Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


Zancocchia e il primo hurrà con il Montegiorgio: "Gioia immensa"

Classe 2001, elpidiense ma con trascorsi alla Samb, dove in estate ha svolto la preparazione agli ordini di Montero: "Una bella opportunità. Qui mi trovo benissimo: non mi aspettavo questo minutaggio finora"

MONTEGIORGIO. Pochi giri di lancette al "Carotti" e il Montegiorgio ha subito messo il timbro sulla gara che alla fine porterà tre punti importanti in casa rossoblu contro la Jesina. A mettere la firma, la prima in Serie D della sua carriera, il classe 2001 Nicolas Zancocchia (foto): elpidiense di nascita, proveniente dal settore giovanile della Samb su cui ripongono piena fiducia mister Baldassarri e il suo staff. Quello di Jesi sarà per lui un pomeriggio difficile da dimenticare.

Nicolas, sei al primo anno con i grandi ma arrivi da una big come la Samb. Raccontaci la tua carriera fin qui, passata anche per il ritiro estivo con Montero a Cascia.
"Il mio percorso da calciatore è iniziato con l’Elpidiense Cascinare fino alla categoria Giovanissimi, nel secondo anno di Giovanissimi sono passato alla Maceratese nella quale ho disputato il campionato Giovanissimi Nazionali e gli Allievi Regionali. Al secondo anno di Allievi mi sono trasferito alla Sambenedettese dove ho giocato sia con gli Allievi Nazionali che con la Berretti. Quest’estate la Sambenedettese mi ha dato l’opportunità di partire per il ritiro con la prima squadra allenata da Paolo Montero. Ringrazio la società e il mister per questa opportunità: in questo mese di ritiro ho potuto capire i meccanismi di una prima squadra e crescere notevolmente sotto molti punti di vista".

L'arrivo a Montegiorgio in estate, dopo aver fatto anche un torneo con la Juniores rossoblu. Come ti stai trovando con il gruppo?
"Il torneo che ho disputato quest’estate con il Montegiorgio mi ha permesso di mettermi in mostra e di conoscere la realtà di Montegiorgio, sin da subito mi sono trovato bene in quest’ambiente e soprattutto con i nuovi compagni che al mio arrivo mi hanno subito accolto nel migliore dei modi. Ringrazio anche il mister che mi ha fatto sentire subito a mio agio in questa nuova avventura. Non mi aspettavo sinceramente un minutaggio simile: visto che mi viene data questa opportunità spero di sfruttarla al meglio".

Quali sensazioni hai provato al momento del gol? Abbiamo visto che sei andato ad esultare con un piccolo tifoso in tribuna...
"Sono stato molto felice per il mio primo gol in serie D e l’unica cosa che ho pensato era andare sotto la tribuna dove erano presenti i miei familiari. Mi ha fatto piacere che anche un piccolo tifoso rossoblu è venuto ad esultare con me e con la squadra. La gioia grande per il gol ma la soddisfazione sono i tre punti conquistati e per la squadra che sta facendo bene".

Come è tecnicamente questo campionato di Serie D e quali differenze noti con quelli che hai finora disputato?
"Venendo da un settore giovanile ho notato che il livello di questo campionato di serie D è più alto non solo tecnicamente ma anche come intensità di gioco e c’é bisogno di lavorare sodo durante la settimana per farsi trovare pronti ad affrontare la partita".

Con quali compagni di squadra hai legato maggiormente e qual'è il clima che si respira nell'ambiente rossoblù?
"Ho legato con tutti i miei compagni. I più esperti aiutano noi giovani ad inserirci in questa categoria aiutandoci nella crescita anche grazie ai loro consigli sia in allenamento che in partita. Sono veramente felice per questo, cerco di seguirli sempre perché per giovani come me sono veramente molto utili. Il gruppo è unito, c’è voglia di fare bene e di raggiungere al più presto ciò che ci siamo prefissati".

L'obiettivo del Montegiorgio è la salvezza ed è chiaro. Quello personale di Nicolas Zancocchia quest'anno e per il futuro?
"Il mio obiettivo personale per quest’anno è di fare bene con il Montegiorgio aiutando la squadra a raggiungere la salvezza, lavorando sodo e cercando sempre di crescere. Adesso penso a far bene in questa stagione poi per il futuro si vedrà".

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Amandola-Cossinea-Castignano: l'incrocio della famiglia Di Lorenzo

Non sarà un fine settimana come gli altri quello che si appresta a vivere la famiglia Di Lorenzo, in vista della 13^ giornata nel girone D di Prima categoria. La squadra di papà Oliviero, da poche settimane sulla panchina dell’Amandola, sarà infatti di scena sul campo di Cossignano, città di origine della famiglia Di Lorenzo, n...leggi
06/12/2019

Highlander Natali: "Nell'ambiente Vis Faleria è tutto più semplice"

PORTO SANT'ELPIDIO. Nella Vis Faleria che sta dispuntando un campionato di assoluto rilievo nel girone E di Seconda categoria, brilla la stella di un calciatore che sembra aver bevuto alla fontana della giovinezza. Parliamo di Massimo Natali (foto) attaccante classe 1977, con una carriera scandita da un unico denominatore: il gol. Espe...leggi
03/12/2019


Gol in Eccellenza a 18 anni con la San Marco. Il sogno di Frinconi

SERVIGLIANO. Vittoria di grande importanza quella ottenuta sabato scorso dalla San Marco Lorese contro l'Atletico Azzurra Colli, un successo che rilancia la classifica del team di mister Morreale che, dopo un avvio stentato, sembra aver trovato il passo giusto. Protagonista dell'incontro la giovane mezzala classe 2001, Matteo Frinconi (foto), tornato a...leggi
12/11/2019

Quant'è bella giovinezza... Samuele Cisbani titolare a 16 anni

FERMO. Spesso nel calcio, specie dilettantistico, si a la tendenza a credere che lo spazio per i giovani sia sempre più limitato e si preferisca dare maggiore spazio all'esperienza piuttosto che alla gioventù. Potrebbe anche essere vero, ma è vero anche che quando le qualità sono evidenti, non c'è santo che tenga ed anche i più giovani trovano regolarme...leggi
07/11/2019

Salvi non ci sta: "Piccoli e all'esordio ma meritiamo rispetto!"

MONTERUBBIANO. Un avvio di stagione difficile per la Monterubbianese, che dopo lo storico approdo nel campionato di Promozione, e la vittoria all'esordio sul campo di Capodarco, si trova ora a fare i conti con una serie di sconfitte che l'hanno fatta precipitare in classifica. Abbiamo voluto sentire il parere del direttore sportivo Claudio Salvi...leggi
29/10/2019


Prima squadra d'Italia di rifugiati e asilanti iscritta alla FIGC!

FERMO. Punta sul sociale e sull'integrazione, ma punta anche a fare bene in campionato. La Save The Youths M.Pacini è una squadra composta da rifugiati, asilanti, volontari della Fattoria Sociale Montepacini e dello Sprar nata nel luglio 2018 e quest'anno iscritta al campionato di Terza categoria G (...leggi
25/10/2019

Bunker Monturano Campiglione: 0 gol subiti in 4 gare. Parla Isidori

Quattro partite sono 360', tra Eccellenza e Seconda categoria ci sono 12 squadre che hanno subito appena un gol: Porto d'Ascoli, Anconitana, Castelfidardo, Vigor Castelfidardo, K-Sport Azzurra, Cupramontana, Monserra, Real Cameranese, Real Porto, Montottone, Torrione e Spinetoli. Ma una, soltanto una, ha la casella dei gol incassati con scritto 0. Ed è p...leggi
08/10/2019

Tre gol e 9 punti: Leonardo Zira fa volare il Monturano Campiglione!

MONTE URANO. Diciannove anni, 5 reti nella passata stagione in Eccellenza con il Porto Sant’Elpidio e una Serie D conquistata sul campo negli spareggi nazionali per Leonardo Zira (classe 2000), attaccante elpidiense che è però ripartito in questa stagione dalla Promozione con la maglia del Monturano Campiglione...leggi
30/09/2019

Vinicius Fernandes Cardoso: ecco un esempio di integrazione nel calcio

I fischi a Lukaku a Cagliari, i cori contro Dalbert in Atalanta - Fiorentina che hanno costretto l'arbitro Orsato a interrompere la gara per tre minuti, insomma, il razzismo è ancora presente negli stadi italiani? In questo periodo si parla molto di immigrazione, razzismo e accoglienza, inevitabilmente anche il mondo del calcio già da tempo è coinvolto.Valenti...leggi
24/09/2019

Simone Mercorelli para un rigore e blinda la porta del Montegiorgio!

MONTEGIORGIO. Il gol del pareggio realizzato da un classe 2000 come Armin Nasic e un giovane numero uno che ipnotizza bomber Fioretti dagli undici metri. Buon punto del Montegiorgio in casa del Real Giulianova, firmato dalla prodezza di Simone Mercorelli, classe 2001, che diventa protagonista bloccando la conclusione dagli undi...leggi
23/09/2019

"Quota 200 gol e Casette d'Ete in alto". Doppio obiettivo di Panti

CASETTE D'ETE. L'anno scorso il Casette d'Ete buttò via il campionato di Seconda categioria alla penultima giornata perdendo incredibilmente in casa contro la Veregra, il San Claudio vinse, vinse anche l'ultima gara e volò in Prima categoria. Il Casette fu costretto a disputare i playoff, ma la storia-promozione si interruppe. Ovvio che la società ripone tu...leggi
16/09/2019

Leonardo Tacchini di primato in primato: stavolta fa poker!

A marzo stabilì un primato: con la maglia dell'USG Grottazzolina segnò per sei partite di fila (e tre regalarono 9 punti). Ora, alla prima giornata del campionato di Seconda categoria G, l'esterno d'attacco Leonardo Tacchini (foto, vedi scheda), classe 1...leggi
16/09/2019

Montegiorgio, sentenza Titone: "C'è entusiasmo ma prima quota 45"

MONTEGIORGIO. Aveva bagnato la prima ufficiale con una doppietta a Recanati in Coppa Italia ma con l’uscita prima del fischio finale per infortunio, ad Agnone era stato spettatore del successo corsaro del Montegiorgio ma ieri si è ripreso la scena (nel ruolo di ex di turno) realizzando il rigore decisivo che è valso il successo contro il Matelica...leggi
09/09/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10813 secondi