Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


Aveva smesso, fa il difensore, ha 44 anni: Boncompagni-gol nel derby!

“Per me questa rete contro il Pietralacroce vale tantissimo, sono tre anni che ho riniziato a giocare con il Varano, avevo lasciato il calcio da un pezzo. Li c’è un gruppo di amici, di ragazzi che conosco, mi hanno coinvolto"

Fare gol non è mai facile, soprattutto se di ruolo fai il difensore. Fabrizio Boncompagni, 44 anni compiuti, ha messo a segno il gol vittoria nella partita contro il Pietralacroce (Seconda categoria girone C, vedi il campionato) vinta dai padroni di casa per 1-0. “Ho avuto la fortuna di trovarmi al posto giusto nel momento giusto” afferma Boncompagni. Al minuto 23’ del primo tempo dopo un calcio d’angolo la palla esce fuori dall’area di rigore, un compagno la ributta in mezzo “ho stoppato, ho guardato il portiere e di collo esterno l’ho direzionata verso l’angolo più lontano, il portiere l’ha toccata ma la palla è entrata lo stesso”.

“Per me questo gol vale tantissimo – racconta Boncompagni - sono tre anni che ho riniziato a giocare con il Varano, avevo smesso da un pezzo. Li c’è un gruppo di amici, di ragazzi che conosco, mi hanno coinvolto. Siamo partiti dalla Terza Categoria, sport e divertimento puro, poi siamo saliti in Seconda, l’impegno è un po’ cresciuto. Erano tre anni che speravo di regalare un gol ai compagni e al mister, sono veramente meravigliosi. Sono tornato bambino, come quando da piccolo andavo sotto casa a giocare a pallone sull’asfalto. E’ un divertimento vero al Varano, non si vede l’ora di stare insieme, il gruppo è eccezionale, per me è un piacere aver fatto questo gol. Il derby contro il Pietralacroce è uno di quelli più sentiti, si conoscono un po’ tutti, ci tenevano tantissimo”.

Boncompagni, non è facile giocare titolare a 44 anni suonati.
Quest’anno in teoria non doveva essere così perché la rosa è stata rinforzata e ringiovanita. La squadra ha un’età media abbastanza alta. Sto entrando in forma, qualche acciacco c’è ma lo reggo, ed ho iniziato titolare da subito. Non pensavo di finire la partita, oltretutto ero anche influenzato, non avevo la febbre, ma mal di gola e raffreddore si. Con il sole caldo di inizio pomeriggio poi… è andato tutto bene”.

La carriera di Fabrizio Boncompagni è lunga. Fa tutta la trafila nelle giovanili dell’Ancona, due anni in Primavera, quando la prima squadra era in Serie A. “Dopo il fallimento avevo pensato di smettere, poi il mister mi ha convinto a ripartire”. Piobbico, Ostra Vetere, Recanatese, Belvederese, Real Vallesina, Mondolfo, Filottranese. “A 30 anni pensavo di smettere per davvero, il Camerano mi ha cercato e sono rimasto li nove anni. Alla fine collaboravo con l’allenatore in prima squadra. Dopo tre anni si è conclusa, è finita in modo inaspettato”.

Più di una volta è stato sul punto di smettere, ma è sempre ripartito. Quando pensa di appendere davvero gli scarpini al chiodo?
“Penso che ormai ci siamo – sorride – per quanto sia grande la passione e la voglia purtroppo è una lotta contro i mulini a vento. Prima o poi bisognerà fermarsi. Mi sto divertendo, per me è il massimo in questo momento”.

Ha pensato mai di fare l’allenatore?
“Non lo so. Non ho fatto corsi, non ho conseguito patentini. Anche qui al Varano con mister Danilo Tacchi do una mano, ma non mi intrometto. Non mi ci sento nel ruolo di allenatore. Quando smetterò di fare il giocatore mi piacerebbe restare nel giro. E’ una di quelle cose a cui non penso”.

Il suo prossimo obiettivo?
“Non me ne pongo. La sto vivendo finché dura. Per il Varano mi auguro invece una salvezza tranquilla e crescere insieme".

 

L’hanno festeggiata per questo gol. In un filmato all’interno dello spogliatoio i suoi compagni saltavano tutti di gioia.
Siamo andati a bere e mangiare insieme, come tutte le partite. Conta il Varano, nessuno in particolare”.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Andrea Cesca il 16/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Un titolo, la gara, gli sfottò. Anconitana-P.d'Ascoli corre sui social

E' il vecchio derby Ancona - Ascoli che si ripresenta sotto altra veste, leggi Anconitana - Porto d'Ascoli (anche se quest'ultima è una località di San Benedetto del Tronto). Ad accendere la miccia ci ha pensato alla vigilia della sfida il tecnico del Porto d'Ascoli (nonchè assessore al Comune di Ascoli Piceno) Nico Stallone: "Io ascola...leggi
14/10/2019

Partenza boom e mister esordiente: Vigor Castelfidardo, bella sorpresa

CASTELFIDARDO. E' la sorpresa della Promozione A la Vigor Castelfidardo del nuovo tecnico Luca Manisera (foto), attualmente seconda in classifica dietro all'Osimo Stazione. "Non potevamo aspettarci di meglio, essendo noi una neopromossa - sottolinea il tecnico al Corriere Adriatico - comunque è un campionato complicato, più di qu...leggi
09/10/2019

Ko Anconitana, tifosi sui social: "Richiamate Lori e Mastronunzio"

ANCONA. Dopo il pareggio casalingo contro il Grottammare, l'Anconitana esce sconfitta dallo stadio 'Aghetoni' contro il Fabriano Cerreto (gol di Cavaliere su rigore). Un match pessimo quello dei biancorossi, confusionari e mai in partita che hanno lasciato il passo ad un ottimo Fabriano. I problemi visti settimana scorsa con il Grottammare si sono riproposti. In campo si &egrav...leggi
07/10/2019

"Voglia, passione e gol". A 39 anni è sempre bomber Daniele Api

Diciannove reti l'anno scorso, doppietta nel 2-2 contro il Barbara (sua ex squadra), Daniele Api (foto), 39 anni, è una certezza per l'attacco di ogni squadra. E da due annate lo è per il Moie Vallesina. Ha una carriera ultra ventennale e non ha affatto voglia di smettere. "La voglia, la passione, l'emozione di vedere il pallone ...leggi
02/10/2019

Tra vino e calcio, Terre del Lacrima la nuova sfida di mister Lattanzi

A Castelleone di Suasa non l'hanno fatto sindaco per un niente. A giugno scorso, quando è scoccata l'ora dell'addio dopo tre storiche stagioni culminate con il doppio salto dalla Terza alla Prima categoria, la società gli ha dedicato un commiato da libro Cuore. Ecco alcuni spunti della missiva: "Caro mister, la tua impronta rimarrà indelebile e ben riconosc...leggi
19/09/2019

"Osimana danneggiata dalla FIGC". Calendari, Campanelli sbotta

OSIMO. "Avevamo spiegato da tempo alla Figc che per le prime due-tre gare interne non era a disposizione il nostro stadio per i lavori di adeguamento e per questo avevamo chiesto di poter giocare più gare fuori casa a inizio campionato o almeno evitare quelle di cartello, invece le prime tre interne sono proprio contro Passatempese, Vigor Castelfidardo e Filottranese". Pro...leggi
04/09/2019

"A Castelfidardo c'è voglia di riscatto". Galli avverte l'Anconitana

Ha svolto 15 giorni la preparazione con il Fano, sembrava che ci potesse essere uno spiraglio per giocare in Serie C  - categoria già assaporata ai tempi della Sangiustese dieci anni fa -, poi l'accordo non si è concretizzato ("Ringrazio comunque la società per l'opportunità concessami, ho avuto modo di confrontarmi con giocatori forti")...leggi
03/09/2019

Ripescaggio in Eccellenza: la Filottranese scrive alla FIGC e aspetta

FILOTTRANO. In attesa di una cominicazione ufficiale da parte del Comitato Regionale Marche, va avanti la diatriba per il ripescaggio in Eccellenza dopo la mancata iscrizione da parte della Pergolese. Nel Comunicato Ufficiale del 23 Luglio, si è certificato che la prima squadra ad aver diritto di salire nel massimo torneo regionale fosse l'Atletico Azzurra Colli. ...leggi
31/07/2019

Svelato il Mister X nel centrocampo dell'Osimana: è Luca Pigini!

OSIMO. Svelato finalmente il nome del calciatore dell'Osimana inserito in elenco come MR. X. Si tratta di Luca Pigini (nella foto con il presidente Campanelli), nelle ultime 4 stagioni al Castelfidardo anche con la fascia di capitano. Un tassello importante per l'organico a disposizione di mister Ciattaglia in vista della prossima...leggi
29/07/2019

Dall'Eccellenza alla 1^ cat. La nuova geografia del calcio marchigiano

Con la mancata iscrizione della Pergolese al prossimo campionato di Eccellenza, che dovrà comunque essere ratificata dal Comitato Regionale, si modificherà anche la geografia dei vari gironi di Promozione e Prima categoria. Senza voler mancare di rispetto a nessuno, abbiamo provato a fare una simulazione su come potrebbero essere suddivisi gli org...leggi
25/07/2019

Filottranese tra 'color che son sospesi'... Baleani: "Siamo sereni"

FILOTTRANO. "Se arriverà l'Eccellenza saremo contenti perchè non l'abbiamo fatta mai, ma se disputeremo ancora il campionato di Promozione, sono sincero, va bene lo stesso". Il presidente della Filottranese Giorgio Baleani non si fascia la testa e vive l'attesa con filosofia. "Il nostro destino? Abbiamo appena presentato la squadra e il 15 lugli...leggi
18/07/2019


Ultima apoteosi della stagione: Moie Vallesina in Promozione!

Da Loreto Diego CartechiniAlle 18,54 del 22 giugno del 2019 l'urlo di gioia del Moie Vallesina che batte un rimaneggiatissimo Corridonia e vola in Promozione! Ultimo atto della stagione di Prima categoria, al "Salvo D'Acquisto" si affrontano per lo spareggio che decreterà l'ultima squadra che salirà nel campionato di Pr...leggi
22/06/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08565 secondi