Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


GIANLUCA VS GIOVANNI. La prima volta contro dei fratelli Fenucci!

Tredici anni di differenza, l'uno ha allenato l'altro, lo scorso anno hanno collaborato a Fabriano. Entrambi sicuri: "Sarà una sfida speciale"

Fratelli contro a darsi battaglia in campo da calciatori non sono mancati nel calcio dilettantistico di casa nostra; di certo la sfida tra due fratelli in panchina è probabilmente una prima ssoluta che andrà in scena domenica ad Urbania. Protagonista Gianluca e Giovanni Fenucci, chiaravallesi doc, rispettivamente alla guida di Urbania e Biagio Nazzaro. Il primo è il tecnico più esperto in categoria, con tantissime piazze all’attivo, ripartito quest’anno dai giovani dell’Urbania per un progetto che lo ha affascinato. Il fratello Giovanni, 13 anni più giovane, è alla sua prima esperienza da allenatore nella sua Chiaravalle: lo stesso inizio di tanti anni fa anche per il fratello Gianluca, intorno a metà anni Novanta. Domenica per entrambi, di sicuro non sarà una sfida come le altre visto che si gioca proprio Urbania-Biagio Nazzaro.

GIOVANNI FENUCCI. “Con Gianluca ci ho giocato insieme da compagno di squadra – ammette - mi ha allenato e ci siamo affrontati da giocatore: l’ultima volta è stata due anni fa, io con la Biagio e lui da tecnico del Montegiorgio. Per un paio di mesi lo scorso anno ho collaborato con lui al Fabriano Cerreto, in particolare curando gli aspetti della fase difensiva. E’ normale che avrà un sapore in più e si vivrà un’emozione speciale in avvio ma poi io sinceramente credo che sia come tutte le altre. E’ la terza di campionato e per noi sarà difficile perché lui è preparatissimo e lavora molto bene. Ha una squadra giovane e con i giovani ha sempre tirato fuori il massimo”.

Una sfida affascinante e bella da vivere per un tecnico alla prima esperienza in panchina come Giovanni: “E’ veramente qualcosa di molto bello – conferma - e mi trovo bene. E’ stata una scelta ponderata ma con tanto cuore: l’ho fatta esclusivamente perché andavo ad allenare la Biagio dove ho iniziato e finito anche se sono stato lontano tanti anni. Sono partito a 14 anni e tornato a 38, sono stato fuori tanto tempo. Ho ritrovato tutto quello che avevo lasciato ma se ho fatto calcio è grazie alla Biagio, ne vado fiero ed orgoglioso”.

GIANLUCA FENUCCI. Emozioni speciali anche per il fratello maggiore Gianluca. “Pensavo fosse una qualcosa di normale. Forse quando ci sfidavamo da allenatore contro giocatore lui era meno emotivamente coinvolto. So cosa vuol dire fare l’allenatore: ai giocatori si perdonano più cose, da allenatore molto meno. Ci ho pensato molto in questi giorno. Non voglio essere banale ma i sentimenti non finiranno al fischio iniziale anche se cercherò di estraniarmi. Abbiamo bisogno di pensare al campo e alle cose da fare: emotivamente so che li vicino, le panchine sono al mio fianco, c’è mio fratello anche se dentro al campo si prova a vincere sempre”.

Su Giovanni il pensiero, sia come atleta che come tecnico, è ben chiaro: “Se Giovanni avesse avuto un procuratore di grido, avrebbe fatto almeno una dozzina di stagioni tra i professionisti. Ha frequentato quei campionati ben meno di quanto meritava. Non parliamo quasi mai di calcio: abbiamo vissuto insieme l’esperienza dello scorso anno, conciliando i tempi del suo lavoro. E’ un tecnico moderno che vuole proporre calcio. Va a cercare di fare risultato ma non snatura la sua indole di calcio come estetica. Mi dicono che per esempio non meritasse di perdere sabato scorso e anche all’esordio ha fatto vedere buone cose. E’ molto preparato per avere giocato ed è uno meticoloso in tutte le cose che fa: diciamo che è molto più pignolo di me”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



"Anconitana super favorita, ma occhio a Osimana e FC Vigor Senigallia"

Osserva, studia, aspetta. Massimo Lombardi (foto), dopo le esperienze sulle panchine di Biagio Nazzaro, Osimana e Dorica Torrette, nella stagione in corso è un tecnico in stand by. E dice la sua sul campionato di Promozione girone A dominato, dopo queste 3 prime giornate, dall'Anconitana che viaggia a punteggio pieno (9 punti, ...leggi
09/10/2018

Dopo 36 anni torna Osimana-Anconitana: l'amarcord di Lorenzo Angeloni

OSIMO. Si avvicina il giorno di Osimana - Anconitana, non una gara come tutte le altre, ma un derby che in passato ha scaldato i cuori di tanti appassionati e che rivedrà la luce al "Diana" dopo ben 36 anni. Sulle colonne del Corriere Adriatico è Lorenzo Angeloni, ex dirigente e memoria storica del calcio osimano, a ripercorre i momenti ...leggi
03/10/2018

Biagio Nazzaro, la gioia di Parasecoli: in rete a 17 anni. VIDEO!

CHIARAVALLE. Neanche 120 secondi di gioco per timbrare il primo gol con la maglia della Biagio Nazzaro in Eccellenza ad appena 17 anni. Bella storia quella di Nicolò Parasecoli, classe 2001, alla Biagio Nazzaro fin dalle giovanili che nella giornata di ieri ha portato in vantaggio la sua squadra nella sfida alla corazzata Fabriano Cerreto. Pareggio raggi...leggi
01/10/2018


L'ADDIO. Tommaso Polenta lascia l'Anconitana...e il calcio

ANCONA. La società US Anconitana saluta ed augura un grande in bocca al lupo a Tommaso Polenta (foto) per la sua nuova carriera professionale. Polenta, anconetano e tifoso biancorosso da sempre, dopo essersi laureato con il massimo dei voti presso l'Università Economia e Commercio di Ancona ha deciso di appendere le scarpe...leggi
27/09/2018

Promozione, 1^ e 2^ cat. valanga di reti: 6 triplette e 19 doppiette!

Attaccanti in grande spolvero nei campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria partiti nell'ultimo fine settimana. La stagione è iniziata con un gran numero di reti segnate e quello che più salta all'occhio è la notevole quantità di doppiette ed anche di triplette messe a segno dai bomber nostrani. Nel girone A di Promozione ...leggi
24/09/2018

PROMOZIONE A al via! Ecco favorite e outsider...

Scatta sabato con le prime 6 partite il girone A di Promozione, nobilitato dalla presenza dell’Anconitana. Alle spalle dei biancorossi, favoriti assoluti per struttura societaria, assortimento di rosa e tifoseria senza eguali a questi livelli, si piazzano però le nobili Fc Vigor Senigallia e Osimana, desiderose di tornare agli splendori di un tempo...leggi
20/09/2018

Rossini, buona suerte! Il 17enne della S.A. Castelfidardo al Levante

CASTELFIDARDO. Spagna chiama Italia, anzi Castelfidardo: Patrick Rossini (foto), centrocampista di 17 anni, approda nell'under 19 del Levante, squadra spagnola che milita nella Liga, la nostra Serie A. Il ragazzo è cresciuto nelle formazioni giovanili della S.A. Castelfidardo dopo una parentesi con la Giovane Ancona. Quest'anno la svolta: mist...leggi
19/09/2018

Il primato in Eccellenza con un tecnico "Made in Sassoferrato"!

SASSOFERRATO. Sei punti in due giornate e primo posto insieme alle corazzate. In pochi lo avrebbero immaginato alla vigilia ma il Sassoferrato Genga sta stupendo tutti con un avvio di stagione super. Dopo il successo casalingo contro l’Atletico Gallo Colbordolo all’esordio, il bis è arri...leggi
17/09/2018


Giammarco Simone, classe 2000: è sua la prima rete dell'Eccellenza!

MARINA DI MONTEMARCIANO. E’ un difensore, classe 2000 all’esordio assoluto, a realizzare il gol più veloce della stagione 2018-2019 del campionato di Eccellenza. Giammarco Simone, 18 anni, senigagliese doc, ha messo lo zampino nel successo corsaro del Marina in casa del Fossombrone. Oltre 190 centimetri di altezza, difensore ...leggi
11/09/2018

La premiata ditta Galli - Gaggiotti fa sognare il Fabriano Cerreto

FABRIANO. Il Fabriano Cerreto si gode la premiata ditta Guido Galli - Marco Gaggiotti (nella foto) nella speranza che entrambi ripetano la stagione 2010-'11 del Gualdo Tadino (Eccellenza umbra) dove chiusero a doppia cifra. Guido Galli è già partito bene: doppietta al Camerano e primi 3 punti in cascina per una squadra che ha tutti ...leggi
11/09/2018

Mandorino, gol al veleno: "Non meritavo di andare via dall'Anconitana"

L'anno scorso ha giocato con l'Anconitana (ripartita dalla Prima categoria) impreziosendo la sua presenza con 6 reti, quest'anno il passaggio al Loreto. E alla prima in Coppa Italia proprio contro la sua ex squadra Stefano Mandorino (foto) ha siglato il gol dell'1-1. Non ha esultato, solo per rispetto dei tifosi. E a fine gara l'ha pure ri...leggi
10/09/2018


Le favorite di Appolloni: "Tolentino, P.S.Elpidio e Porto d'Ascoli"

Affronta il campionato di Eccellenza per la prima volta nella sua storia. E stasera (ore 20:30, Stadio Comunale di Sassoferrato) la squadra affronterà in amichevole il Real Sassoferrato nell'ultimo impegno amichevole prima dell'esordio ufficiale in Coppa Italia (domenica contro la Biagio Nazzaro). L'ambiente del Sassoferrato Genga (...leggi
29/08/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 5,20120 secondi