Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Grecia - Italia, ecco il parere dei casinò online

Il prossimo 8 giugno ad Atene, presso lo stadio dell'Olympiacos, si giocherà la sfida Grecia-Italia, match valevole per le qualificazioni agli Europei 2020 del Gruppo J. La nazionale italiana è reduce da due vittorie nei primi 180 minuti contro Finlandia e Liechtenstein, mentre i padroni di casa ellenici hanno pareggiato sul campo della Bosnia dopo aver battuto l'undici del Liechtenstein.

La data dell'8 giugno è significativa, dal momento che arriverà una settimana esatta dopo la finale di Champions League, che vede la Juventus ancora in corsa e con lei il blocco azzurro capitanato da Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci, a cui si sono aggiunti Leonardo Spinazzola e il baby classe 2000 Moise Kean, astro nascente del calcio italiano.

Insieme a Italia, Grecia, Bosnia-Erzegovina, Finlandia e Liechtenstein, nel Gruppo J figura anche la Nazionale dell'Armenia. Ad oggi, in virtù anche delle eccellenti ultime prestazioni offerte sul terreno di gioco, l'Italia del commissario tecnico Roberto Mancini è considerata la favorita assoluta per la qualificazione diretta ai prossimi Campionati Europei.
Analizziamo, dunque, il match per poi sviluppare un pronostico tenendo conto del pensiero dei concessionari di betting italiani riportati nella lista dei migliori casinò online su Italcasino.

Analisi su Grecia-Italia dell'8 giugno - La Grecia sa di giocarsi una partita importante di fronte al proprio pubblico e vorrà fare il possibile per regalare un'enorme soddisfazione ai suoi tifosi, nonostante il match contro l'Italia si preannunci al pari di una missione impossibile per gli ellenici.
Oltre che il prestigio, in ballo ci sono tre punti pesanti nei prossimi 90 minuti, soprattutto all'indomani del pareggio per 2-2 contro la Bosnia Erzegovina nella seconda gara valida per le qualificazioni agli Europei. Il difensore centrale Sokratis, attualmente in forza all'Arsenal, e l'attaccante di peso Mitroglou sono i giocatori più rappresentativi della Nazionale greca, che 15 anni fa trionfarono a sorpresa ai Campionati Europei 2004 in Portogallo, nella finale contro i padroni di casa lusitani guidati da un allora giovanissimo Cristiano Ronaldo (19 anni).

L'affermazione di allora fu la prima e unica in campo continentale per la Grecia, che vive oggi ancora un periodo difficile per il livello qualitativo della rosa a disposizione del commissario tecnico Angelos Anastasiadis.
Situazione completamente diversa per l'Italia, che con l'avvento di Roberto Mancini sembra aver iniziato un ciclo importante. Dopo aver toccato il punto più basso della sua storia recente con la mancata qualificazione agli ultimi Campionati del Mondo, la Nazionale azzurra ha avviato quel processo di ringiovanimento della rosa tanto auspicato negli anni precedenti, alla luce delle cocenti batoste subite dopo la vittoria ai Mondiali di Berlino del 2006 (ad eccezione della finale degli Europei 2012, sebbene il risultato contro la Spagna (4-0) rappresenti ancora oggi un'onta sportiva per i tifosi azzurri.

Oggi Moise Kean è l'attaccante rivelazione del campionato di Serie A, senza contare i 2 gol segnati nei 180 minuti contro la Finlandia e contro il Liechtenstein, ripagando per intero la fiducia mostratagli a sorpresa dal ct Mancini. Se nelle ultime giornate di campionato l'attaccante classe 2000 della Juventus dimostrerà di saper reggere la pressione, potrebbe diventare uno dei punti fermi della Nazionale per i prossimi anni.

Grecia-Italia, test vero per gli azzurri - Otto gol fatti, zero subiti, 6 punti conquistati e primo posto nel girone dopo le prime due partite disputate. Percorso netto fin qui della Nazionale italiana, che contro la Grecia affronterà il primo vero test delle Qualificazioni agli Europei 2020.
Grecia e Bosnia sono le due squadre con più esperienza in campo europeo, le avversarie perfette per assegnare un giudizio più probante alle prestazioni dell'undici azzurro. Salvo infortuni nell'ultima parte di stagione, Mancini dovrebbe confermare anche per la prossima gara contro la Grecia il blocco della Juventus.

Riflettori accesi anche sulla possibile convocazione di Mario Balotelli, autentico pupillo del Mancio. L'ex attaccante dell'Inter sta segnando a ripetizione nella sua nuova avventura in Ligue 1 con la maglia del Marsiglia, convincendo anche i più scettici di un feeling ritrovato con il campo. Lo stesso commissario tecnico azzurro ha sottolineato che in futuro si potrebbero vedere Kean e Balotelli insieme in attaccante, con uno tra Chiesa e Bernardeschi a completare il tridente offensivo.

Pronostico Grecia Italia 8 giugno 2019, le ultime quote dei bookmakers - Alla luce dell'avvio sprint nelle prime due partite, l'Italia viene data dai bookmakers come la favorita assoluta per la qualificazione diretta agli Europei 2020.
Ad oggi non vi sono quote specifiche sulla partita, ma è possibile puntare sulla vittoria del Gruppo J da parte dell'Italia, quotata a 1.18 dalla maggior parte delle agenzie di scommesse. Per entrambe le Nazionali è la prima partita in casa (Grecia) e in trasferta (Italia). La Grecia ha battuto 2-0 in trasferta il Liechtenstein, grazie alle reti di Fourtounis allo scadere del primo tempo e al gol di Donis a dieci minuti dal termine dell'incontro.

Una vittoria, dal punto di vista del risultato, molto diversa rispetto a quella ottenuta dall'Italia.
Contro la Bosnia, sempre in trasferta, dopo essere passata in svantaggio per 2-0, la Nazionale ellenica è riuscita a rimontare nella ripresa approfittando dell'inferiorità numerica degli avversari complice l'espulsione del bianconero Pjanic.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/04/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,42900 secondi