Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Andrea Pizzuti, il guardalinee eroe: "Così ho salvato quell'uomo"

Lavora come autista soccorritore alla Croce Verde di Morrovalle e Montecosaro, domenica era stato designato per Sassoferrato Genga - Marina. Al fischio finale un 71 enne crolla a terra per un attacco cardiaco: lui il primo a correre per praticargli le manovre di rianimazione. L'uomo è in Terapia intensiva ad Ancona

Il guardalinee eroe. Andrea Pizzuti (foto), 29 anni, di Montecosaro, arbitro e segnalinee della sezione Aia di Macerata, lavora come autista soccorritore alla Croce Verde di Morrovalle e Montecosaro. Domenica, insieme ai colleghi Matteo Santinelli di Bergamo e Daniele Cordella di Pesaro, era stato designato per la gara Sassoferrato Genga - Marina di Eccellenza, vinta 2-1 dagli ospiti. Al fischio finale, il dramma. "Ho sentito delle urla provenire dagli spalti, mi sono voltato e ho visto un uomo a terra", ha raccontato il guardalinee al Corriere Adriatico. Era un pensionato di 71 anni, ex giocatore ed ex dirigente del Marina, che continua a seguire la squadra dagli spalti. Il pubblico defluiva verso l'uscita quando l'uomo è stato colto all'improvviso da un attacco di cuore ed è crollato sui gradoni. Il primo a soccorrerlo è stato proprio Pizzuti, insieme a Fabrizio Fabretti, infermiere di Torrette e padre di un giocatore del Marina. "Come l'ho visto a terra, mi sono fiondato verso il cancello e ho chiesto al custode di farmi entrare in tribuna - ricorda il guardalinee -. Non era cosciente e in apparente arresto cardiaco. Subito abbiamo praticato le manovre di rianimazione, poi è arrivato anche un dirigente con il defibrillatore che, però, non scaricava perché mancava il ritmo defibrillabile. Così ci siamo alternati nel fare il massaggio cardiaco, fino a che il cuore ha ripreso a battere. Poi è intervenuto anche il 118 con la Croce Rossa, quando mi sono allontanato la situazione sembrava ancora grave. In seguito mi hanno riferito che il paziente aveva recuperato le funzioni vitali e aveva ripreso conoscenza mentre veniva trasferito al pronto soccorso di Fabriano". Il 71enne è stato trasferito all'ospedale regionale di Torrette, dove è stato sottoposto a un intervento nella clinica di Cardiochirurgia e ora è ricoverato in Terapia intensiva, sotto stretta osservazione dell'équipe medica. 

Print Friendly and PDF
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 26/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



COPPA ITALIA D. Tolentino in semifinale. "Vittoria dedicata a Paolo!"

Pineto - Tolentino 1-1 (5-6 dopo calci di rigore)Il Tolentino è tra le prime quattro squadre della Coppa Italia di Serie D. I cremisi trionfano ai calci di rigore contro il Pineto ed accedono in semifinale. La gara ai tempi regolamentari era terminata sull'1-1. Il vantaggio degli abruzzesi è firmato ad inizi...leggi
11/12/2019


"La Civitanovese deve lottare per il 1° posto". Profili vs Proculo...

A tre giornate dal termine del girone di andata il presidente della Civitanovese, Mauro Profili (foto a sx), giudica positivamente il rendimento della propria squadra. “Il cammino è buono - fa notare il massimo dirigente rossoblù - potevamo fare meglio, abbiamo sbagliato l’approccio in due partite, quella di Treia e con l’At...leggi
04/12/2019

Leonardo Curzi, che esordio! Para un rigore alla prima da titolare

MOGLIANO. Ha 21 anni, vive a Mogliano, ha fatto parte del vivaio dell'allora Moglianese senza mai giocare un minuto con la prima squadra. Dopo aver vinto i playout contro il Porto Potenza la società decise di non rifare la squadra e fu costretto di andare a giocare a Montegiorgio poichè era in atto una collaborazione tra i due paesi per il settore giovanile. ...leggi
26/11/2019

Massimo Ciocci, addio Cina: "Grande esperienza. Ora sono sulla piazza"

“I miei ex giocatori e i colleghi mi hanno fatto una grande festa quando sono ripartito per l’Italia. Ho lasciato un buon ricordo, quando lavori con i ragazzi il risultato passa in secondo piano. Sembra una frase fatta, ma è davvero così”. Massimo Ciocci è tornato in Italia, nella sua Corridonia. Dopo due anni tra...leggi
18/11/2019


Arbitro e giocatori con la stessa divisa! Ma queste regole chi le fa?

Tra le nuove regole che ogni tanto piovono sulla testa delle squadre dilettantistiche, questa volta vorremmo segnalarne una ai nostri affezionati lettori che crediamo sia tra le più cervellotiche. Da questa stagione i direttori di gara hanno l'obbligo di indossare la giacchetta di un solo colore, un verde tipo evidenziatore, che crediamo tutti abbiano av...leggi
11/11/2019


Saimon Carnevali giocatore totale! "Per me le maglie dall'1 all'11"

Attaccante, centrocampista, difensore e all’occorrenza portiere. Saimon Carnevali (foto), 40 anni compiuti, terminata l’esperienza con l’Aurora Treia ha deciso di rimettersi in gioco con la maglia della Folgore Castelraimondo (Seconda categoria F). Nella partita vinta con il Telusiano ha ritrovato anche la via della rete.“E&rsq...leggi
04/11/2019


"Fare il Ds a Macerata era il mio sogno: ora vinciamo il campionato"

MACERATA. “Fare il Direttore Sportivo della Maceratese era il mio sogno. Adesso che si è avverato, punto a vincere il campionato”. Jonathan Proculo (foto) non nasconde le ambizioni della Maceratese. “Secondo me dobbiamo fare attenzione solamente all’Atletico Ascoli – spiega Proculo a IGsport47 – Monturano Ca...leggi
23/10/2019


Arian e Giacomo Vrioni, quando il gol è un vizio di famiglia...

Il gol è un vizio di famiglia a casa Vrioni. Arian (foto a sinistra), attaccante del Fabiani Matelica, continua a fare gol nonostante i 38 anni compiuti (sua è la rete del 3 a 0 con il Mancini Ruggero Pioraco). Giacomo (foto centrale), 21 anni festeggiati da poco, gioca centravanti con il Cittadel...leggi
21/10/2019

Massimo Ciocci, cuore nerazzurro: non dimentica l'amico Alberto!

"Amici per sempre..." ha postato il 30 dicembre 2018. E in quella foto stava con Massimo Ciocci, ex golden boy dell'Inter (memorabile la sua doppietta nel 4-2 alla Roma del 27 marzo 1988), originario di Corridonia (MC). Nei giorni scorsi ha scosso tutti la vicenda personale di Alberto Rivolta, ex difensore dell’Inter dei record guidata da Giovann...leggi
15/10/2019

Le 900 panchine. Il Comandante Giuseppe Santoni sempre presente!

POTENZA PICENA. Quando si raggiungono le 900 panchine in carriera ed ancora c'è davanti una lunga strada da percorrere, significa che si è fatto e si sta facendo qualcosa di davvero importante. Nella gara del campionato di Promozione B di ieri tra Potenza Picena e Monterubbianese, Giuseppe Santoni (foto) ha potuto festegg...leggi
14/10/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13095 secondi