dell'Atletico Centobuchi, atteso nel capoluogo di provincia per l'esordio in Coppa Italia. Dopo un campionato che ha visto la compagine del presidente Piero De Carolis mantenere una categoria importante come la Promozione, senza dover soffrire in maniera particolare, le speranze per la stagione che sta per partire sono quelle di figurare dignitosamente in un torneo che si annuncia estremamente impegnativo. Di questo e di altro abbiamo parlato con uno dei volti nuovi in casa biancazzurra: Andrea Carminucci (foto), centrocampista prelevato dal Grottammare.

Partiamo dall'approccio iniziale, come ti stai trovando in casa dellìAtletico Centobuchi?
“Molto bene, è una squadra con tanti giovani, molti dei quali già conoscevo per averli affrontati sul campo, in tutti ho riscontrato voglia di far bene e di emergere. Il mister mi ha fatto una grossa impressione, lo avevo visto solo da avversario e devo dire che dimostra grande professionalità e notevole passione”.

Arrivi da una società come il Grottammare, il passaggio è stato traumatico?
“No assolutamente, a Grottammare ho vissuto due anni fantastici, il secondo in particolare davvero stupendo, peccato per il finale ma penso che abbiamo fatto una bella stagione. Ho lasciato una grande famiglia nella quale stavo benissimo, ma ne ho trovata un'altra altrettanto organizzata e attenta alle esigenze dei suoi ragazzi. Anche qui non ci fanno mancare nulla, ci sono sempre molto vicini e con tutti c'è un rapporto di grande amicizia”.

image host

Qual'è stata la scintilla che ti ha fatto decidere di scegliere l'Atletico Centobuchi?
“Conoscevo già diverse persone che giocavano qui e mi hanno sempre parlato bene dell'ambiente, inoltre il Ds Ameli è un mio grande amico. Proprio parlando con lui è nata questa possibilità, sono a due passi da casa ed avendo degli orari di lavoro che non mi permettono di allontanarmi molto da San Benedetto, ho pensato che fosse l'occasione giusta per me, inoltre si prospetta un campionato molto interessante e questo certamente non guasta, penso di aver fatto la cosa giusta”.

Come procede il lavoro in vista del via alla stagione?
“Abbiamo lavorato sodo sin dal primo giorno e stiamo ancora faticando, mister Grillo da questo punto di vista non scherza, ma sono sicuro che sia tutto fieno messo in cascina per la stagione che ci attende. Le amichevoli che abbiamo disputato sono andate abbastanza bene, ma sono servite soprattutto per conoscerci ed affinare con calma la condizione fisica, fino ad oggi penso che possiamo essere soddisfatti”.

Come dicevamo, tutto lascia pensare ad un campionato di Promozione molto impegnativo, cosa si aspetta la società da voi?
“Il girone B della Promozione quest'anno dovrebbe essere di altissimo livello, squadre come la Civitanovese, l'HR Maceratese, il Valdichienti, lo stesso Atletico Ascoli che affrontiamo domani, sono tutte squadre sulla carta fortissime e comunque ad una prima occhiata il livello medio generale dovrebbe essere molto alto. Per quanto ci riguarda non abbiamo obiettivi specifici oltre alla salvezza, ma lavoriamo con grande volontà e passione e sono certo che non ci faremo trovare impreparati nel corso del campionato. La società ci aiuta a vivere tutto con grande serenità, diciamo che ci piacerebbe ripagare il loro supporto non soffrendo e togliendoci delle soddisfazioni”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




Centobuchi saluta Pupi, panchina a Marco Morelli

CENTOBUCHI. La sconfitta interna contro il Santa Caterina ed i soli 5 punti in classifica dopo 7 giornate, costano la panchina del Centobuchi 1972 MP a Lucio Pupi. Al tecnico venarottese, protagonista di due ottime stagioni alla guida dell'Amandola va comunque il plauso della società: "Ringraziamo il mister per il grosso lavoro svolto, per la sua preparazione e la profo...leggi
13/11/2018




Tragedia al Santa Maria Truentina: si è spento Giacomo Caldarola

CASTEL DI LAMA. Una vera e propria tragedia ha colpito il mondo del calcio e non solo. Se n'è andato improvvisamente Giacomo Caldarola (foto), allenatore della formazione Giovanissimi del Santa Maria Truentina. Il tecnico è stato colpito da un infarto fulminante al campo "Stipa" al termine della gara al di campionato della squadra da lui...leggi
09/11/2018

Ad Acquasanta si cambia: in panchina arriva Gianni Aloisi

ACQUASANTA TERME. Dopo un avvio di stagione sotto le aspettative, l'Acquasanta neopromossa in Seconda categoria, comunica di aver interrotto il rapporto con Alessandro Bonaccorso e di aver affidato la guida tecnica della squadra a Gianni Aloisi (foto). Il tecnico, che nelle ultime stagioni ha guidato l'Offida e l'Audax Pagliare, ha già dirett...leggi
09/11/2018

Pezzoli: "Approccio ideale con il Pagliare, ora dobbiamo continuare"

PAGLIARE DEL TRONTO. Dopo un avvio sotto le aspettative, culminato con la separazione consensuale da mister Teodori, comincia finalmente a prendere forma la stagione dell’Audax Pagliare, nel girone meridionale della Seconda categoria. L’avvento di Enrico Pezzoli (foto) sulla panchina biancorossa sembra aver dato quella svol...leggi
08/11/2018

Volponi: "Una Cossinea motivata per vivere un sogno chiamato playoff"

COSSIGNANO. Primato solitario per la Cossinea nel girone G di Seconda categoria, dopo 7 gare la squadra guidata per il secondo anno da Eraldo Volponi (foto), può già contare su 17 punti. “Un buon approccio senza dubbio, veniamo da una stagione chiusa con un buon 6° posto - ci conferma il mister - che ci ha perme...leggi
08/11/2018

Micio United, il perchè di un nome. Il patron: "E' il mio soprannome!"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Ha la sede a San Benedetto del Tronto, gioca al campo Parrocchiale “Mignini” di Monsampolo del Tronto (foto), la squadra è stata chiamata col... soprannome del suo presidente, per tutti Micio. Da qui il nome: Micio United. "Quell'United è stato aggiunto per dare ...leggi
07/11/2018




Offida non ci sta: "Da parte dell'arbitro errori clamorosi!"

OFFIDA. L'odierno risultato di parità e soprattutto l'operato dell'arbitro, nella partita tra Offida e Grottese, non sono andati giù ad un deluso ed arrabbiato Marco Mantile (foto), Direttore Generale della squadra di casa, che a fine gara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Il rammarico più grande per la gara di oggi &egr...leggi
03/11/2018

Pompei: "GMD Grottammare attrezzata per una stagione impegnativa"

GROTTAMMARE. Una classifica soddisfacente, con 9 punti dopo 6 gare, per la GMD Grottammare, quest'anno inserita nel girone H della Seconda categoria. Abbiamo voluto ascoltare l'opinione di Stefano Pompei (foto), il tecnico alla guida del team rivierasco: “Se prendiamo in esame questa prima fase di stagione, diciamo che possiamo...leggi
02/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,70623 secondi