Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


INTERVISTA. Campionato, Coppa, papà e... politica: Ruggeri fa poker!

Il capitano del Tolentino a tutto campo

TOLENTINO. E’ il simbolo della squadra cremisi tornata finalmente in Serie D ma per Federico Ruggeri (foto) è stata un’annata senza dubbio da ricordare. Contro il Montefano ha timbrato la presenza numero 200 (durata appena dieci minuti causa infortunio) con questa maglia, giocando tutte le gare stagionali nonostante le 35 primavere. Lo scorso anno ha fatto parte, fino a dicembre, del gruppo del Montegiorgio che ha poi vinto l’Eccellenza (“Diciamo che per metà ho contribuito anche io, con quest’anno è un campionato e mezzo vinto”) prima del cammino vincente di questa stagione.

Federico, cosa hai provato al fischio finale mercoledì sera?
“Diciamo che c’era qualche conto in sospeso con questa maglia. Persi un campionato all’ultima giornata al Della Vittoria contro la Folgore Veregra, due finali di Coppa Italia. Quest’anno li abbiamo saldati tutti questi conti, vincendo Coppa Italia e campionato. E un piccolo rammarico per la sfida con il Foligno ce l’ho: avessimo passato il turno, sono sicuro che saremmo arrivati in fondo. Comunque è accaduto tutto in appena 4-5 mesi e le emozioni di quei momenti raccontano veramente tutto: sembrava un sogno. E poi quest’anno sono diventato anche papà, quindi per me la festa è totale”.

Domanda d’obbligo, quale è stato segreto dei cremisi?
“Eravamo un bel gruppo nutrito e la bravura del mister è stata quella di creare feeling ed eliminare quelle piccole invidie che potrebbero nascere perché magari in quattro ti giochi due maglie da titolare. Se guardi bene le presenze in campo tutti in pratica sono intorno alle 22-23 presenze, vuol dire aver coinvolto e reso partecipi tutti. Devo essere sincero, l’unico ad averle giocate praticamente tutte sono stato io. Senza un allenatore che riesce a trasmettere determinati valori comunque non riesci a vincere. Poi è naturale che l’intero ambiente ti aiuta e in questo senso il grazie va ai tifosi che ci hanno sempre sostenuto: l’altra sera lo spettacolo era incredibile”.

 E’ un successo che parte magari proprio dal mese di dicembre dello scorso anno?
“Beh, eravamo terz’ultimi in classifica quando sono arrivato, non conoscevo l’allenatore e la maggior parte dei compagni. Ma è stato proprio il mister a volermi fortemente anche se non ci conoscevamo: lui insieme a Stefano Serangeli e Crocetti. Era un buon gruppo ma c’erano tante cose da risolvere anche se il finale di stagione ha determinato certe dinamiche importanti. Qualcosa nasce proprio da li ma tutto è dipeso poi dall’allenatore e dalla fiducia della società”.

Per te, il 26 maggio ci sarà un’altra competizione, del tutto nuova, ma ugualmente stimolante. Giusto?
“Beh si, sono candidato al consiglio comunale nel mio paese, Torre San Patrizio. E’ una esperienza nuova, mi hanno chiesto se avevo voglia e ho deciso che era il caso di provarci. Porto in campo le mi idee per i giovani e per iniziative di tipo sociale. E’ un’altra esperienza, di tipo diverso da quella sportiva, ma da vivere al meglio e con lo spirito giusto”.

Superata anche lo scoglio delle elezioni si guarderà alla Serie D: ci sarà Federico Ruggeri in maglia cremisi?
“Il mio obiettivo era quello di andare in Serie D con il Tolentino e il resto vedremo che succederà. Alla mia età non ho l’ambizione particolare di giocare in D per forza. Valuteremo come sempre le esigenze della società e anche quelle mie personali. Parliamo della quarta serie nazionale dove si parla quasi di semiprofessionismo. Ma per queste valutazioni c’è tempo: ora godiamoci la festa e onoriamo al meglio le ultime giornate”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



A Muccia finisce un'epoca. La squadra non si iscriverà al campionato!

MUCCIA. Finisce un'epoca per il Muccia, la gloriosa squadra che nelle ultime stagioni ha militato con successo nel campionato di Prima categoria, agguantando anche una storica partecipazione in Promozione, non si iscriverà al prossimo campionato. Questa la decisone che la dirigenza ha deciso di adottare, sia pure a malincuore, rendendosi conto che non su...leggi
24/06/2019

Ultima apoteosi della stagione: Moie Vallesina in Promozione!

Da Loreto Diego CartechiniAlle 18,54 del 22 giugno del 2019 l'urlo di gioia del Moie Vallesina che batte un rimaneggiatissimo Corridonia e vola in Promozione! Ultimo atto della stagione di Prima categoria, al "Salvo D'Acquisto" si affrontano per lo spareggio che decreterà l'ultima squadra che salirà nel campionato di Pr...leggi
22/06/2019

Canil traccia il futuro: "A Macerata un grande progetto provinciale"

MATELICA. Il Matelica 2019-2020 si è presentato alla stampa con staff tecnico e collaboratori (il ds Francesco Micciola, l'allenatore Francesco Battistini, il direttore tecnico Alberto Virgili, la direttrice generale Roberta Nocelli, il responsabile dell’area scouting Stefano Serangeli) ma più che alla prossima stagione di ...leggi
20/06/2019


"La Serie C? Impossibile farla a Matelica". Canil apre a Macerata...

MATELICA. La decisione di non presentare la domanda di ripescaggio al campionato di Serie C trova la riposta. A darla è il numero uno del Matelica, Mauro Canil (foto). Il presidentissimo, alquanto esplicito, indica la strada da seguire qualora si volesse provare il grande salto. “Ho sempre detto, e lo ripeto, che dobbi...leggi
13/06/2019

Campionato e Nazionale, per Luca Cicconetti "anno indimenticabile"

Anno da incorniciare questo 2019 per Luca Cicconetti (foto), centrocampista classe 2001, cresciuto nel vivaio del Tolentino. Prima la vittoria del campionato di Eccellenza proprio con il Tolentino, poi la convocazione in maglia azzurra e la partecipazione a due competizione prestigiose come il Roma Caput Mundi e il Trofeo "Dossena"...leggi
12/06/2019

Maceratese, Proculo e Marinelli: "Squadra rivoluzionata e identitaria"

MACERATA. "Ogni domenica faremo di tutto per conquistare l'intera posta in palio, poi sarà il campo ad emettere l'ultima sentenza", esordisce così Alberto Crocioni, Presidente dell'HR Maceratese, nella conferenza stampa tenuta questa mattina presso il ristorante Liolà di Montecassiano dove sono stati annunciati il Direttore Sportiv...leggi
08/06/2019

L'affettuoso saluto del capitano De Santis al Chiesanuova

CHIESANUOVA. Si chiude dopo 10 intense stagioni l'esperienza di Marco De Santis (foto) con la maglia del Chiesanuova, vestita per la prima volta nella stagione 2009/10 e orgogliosamente sfoggiata in oltre 260 presenze nei vari campionati e nelle Coppe. Lo score ci ricorda le 6 reti messe a segno, un campionato vinto, una retrocessione, un play off, una...leggi
06/06/2019

L'ADDIO. Luca Tiozzo saluta Matelica: "Emozionato e sconvolto"

MATELICA. Notizia a sorpresa sul fronte Matelica dove si dividono le strade con il tecnico Luca Tiozzo (nella foto con il patron Canil) che sceglie di riavvicinarsi a casa, alla sua Chioggia, dopo due stagioni ricche di soddisfazioni. Mister, si conclude oggi la sua avventura a Matelica, andiamo a ritroso, ci dica ...leggi
05/06/2019

"CSKA Amatori Corridonia: i dirigenti hanno azzeccato tutte le mosse!"

CORRIDONIA. "Un pensiero alla Prima categoria? Non siamo ancora pronti ma se centreremo i playoff li disputeremo con l'intento di vincerli". Questo ci disse il presidente Giorgio Carducci (foto) a metà gennaio. Quattro mesi dopo la profezia è realtà: CSKA Amatori Corridonia in Prima categoria dopo aver vinto lo spareggio...leggi
03/06/2019

Il Porto Sant'Elpidio vede la D: 2-0 nell'andata con Poggibonsi!

Porto Sant'Elpidio-Poggibonsi 2-0Porto Sant'Elpidio: Gagliardini, Frinconi, Stortini, Marziali (27'st Raffaeli), Marozzi, Monserrat, Panichelli, Palladini (44'st Orazi), Adami, Cuccù (1'st Ceijas), Ruzzier (35'st Zira). A disp. Smerilli, Cantarini, Balestra, Del Moro,Nahi. All. Eddy MengoPoggibonsi: Raffa, Tafi, Mazzolli (30'st Ciolli), Galbiati, De...leggi
02/06/2019

Massimo Ciocci dalla Cina: "Forza Corridonia e CSKA Amatori"

Sarà un fine settimana speciale per la Corridonia calcistica. Due squadre, il Corridonia e il CSKA Amatori Corridonia, giocheranno la partita decisiva per salire di categoria. La SSD Calcio Corridonia del presidente Sandro Procaccini sarà impegnata nella finale playoff di Prima categoria (girone C) al “Martini” contro il Casette ...leggi
29/05/2019

Dal Tolentino all'Australia: il viaggio "calcistico" di Marco Mariani!

TOLENTINO. Prima il successo nel campionato di Eccellenza e la relativa Coppa Italia regionale sempre da protagonista, ora il volo dall’altra parte del mondo per un'avventura tutta da vivere. Marco Mariani (foto), classe 1995, esterno destro di grande spinta e dotato di grandissimo fisico è pronto a volare dall’altra...leggi
28/05/2019

SERIE D. Capolavoro Matelica: poker alla Recanatese e vittoria playoff

Matelica - Recanatese 4-0Matelica: Avella, Visconti, Riccio, De Santis (38’st Bittaye), Lo Sicco, Benedetti, Angelilli (35’ Bugaro), Favo, Dorato (23’st Florian), Margarita (18'st Melandri), Mancini (38’st Cuccato). A disp.: Luglio, Arapi, Pignat, De Luca. All.: Tiozzo Recanatese: Piangerelli, Dodi (16'st Senigagliesi), Monti, Ra...leggi
26/05/2019

Damiano Sbrollini ha vinto la partita della vita!

"Oggi è stato il giorno dell’ ultima terapia. Ancora non so se sia tutto reale ma so che la promessa che mi ero fatto oggi è stata mantenuta. HO VINTO IO”. Damiano Sbrollini ha deciso di condividere con i suoi amici tutta la propria gioia affidandosi ad un post sulla pagina Facebook. Il centrocampista della Vigor Montecosaro...leggi
23/05/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06530 secondi