Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


L'Eccellenza di Izzotti: "Equilibrio, ma Anconitana davanti a tutti"

Il tecnico abruzzese grande conoscitore anche del nostro massimo torneo, esprime un giudizio sulla stagione alle porte

E' senza alcun dubbio uno degli allenatori più in vista nel panorama dilettantistico locale, parliamo di Domenico Izzotti (foto) tecnico che ha diviso la sua carriera tra Marche ed Abruzzo, raccogliendo ovunque grandi successi. Nella stagione che si è appena conclusa ha guidato con ottimi risultati l'Alba Adriatica, nel campionato di Eccellenza Abruzzo, ed ora osserva con attenzione quanto sta accadendo nelle due regioni che lo hanno visto spesso protagonista.

Partiamo appunto dall'avventura all'Alba Adriatica, buoni risultati ma alla fine arriva la separazione.
“Era un progetto stimolante, basato su tanti giovani, avevo deciso di rimettermi in gioco pur rischiando molto, perchè amo lavorare con i ragazzi e mi piace vederli crescere e migliorare. Avevamo a disposizione un budget molto limitato e siamo scesi in campo sempre con tantissimi under, alla fine i risultati sono stati ottimi e mi aspettavo che mi facessero continuare a lavorare con tranquillità. Purtroppo alcune incomprensioni con una parte della dirigenza, mi hanno spinto a chiudere il rapporto, e a fine stagione ho deciso di andarmene”.

Restano comunque gli attestati di stima: il premio dei colleghi di Abruzzogol come migliore allenatore, i riconoscimenti del Comitato Abruzzese della FIGC, ed anche la meritata fama nell'ambiente giornalistico per il tuo ruolo di opinionista.
“Tutti riconoscimenti che mi fano molto piacere, qualunque sia il ruolo che svolgo cerco sempre di farlo nel migliore dei modi. Chiaramente il mio mestiere è quello di allenatore, ma devo dire che l'apprezzamento da parte di tanti addetti ai lavori, per le mie disamine sulle partite e sui vari campionati, mi hanno fatto molto piacere. Un compito se vogliamo anche abbastanza complesso, ma assolutamente gratificante e comunque molto stimolante”.

Hai frequentato per anni e conosci benissimo il campionato di Eccellenza marchigiano, proviamo a formulare un primo giudizio sulle squadre, tenendo presente che il calciomercato è ancora in pieno fermento.
“Non è semplice visto che le cose, da qui a qualche giorno, potrebbero cambiare radicalmente, ma ci proviamo. Credo che l'Anconita, per blasone, disponibilità economica ed organizzazione generale, parta con il favore dei pronostici. Tuttavia non deve commettere l'errore di pensare di aver già vinto, questo è un torneo con tante ottime squadre guidate da eccellenti allenatori e le partite non sono mai facili. Ricordo in passato quanto hanno dovuto tribolare squadre importanti come la Sambenedettese o la Fermana per risalire la china, sarà dura ma è ovvio che hanno tutto per far bene”.

Alle spalle della grande favorita, come credi potrà svolgersi la stagione?
“Ad oggi è difficile prevederlo, visto che il mercato potrebbe cambiare di molto le carte in tavola. Sono portato a pensare che una piazza importante come quella del Fabriano Cerreto, avendo preso un tecnico navigato e di sicuro affidamento come Fenucci, possa provare a recitare un ruolo da protagonista. Nel passato campionato la squadra non ha brillato, potrebbero far tesoro dell'esperienza e ripartire con grande voglia di far bene, lasciandosi definitivamente alle spalle un campionato per certi versi deficitario”.

L'Urbania arriva da una stagione stupenda, potrà ripetrsi?
“Ripetersi non è mai semplice, ma è chiaro che se la squadra non verrà smembrata, i tanti giovani che si sono messi in evidenza, avendo un anno in più di esperienza potrebbero fare benissimo. Non ci sarà più mister Fenucci, ma è arrivato comunque un tecnico di grande qualità come Pazzaglia, penso che se confermeranno lo zoccolo duro inserendo magari 2/3 elemeti di categoria, potrebbe ancora essere protagonisti”.

Sono comunque diverse le squadre si candidano a far bene.
“A mio giudizio farà una buona stagione il Porto d'Ascoli, ha una struttura forte, un settore giovanile di prim'ordine, ha accanto la Samb dove eventualmente può pescare qualche giovane interessante. Dopo un campionato senza grandi sussulti mi aspetto una crescita piuttosto marcata”.

Potrebbero far bene anche due neopromosse che non nascondono progetti ambiziosi per il prossimo futuro.
“Sono d'accordo, sia il Valdichienti Ponte che la Vigor Senigallia hanno ptenzialità enormi. Alla squadra maceratese ed al tecnico Giandomenico vanno i miei complimenti per la stagione che hanno disputato. Vincere con autorità contro un lotto di avversarie come quello dell'ultimo campionato, non è facile per nessuno. Tanto di cappello! Hanno dalla loro una società molto forte, un grande settore giovanile ed un entusiasmo che potrebbe rivelarsi determinante per ben figurare in stagione. Stesso discorso, o quasi, per la Vigor Senigallia che oltre al blasone sta dimostrando di saper lavorare in maniera eccellente con i giovani. Da quello che mi risulta hanno alcuni ragazzi di grossa caratura, che uniti ad alcuni elementi esperti di cui dispongono, potrebbero permettere la disputa di una stagione di assoluto prestigio”.

Abbiamo parlato delle favorite, ma vogliamo provare ad indicare anche le squadre che potrebbero essere un pochino in ritardo?
“A mio parere non ce ne sono. La caratteristica del campionato di Eccellenza Marche è il livello omogeneo di tutte le protagoniste. Al contrario dell'Abruzzo dove ci sono differenze piuttosto marcate tra le compagini di vertice e quelle di coda, nella vostra regione regna un equilibrio incredibile ed anche per questo il campionato è sempre molto appassionante e ricco di spunti interessanti”. 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/07/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Amandola-Cossinea-Castignano: l'incrocio della famiglia Di Lorenzo

Non sarà un fine settimana come gli altri quello che si appresta a vivere la famiglia Di Lorenzo, in vista della 13^ giornata nel girone D di Prima categoria. La squadra di papà Oliviero, da poche settimane sulla panchina dell’Amandola, sarà infatti di scena sul campo di Cossignano, città di origine della famiglia Di Lorenzo, n...leggi
04/12/2019

Le linee non si vedono, non si gioca. L'amarezza del CollisportVillage

COLLI DEL TRONTO. Ieri sera alle ore 19.30 si sarebbe dovuta giocare il turno di Coppa Marche di Terza Categoria tra ColliSportVillage e Forcese, gara che però non è mai stata disputata. La motivazione data dal direttore di gara per il rinvio è stata la mancanza di visibilità delle linee perimetrali de...leggi
28/11/2019

Scarafoni gol, ma è Simone: "Avevo smesso, ora non mi voglio fermare"

Suo padre è stato uno dei giocatori simbolo dell'Ascoli Calcio, ma a Simone Scarafoni (foto), 23 anni, figlio del mitico Lorenzo (foto piccola), non piace l'etichetta di... figlio d'arte: "Vero, non mi piace essere etichettato - precisa Simone, attaccante della Vis Stella che con un suo gol ha firmato la vittor...leggi
25/11/2019

Remo Perugini: "Lavoriamo per riportare in alto il nome del Comunanza"

COMUNANZA. Anche se il calcio è sempre stata una delle sue grandi passioni, sei anni fa in un misto di orgoglio, delusione ed impegni di lavoro, aveva deciso di farsi da parte, di passare la mano, lasciando che fossero altri ad occuparsi della gestione dell’US Comunanza. Parliamo di Remo Perugini (foto) imprenditore di successo e personagg...leggi
22/11/2019

Diventa papà, poi va in campo: Fabio Monaco e una giornata da sogno

Alle 12.20 è nata Bianca, due ore dopo è sceso in campo contribuendo alla vittoria del suo Avis Ripatransone con il Montefiore (2-1). Un sabato denso di emozioni quello vissuto da Fabio Monaco (foto), perno della formazione granata impegnata nel girone G di Seconda categoria. Figlio del tecnico professionista Fran...leggi
19/11/2019

Napolano: "Buon momento a Porto d'Ascoli. Qui il mio ambiente ideale"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. E’ una delle squadre più in forma del momento il Porto d’Ascoli di Domenico Izzotti, che domenica scorsa a Fabriano ha trovato la terza vittoria consecutiva grazie ad uno dei protagonisti di questo campionato come Giordano Napolano (foto). Il bomber biancoceleste, capocannoniere con 8 reti i...leggi
18/11/2019

Guido Galli lancia il Castelfidardo: "Per la vetta ci siamo anche noi"

Nel roboante 6-0 del Castelfidardo in casa dell’Atletico Alma torna a splendere la stella di Guido Galli (foto) che piazza addirittura una tripletta e torna a candidarsi ancora una volta, dopo i 24 gol dello scorso anno, al ruolo di capocannoniere dell’Eccellenza. Per il Castelfidardo un successo che v...leggi
11/11/2019

Finalmente Orsolini! Per l'attaccante ascolano arriva l'Azzurro!

E’ arrivato anche per Riccardo Orsolini (foto), il giorno tanto atteso: il talento ascolano (nativo di Rotella) e punto fermo del Bologna, è stato convocato in Nazionale maggiore da Roberto Mancini per le ultime due gare di qualificazione ai prossimi Europei 2020. Il suo nome compare infatti nella lista dei 29 per ...leggi
08/11/2019


Multe per insulti. Idea di Ciotti: "Però basta con queste fesserie!"

CASTEL DI LAMA. Pur con tutta la buona volontà di questo mondo, la multa per ingiurie all'arbitro riportata nell'ultimo Comunicato Ufficiale della Federazione, la società del Villa Sant'Antonio non riesce proprio a digerirla. In particolare il presidente Pietro Ciotti (foto piccola), un signore d'altri tempi, grande appas...leggi
31/10/2019

Un titolo, la gara, gli sfottò. Anconitana-P.d'Ascoli corre sui social

E' il vecchio derby Ancona - Ascoli che si ripresenta sotto altra veste, leggi Anconitana - Porto d'Ascoli (anche se quest'ultima è una località di San Benedetto del Tronto). Ad accendere la miccia ci ha pensato alla vigilia della sfida il tecnico del Porto d'Ascoli (nonchè assessore al Comune di Ascoli Piceno) Nico Stallone: "Io ascola...leggi
14/10/2019

La sfida di Giudici: "Ripatransone la squadra più giovane d'Italia"

RIPATRANSONE. Tiziano Giudici (foto) nell'ambiente calcistico regionale e non solo, è un personaggio che ha saputo conquistare la stima e l'apprezzamento di tutti gli addetti ai lavori. Le sue straordinarie avventure alla guida della Cuprense, la Coppa Italia Regionale vinta con la Fermana, fino all'approdo al professionismo all...leggi
11/10/2019

Fair Play Forcese: capitan Flamini fa annullare un gol di mano!

FORCE. Vince con merito la Forcese nella seconda giornata del campionato di Terza categoria girone H. La compagine di mister Alfredo Sirocchi, passa a San Benedetto del Tronto sull'Atletico San Beach, ma al di la del risultato, seppure positivo, sono altri gli elementi sui quali vogliamo concentrare la nostra attenzione. Dopo po...leggi
07/10/2019

Fantuzi e l'Acquasanta: gol e primato per dimenticare il terremoto

ACQUASANTA TERME. E' ancora una comunità ferita quella di Acquasanta, i segni del terremoto del 2016 sono ancora ben visibili nel territorio comunale (all'impianto sportivo l'arbitro si cambia dentro ad un container), ma nel calcio ha saputo trovare dignità e voglia di riscatto. Due anni fa la squadra vinse il campionato di Terza categoria, l'anno scorso si &egrav...leggi
24/09/2019

Dottori: "Vi racconto i primi due mesi come vice di Montero alla Samb"

Una carriera ventennale spesa nei settori giovanili ad iniziare dai Piccoli Amici della Jesina fino alla formazione Allievi leoncella. Poi Ancona, Camerano, Maceratese e Recanatese con il quale ha vinto il titolo di campione d’Italia alla guida della formazione Juniores. Gianluca Dottori da Castelbellino (patentino da allenatore Uefa B) aveva ottenuto la conferma sulla pa...leggi
27/08/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10833 secondi