Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Salvi non ci sta: "Piccoli e all'esordio ma meritiamo rispetto!"

Il diesse della Monterubbianese, matricola nel campionato di Promozione, mette in risalto la scarsa considerazione per una realtà che meriterebbe ben altro trattamento

MONTERUBBIANO. Un avvio di stagione difficile per la Monterubbianese, che dopo lo storico approdo nel campionato di Promozione, e la vittoria all'esordio sul campo di Capodarco, si trova ora a fare i conti con una serie di sconfitte che l'hanno fatta precipitare in classifica. Abbiamo voluto sentire il parere del direttore sportivo Claudio Salvi (foto), uno degli artefici di questo piccolo miracolo biancorosso.

“Pur consapevoli delle difficoltà di questo torneo – sottolinea il dirigente – e consci del fatto che siamo gli ultimi arrivati, approfitto dell'occasione per ricordare che non ci troviamo in Promozione per una fortunata confluenza astrale, ma perchè nelle ultime stagioni abbiamo vinto con merito 2 campionati, esprimendo anche un calcio di buona qualità. La Monterubbianese gioca in Promozione per meriti indiscutibili, derivanti dal lavoro e dalla passione di una società piccola, ma estremamente organizzata e composta da gente seria e dedita in maniera totale al bene della squadra. Già in passato – ricorda Salvi – siamo stati additati per non avere un settore giovanile, ma sinceramnete non credo sia una colpa non riuscire a costruirlo in un paese molto piccolo, e per altro circondato da realtà molto più numerose. Se a qualcuno le giovanili servono per finanziare la prima squadra, voglio evidenziare che le nostre risorse arrivano da eventi, feste e sagre. In queste manifestazioni i nostri dirigenti, capitanati dal presidente Romanelli, sono sempre in prima linea lavorando senza sosta spesso nei festivi o durante i pochi giorni di ferie”.

Non vanno giù al dirigente alcuni giudizi troppo affrettati sulla squadra: ”Leggo spesso su alcuni organi di stampa, evidentemente poco informati, che saremmo già condannati senza appello al nostro destino, ecco sinceramente siamo stufi di questo andazzo e di questa scarsa considerazione. Non vogliamo credere che ci siano sentenze già scritte, ne vogliamo lamentarci, ma al tempo stesso esigiamo rispetto da tutti, in particolare da alcuni addetti ai lavori che con troppa fretta ci hanno già fatto retrocedere. Siamo piccoli, non ci va di piangerci addosso, ma non abbiamo l'anello al naso e le cose che accadono in campo sono sotto gli occhi di tutti. Vorremmo non si superasse il limite della decenza, e quando non vengono fischiati fuorigioco di 5 metri, siamo troppo signori per accuare l'arbitro, ma al tempo stesso non accettiamo nemmeno che qualcuno ci faccia passare come degli sciocchi visionari”. Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Parità di trattamento anche con realtà molto più grandi: “Non vogliamo favori da nessuno, ma vogliamo equità di trattamento con tutti, anche se i nostri avversari hanno nomi blasonati e ricchi di storia. E' chiaro che per la nostra società è motivo di orgoglio poter competere in un torneo di questo livello, nel quale 4/5 squadre sono talmente forti che probabilmente non c'entrano nulla con la Promozione, ma ora che ci siamo non possiamo essere trattati con sufficienza e con un malcelato senso di fastidio. Sbaglia indirizzo chi ci considera già fuori dai giochi, siamo orgogliosi e verremo fuori alla distanza, tutti dovranno fare i conti noi e posso assicurare che non sarà semplice per nessuno. Ovviamente non snatureremo le nostre caratteristiche e il modo di intendere il calcio che il nostro giovane allenatore sta portando avanti con tenacia. Chi sta blaterando al vento, si accorgerà che esistiamo anche noi e nelle prossime settimane ne avrà anche delle dimostrazioni evidenti”.

Per chiudere un appello ai tifosi: “Vorrei chiamare a raccolta i nostri sostenitori che negli ultimi anni hanno gioito con noi dei successi. Siamo partiti con la consapevolezza che sarebbe stata una stagione molto dura, fino ad oggi non è mai mancato l'appoggio a questi ragazzi che continuano a metterci impegno e dedizione. Ora c'è davvero bisogno dell'appoggio di tutti, ancora più forte e più deciso, dobbiamo serrare le fila per continuare a sognare, ma è necessario ricordare sempre da dove veniamo e soprattutto da dove siamo partiti”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Gol in Eccellenza a 18 anni con la San Marco. Il sogno di Frinconi

SERVIGLIANO. Vittoria di grande importanza quella ottenuta sabato scorso dalla San Marco Lorese contro l'Atletico Azzurra Colli, un successo che rilancia la classifica del team di mister Morreale che, dopo un avvio stentato, sembra aver trovato il passo giusto. Protagonista dell'incontro la giovane mezzala classe 2001, Matteo Frinconi (foto), tornato a...leggi
12/11/2019

Quant'è bella giovinezza... Samuele Cisbani titolare a 16 anni

FERMO. Spesso nel calcio, specie dilettantistico, si a la tendenza a credere che lo spazio per i giovani sia sempre più limitato e si preferisca dare maggiore spazio all'esperienza piuttosto che alla gioventù. Potrebbe anche essere vero, ma è vero anche che quando le qualità sono evidenti, non c'è santo che tenga ed anche i più giovani trovano regolarme...leggi
07/11/2019

Zancocchia e il primo hurrà con il Montegiorgio: "Gioia immensa"

MONTEGIORGIO. Pochi giri di lancette al "Carotti" e il Montegiorgio ha subito messo il timbro sulla gara che alla fine porterà tre punti importanti in casa rossoblu contro la Jesina. A mettere la firma, la prima in Serie D della sua carriera, il classe 2001 Nicolas Zancocchia (foto): elpidiense di nascita, proveniente dal settore giovanile della...leggi
04/11/2019


Prima squadra d'Italia di rifugiati e asilanti iscritta alla FIGC!

FERMO. Punta sul sociale e sull'integrazione, ma punta anche a fare bene in campionato. La Save The Youths M.Pacini è una squadra composta da rifugiati, asilanti, volontari della Fattoria Sociale Montepacini e dello Sprar nata nel luglio 2018 e quest'anno iscritta al campionato di Terza categoria G (...leggi
25/10/2019

Bunker Monturano Campiglione: 0 gol subiti in 4 gare. Parla Isidori

Quattro partite sono 360', tra Eccellenza e Seconda categoria ci sono 12 squadre che hanno subito appena un gol: Porto d'Ascoli, Anconitana, Castelfidardo, Vigor Castelfidardo, K-Sport Azzurra, Cupramontana, Monserra, Real Cameranese, Real Porto, Montottone, Torrione e Spinetoli. Ma una, soltanto una, ha la casella dei gol incassati con scritto 0. Ed è p...leggi
08/10/2019

Tre gol e 9 punti: Leonardo Zira fa volare il Monturano Campiglione!

MONTE URANO. Diciannove anni, 5 reti nella passata stagione in Eccellenza con il Porto Sant’Elpidio e una Serie D conquistata sul campo negli spareggi nazionali per Leonardo Zira (classe 2000), attaccante elpidiense che è però ripartito in questa stagione dalla Promozione con la maglia del Monturano Campiglione...leggi
30/09/2019

Vinicius Fernandes Cardoso: ecco un esempio di integrazione nel calcio

I fischi a Lukaku a Cagliari, i cori contro Dalbert in Atalanta - Fiorentina che hanno costretto l'arbitro Orsato a interrompere la gara per tre minuti, insomma, il razzismo è ancora presente negli stadi italiani? In questo periodo si parla molto di immigrazione, razzismo e accoglienza, inevitabilmente anche il mondo del calcio già da tempo è coinvolto.Valenti...leggi
24/09/2019

Simone Mercorelli para un rigore e blinda la porta del Montegiorgio!

MONTEGIORGIO. Il gol del pareggio realizzato da un classe 2000 come Armin Nasic e un giovane numero uno che ipnotizza bomber Fioretti dagli undici metri. Buon punto del Montegiorgio in casa del Real Giulianova, firmato dalla prodezza di Simone Mercorelli, classe 2001, che diventa protagonista bloccando la conclusione dagli undi...leggi
23/09/2019

"Quota 200 gol e Casette d'Ete in alto". Doppio obiettivo di Panti

CASETTE D'ETE. L'anno scorso il Casette d'Ete buttò via il campionato di Seconda categioria alla penultima giornata perdendo incredibilmente in casa contro la Veregra, il San Claudio vinse, vinse anche l'ultima gara e volò in Prima categoria. Il Casette fu costretto a disputare i playoff, ma la storia-promozione si interruppe. Ovvio che la società ripone tu...leggi
16/09/2019

Leonardo Tacchini di primato in primato: stavolta fa poker!

A marzo stabilì un primato: con la maglia dell'USG Grottazzolina segnò per sei partite di fila (e tre regalarono 9 punti). Ora, alla prima giornata del campionato di Seconda categoria G, l'esterno d'attacco Leonardo Tacchini (foto, vedi scheda), classe 1...leggi
16/09/2019

Montegiorgio, sentenza Titone: "C'è entusiasmo ma prima quota 45"

MONTEGIORGIO. Aveva bagnato la prima ufficiale con una doppietta a Recanati in Coppa Italia ma con l’uscita prima del fischio finale per infortunio, ad Agnone era stato spettatore del successo corsaro del Montegiorgio ma ieri si è ripreso la scena (nel ruolo di ex di turno) realizzando il rigore decisivo che è valso il successo contro il Matelica...leggi
09/09/2019

Porto Sant'Elpidio, è di Maio il gol lampo della D: appena 23 secondi!

In gol dopo soli 23 secondi: una rete lampo che ha spianato la strada al Porto Sant’Elpidio nel 4-1 al Giulianova ma che ha anche il record di gol più veloce dell’intera Serie D. Francesco Maio (foto) si è presentato in campionato con una splendida doppietta davanti ai propri tifosi, partendo proprio da quel primo minuto di gara con una rete d...leggi
02/09/2019

L'INTERVISTA. Angelini: "Sangiorgese, devi vincere subito!"

Daniele Maria Angelini (foto) è un personaggio poliedrico. Ex patron di Teleadriatica Odeon TV7 Gold Cinquestelle, è un imprenditore farmaceutico con la passione della politica (è stato assessore al Comune di Civitanova Marche ai tempi del sindaco Pistilli), ma non solo: da questa stagione è anche il presidente della nobile decaduta&...leggi
01/09/2019

Uno sguardo sul calcio marchigiano con Claudio Cicchi

Abbiamo chiesto come ogni anno a Claudio Cicchi (foto), responsabile dell'Area Tecnica del Castelnuovo Vomano nell'Eccellenza Abruzzo, ma profondo conoscitore del calcio dilettantistico marchigiano, un giudizio sui campionati che prenderanno il via a breve. Quest'anno lei è andato al Castelnuovo Vomano. Con quali obiettivi?“I...leggi
30/07/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10491 secondi