Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Eccellenza Girone unico 2018/2019


Prima di aggiungere i marcatori assicurati che siano presenti le rose di Trodica e di Loreto

Trodica 0 : 1 Loreto
 

Commento


A 5 giornate dal termine inizia lo sprint finale per conquistare i play off o evitare i play out ed il Loreto affronterà il finale di stagione contro le 5 rappresentanti della provincia di Macerata. Domenica inizierà dalla trasferta di Trodica, crocevia fondamentale per raggiungere la salvezza essendo la squadra allenata da Mobili in piena zona play out ed uscire imbattuti dal “San Francesco” per i gialloverdi vorrebbe dire fare un passo importante verso l’obiettivo prefissato ad inizio stagione ovvero la salvezza. La squadra di Moriconi dopo un inizio 2016 molto complicato, dalla vittoria casalinga con la Vigor Senigallia ha cambiato decisamente passo iniziando a macinare gioco e punti, 8 in quattro gare. All’andata il Loreto si impose per 2-1 grazie alla doppietta di Streccioni intervallata dal momentaneo pareggio di Di Francesco. Per le statistiche il Loreto non vince fuori casa dalla penultima di andata quando espugnò il “Martini” di Corridonia e Streccioni non mette il pallone in rete dall’ultima di andata contro l’Helvia Recina, mentre il Trodica pur venendo da un buon periodo di 4 risultati utili tra le mura amiche ha conquistato l’intera posta tre volte solo il Corridonia, fanalino di coda, ha fatto peggio con 2 vittorie. Nel Loreto assente l’under Scoppa, fermato un turno dal giudice sportivo, nel Trodica rientra Dall’Aquila mentre non dovrebbe essere dell’incontro, salvo recuperi dell’ultima ora, l’attaccante Storani. Fischio d’inizio alle ore 15,00 da parte dell’arbitro De Martino di Napoli assistito da Bejko di Jesi ed Alesi di Ascoli Piceno.

Giovanni Pespani