Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


INTERVISTA. Urbino, Crespi talismano: da ultimo al primo posto!

"Sono arrivato l'anno scorso a dicembre con la squadra ultima in classifica". Ora svetta in Prima categoria A

URBINO. “Potevamo fare qualcosa in più nello scontro diretto. Eravamo con un uomo in più e gli avversari hanno fatto gol al 90’”. E’ rammaricato Antonio Crespi (foto), allenatore dell’Urbino 1921, capolista nel girone A di Prima Categoria (vedi classifica). L’1 a 1 nello scontro al vertice con K Azzurra Sport ha lasciato invariata la situazione di classifica nelle primissime posizioni.

“Il vento ha condizionato la partita – racconta Crespi –. Siamo andati in vantaggio, potevamo anche chiudere la partita. Se si vanno a vedere le occasioni, ci può stare anche il pareggio. Loro sono una squadra ben strutturata, costruita fin dall’inizio per vincere il campionato, non è che si trovano li per caso. Noi invece siamo un po’ l’outsider, stiamo rompendo le uova nel loro paniere. Vediamo se riusciamo a resistere, è chiaro che ormai ci proviamo, siamo li, non ci tiriamo indietro. Per noi non è facile tenere alta la concentrazione partita dopo partita”.

La lotta per il primo posto è un discorso che riguarda solo Urbino 1921 e K Azzurra Sport?
“Non lo so. E’ vero che noi e il K Azzurra Sport siamo avvantaggiati rispetto alle altre, però mancano dieci giornate. Qualcuno potrebbe rientrare se rallentiamo. Per essere categorico aspetterei ancora tre o quattro giornate se è uno scontro a due. Noi lavoriamo anche per fare più punti possibili, per avere dieci punti di vantaggio sulle inseguitrici in vista degli eventuali playoff”.

Guardando il resto del girone c’è qualche squadra che poteva avere un andamento diverso?
“Questo è un campionato che nel corso degli anni si è livellato. Tutte le squadre possono fare bene o male contro tutte. Non ci sono squadre che ammazzano il campionato. Quando abbiamo preparato la squadra abbiamo fatto in modo di avere un gruppo numeroso e abbastanza omogeneo per non avere cali dovuti a squalifiche, infortuni e malattie. La differenza di punti fra zona playoff e playout è di sei punti, la squadra si equivalgono tutte. La Mercatellese è una squadra nuova che sta facendo bene mentre l’anno scorso lottava per salvarsi. Il Piobbico negli undici titolari vale noi e il K Sport. Marotta ha un valore superiore rispetto quella che è la classifica, gli infortuni del portiere e dell’attaccante centrale hanno pesato. Con 30 punti a disposizione c’è tempo per recuperare”.

L’Urbino 1921 può ritenersi soddisfatto del proprio campionato?
"Beh, certo, L’anno scorso ci siamo salvati all’ultima giornata, io ero arrivato a dicembre, con la squadra ultima in classifica. Ci siamo posti come obiettivo di fare dieci punti in più, che ci potevano dare i playoff. I risultati sono dalla nostra parte, bisogna fare un plauso al gruppo”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Andrea Cesca il 15/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Il Vismara festeggia la Prima Categoria. Amati: "Presto le riconferme"

PESARO. Grandi festeggiamenti presso il ristorante “Alto Mare”, per tutta la società del Vismara Calcio, ai quali hanno presenziato il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, l’Assessore allo Sport Mila Della Dora, il Presidente del Comitato Regionale Marche F.I.G.C. Paolo Cellini, il Delegato ...leggi
14/05/2019

UFFICIALE. Giovanni Cornacchini guiderà il Bari anche in Serie C

Traccia il futuro il Bari. La società, dopo la vittoria del girone I di Serie D e l'immediato ritorno nei pro annuncia attraverso un comunicato il primo tassello in vista della prossima stagione, quello del rinnovo con il tecnico fanese Giovanni Cornacchini (foto): "Il presidente Luigi De Laurentiis è lieto di comunicare che è ...leggi
10/05/2019

PRIMA CATEGORIA: a 180' dalla fine tanti verdetti ancora da emettere

Centottanta minuti alla fine dei campionati di Prima categoria, mancano insomma due gare alla fine della stagione regolare e molti sono ancora i verdetti da emettere. Proviamo a riassumere brevemente quanto si prospetta nei prossimi due infuocati fine settimana che, per regolamento, vedranno la disputa delle gare tutte alle ore 16,30 del sabato. ...leggi
08/05/2019


SECONDA CATEGORIA. Un sabato di passione per 38 squadre

Sono arrivati alla fase decisiva i campionati di Seconda categoria che, dopo la fine della regular season, disputano gli spareggi decisivi per mantenere la categoria, oppure salire in quella superiore. Girone A – Qui la situazione è abbastanza definita: Osteria Nuova promossa in Prima categoria e Vadese in attesa di conoscere la vincente de...leggi
03/05/2019

PROMOZIONE: l'ora dei verdetti. Per 10 squadre si decide la stagione

Fine settimana di verdetti nel campionato di Promozione, tra sabato e domenica si conosceranno le retrocessioni definitive in Prima categoria e le finaliste dei play off che potranno ancora sperare di salire nel campionato di Eccellenza. Girone A – Nel raggruppamento settentrionale già definita gran parte della situazione con l'Anconitana v...leggi
03/05/2019

San Costanzo: medaglia ai giocatori e targa a Camilloni e Giacomoni

Grande festa ieri sera presso la Locanda La Cerasa dove tutta la società US San Costanzo si è ritrovata per festeggiare la brillante stagione che ha portato alla vittoria del campionato di Seconda categoria girone C.Il Presidente Antonio Calabrese ha preso la parola per complimentarsi con tutto il gruppo, in primis con mister Cristiano Pu...leggi
29/04/2019

Falco Acqualagna: esonerato Bellagamba, panchina a Dante Ciglic

ACQUALAGNA. Una decisione che arriva dopo il ko subito per 4-0 domenica in casa di una diretta concorrettente per la salvezza come la Maior. La Falco Acqualagna (Prima categoria girone A) ha comunicato ufficialmente l'esonero del tecnico Alberto Bellagamba cui vanno i ringraziamenti per la professionalità dimostrata. La scelta del s...leggi
29/04/2019


COPPA MARCHE 1. Rigori decisivi. Il K-Sport Azzurra supera il Muccia

Muccia – K-Sport Azzurra: 3-4 d.c.r. (0-0)MUCCIA: Palanca, Massei, Innocenzi, Toma, Trabalza, Ferri, Dibra, Gentili (35’ Santoni), Fede, Zaccheo, Caporali. A disp. Rocchi, Rossi, Albano, Alfani, Piermarini. All. Paolo RossiK-SPORT AZZURRA: Pigliapoco, Liera, Baldini, Mazzoli, Pangrazi, Bellucci, Pagnini, Bartolini, Piermaria (50’ Rossi Alessandro),...leggi
20/04/2019

COPPA MARCHE 2. La Vadese si impone sul Piceno Utd e alza la Coppa

Piceno United – Vadese: 5-6 d.c.r. (2-2)PICENO UNITED: De Vecchis, Viviani, Valente, Vespa, Spaccasassi, Loreti, Ciannavei (84’ Virgulti), Bernardini (71’ Guerrieri), Panichi, Fulvi, Lappani. A disp. Argilli, De Carolis, Ewerard Weldon, Muccichini, Cittadini. All. AzzanesiVADESE: Fini, Fraternali, Vlavonou, Zaaraoui, Maciaroni, Bel...leggi
20/04/2019

Giovanni Cornacchini centra il successo con il Bari: è Serie C

Il Bari di mister Giovanni Cornacchini (foto) e del presidente Luigi De Laurentiis (figlio di Aurelio) vince il girone I di Serie D e conquista la promozione in Serie C con due giornate di anticipo grazie al successo esterno sul Troina e alla concomitante sconfitta della Turris contro la Palmese. “Sono contento, vincere non &egra...leggi
19/04/2019

Urbania: bomber Pagliardini vede quota 100

URBANIA. Gli sono rimasti due gol e poi saranno 100 per l'attaccante Filippo Pagliardini (foto), alla sua ottava stagione con l'Urbania: "L'obiettivo primario erano i playoff - dice al Corriere Adriatico - ma sono molto contento dei gol. L'obiettivo delle 100 reti? Mancano tre partite e penso ci possa riuscire. A inizio stagione a dire la verit&agr...leggi
16/04/2019

Fraternali, Mancioli e Fodaroni 15 anni dopo nel trionfo di Apecchio!

Gli anni passano, l'amicizia resta. Ecco tre ragazzi che cresciuti calcisticamente nelle fila del Tiferno Castello dopo 15 anni si ritrovano insieme a lottare e vincere per la squadra del loro paese, Apecchio, volata in Seconda categoria.I tre sono Fraternali Luca, Mancioli Matteo e Fodaroni Davide...leggi
15/04/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06873 secondi