Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Macerata


Emanuele Fermani, 8 campionati vinti e un "no" alla Triestina in B...

L'esperto difensore del Valdichienti Ponte si racconta

“Il campionato non è ancora terminato, solo alla fine deciderò cosa fare”. Emanuele Fermani (foto), classe 1977, difensore del Valdichienti Ponte, si racconta a il Resto del Carlino. Ha indossato le maglie di Grottese, Sangiustese, Morro d’Oro, Castelfidardo, Recanatese, Tolentino, Lorese, San Marco Lorese. Quest’anno con il Valdichienti Ponte ha vinto l’ennesimo campionato. “Ne ho conquistati otto” dice.

Quale ricorda con maggiore affetto?
“Quando con il Castelfidardo siamo andati in Eccellenza. Quell’anno siamo stati quasi sempre secondi, poi abbiamo infilato nove vittorie di fila passando avanti al Vismara. L’anno dopo siamo saliti in Serie D”.

Cosa l’ha spinta in questi anni ad andare avanti?
“Nessuno ti regala niente, di non fermarmi alle sconfitte e cercare sempre di migliorare”.

C’è spazio per qualche rimpianto nella carriera?
“Cambierei qualcosa se potessi tornare indietro, magari avrei preso un procuratore perché di possibilità per salire di categorie ne ho avute. Non ho accettato di salire in B con la Triestina perché non volevo spostarmi, essendo sposato da poco, oltretutto mia moglie era incinta”.

Ci ripensa che avrebbe potuto giocare in B?
“Dopo tanti anni ci ripenso, magari sarei potuto tornare indietro dopo poco tempo oppure avrei colto l’occasione. A detta di altri avrei potuto fare di più, ma adesso è inutile guardare indietro per cui il mio sguardo è fisso davanti”.

Cosa l’ha convinta ad accettare la proposta del Valdichienti Ponte?
"Mi avevano cercato anche in passato. Ero reduce dalla vittoria del campionato a Servigliano quando ho incontrato i dirigenti del Valdichienti Ponte, loro volevano puntare a salire di categoria, poi conosco Pazzarelli dai tempi della Sangiustese: mi sono piaciuti progetti e ambizioni della società”.

Quale è il suo gol che ricorda meglio?
“Ne ho fatti 22. Giocavo con la Lorese e l’ho segnato proprio alla Sangiustese, con cui ho giocato a lungo, con un tiro al volo all’incrocio”.

Ha giocato sempre da difensore?
“Per la maggior parte, poi Mobili mi prova a centrocampo dove poi sono stato impiegato a lungo. Adesso, con gli anni che avanzano, sono tornato indietro, anche se quest’anno qualche volta Giandomenico mi ha spostato a centrocampo”.

La stagione non è finita, tra l’altro vi aspetta la sfida con l’Anconitana per il titolo regionale.
“Vogliamo chiudere bene la stagione, dapprima nell’ultima gara di campionato a Civitanova e poi nella finale con l’Anconitana. Vincere il titolo regionale è importante per la società e per noi perché di fronte avremo una squadra forte e con un passato straordinario”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Andrea Cesca il 23/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



A Corridonia sale la febbre: "Tutti ci chiedono: vi ripescano o no?"

CORRIDONIA. "In città tutti ci chiedono: ma vi ripescano o no?". Martino Martinelli (foto), tecnico del Corridonia fresco di riconferma, aspetta. Come aspetta la società e una città intera che ha voglia di tornare in alto. Un po' di mercato si è fatto ma tra Prima categoria e Promozione la differenza c'è...leggi
18/07/2019

Il civitanovese Michele Paolucci giocherà in Canada con il Valour Fc!

Continua l’esperienza estera del bomber civitanovese Michele Paolucci (foto): dopo la doppia parentesi maltese con le maglie di Floriana e Tarxien Rainbows (e in precedenza una breve avventura in terra rumena) per lui è arrivato il momento di volare oltre oceano. Ha appena firmato con il...leggi
17/07/2019

UFFICIALE. La Sangiustese trasloca al Polisportivo di Civitanova

Con la documentazione inviata e validata è arrivata l'ufficialità. La Sangiustese giocherà le gare interne del prossimo campionato di Serie D al "Polisportivo" di Civitanova Marche. La vicenda che durava da diversi mesi si è conclusa quindi con il trascolo dei rossoblù di Monte San Giusto in riva all'Adriatico.&nb...leggi
13/07/2019

UFFICIALE: Riparte il Muccia targato Foligno!

MUCCIA. Da una riunione tenutasi ieri sera è scaturita la tanto attesa fumata bianca, sia pure tra tante difficoltà il Muccia Calcio riparte. Grazie alla fattiva collaborazione dell'Amministrazione Comunale e di alcuni imprenditori locali, la squadra di calcio che nelle ultime stagioni ha orgogliosamente lottato nel campionato di Prima categoria, riuscendo an...leggi
12/07/2019

L'Eccellenza di Izzotti: "Equilibrio, ma Anconitana davanti a tutti"

E' senza alcun dubbio uno degli allenatori più in vista nel panorama dilettantistico locale, parliamo di Domenico Izzotti (foto) tecnico che ha diviso la sua carriera tra Marche ed Abruzzo, raccogliendo ovunque grandi successi. Nella stagione che si è appena conclusa ha guidato con ottimi risultati l'Alba Adriatica, nel c...leggi
11/07/2019


Scuffia, voglia di Pro: "Ma la regola Under penalizza i portieri over"

Nelle Marche ha difeso la porta di Maceratese (la squadra della propria città) ed Ancona, e dopo aver spiccato il volo verso la Fiorentina è stato in altre piazze importanti fra cui Catanzaro, Lecce e Rimini. Stiamo parlando di Tommaso Scuffia (foto), portiere di 27 anni, nelle ultime due stagioni protagonista con il Roccella Jonica di al...leggi
09/07/2019

Civitanovese, Rosati: "Troppa improvvisazione. E a Profili dico..."

Ha portato il Trapani in Serie B, poi ha salutato perchè è cambiata la proprietà e sono subentrate logiche politiche che non gli sono piaciute. Ha ripreso l'aereo ed è tornato a casa. Vive a Carpi, spesso anche a Cupramarittima, il suo nome è dinastico, Gianni Rosati (foto): suo padre Armando portò la Civitanovese per la p...leggi
08/07/2019

Torna la S.S. Maceratese 1922

MACERATA. Rinasce ufficialmente la Società Sportiva Maceratese 1922 la gloriosa compagine nata 97 anni fa che ha scritto la storia del calcio di Macerata. Ieri mattina infatti, nel corso di una conferenza stampa, i simboli, i colori, le denominazioni e il logo della storica società, sono stati consegnati dal sindaco Romano Carancini, a titolo g...leggi
06/07/2019


Addio alla maglia viola dopo 11 anni: Gianluca Cesari saluta Montefano

MONTEFANO. Il Montefano perde un pezzo di storia. Dopo undici anni saluta il sodalizio viola Gianluca Cesari. “E’ stata dura prendere questa decisione, ma dopo 11 anni finisce questa splendida avventura, vissuta sempre con grande entusiasmo – dice Cesari - E’ stato un onore aver indossato questa maglia ed è stato facile aver da...leggi
24/06/2019

A Muccia finisce un'epoca. La squadra non si iscriverà al campionato!

MUCCIA. Finisce un'epoca per il Muccia, la gloriosa squadra che nelle ultime stagioni ha militato con successo nel campionato di Prima categoria, agguantando anche una storica partecipazione in Promozione, non si iscriverà al prossimo campionato. Questa la decisone che la dirigenza ha deciso di adottare, sia pure a malincuore, rendendosi conto che non su...leggi
24/06/2019

Ultima apoteosi della stagione: Moie Vallesina in Promozione!

Da Loreto Diego CartechiniAlle 18,54 del 22 giugno del 2019 l'urlo di gioia del Moie Vallesina che batte un rimaneggiatissimo Corridonia e vola in Promozione! Ultimo atto della stagione di Prima categoria, al "Salvo D'Acquisto" si affrontano per lo spareggio che decreterà l'ultima squadra che salirà nel campionato di Pr...leggi
22/06/2019

Canil traccia il futuro: "A Macerata un grande progetto provinciale"

MATELICA. Il Matelica 2019-2020 si è presentato alla stampa con staff tecnico e collaboratori (il ds Francesco Micciola, l'allenatore Francesco Battistini, il direttore tecnico Alberto Virgili, la direttrice generale Roberta Nocelli, il responsabile dell’area scouting Stefano Serangeli) ma più che alla prossima stagione di ...leggi
20/06/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10748 secondi