Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Fermo


Tignum. I giovani portieri (e non solo) affidati ad Andrea Innamorati

32 anni, laureato Isef ed ex numero uno: a lui sono affidati Primi Calci e Piccoli Amici ma anche la crescita dei numeri uno del Montegiorgio

MONTEGIORGIO. Una figura specifica ma importante che punta a valorizzare i numeri uno. Il ruolo del preparatore dei portieri è importante anche (o forse soprattutto) in un settore giovanile e non fa eccezione la Tignum che si avvale, in questo ruolo, di Andrea Innamorati, classe 1986 (nella foto insieme ai suoi giovani numeri uno). Non solo preparatore dei portieri ma istruttore nella Scuola Calcio rossoblù per lui che ha un passato anche piuttosto recente da numero uno.  

Da quanti anni collabori con il settore giovanile della Tignum e quali categorie alleni? In particolare poi ti occupi dei numeri uno, giusto?
“Chiusa l'esperienza nel settore giovanile del Tolentino, dal 2011 collaboro con il Montegiorgio, all'incirca sono dunque 8 anni. Attualmente il mio ruolo principale è quello di Preparatore dei Portieri di tutte le categorie del Settore Giovanile dai Pulcini agli Allievi fino alla Juniores Nazionale. Inoltre nella Scuola Calcio sono istruttore delle categorie Primi Calci e Piccoli Amici insieme al mister Piero Giancamilli”.

Quali principi seguite come settore giovanile come istruttori e soprattutto quali sono i tasti principali che vanno toccati visto che sei anche laureato Isef?
“Nella Scuola Calcio con i Piccoli Amici e Primi Calci l'obiettivo principale è quello di lavorare sugli schemi motori di base, sulle capacità coordinative, psicomotorie e nello sviluppo della tecnica di base attraverso esercitazioni in forma giocosa. Gli obiettivi formativi e di sviluppo cambiano invece nei giovani portieri perchè avendo a che fare con tutte le fasce d'età, le finalità sono diverse e devono toccare tutti gli aspetti importanti del ruolo”.

Preparatore dei portieri: come cambia questo ruolo allenando ragazzi adolescenti fino ai più grandi? Cosa si deve "preparare" nelle varie età differenti?
“Una cosa che non deve mai mancare nell'allenamento è l'aspetto tecnico. Fondamentale inoltre, fin dalle prime età, lavorare sulle capacità coordinative che sicuramente aiutano all'apprendimento della tecnica specifica del ruolo del portiere. Nelle categorie superiori dai Giovanissimi in poi si lavora in modo progressivo e con programmazione studiata sulle capacità condizionali come la forza, la velocità e la flessibilità. C’è anche l’aspetto psicologico perchè questo ruolo oltre a richiedere qualità tecnico-fisiche richiede anche una grande qualità mentale. Oltre agli aspetti sopra elencati la mia formazione prevede anche quella di responsabilizzare i ragazzi, in campo e non, rispettando le regole degli allenatori, saper prendere decisioni e comportarsi sempre in modo corretto ed educato verso tutti”.

Come ti trovi a Montegiorgio con la società e anche con i colleghi? Dal punto di vista della collaborazione tra le parti come vi relazionate con il vostro responsabile tecnico e soprattutto quale modello di crescita dei ragazzi proponete?
“A Montegiorgio mi sento come se fossi a casa, mi trovo bene ed il mio ruolo di preparatore mi permette di collaborare ed essere a contatto con tutti gli allenatori del settore giovanile ed in particolare con il nostro responsabile Andrea Del Gatto di cui ho molta stima. L'obiettivo primario è la formazione del ragazzo, del rispetto delle regole e di attaccamento alla maglia”.

image host

A livello di strutture non è stata una stagione semplice per vari motivi: pensi che si possa migliorare nel prossimo anno magari con il ritorno in pianta stabile al Marziali e sfruttando anche altre situazioni?
“Sicuramente a livello di strutture non è stata una stagione molto facile, sia per la scuola calcio, il settore giovanile ma anche per la prima squadra. Nonostante ciò il lavoro fatto fin ora è molto positivo, speriamo che dal prossimo anno la situazione migliori. Ci siamo comunque adattati sfruttando campi sportivi di paesi limitrofi a Montegiorgio. Sogno un centro sportivo in sintetico, "una casa", un punto di riferimento, che possa dare la possibilità al settore giovanile di Montegiorgio di allenarsi e crescere con tranquillità e serenità”.

Sei operativo con Juniores Nazionale e prima squadra, collaborando con Fabio Roscioli e con il preparatore dei portieri Marco Paolini tra i big. Come stai vivendo questa duplice esperienza? Per il futuro ti vedi più istruttore delle giovanili oppure ti vorresti sempre più specializzare nel ruolo di preparatore dei portieri?
“Quest'anno oltre a lavorare con tutti i portieri del settore giovanile seguo da vicino la Juniores Nazionale dove ho trovato un mio vecchio compagno di squadra, Fabio Roscioli, persona bravissima e preparata. Inoltre ad inizio stagione mi è stata data la possibilità di allenare i portieri della prima squadra proprio nel primo anno nella storia del Montegiorgio in serie D e quindi di collaborare con Marco Paolini, con mister Paci e il vice Del Gatto. Di questo molto contento e ne faccio esperienza. Sicuramente lavorare con i più "grandi" in una categoria così alta come la D è un sogno che si avvera e quindi ringrazio chi ha avuto fiducia in me. Mi piace lavorare nel settore giovanile come preparatore dei portieri ma allo stesso tempo anche nelle prime squadre sempre come preparatore. Nel prossimo settembre inizierò un Master universitario con la FIGC come "preparatore atletico professionista" per ampliare il mio bagaglio di studi e sfruttarlo in futuro”.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Archetti Monturano Campiglione, ecco Cipolletti: "Io, educatore"

MONTE URANO. E' stato allenato da Fabrizio Castori e Gabriele Matricciani, e già questo potrebbe bastare per capire chi abbiamo di fronte. "Matricciani mi ha insegnato a calciare di sinistro, Castori era già avanti allora: ci faceva fare lavori di psicocinetica, aveva una maniacalità impressionante, curava i dettagli alla perfezione, an...leggi
06/03/2019

ViolaSCHOOL, il 14 aprile a Bergamo con l'Atalanta

SANT'ELPIDIO A MARE. I primi calci 2010/2011 ed i pulcini 2008/2009 in visita al centro sportivo dove disputeranno un'amichevole con i parietà dell'Atalanta e poi tutti allo stadio ad assistere alla partita di campionato con l'Empoli. L'iniziativa della Vigor Sant'Elpidio Viola e del responsabile David Lazzarini che coinvolge i tesserati e le famiglie dei primi calci e d...leggi
26/02/2019

"Esperienza unica". Elite Sangiorgese a Vismara con i suoi 2006

PORTO SAN GIORGIO. Prosegue, senza sosta, il costante cammino di crescita dell’Elite Sangiorgese che, nei giorni scorsi, ha vissuto un’esperienza indimenticabile al centro tecnico Vismara con i tre piccoli del 2006 Pietro Crosta, Andreozzi Alberto e Es Serghyny Mohammed. Un allenamento con i pari età, previst...leggi
25/02/2019

Elpidiense Junior, sentite Montesanto: "Aspetto motorio fondamentale"

SANT'ELPIDIO A MARE. Parli con Marco Montesanto (foto) e capisci che di fronte hai un professionista serio e preparato. E' arrivato l'anno scorso all'Elpidiense Junior con tutto il suo enorme bagaglio professionale e culturale. Nato ad Hamilton, in Canada, da genitori italiani, il 57 enne Montesanto cura l'aspetto fisico, atletico e coordinativo. Nel c...leggi
15/02/2019

Il gruppo Pulcini orgoglio dell'Invictus FC: conosciamo Marco Bruni

GROTTAZZOLINA. "Mi trovo bene e prediligo società che si occupano esclusivamente di settore giovanile. Devo dire che qui c'è l'ambiente ideale per fare calcio di qualità, si lavora molto sullo specifico e su ogni singolo ragazzo, ci sono sempre 2-3 allenatori sul campo, fra tutti noi c'è una grande sintonia e prevedo un grande futuro per questa realtà giov...leggi
14/02/2019

Veregrense: Pulcini protagonisti ai Memorial Temperini e Berdini

MONTEGRANARO. Non si ferma l'attività giovanile della Veregrense, società di puro settore giovanile presieduta da Simone Medici. Nelle ultime settimane i ragazzi della categoria Pulcini hanno partecipato da protagonisti a due memorial in ricordo di due figure storiche del calcio di Montegranaro, Giuseppe Temperini e ...leggi
11/02/2019

L'esperienza di Roberto Burini al servizio della Viola School

SANT'ELPIDIO A MARE. E' di Civitanova Marche ma vive dal Duemila a Sant'Elpidio a Mare e quando ha ricevuto la chiamata dal settore giovanile della Vigor Sant'Elpidio è stato molto contento. Roberto Burini (foto) dopo 18 anni trascorsi al vivaio del Montecosaro approda alla Viola School. Insieme al responsabile Alessio Zancocchi...leggi
07/02/2019

Il 5° Torneo "Giovani Speranze-Città di Recanati" è del P.S.Elpidio

Si è chiuso domenica davanti ad una bella cornice di pubblico il 5° "Torneo Giovani Speranze - Città di Recanati", la manifestazione sportiva che anno dopo anno è diventata un appuntamento fisso per il calcio giovanile marchigiano, con il successo dell'Atletico Porto Sant'Elpidio che iscrive il suo nome nella bacheca dei vincitori, insieme a Fc Vigor Se...leggi
04/02/2019

Archetti Campiglione M.Urano: Brutti tra storia e Pulcini-Esordienti

Ha una storia tutta particolare Giuseppe Brutti (nella foto con i suoi Esordienti), tecnico che ha speso una vita sui campi dei più importanti settori giovanili marchigiani, da due anni agli Archetti Campiglione Monturano dove segue Pulcini ed Esordienti. Nativo di Roma, 60 anni, vive dal 1983 a Lido di Fermo, i...leggi
29/01/2019

Gli Esordienti al decano dell'Usa Santa Caterina: Piero Governatori

FERMO. E' il decano dello staff tecnico dell'Usa Santa Caterina. Ha 68 anni e la passione di un ragazzino. Piero Governatori (foto) allena dal 1982. Ha iniziato nel 1976 in Terza categoria (lui giocava pure), poi l'amore per i settori giovanili. Tirassegno (dove è stato 9 anni), Firmum, da due anni è al Santa Caterina: qui allena il grupp...leggi
22/01/2019

Elite Sangiorgese, Montemaggio: "I genitori? Apprezzano il lavoro"

PORTO SAN GIORGIO. Fa crescere ed è prestigioso lavorare griffati Milan, questo lo status vissuto dagli istruttori della Elite Sangiorgese, società diventata Milan Academy. Marco Montemaggio (foto), 40 anni, fa parte dello staff tecnico della società sangiorgese presieduta da Andrea Zega, all...leggi
17/01/2019

Montegiorgio & Tignum: 2 Allievi in Rappresentativa Regionale

MONTEGIORGIO. Soddisfazione doppia per il Montegiorgio Calcio e per la Tignum con due ragazzi classe 2002 convocati in Rappresentativa Regionale Allievi. Dopo quella di Matteo Moreschini arriva la convocazione anche per Lorenzo Marziali (foto), che dovrà presentarsi al raduno in programma alle ore 14,45 di...leggi
11/01/2019

Rivoluzione Invictus FC! Tizi: "Qui nuove idee. I risultati si vedono"

GROTTAZZOLINA. "Differenti per forza" è lo slogan di un istituto bancario, quello dell'Invictus FC potrebbe essere "differenti per qualità". In effetti è così. L'offerta didattica e formativa del settore giovanile dell'Invictus FC si distingue da tutte le altre, e i numeri stanno dando ragione alla giovane realtà nata da un intuito di ...leggi
10/01/2019

Veregrense: i Giovanissimi vincono il 15° Memorial "Antonio Catani"

MONTEGRANARO. Fine anno col botto per i ragazzi della Veregrense. I Giovanissimi 2004/2005 di mister Emanuele Poggi si aggiudicano il Memorial "Antonio Catani" battendo in finale 3-0 la Junior Macerata con le reti di Matteo Paoloni e doppietta di Pavel Cappelletti.Il Memorial "Antonio Catani", giunto alla 15^ edizione, è un torneo a carattere regionale organizzato ...leggi
31/12/2018

Grilli, i suoi Allievi, i collaboratori... Il calcio romantico di Vita

MONTE URANO - CAMPIGLIONE DI FERMO. Al primo anno vinse la Coppa Disciplina con la formazione Giovanissimi cadetti, l'anno scorso sempre con i Giovanissimi chiuse al vertice la seconda fase, quest'anno è alla guida degli Allievi e li ha portati alla Fase Regionale. Moreno Vita (foto), 47 anni, da 4 anni alla società Archetti Campiglione Monturan...leggi
21/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,25547 secondi