Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Cossinea in 1^ cat: parlano gli artefici di una storia straordinaria

Il presidente Silvestri, il suo amico e fidato vice Barbizzi e mister Volponi, i protagonisti di una vera e propria impresa si raccontano

COSSIGNANO. La Cossinea scrive la storia! Potrebbe sembrare la solita frase retorica, invece sabato scorso è accaduto davvero qualcosa di incredibile. Vincendo una gara non facile di campionato, la squadra di un piccolo comune dell'entroterra ascolano, si è guadagnata con una gara di anticipo, l'accesso al prossimo campionato di Prima categoria. Per la prima volta nella sua storia, quasi quarantennale, la squadra di calcio di Cossignano, paesino con meno di 1000 abitanti, disputerà un torneo così importante. Per ripercorrere, almeno in parte, le vicende di questo sodalizio, abbiamo voluto sentire quelli che sono stati gli artefici di un'impresa indimenticabile. 

Partiamo dal vertice della società: il presidente Quintilio Silvestri (foto a sx). “La soddisfazione è immensa, si fa fatica perfino a rendersi conto del percorso che abbiamo compiuto. Per me e per Pacifico questa vittoria è il coronamento di un'avventura iniziata 36 anni fa. Ero un ragazzo e giocavo nel Montalto – ricorda il presidente – nel 1983 decidemmo di fare una squadra nel nostro paese e tornai a casa. Fondammo la società e partimmo dalla Terza categoria, in tutti questi anni ho fatto di tutto, sono stato calciatore, capitano, anche allenatore per 5 anni e da 13 anni sono il presidente. Sono socio fondatore, ho visto nascere, crescere e svilupparsi questa nostra realtà e provo qualcosa di indescrivibile, rischiando addirittura di commuovermi, se mi guardo indietro. Ora che abbiamo raggiunto il massimo traguardo della nostra storia, faccio anche fatica a trovare le parole per esprimere tutta la soddisfazione. E' il coronamento di un sogno che pensavamo restasse tale, invece i ragazzi e il mister hanno voluto regalarci questa impresa e non possiamo che essere grati. Nei possimi giorni, a mente fredda, cominceremo a pensare al futuro. Certamente non sarà semplice – continua Silvestri - andremo a competere con realtà molto più grandi ed organizzate di noi, ma siamo gente seria e cercheremo di fare tutto quello che è nelle nostre possibilità, non ci tireremo indietro. Continueremo sempre a lavorare per il bene della nostra creatura”.

Sempre al fianco del presidente, il suo vice, Pacifico Barbizzi (foto al centro), memoria storica della società: “Non avrei mai pensato di poter avere una soddisfazione del genere, sono 36 anni che insieme a Quintilio condividiamo tutto di questa squadra. Sono partito da questo paese – ricorda Barbizzi – per andare a lavorare in Svizzera dove giocavo anche in un campionato paragobanibile a quella che oggi è a nostra Promozione. Quando tornai in Italia, i giovani del paese stavano formando questa società ed io non mi tirai certo indietro ed ora eccoci qua! Ho vissuto sempre da vicino, momento per momento le vicende di questa squadra e quest'anno, pur essendo sempre a stretto contato con i ragazzi e il mister, sinceramente non mi aspettavo un exploit del genere, ero convinto che avessimo una bella squadra, ma mai avrei pensato di fare un percorso del genere. Onore a questi ragazzi che per me sono come dei figli, al mister che ci ha dato davvero una marcia in più e a tutti i tifosi che ci sono sempre stati vicini. Non dimentico l'Amministrazione Comunale, sempre attenta e disponibile verso le nostre necessità e tutto il paese in generale, tifosi o semplici cittadini, ai quali comunque abbiamo fatto viver un momento di gioia e di passione difficile da dimenticare. Ora arriva la parte difficile – continua lo storico dirigente - per noi non sarà semplice competere in Prima categoria, ma siamo orgogliosi, ci organizzeremo e sempre facendo grande attenzione alle nostre disponibilità, cercheremo di portare avanti questa nostra avventura. Alla Cossinea ho dedicato quasi 40 anni della mia vita, fino a quando il Buon Dio mi darà salute, io sarò sempre al fianco dei miei ragazzi!”.

L'artefice di quello che per molti era solo un sogno, risponde al nome di Eraldo Volponi (foto a dx): “La gioia che ho provato l'altra sera è immensa, ho avuto la soddisfazione di vincere con molti dei ragazzi che avevo avuto nelle giovanili dell'Offida, li ho ritrovati in età matura e con loro è come se il rapporto non si fosse mai interrotto. Grazie alla società che ci ha permesso di lavorare con serenità – sottolinea l'allenatore – in due stagioni abbiamo avuto una crescita esponenziale, specie a livello di mentalità. Abbiamo acquisito quelle conoscenze che erano fondamentali ed abbiamo imparato a stare in campo, affrontando sempre con determinazione ogni tipo di difficoltà. I ragazzi hanno sempre dato il meglio, abbiamo scelto di allenarci 3 volte alla settimana eppure agli allenamenti c'erano sempre almeno 25 ragazzi, un gruppo serio, unito, che ha sempre affrontato con decisone ogni gara. Naturalmente nel corso della stagione abbiamo avuto anche noi dei momenti di calo, siamo stati bravi ad affronatrli con intelligenza, cercando di limtare i danni e comunque abbiamo avuto sempre una certa continuità che alla fine si è rivelata decisiva. In un momento di grande euforia come questo – sottolinea mister Volponi - rischi magari di dimenticare qualcuno, ma ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questa impresa. La società, piccola ma organizzata ed efficiente, condotta da due persone straordinarie come Quintilio e Pacifico, i miei due più stretti collaboratori, il massaggiatore e fisoterapista Prof. Enrico Calvaresi ed il preparatore dei portieri Valeriano Simonetti. Ringrazio i miei splendidi ragazzi per il loro impegno, e lo faccio citando il nome del nostro capitano Mattia Giudici, una persona importante sia in mezzo al campo che nello spogliatoio. Un pensiero ai tifosi che ci sono stati vicini ed un ringraziamento a Roberto De Angelis, il Sindaco di questo meraviglioso paese, che sabato mi ha messo in difficoltà, ringraziandomi in lacrime per la gioia indescrivibile che stavano vivendo i suoi cittadini. Ora però - chiude l'allenatore - bisogna tornare alla realtà, ci teniamo a finire in bellezza e sabato prossimo daremo ancora il massimo contro il Montottone, che per lungo tempo è stata la nostra avversaria più temibile. Vedremo poi con calma cosa ci riserverà il futuro, ma è certo che questo momento resterà scolpito per sempre nella nostra mente”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



"Giovà, per la cabrio pensaci tu". Barzagli, aneddoto di Fioravanti

Dopo 206 presenze e 2 gol con la maglia della Juventus (e una lunga carriera tra serie A - dove ha iniziato con le maglie di Chievo e Palermo - e in Bundesliga con il Wolfsburg) Andrea Barzagli (foto) ha deciso di ritirarsi. Al 15' del secondo tempo della partita contro l'Atalanta, ha lasciato il campo tra gli applausi di tutto lo Stadium e non è riuscito a trat...leggi
20/05/2019

L'FC Vigor Senigallia può finalmente gridare: ECCELLENZA!

FC Vigor Senigallia - Atletico Ascoli 2-1FC Vigor Senigallia: Minardi, Candolfi, Guerra, Morganti, Magi Galluzzi, Vitali, Carbonari, Alessandro Pesaresi (30'st Gresta), Denis Pesaresi, D'Errico (30'st Siena), Cinotti (15'st Sabbatini). A disp. Morbidelli, Rosi, Marzano, Cuomo, Roberto, Falcinelli. All. Massimiliano GuiducciAtletico Ascoli:...leggi
19/05/2019

"La mia Under 19 campione regionale! Siamo partiti con 5 ragazzi..."

ASCOLI PICENO. Un weekend di grandi soddisfazioni per l’Atletico Ascoli che sabato ha conquistato il passaggio in finale playoff di Promozione B superando la Maceratese mentre domenica è arrivato addirittura il titolo regionale Under 19 con il successo finale sull'FC Vigor Senigallia. Grande la soddisfazione del direttore sportivo Mario Mar...leggi
08/05/2019

Manni & Matricardi: sono loro i gemelli del gol delle Marche!

COSSIGNANO. Si è conclusa in gloria la stagione regolare della Cossinea, che per la prima volta nella sua storia è approdata nel campionato di Prima categoria. Un successo forse inatteso per una società piccola, ma seria ed organizzata, magistralmente diretta da due grandi appassionati di calcio come Quintilio Silvestri e Pacifico Barbizzi ...leggi
30/04/2019



La Cuprense saluta Daniel Angelici, presidente del Boca Juniors

CUPRA MARITTIMA. Una piacevole domenica mattina quella vissuta a Cupra Marittima, è infatti tornato a fare visita alla sua città di origine un personaggio illustre del mondo dello sport, stiamo parlando di Daniel Angelici, presidente di una delle squadre più famose ed importanti del mondo: il Boca Juniors. Il numero...leggi
29/04/2019

LA RIFLESSIONE. Tre gare non disputate... 25 Aprile scelta sbagliata!

Con il senno di poi forse è troppo facile prendere un certo tipo di posizione, ma siamo certi che giocare una giornata decisiva di campionato il 25 Aprile sia stata un'idea geniale? Al di la della Festa Nazionale che forse sarebbe giusto rispettare, si trattava per i campionati di Promozione e Seconda categoria dell'ultima di campionato, decisiva in alcu...leggi
26/04/2019

Orsolini: l'ascolano tra la salvezza del Bologna e il sogno Juve

Sta diventando sempre più interessante la lotta per non retrocedere in Serie A, con squadre come il Bologna, l’Empoli, l’Udinese ed il Cagliari impegnate in questo rush finale che si annuncia ricco di sorprese e di colpi di scena. Proprio nel Bologna, squadra allenata da mister Sinisa Mihajlovic, gioca uno...leggi
19/04/2019

A Cossignano è festa: per la Cossinea una fantastica Prima categoria

Cossinea - Petritoli: 2-1 Cossinea: De Benedittis, Fiorino,Capriotti, Massari, D'Angelo N. , Lucidi (75'  Mestichelli), Straccia, Celestini (70' Silvestri), Matricardi , Manni , Giudici.  All. VolponiPetritoli: Monaldi, Lupi, Buozzi, Rossi, Ilari, Galosi, Nerla, Tomassini, Tiburzi, Brilli, Rastelli (62' Vallati). All. Bu...leggi
13/04/2019

Nessuno come Theo Senghor! 26 gol e non vuole fermarsi

CASTEL DI LAMA. Taglia il traguardo, anche con un certo anticipo, il Santa Maria Truentina, assoluta dominatrice del girone H della Seconda categoria. Una cavalcata straordinaria per la squadra allenata da mister Gabriele Cori che sabato scorso, battendo la Rotellese, ha raggiunto per la prima volta nella sua storia in campionato di Prima categoria. L'uomo cope...leggi
09/04/2019

Compagnoni: "A Rotella Orsolini supera il... Porco Festival"

Per arrivare a Federico Chiesa o a Nicola Zaniolo si vocifera che la Juventus riscatterà Riccardo Orsolini (foto) dal Bologna per una cifra che si aggira sui 15 milioni di euro. L’attaccante ascolano attualmente in forza al Bologna è andato a segno nuovamente in campionato: nella partita con l’Atalanta ha realizzato un gol straordinari...leggi
05/04/2019

40 anni, 11 gol e la Serie D col Muravera: infinito Giorgio La Vista!

Compirà 40 anni esatti venerdì ma gli piace ancora troppo calcare quel rettangolo verde. E anche vincere. Si perché Giorgio La Vista (nella foto) proprio domenica ha vinto ancora un campionato…e lo ha fatto da protagonista. Siamo in Eccellenza sarda e precisamente a Muravera, pochi chilometri da Cagliari, do...leggi
03/04/2019

Gare l'11 Aprile: sale la protesta. Ma si può giocare di giovedi?

Probabilmente la maggior parte degli appassionati del calcio dilettantistico e dei dirigenti delle squadre non si erano accorti di un piccolo fatto che, con l'approssimarsi del finale di stagione, sta mettendo in un certo allarme molti addetti ai lavori. Viste le date del “Torneo delle Regioni” che si svolgerà a Matera in Basilicata dal 12 al 19 April...leggi
01/04/2019

Pizzingrilli: "Maltignano dice basta. Ce ne andiamo in Abruzzo!"

MALTIGNANO. In merito alle decisioni del Giudice Sportivo relative alla gara tra Maltignanese e Vis Stella e più in generale sulla stagione in corso, riceviamo e pubblichiamo una lettera del presidente della Maltignanese Peppino Pizzingrilli (foto). "Sono deluso e sfiduciato... per aver subito, a mio avviso, un vero e proprio attacco da ...leggi
29/03/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07622 secondi