Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Lo sfogo del Porto Potenza: "Basta protagonismo, vogliamo rispetto!"

L'accorata lettera del vice presidente del sodalizio potentino sull'operato dell'arbitro nell'ultima gara di campionato

In merito alla gara Passatempese – Porto Potenza, valida per la 19^ giornata del campionato di Prima categoria – girone C, riceviamo e pubblichiamo una lettera del vice presidente della società potentina.

"...l'arbitro non si deve intendere libero e assoluto, ma legato dal diritto e dall'equità" (Alessandro Manzoni).
"L'intenzione di scrivere qualcosa riguardo al trattamento che la classe arbitrale ci sta riservando c'è da molto tempo, ma abbiamo sempre rinviato e pensato che polemizzare non portasse a nulla. Quello che è accaduto nella partita di sabato pomeriggio a Passatempo di Osimo è sicuramente qualcosa che una società non può accettare, una direzione di gara dell'arbitro designato, a dir poco infelice, che ha finito per rovinare in primis un evento sportivo e poi condizionare e danneggiare la nostra squadra per questa e per le prossime prestazioni.
La nostra società, come tutte le altre, fa sacrifici enormi sia da un punto di vista economico, per affrontare questo campionato e per mantenere in vita il calcio dilettantistico, che dal punto di vista sociale, perché attraverso la pratica sportiva cerchiamo di rispondere al disagio giovanile che attanaglia le nostre comunità.
È inaccettabile che una persona che sceglie, perché nessuno lo costringe, di arbitrare a questi livelli non tenga conto di tutto questo e anzi con una specie di protagonismo disincentiva giocatori e società a andare avanti".

"Quello a cui abbiamo assistito è stata una escalation di errori del direttore di gara che fanno sorgere qualche perplessità sui temi quali la buona fede, l'imparzialità e l'equità a cui facevo riferimento sopra. Espulsione di un giocatore a metà primo tempo che fa gridare allo scandalo (che ha compromesso l'esito di tutta la gara), interventi fallosi degli avversari nei confronti dei nostri giocatori non sanzionati, fuorigioco inventati che hanno visto bloccare palesi azioni pericolose e gol stesso, rigore sacrosanto non concesso, rigore invece dato alla squadra avversaria per un fallo nettamente fuori area e per finire un atteggiamento di saccenza nei confronti dei dirigenti della società.
Noi siamo responsabili, società e giocatori, di essere ultimi in classifica, ma non meritiamo di essere trattati in questo modo. Pertanto la nostra società che oltre avere un settore giovanile che supera i 100 ragazzi, e ha l'unica squadra a livello nazionale di ragazzi con la sindrome di Down che è stata adottata dalla Lega Calcio di serie B, andrà avanti con le proprie forze e con i propri valori, ma non permetterà più a nessuno di essere trattata e calpestata in questo modo. D'ora in poi non saremo più chiusi nel nostro silenzio accettando queste cose, ma perseguiremo tutte le vie possibili per evidenziare certi atteggiamenti che ledono la nostra società e il gioco del calcio tutto.
Essere ultimi non significa che dobbiamo essere considerati come Cenerentola nei confronti della matrigna e delle sorellastre, pertanto chiediamo di essere trattati alla pari di tutte le altre società!...Con rispetto!".

Il vice presidente ASD CALCIO PORTO POTENZA
Fabio Sacconi

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Sacchi a Melchiorri, un "giallo" da maceratese a maceratese!

Curioso siparietto al "Renato Curi" di Perugia dove il giorno di Pasquetta era in programma la partita fra la squadra allenata da Alessandro Nesta ed il Lecce. L’arbitro dell’incontro, il maceratese Juan Luca Sacchi, al 34’ del primo tempo ha sventolato in faccia al concittadino Federico Melchiorri il cartellino giallo per un fallo comme...leggi
23/04/2019


COPPA MARCHE 1. Rigori decisivi. Il K-Sport Azzurra supera il Muccia

Muccia – K-Sport Azzurra: 3-4 d.c.r. (0-0)MUCCIA: Palanca, Massei, Innocenzi, Toma, Trabalza, Ferri, Dibra, Gentili (35’ Santoni), Fede, Zaccheo, Caporali. A disp. Rocchi, Rossi, Albano, Alfani, Piermarini. All. Paolo RossiK-SPORT AZZURRA: Pigliapoco, Liera, Baldini, Mazzoli, Pangrazi, Bellucci, Pagnini, Bartolini, Piermaria (50’ Rossi Alessandro),...leggi
20/04/2019


La Scuola Calcio Elite Potenza Picena in visita all'AS Roma

Una giornata speciale quella trascorsa con la società del Potenza Picena al centro sportivo di Trigoria. Una delegazione di dirigenti ed istruttori della Scuola Calcio giallorossa si sono recati a Roma ed hanno potuto assistere alle sedute di allenamento delle categorie Under 16 e Under 14. Nel corso della giornata molto inten...leggi
19/04/2019

LA SENTENZA. Caldarola, sconfitta a tavolino e 1 punto di penalità!

CALDAROLA. Gara persa 3-0 a tavolino, un punto di penalizzazione e 100 euro di multa. L’attesa sentenza del Giudice Sportivo è arrivata nella giornata di oggi, in merito alla gara che non è stata fatta disputare lo scorso 13 aprile tra Caldarola e San Francesco Cingoli. E’ stato assegnato il 3-0 a tavolino al San F...leggi
17/04/2019

Matelica e Sangiustese: "Notizie false per disturbare l'ambiente"

Una doppia puntualizzazione arrivata dopo alcune indiscrezioni uscite nella giornata di ieri che non sono di certo state apprezzate da Sangiustese e Matelica, che hanno puntualizzato le relative questioni sui rispettivi siti ufficiali. Notizie anche legate a possibili intrecci di mercato che coinvolgono le due squadre.  MATELICA. P...leggi
17/04/2019

Camerino, è rottura con Matteo Ruffini: c'è l'esonero!

CAMERINO. Gli ultimi 90’ della stagione regolare del Camerino, in programma il prossimo 25 aprile in casa dell'Atletico Azzurra Colli, avverranno senza il tecnico Matteo Ruffini (foto). La società ieri ha deciso di sollevarlo dall'incarico. "Decisione presa per ragioni di gestione del gruppo", le parole del presid...leggi
19/04/2019



Bordoni: "Il Valdichienti Ponte pronto a ripartire dai suoi giovani"

Si è goduto il fine settimana finalmente da vincitore, essendo già sceso in campo col suo Valdichienti Ponte mercoledi, nel turno anticipato per lo stop dettato dal Torneo delle Regioni. Il patron Claudio Bordoni (foto) a distanza di pochi giorni dal poker realizzato contro il Montalto che ha segnato la data storica ...leggi
15/04/2019

Abbadiense olè: si va in Seconda categoria!

L'Abbadiense dilaga su La Saetta (6-0) e si regala la promozione in Seconda categoria con una giornata di anticipo. La squadra di Santa Maria in Selva, frazione di Treia con circa 400 abitanti (VEDI LE STATISTICHE), domina il girone E di Terza categoria e con il +5 sull'Atleti...leggi
13/04/2019

Il Caldarola si difende: "Il conteggio del Comitato è errato"

CALDAROLA. Il presidente del Caldarola Leonardo Maccari, in merito alla decisione della FIGC di non far disputare la partita Caldarola - San Francesco Cingoli, interviene attraverso la pagina Facebook della società: "In merito ai fatti sono a comunicare che purtroppo non c’erano i presupposti per bloccare l’attività sportiva in quanto non erano decorsi...leggi
15/04/2019

Il Real Citanò festeggia la vittoria volando in Cina con la ViaSoccer

CIVITANOVA MARCHE. Dopo aver vinto il campionato di Terza categoria - girone F, il Real Citanò festeggia volando addirittura in Estremo Oriente L’estate scorsa infatti il Real Citanò è entrato ufficialmente nel progetto della ViaSoccer che prevede lo scambio e la cooperazione tra squadre di calcio italiane e cinesi....leggi
12/04/2019

FESTA TOLENTINO. Mosconi commosso: "Dedicata ai miei genitori"

TOLENTINO. "Allenatore testardo ma capace di creare un gruppo unito e bravo a plasmare la squadra". Queste le parole del presidente Marco Romagnoli riferite al tecnico Andrea Mosconi (foto), leader del Tolentino tornato in D a distanza di 10 anni. E' un Mosconi da libro Cuore quello che festeggia la vittoria del campionato: "E' una vi...leggi
11/04/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09364 secondi