Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ancona


Busilacchi: "Inizio ok a Passatempo dopo un'estate di delusioni"

La società gialloblu che sperava nella Promozione si è vista inserita addirittura nel girone maceratese della Prima categoria. Il buon avvio di stagione aiuta a dimenticare un periodo difficile

PASSATEMPO DI OSIMO. Inserita nel girone C della Prima categoria, la Passatempese di mister Massimo Busilacchi (foto), sembra partita con il vento in poppa, subito due vittorie condite da ben 7 reti segnate ed una sola subita: “Obiettivamente una partenza che ci lascia ben sperare – ci conferma lo stesso Busilacchi – abbiamo fatto bene contro una neo promossa come il Monte e Torre e sabato ci siamo confermati contro il Porto Potenza che, ad onor del vero, mancava di 2/3 pedine importanti, comunque due prestazioni di rilievo che ci hanno portato punti e morale”.

Per lei mister il girone C della Prima categoria non è una novità.
“E' vero ho già avuto modo di frequentarlo ed anche con successo, tanti anni fa ho vinto con il Loreto, ed ho avuto la fortuna di ripetermi anche diverso tempo dopo, quando con il Portorecanati compimmo un'impresa epica, una cavalcata straordinaria che ci portò la certezza della Promozione con un paio di mesi di anticipo”.

Da allora molte cose sono cambiate, possibile fare un parallelo?
“Sinceramente è molto difficile, sono cambiate tante realtà ed anche il calcio ha subito un mutamento piuttosto marcato, inoltre per diversi motivi ultimamente ho seguito altri campionati e sinceramente la Prima C, anche da un punto vista logistico, era un pochino fuori dai miei interessi”.

Come avete accolto la decisione maturata in estate dal Comitato Regionale di inserirvi nel girone maceratese?
“Negli ultimi mesi sono successe tante cose, avevamo avuto anche la comunicazione che si andasse verso una Promozione a 18 squadre e la nostra presenza era certissima con la possibilità di disputare almeno 7/8 derby affascinanti con Loreto, Vigor Castelfidardo, Villa Musone, Filottrano, Osimana, Osimo Stazione, sarebbe stato un girone bellissimo e ricco di emozioni. Poi tutto è tramontato e quando ormai eravamo rassegnati alla Prima categoria è arrivata anche l'ultima sorpresa con la collocazione nel girone C, non è stata proprio un estate felice!”.

Tutta questa incertezza crediamo abbia creato non pochi disagi nella costruzione della squadra.
“Abbiamo dovuto rivedere i nostri programmi in continuazione, eravamo in parola con alcuni ragazzi che però avrebbero accettato solo in caso di Promozione. Senza contare il discorso degli under che cambia notevolmente da una categoria all'altra. Quando tutto è sfumato già la stagione incombeva e non è che si potesse far molto. L'ultima mazzata ce l'ha data il cambio di girone, abbiamo perso un altro paio di ragazzi che per problemi logistici non avrebbero potuto esserci utili”.

Siete stati encomiabili nel non farvi prendere dallo scoramento.
“Onore e merito alla società che non si è mai persa d'animo, ha sempre fatto fronte a tutte le sorprese con grande intelligenza. Sapevamo di avere un gruppo di ragazzi molto valido, abbiamo fatto solo qualche integrazione puntando sulla continuità. Sembra che tutti rispondano nel migliore dei modi e siamo soddisfatti”.

Questo avvio positivo è senz'altro di aiuto per la crescita complessiva.
“Le vittorie danno morale, aiutano a lavorare meglio, ti danno la consapevolezza e la giusta carica per affronatare gli impegni. La società ha l'obiettivo di far bene, essere protagonista, sinceramente vorremo rientrare il più in fretta possibile nel campionato di Promozione e daremo il meglio di noi stessi per competere fino in fondo per le posizioni che contano”.

A tal proposito quali crede possano essere le avversarie più accreditate?
“Premesso che, come dicevo prima conosco poco il girone, a prima vista mi sembra che Corridonia e Trodica, sia come organici ma anche per blasone, possano essere indicate come favorite ed anche le stesse Casette Verdini e Muccia mi sembrano ben attrezzate. Sabato prossimo riceveremo la visita di un'altra realtà importante come il Fiuminata, di cui mi dicono un gran bene, guidata da un grande uomo di calcio come Fabio Gentili, sarà un altro banco di prova importante utilissimo per entrare ancora di più in sintonia con un girone che stiamo scoprendo un pochino alla volta”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



IL BOMBER. Guido Galli si gode quota 20 gol: "E non nasco centravanti"

Quando mancano sei giornate al termine del campionato ha eguagliato il numero di reti del re dei bomber dell’Eccellenza dello scorso anno Matteo Minnozzi che chiuse la stagione regolare con 20 reti all’attivo. Per Guido Galli (nella foto uno dei quattro gol di domenica), ascolano classe 1987 in forza al Fabriano Cerreto, è senza dubb...leggi
26/03/2019


FINALE COPPA ITALIA. HR Maceratese-Anconitana il 14/04 a Macerata

La finale di Coppa Italia di Promozione tra HR Maceratese e Anconitana si giocherà allo stadio Helvia Recina di Macerata domenica 14 aprile alle ore 16. La decisione è avvenuta tramite sorteggio. Per assistere alla partita biglietto unico (tribuna e gradinata) a 10 Euro. Risultato di parità al 90' si proced...leggi
21/03/2019

Luchetta da applausi: e il Borgo Minonna non finisce di stupire

L'impresa sfiorata l'anno scorso con quel pareggio contro l'Anconitana dal sapore di beffa (arrivò con un calcio d'angolo contestato), una striscia di ben 17 risultati utili consecutivi, il suo nome (insieme a quello di Bozzi) iscritto nella storia quarantennale della società e, per finire, il colpaccio di sabato scorso sul campo del Moie Vallesina (1-2) del nuovo tecnico Tiranti....leggi
18/03/2019

Torna a vincere l'Urbanitas Apiro del nuovo mister Simone Ultimi

APIRO. E' cambiata la panchina all'Urbanitas Apiro. La società che aveva pareggiato contro Spes Jesi e perso contro l'Aurora Jesi per 2-1 ha sollevato dall'incarico il tecnico Francesco Bedetti, ringraziato per il lavoro svolto con serietà e professionalità. Come sostituto è stato scelto una vecchia conoscenza come Simone Ult...leggi
18/03/2019

La Biagio Nazzaro alza la voce e contesta le designazioni arbitrali

Riceviamo e pubblichiamo un Comunicato Ufficiale della società Biagio Nazzaro Chiaravalle che di seguito riportiamo integralmente. "A sette partite dalla fine del campionato, con i giochi ancora tutti da fare e, soprattutto, con i verdetti tuttora da stabilire, la società Biagio Nazzaro Chiaravalle è sempre pi&ugrav...leggi
18/03/2019



Dorica Torrette: disposta l'esclusione dal campionato

E' stata ufficialmente notificata dal Comitato Regionale Marche l'esclusione dal campionato di Seconda Categoria girone C del Dorica Torrette: "Vista la formale rinuncia al proseguo del campionato fatta pervenire dalla Società Dorica Torrette - recita il Comunicato n. 165 del 20 marzo 2019 - si dispone l'esclusione dal campionato del...leggi
20/03/2019

Izzotti stupito dalla posizione della Biagio: "Organico forte..."

Allena l'Alba Adriatica (Eccellenza abruzzese) ma segue sempre con attenzione l'Eccellenza delle Marche. Per Domenico Izzotti (foto) sarà un campionato in equilibrio fino all'ultima giornata perchè, ha detto al Corriere Adriatico - "tutti gli allenatori sono bravi e preparati e tutte le squadre sono impostate in maniera perfetta...leggi
13/03/2019

Villa Musone: esonerato Caccia, promosso Capitanelli

VILLA MUSONE. Cambio di guardia (il terzo in questa stagione) sulla panchina del Villa Musone (Promozione girone A). La società fa sapere che Cristiano Caccia non è più l’allenatore dei gialloblu. Il trainer anconetano paga la situazione di classifica non ottimale, la squadra si trova in penultima e attualmente non potrebbe disputare ...leggi
12/03/2019

AIAC Marche: una primavera ricca di iniziative ed appuntamenti

Proseguono a livello regionale le iniziative programmate dall'Associazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC), presieduta nella nostra regione da Angelo Ortolani (foto), che ha riassunto in un breve comunicato i prossimi appuntamenti.- Pubblicato in Albo corso allenatori UEFA C che si svolgerà in Ancona dal 29 Aprile al 22 Giu...leggi
11/03/2019

Moie Vallesina, c'è il dopo Perini: arriva Stefano Tiranti

MOIE. Ufficializzato in serata il nome nuovo per la panchina del Moie Vallesina. Dopo l'esonero di Tito Perini, la società ha comunicato di aver affidato la guida della squadra a Stefano Tiranti (foto). Per il tecnico si tratta di un gradito ritorno avendo frequentato per diverse stagioni l'ambiente calcistico di Moie sia da giocatore che da all...leggi
12/03/2019

Caimmi: "A Castelferretti tanti ricordi, ma il futuro è Portuali AN!"

ANCONA. Dopo la sconfitta subita dai Portuali Ancona sul campo di Castelferretti (Prima categoria B), ha rilasciato un'intervista al nostro portale Giacomo Caimmi (foto) che ora collabora con i Portuali, dopo essere stato negli anni scorsi prima il Team Manager e quindi il Direttore Sportivo del Castelfrettese. La Castelfrettese vola, rammarico?...leggi
06/03/2019

Novità in panchina al Piano San Lazzaro!

ANCONA. La sconfitta per 4-1 a Falconara contro l'Olimpia è stata fatale a mister Leonardo Portaleone. La società sportiva Piano San Lazzaro (Terza categoria D, vedi la classifica) comunica il cambio di panchina, la squadra è stata...leggi
06/03/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,29283 secondi