Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Cicli Cingolani campione regionale 2019!

Cicli Cingolani campione regionale 2019. A Senigallia, in un Bianchelli che ancora profuma di nuovo, si sono disputate le finali di serie A e B del torneo aziendale Uisp. La finale della serie B, ha visto contendersi il titolo fra le 2 squadre pesarese di Sterpeti e di Pergola. E' stata una partita molto combattuta, che ha visto le 2 contendenti lottare palmo a palmo per tutti gli 80 minuti. Al termine della partita, conclusasi col risultato di 1 a 1, le squadre sono andate ai tiri dagli 11 metri. Le 3 parate del portiere pergolese, contro 1 di quello di Sterpeti hanno permesso alla sua squadra di accedere ai campionati nazionali e di bissare il successo ottenuto nel campionato invernale appena concluso con relativa promozione nella massima serie.

A seguire la partita Cicli Cingolani contro U.S.Montesampietrangeli. Mister Morsucci non dorme da una settimana per cercare di presentare una formazione decente visti i numerosi infortuni che hanno perseguitato la formazione ostrense sin dall'inizio del campionato e la squalifica del funambolo Landi. E' stata una partita con una intensità incredibile per la aed anche per l'eta' dei giocatori. Se si escludesse la presenza dei due ex Aesse e Vigor RossiI e Bartoletti, la media dell'età dei giocatori, va sicuramente oltre i 40 anni. Nella prima frazione di gioco, oltre una bella punizione di Cercaci, che fa la barba al palo alla sinistra del portiere, non si rilevano occasioni degne di nota. Il Montesampietrangeli si fa apprezzare un po' più della squadra ostrense per il gioco espresso, anche se le trame offensive si infrangono sulla muraglia eretta da mister Morsucci. Questa volta il filtro a centrocampo funziona alla grande con Spadoni che fa legna per tre inverni, ottimamente coadiuvato da Contini e Leoni e Ferrettie le palle che passano sono preda del Franco Baresi di Arcevia (Bossoletti). Uno che gioca a testa alta, non butta mai via un pallone ed infonde ai compagni una tranquillità incredibile. Se qualcosa più sfugge ecco allora Bartoletti il portiere che ben figurava anche con la Vigor Senigallia. Una citazione particolare anche per gli altri difensori che normalmente giocano in altri ruoli: Kordoni, Conti e Raffaeli. La partita e' tenuta assai bene dall'arbitro delka sezipne uisp pesarese. Ci hanno lasciato un po' perplessi un paio di fuorigioco sbandierati contro gli ostrensi dal collaboratore appostato di fronte alla tribuna coperta. A rompere l'inerzia dell'incontro chi ci poteva pensare se non bomber Daniele Rossi? Come gli e' capitato spesso dal suo esordio a Dicembre, ha spaccato la partita. Su un ottimo calcio d'angolo del mancino terribile Daniele Cercaci, e' riuscito per una volta a liberarsi dell'abbraccio amorevole del suo avversario stacca di testa che non e' la specialità della casa e beffa il portiere anche grazie ad una deviazione di un difensore. A quel punto i fermani, seguiti da un folto e rumoroso pubblico (in totale circa 200 persone) hanno operato numerosi cambi, mentre vari giocatori ostrensi accusavano crampi in serie. Un tiro appena sopra l'incrocio dei pali ed una ripartenza con fallo su Rossi da ultimo uomo, inspiegabilmente non sanzionato nemmeno con un giallo (ma era da rosso), hanno certificato il meritato vantaggio del Cicli. Gli ultimi quindici minuti, uniti ai 10 di recupero sono caratterizzati dall'assalto all'arma bianca dei fermani. Tre, quattro occasioni di testa in favore del Montesampietrangeli avrebbero portato anche questa sfida ai rigori. L'imprecisione degli attaccanti e la bravura di Bartoletti, hanno permesso ad uno scatenato Presidente Alessio Olivi di alzare una strameritata Coppa, soprattutto per l'emergenza continua con cui la squadra si e' dovuta misurare tutta la stagione. Con questa vittoria, fortemente voluta, che sa un po' anche di miracolo, il Cicli accede al campionato italiano, che si svolgerà a Pesaro a fine Giugno.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/05/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,03657 secondi