Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


"Niente alibi, ma tante situazioni mi hanno lasciato perplesso"

Al giro di boa del campionato di Promozione B, parla il presidente dell'HR Maceratese Alberto Crocioni

MACERATA. Il campionato di Promozione B è al giro di boa, l'HR Maceratese è terza in classifica a 23 punti insieme alla Civitanovese, in vetta a + 8 c'è il Valdichienti Ponte. Il Presidente Alberto Crocioni (foto cronachemaceratesi.it), che si è impegnato a far ripartire il calcio del capoluogo dopo la "morte" della Maceratese, stila un bilancio di metà stagione: "Da un punto di vista della rosa abbiamo apportato dei ritocchi che, a mio avviso, ci hanno rinforzato. Credo che in questo campionato un trio d’attacco con Ridolfi, Mongiello e Suwareh sia una rarità. È naturale che la nostra classifica poteva e doveva essere migliore. Comunque nulla è perduto".

La Maceratese secondo lei è stata penalizzata dalle direzioni di gara?
“Abbiamo sempre accettato il verdetto del campo e continueremo a farlo, gli alibi stanno a zero. Però ci sono state tante situazioni nel corso della stagione che mi hanno lasciato perplesso. Solo per citare l’ultimo turno: la prima ammonizione a Ridolfi, il fuorigioco fischiato a Suwareh sul 2-0 e quello non segnalato a Capenti nel gol del 2-1. Anche la punizione del pareggio mi è parsa generosa. Però, ripeto, nessuna recriminazione.”

Cosa si aspetta dalla sua squadra dopo questo giro di boa?
“Una decisa reazione alle avversità che ci hanno caratterizzato. A partire da domenica affrontando l’Azzurra Colli che è in piena corsa playoff. Chi sostituirà gli assenti si deve far trovare pronto. Abbiamo alternative di spessore e questa è l’occasione per dimostrarlo”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Anconitana e Valdichienti, "gemelli diversi" verso l'Eccellenza!

Un percorso a braccetto tra due realtà profondamente diverse, con storie diametralmente opposte. Una capoluogo di regione, con un passato glorioso che vanta due stagioni in A, tantissime di Serie B e una storia recente che l’ha vista ripartire dalla Prima categoria. L’altra invece per la prima volta in Promozione, nascendo come società di settore...leggi
19/03/2019

INTERVISTA. "Questo Tolentino mi ha sorpreso: è vincente e pure bello"

TOLENTINO. Il Tolentino marcia spedito verso il traguardo, ma deve fare i conti con il Porto Sant’Elpidio. A sette giornate dal termine della stagione regolare il campionato di Eccellenza sembra aver scelto le sue contendenti. Nell’ultima giornata sia la squadra cremisi che quella allenata da Eddy Mengo hanno vinto in trasferta per 4 a 0, rispettivamente contro Atle...leggi
19/03/2019

Un figlio che segna contro la squadra del padre? E' Borioni story

"Terminata la partita mi ha detto: "Era meglio se non giocavi...". Un figlio che segna contro la squadra del padre. E' successo questo in Vigor Macerata - Settempeda (Seconda categoria F) dove Jacopo Borioni (foto), attaccante della Settempeda, ha realizzato il gol del pareggio (1-1) in casa della Vigor Macerata, squadra allenata dal padre ...leggi
18/03/2019

Federico Ruggeri suona la carica: "Tolentino, puoi vincerle tutte"

TOLENTINO. “Ci attendono otto finali, se le vinciamo tutte nessuno ci può riprendere”. Sono parole da leader quelle del capitano del Tolentino Federico Ruggeri, quest’oggi sul Corriere Adriatico, utili a lanciare la squadra in questo rush finale. Al momento sono tre i punti di vantaggio sul Porto Sant’Elpidio di scen...leggi
14/03/2019

Intervista a Pigini: "Il Portorecanati non merita questa classifica"

PORTO RECANATI. E’ una partita importante, forse decisiva quella che si giocherà domenica al comunale di Chiaravalle. Almeno per il Portorecanati, che occupa la penultima posizione di classifica ed ha quattro punti di ritardo dalla zona playout. In caso di successo della Biagio Nazzaro, la squadra allenata da Franco Gianangeli si assicurerebbe quantomeno la parteci...leggi
09/03/2019

E' primavera...tremano le panchine. 10 giorni di ordinaria follia!

Con l'avvicinarsi della fase decisiva della stagione, nei diversi campionati molte squadre stanno vivendo dei momenti di fibrillazione, volendo ad ogni costo raggiungere quei traguardi che si erano prefissi l'estate scorsa. Negli ultimi giorni si sono registrati diversi avvicendamenti che abbiamo cercato di riportare puntualmente. Le società ed in molti casi gli stessi allenatori, hanno ...leggi
08/03/2019

Pepi: "Sceso dall'areo subito in campo...solo per il Potenza Picena!"

POTENZA PICENA. Da Barcellona a Potenza Picena, dall'Erasmus al campo di calcio, potrebbe riassumersi così la storia di Alessandro Pepi (foto), autore domenica scorsa di una delle due reti che hanno consentito ai giallorossi di superare l'Atletico Ascoli. Il calciatore potentino, iscritto alla Facoltà di Ingegneria Civile ed Ambientale al...leggi
06/03/2019

COPPA ITALIA. Tolentino beffato! Foligno avanti ai rigori ad oltranza

DA FOLIGNO Diego Cartechini.Servono i rigori ad oltranza per qualificare il Foligno e l'errore di Borghetti che contrasta il gol di Salvucci che fa scatenare l'esplosione del Blasone. Per il Tolentino è una grande beffa dopo aver completato la rimonta, ma i rigori sono molto molto amari.Ottavi di ritorno della Coppa Italia nazionale allo stadio Enzo Blasone a...leggi
06/03/2019


LA MORTE DI GIANLUCA CAROTTI. "Abbiamo perso il nostro capitano"

Gianluca ed Elisa non ci sono più, colpa del peggiore dei balordi (come ha scritto il sindaco di Castelfidardo). I loro bambini sono ancora in ospedale. Carotti, dopo un trascorso da calciatore, allenava i Pulcini del Villa Musone, dove era stato una colonna dei villans dal 2005 vincendo il campionato di Seconda categoria. "Sono 15 anni che era una colonna del Villa Musone, pri...leggi
04/03/2019

COPPA ITALIA ECCELLENZA. Il Tolentino stecca: la prima è del Foligno

Da TOLENTINO Diego Cartechini. Il Tolentino stecca la prima: l'andata degli ottavi di finale di Coppa Italia la porta a casa il Foligno con la vittoria per 2-1. Si parte, e al 9' l'estremo cremisi Rossi compie due miracoli, prima su Peluso che provava il pallonetto, poi su Zanchi. Ma al terzo tentativo, errore di Tartabini, si invola Gjnaj e il Folig...leggi
27/02/2019

Espulso per fallo, chiede scusa negli spogliatoi: fair-play Cingolani!

MONTEFANO. E' terminata 2-2 la sfida di Eccellenza tra Montefano e Portorecanati ma al di là del punteggio è da segnalare il bel gesto fair-play del giocatore locale Andrea Cingolani (foto), sottolineato anche dalla società arancione sui social: Cingolani, espulso per fallo su Pablo Ismael Garcia, al termine della ...leggi
25/02/2019

BORRELLI STENDE IL CESENA!

RECANATI. Vittoria dal peso specifico enorme per la Recanatese che, come già successo nel girone di andata, batte la capolista Cesena con il punteggio di 2-1 grazie alla doppietta di Davide Borrelli (foto).  "Abbiamo giocato bene come in altre partite, la differenza sostanziale è che con il Cesena abbiamo vinto". Il tecnico M...leggi
24/02/2019

COPPA ITALIA D. Matelica, ci pensa Dorato: a Mantova finisce 1-1

Pareggio di prestigio e che aumenta le possibilità di qualificazione per il Matelica al "Martelli" di Mantova, davanti ad una discreta cornice di pubblico (500 presenti) per un match di mercoledì. La squadra di Morgia è andata in vantaggio nella ripresa con la stoccata di Yeboah cui ha replicato Dor...leggi
27/02/2019

Trova i suoi abiti sotto la doccia. Arbitro resta in accappatoio!

POLLENZA. Se il calcio è lo specchio della nostra società, l'episodio capitato ieri nella gara tra il Montemilone Pollenza e Fiuminata, valida per la 21^ giornata del campionato di Prima categoria C, è la degna rappresentazione di una commedia all'italiana tanto in voga negli anni '80. Il direttore di gara rientrato nel suo spogliatoio alla...leggi
18/02/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09083 secondi