Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Macerata


Da +7 a -7 in due mesi: il Matelica è in crisi

In otto settimane i biancorossi hanno dilapidato 14 punti rispetto al Cesena. Tiozzo: "Bisogna alzare il livello di concentrazione: ci risolleveremo!"

Da +7 a -7 in due mesi. Il Matelica è in crisi. In otto settimane i biancorossi hanno dilapidato 14 punti rispetto al Cesena. La squadra di Luca Tiozzo (foto) ha perso lo smalto di inizio campionato e le 4 sconfitte nelle ultime 6 gare testimoniano questa involuzione pericolosa. Lassù il Cesena sembra aver preso il passo giusto anche se mister Angelini non vuole abbassare la tensione: "È impossibile rilassarsi qui. Sono i tifosi a tenerci svegli”, le sue parole.

A Matelica invece non si vivono i giorni migliori: "Secondo me ha giocato un brutto scherzo il fatto che abbiamo viaggiato a ritmi incredibili nella prima parte - è l'analisi di Tiozzo - non penso che i ragazzi abbiano sentito il peso del primo posto, la squadra si è sempre allenata bene, con serietà e serenità, poi nel calcio ci sta di vincere o perdere. E' successo che alcune volte avremmo meritato di pareggiare ed abbiamo vinto, mentre altre abbiamo perso e meritavamo almeno un pareggio, credo che alla fine si sia bilanciato il tutto. Squadra stanca? Io non parlo mai di stanchezza sia fisica sia mentale, è un aspetto al quale io non credo. Maciniamo chilometri durante la settimana e la Domenica non è possibile che siamo stanchi. Serve essere più attenti e concentrati, cercare di cambiare il nostro modo di fare e migliorare il nostro livello, lo abbiamo fatto per gran parte del girone di andata ora abbiamo bisogno di cambiare il trend.

Tiozzo, 23 gol subiti, ma miglior attacco con 17 giocatori andati in gol: perché questa medaglia a due facce?
"Abbiamo mandato in gol tanti attaccanti, Melandri è il nostro capocannoniere ed è entrato in squadra più tardi degli altri, ha sbagliato anche un rigore, altrimenti sarebbe in linea con gli attaccanti del nostro girone. Siamo il miglior attacco perché secondo me abbiamo fatto meglio delle altre squadre la fase di costruzione di gioco e probabilmente in questo periodo è andata peggio la fase di non possesso. Ci difendiamo tutti insieme e attacchiamo tutti insieme, se una di queste due fasi non la facciamo bene non saremo più il miglior attacco e sicuramente non si può essere tra le migliori difese".

Inizia un altro periodo tostissimo per i suoi ragazzi, Sabato l’anticipo con il Pineto, Mercoledì il Cesena all’Orogel Stadium, cosa non dovrà mancare in campo e fuori?
"Ci vuole ancora lavoro, ma non basta più quello normale, ci vuole il coraggio di cambiare, di modificare il nostro modo di pensare durante l’allenamento ed è per questo che bisognerà alzare il livello di concentrazione, non ci possiamo permettere un secondo di riposo a livello mentale neanche quando si va a bere un bicchiere d’acqua, questa secondo me è la strada da percorrere per invertire la rotta. Il Pineto è una squadra forte, che da metà campionato in poi ha cambiato marcia, con ottimi elementi e ben guidata, poi Mercoledì ci aspetta la capolista in una partita che sarà bellissima. Ora siamo concentrati sul Pineto perché vogliamo e dobbiamo trovare la svolta e lo faremo tutti insieme. Dico questo perché non era Tiozzo il fenomeno prima ma lo era tutto il Matelica, fatto di grandi persone, di grandi giocatori, di un grande staff e di una grande società e lo è adesso nei momenti negativi, lo siamo tutti insieme e tutti insieme ci risolleveremo. Non mi nascondo di certo, mi piacerebbe fare risultato con il Pineto per andare con uno stato d’animo e con una emotività diversa all’Orogel Stadium di Cesena per giocare una grande partita contro la capolista".

GUARDA LE STATISTICHE DEL MATELICA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




I terribili ragazzi (non giovanissimi) di Lattanzi: 11° risultato!

MONTEFANO. Chiamateli pure i ragazzi terribili di Lattanzi. Non giovanissimi (la squadra ha l'età media di 25.63, la seconda più alta dopo quella del San Marco di 27.44) ma giovani nello spirito e mai arrendevoli. Undici risultati utili di fila, l'ultimo - il pari in casa della capolista Fabriano Cerreto - davvero pesante. E classifica che si fa tranquilla. "Questa è u...leggi
22/01/2019

IL CASO. "Tornate in Terronia": il saluto dei Cesenati ai Matelicesi!

In un momento storico nel quale si parla molto di calcio legato alla questione razzismo, ci hanno molto colpito le parole di un uomo di sport come Massimiliano Favo (foto), scritte ieri sul suo profilo Facebook, dopo la gara del campionato di Serie D tra Cesena e Matelica. “Si è parlato tanto della questione Koulibaly in queste ult...leggi
17/01/2019

Conti: "Girone di andata ok per il Montefano. Il difficile arriva ora"

MONTEFANO. Pronto a ripartire per la seconda parte del campionato di Eccellenza la matricola Montefano, che ha chiuso il girone di andata con 24 punti in classifica, un bottino certamente di assoluto rilievo. Dopo una fase iniziale di assestamento, la compagine viola ha ingranato la marcia giusta, ponendosi all'attenzione generale oltre che per i risultati...leggi
11/01/2019

"Niente alibi, ma tante situazioni mi hanno lasciato perplesso"

MACERATA. Il campionato di Promozione B è al giro di boa, l'HR Maceratese è terza in classifica a 23 punti insieme alla Civitanovese, in vetta a + 8 c'è il Valdichienti Ponte. Il Presidente Alberto Crocioni (foto cronachemaceratesi.it), che si è impegnato a far ripartire il calcio del capoluogo dopo la "morte" della Macerate...leggi
10/01/2019

Giovanni Ciarlantini alla Civitanovese: collaborerà con Da Col

CIVITANOVA MARCHE. Ha iniziato la collaborazione poco prima di Natale, ora il suo ingresso nello staff tecnico è stato ratificato anche dalla società. Giovanni Ciarlantini (foto) entra nello staff tecnico della Civitanovese, sarà collaboratore di Emiliano Da Col. "Porto la mia esperienza, con Da Col siamo amici, lui sta facendo...leggi
09/01/2019



Rapp. U18 Nazionale: convocati 5 giocatori di squadre marchigiane

E' stata diramata la lista dei convocati per il Raduno Territoriale Area Centro della Rappresentiva Nazionale Under 18. Tra i 45 nomi ci sono cinque giocatori appartenenti a società marchigiane: due difensori della Recanatese che sono Alessandro Pizzuto e Niccolò Monti; il difensore Raffaele Santagata della Sangiu...leggi
07/01/2019

Tolentino-Fabriano Cerreto, il botto di inizio anno! Parola ai mister

L'anno nuovo si apre col botto in Eccellenza: domenica al "della Vittoria" si gioca il big match Tolentino - Fabriano Cerreto (ultima giornata del girone di andata), seconda contro prima in classifica, 4 i punti di distacco. Sarà "giornata cremisi". L'allenatore di casa Andrea Mosconi (foto a sinistra) si gioca il futuro (i...leggi
02/01/2019

LA STORIA. Orfano, in Italia con un barcone. "Matelica, casa mia"

MATELICA. Il Matelica festeggia l'arrivo del nuovo anno senza bilanci e senza parlare di risultati. La società, seconda in classifica a 4 punti di distanza dal Cesena, ha preferito diffondere sui suoi canali la storia dell'esterno destro classe 1995 Lamin Bittaye (foto). Arrivato in estate dalla Vastese, il giocatore originario del Gambi...leggi
03/01/2019

A Colli si inizia in ritardo: la Civitanovese fa misurare le porte

COLLI DEL TRONTO. Episodio curioso ieri al Comunale di Colli del Tronto prima della gara tra la squadra locale e la Civitanovese, valida per il recupero della 12^ giornata del girone di andata del campionato di Promozione, girone B. Una mezzoretta prima del fischio d'inizio, l'arbitro Cameli di Fermo è stato ripetutamente invitato da un dirigente della squadra ospite a v...leggi
31/12/2018

Crescenzi: "Parte da lontano il sogno della Settempeda"

SAN SEVERINO MARCHE. Grande soddisfazione in casa Polisportiva Serralta per il volo in alta quota della Settempeda nel girone F della Seconda categoria. Reduce da una vittoria di dimensioni tennistiche sul campo di una realtà certamente non banale come il Sarnano, la compagine del presidente Marco Crescenzi (nella fo...leggi
20/12/2018

Fenomeno Alessio De Pasquale: 7 gol in una partita Giovanissimi!

Negli ultimi 25 anni nessun giocatore è stato in grado di segnare 6 reti in una partita in competizioni di livello. In Serie A il record appartiene a Miro Klose che nella sfida vinta dalla Lazio contro il Bologna (era il 2013) realizzò 5 reti. Alessio De Pasquale (foto) di gol ne ha fatti 7! Il ragazzo, classe 2005, gioca con il Montecassiano...leggi
18/12/2018

"Stavo per smettere: Adele e Nicole mi danno la forza per continuare"

MOGLIANO. Ha vissuto stagioni importanti in Prima categoria con Corridonia, Moglianese, Vigor Sant'Elpidio, Amatori Corridonia, nei primi anni Duemila ha assaporato perfino l'Eccellenza con Caldarola e Montegiorgio. Quest'anno è tornato a Mogliano, sponda Borgo, dove ha ritrovato tanti amici ed estimatori ma, campo a parte, ha passato settimane d...leggi
17/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12002 secondi