Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

SERIE D. Matelica scrive la storia: vince col Cesena! Sangiustese show

La squadra di Tiozzo conquista i tre punti contro la favorita del girone. Tris rossoblù alla Vastese. Ko per Jesina, Montegiorgio e Castelfidardo

Termina con grosse sorprese la terza giornata del girone F di Serie D, il primo dei sette turni infrasettimanali programmati per questa stagione. La notizia di giornata arriva dallo stadio "Giovanni Paolo II", con il Matelica che ha scrive una pagina importante della sua storia con la vittoria sull'R.C. Cesena per 1-0 con una rete straordinaria di Franchi al 95'. Altra squadra che può sorridere è certamente la Sangiustese, i ragazzi di mister Senigagliesi vincono contro la Vastese per 3 a 0 e sono adesso la squadra capolista del girone a punteggio pieno, insieme al San Nicolò Notaresco di Cudini che ha trionfato sul campo di Agnone. Crolla il Castelfidardo ad Avezzano, dopo aver retto un tempo fino all'1-1 la compagine del tecnico Pazzaglia cede ad inizio ripresa e i locali dilagano fino al 5-1. Al "Carotti" arriva la prima sconfitta della Jesina in favore della Savignanese che riesce a difendere il risultato ottenuto con Peluso e a chiudere nel recupero con Turci. Primo stop anche per il Montegiorgio che perde a Francavilla, non basta il gol di Marchionni su rigore nei minuti finali per pareggiare la doppietta di Banegas. Non riesce a vincere la Recanatese alla quale non è sufficiente il gol di Pera per battere l'Isernia e si deve accontentare del pareggio. Risultato ad occhiali tra Forlì e Pineto, una rete a testa tra Sammaurese e Real Giulianova, mentre Il Santarcangelo batte di misura il Campobasso. 

Nella foto: il Matelica festeggia negli spogliatoi

 

ARTICOLO PRECEDENTE

Non c’è tregua in questo inizio di stagione per le squadre di Serie D, chiamate agli straordinari da un girone a 20 squadre che comprende ben 7 turni infrasettimanali. Oggi si gioca il primo, con fischio d’inizio alle 15, con tante gare da tenere sotto osservazione. Partiamo dalla Sangiustese a punteggio pieno, che riceve la visita di una Vastese ancora non in formissima, ma dotata di mezzi tecnici nettamente sopra la media. Palladini cerca il primo successo stagionale, ma occhio a Pezzotti e compagni che hanno messo a segno 7 reti nelle prime due giornate. Ci sarà grande interesse al "Giovanni Paolo II" di Matelica dove arriva il Cesena, per la prima uscita marchigiana stagionale ma senza tifosi, visto il divieto imposto dall’Ossservatorio Nazionale. Spetta agli uomini di Tiozzo provare a fermare la corsa di Biondini e compagni, a punteggio pieno, ma non convincenti fino in fondo come ci si aspetterebbe da una corazzata come quella bianconera. Che siano proprio i biancorossi i primi a togliere punti alla squadra romagnola?
Chiamata a confermarsi in alta classifica la Jesina che ha ritrovato in città un grande entusiasmo dopo il pari con la Recanatese e il pieno con il Santarcangelo. Arriva la Savignanese che ha superato il Forlì e che si candida al ruolo di guastafeste di questo girone. Servono tre punti invece alla Recanatese per dimenticare un avvio di stagione sottotono con un solo punto conquistato e la sconfitta 3-1 subita domenica a Notaresco: ci si attende di più dai leopardiani che non hanno mostrato un livello di condizione al momento ottimale. E arriva l’Isernia, squadra ferma al palo ma guidata in panchina dall’esperienza di Massimo Silva. Trasferte abruzzesi invece per Castelfidardo e Montegiorgio. I fidardensi con un solo punto all’attivo, cercano riscatto in casa dell’Avezzano, dopo aver sfiorato il bottino pieno, domenica scorsa a Giulianova, sfuggito per un calcio di rigore nell'ultimo minuto di recupero. Dal canto loro i marsicati, molto quotati sulla carta, punteranno a cancellare quel fastidioso -3 in classifica, un'operazione che non è riuscita nelle due prime giornate di campionato. La matricola terribile Montegiorgio è attesa in quel di Francavilla da una delle compagini più pronosticate alla vigilia del torneo, per i ragazzi di mister Paci, autori ad oggi di due prestazioni di spessore che hanno portato 4 punti in graduatoria, la possibilità di giocare senza grandi pressioni, non avendo nulla da perdere.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/09/2018
Tempo esecuzione pagina: 2,96539 secondi